Cerca

Club Milano-Lecco Under 15: De Giosa e Locati trascinatori, pari spettacolare in via Graf

187be405-302f-4e9a-8e93-affc70c01a8f
Club Milano e Lecco danno vita ad una gara spettacolare ricca di gol e di occasioni da gol che termina 4-4. Per i padroni di casa spicca la doppietta di De Giosa, mentre per i blucelesti spiccano le prestazioni di Locati e del subentrato Ceola. Il match è stato giocato con molto agonismo e pressing in mezzo al campo, che non ha permesso agli attacchi di creare molte occasioni tramite giro palla. I biancorossi guidati dal tecnico Rufo riescono a rimontare lo svantaggio iniziale di 0-2 arrivato nei primi dieci minuti di gara, dando prova di carattere e spirito di sacrificio, giocando un ottimo primo tempo, grazie soprattutto alle giocate di Vaccarella e De Giosa (autore di una splendida doppietta). I blucelesti del Lecco non riescono a ritrovare il vantaggio dopo la rimonta subita, nonostante un secondo tempo giocato quasi interamente nella metà campo avversaria ed il gol del 3-3 trovato nei primissimi minuti del secondo tempo. Dall'altra parte il gol del nuovo vantaggio di Dalla Libera al quarto d'ora della ripresa non è bastato ai padroni di casa, che sono stati raggiunti sul risultato definitivo di 4-4 dalla punizione di Ceolo a quindici minuti dal termine. Nonostante la contro rimonta subita, per i padroni di casa si tratta di un ottimo risultato arrivato contro una squadra molto forte. Rimonta biancorossa. Il match inizia con entrambe le squadre molto aggressive sul portatore di palla per ripartire velocemente in contropiede, cogliendo la difesa impreparata. Il Lecco riesce a recuperare fin da subito palloni e dal primo calcio d'angolo al 2' del match nasce il gol del vantaggio con Mapelli che svetta in area sul cross calciato da Bonalume e di testa infila il portiere Vignati. Gli ospiti prendono fiducia e riescono ad eludere il pressing avversario con ottime triangolazioni. Da un azione manovrata arriva il gol del doppio vantaggio bluceleste al 7' con Mapelli che entra in area dalla fascia destra e serve al centro Locati, che con un pregevole pallonetto anticipa l'uscita di Vignati mettendo la sfera in fondo alla porta. I padroni di casa non demordono e al primo affondo in attacco trovano il gol del 1-2 al 9' con una bella azione di De Giosa che, partendo dall'out di sinistra, salta due uomini e con un meraviglioso destro a giro dal limite dell'area trova l'incrocio dei pali difesi da Koco. Entrambe le formazioni nella fase centrale del primo tempo attuano un pressing aggressivo che vede le linee mediane recuperare molti palloni. Gli ospiti si rendono più pericolosi grazie alla qualità di Bonalume e Locati in attacco, che con alcune azioni personali creano qualche apprensione alla retroguardia, soprattutto al 13' con Vignati che si supera sul tiro rasoterra da distanza ravvicinata di Bonalume, con un intervento felino. I rossoneri riescono ad arrivare nei pressi dell'area di rigore avversaria, soprattutto sulla fascia destra con Bellomo che riesce a creare buone combinazioni con il terzino Galasso. Al 22' arriva il gol del pareggio su una situazione di contropiede, con la retroguardia ospite mal piazzata che permette a De Giosa di servire Vaccarella al centro dell'area che conclude con freddezza sotto la traversa. Il Lecco continua ad imporre il proprio gioco grazie alla qualità degli attaccanti e all'aggressività dei centrocampisti Wade e Frigerio che non tirano mai indietro la gamba. Da una palla recuperata nasce il gol del 3-2 al 32' che completa la rimonta per i padroni di casa: Galasso serve in profondità De Giosa che protegge il pallone e riesce a servire Vaccarella, che a sua volta serve Dalla Libera che trova in area De Giosa che tira e segna superando un non impeccabile Koco. Pressione Lecco. Gli ospiti rientrano in campo aumentando la pressione sui centrocampisti ed i difensori riuscendo a recuperare molti palloni e ad alzare il baricentro. Come in occasione del primo tempo, sul primo calcio d'angolo arriva il gol del Lecco: al 3', sul cross di Pasina, Gianola colpisce di testa tutto solo in area di rigore trovando la sfortunata autorete dei padroni di casa, con la palla che, dopo aver colpito il palo, colpisce la schiena del subentrato Pedotti, che involontariamente infila palla nella propria porta. I padroni di casa faticano a ripartire nella ripresa, ma riescono a sfruttare un rimpallo al limite dell'area avversaria al 8' tra Vaccarella e Gualtieri, sul quale arriva lestamente Dalla Libera che di prima intenzione trova con il destro un bellissimo tiro a giro che si insacca due dita dal palo, portando nuovamente in vantaggio ii suoi sul risultato di 4-3. Gli ospiti dopo il quarto gol subito riescono a chiudere il Club Milano nella propria trequarti creando diverse potenziali occasioni, fermate ottimamente dalla coppia centrale Renelli e Biglieri. Su calcio di punizione dal limite dell'area al 22' arriva il gol del 4-4 con Ceola, che sorprende Pedotti sul suo palo trovando l'angolo basso della porta con un bel rasoterra. Il Club Milano prova in alcuni momenti a colpire di nuovo in contropiede, ma vengono fermati puntualmente da ottimi interventi da ultimo uomo di Gualtieri che toglie le castagne dal fuoco in più occasioni. Gli ultimi minuti di partita vedono gli ospiti cercare il gol del vantaggio con lanci lunghi per sfruttare la fisicità dei suoi giocatori, senza trovare tuttavia opportunità degne di nota. Il secondo tempo ha visto molti falli commessi da entrambe le squadre che hanno spezzato in molti frangenti il ritmo del gioco.

IL TABELLINO

CLUB MILANO - LECCO 4-4 RETI: 2' Mapelli (L), 7' Locati (L), 9' De Giosa (C), 22' Vaccarella (C), 32' De Giosa (C), 3' st aut. Pedotti (L), 8' st Dalla Libera (C), 22' Ceola (L). CLUB MILANO (4-2-3-1): Vignati 6.5 (1' st Pedotti 6(22' st Krunic sv)), Galasso 6.5, Renelli 6.5, Biglieri 6.5, Meroni 6 (5' st Signani 6), Lattanzio 6.5, Dalla Libera 7.5, Cannatà 6.5, Bellomo 6.5, De Giosa 8 (1' st Skreli 6), Vaccarella 7. All. Rufo 7. LECCO (4-2-3-1): Koco 6 (10' st' Endrizzi 6), Conconi 6, Veronelli 6.5 (10' st Dugo 6), Frigerio 6.5 (10' st Gualtieri 6.5), Gini 6 (9' st Ambrogio 6), Gianola 6.5, Mapelli 7 (Salastri 6), Wade 6.5, Locati 7, Bonalume 6.5, Pasina 6 (9' st Ceola 7). All. Tedoldi 6.

LE PAGELLE

CLUB MILANO Vignati 6.5 Incolpevole sui due gol subiti a freddo. Bravo nelle uscite e tiene in vita i suoi grazie alla bellissima parata su Bonalume a metà del primo tempo. 1' st Pedotti 6 Sfortunato in occasione del'autogol ad inizio secondo tempo. Si fa sorprendere sul primo palo sulla punizione del 4-4 però risponde bene parando ottimamente un tiro dalla distanza di Bonalume ed effettuando qualche buona uscita. 22' st Krunic sv Galasso 6.5 Partita solida del terzino destro che contiene bene le iniziative sia di Mapelli sia di Pasina. Da un suo bel passaggio in profondità nasce il gol del 3-2. Nel secondo tempo soffre insieme alla difesa e si destreggia bene. Renelli 6.5 Contiene bene le iniziative di Locati, soprattutto in velocità dove si dimostra un osso duro. Sale di livello nel secondo tempo dimostrando ottima concentrazione. Biglieri 6.5 Gioca con un po' di tensione nel primo tempo, soffrendo le iniziative avversarie. Nel secondo tempo gioca egregiamente arrivando per primo su molti palloni alti e chiudendo le linee di passaggio in profondità anche in maniera spettacolare. Meroni 6 Soffre le iniziative di Mapelli nei primissimi minuti di gara, ma riesce a prendergli le misure dopo poco tempo. Spinge poco ma difende con ordine anche su Pasina nel finale del primo tempo. 1' st Signani 6 Ha l'arduo compito di difendere su Bonalume nel secondo tempo, soffrendo il suo ottimo controllo di palla e la sua velocità. Non molla un centimetro riuscendo anche a fermare le iniziative del numero 10 avversario in qualche frangente. Gioca discretamente il pallone senza mai perderlo. Lattanzio 6.5 Gioca bene davanti alla difesa recuperando una buona quantità di palloni e offrendo qualche buon passaggio in profondità. Non smette mai di correre e aiuta la squadra nei minuti finali per non subire gol. Dalla Libera 7.5 Ottima partita per il centrocampista che aiuta bene in difesa e si propone con coraggio in attacco. Serve l'assist per il secondo gol di De Giosa creando superirità numerica in contropiede e segna un bellissimo gol a giro nel secondo tempo che dà l'illusione della vittoria per il Club Milano. Cannatà 6.5 Gioca da titolare con un'insolita maglia n.20 ma dimostra di non essere una riserva ringhiando sulle caviglie degli avversari. Commette alcuni falli duri ma riesce anche a subirne permettendo alla squadra di rifiatare. Raddoppia intelligentemente sugli attaccanti recuperando palloni. Bellomo 6.5 Mette apprensione alla retroguardia nel primo tempo con le sue sgroppate sulla fascia destra, dimostrando anche di avere una buona proprietà di dribbling. Nel secondo tempo tende ad accentrarsi per tagliare il campo e mettere in confusione la difesa ma non riesce a trovare lo spunto per l'assist. De Giosa 8 Doppietta per l'attaccante che dimostra di avere un piede ottimo con la conclusione del 1-2 che si insacca sotto l'incrocio e killer instict in occasione del gol 3-2. In mezzo ai due gol segnati dimostra anche altruismo servendo l'assist per il meglio piazzato Vaccarella per il gol del pareggio. Vaccarella 7 Gioca da prima punta ed è il leader tecnico della squadre insieme a De Giosa. Nel primo tempo segna con una conclusione forte e precisa sotto la traversa. Nel secondo tempo ha meno palloni giocabili a disposizione ma guadagna falli preziosi per portare a casa il pareggio. All. Rufo 7 Mette in campo una squadra che sa come colpire in contropiede con pochi passaggi e trova tre gol nel primo tempo dopo i gol iniziali del Lecco che facevano presagire una brutta mattinata per i suoi. Ha solo quindici giocatori a disposizione ed effettua i cambi nel momento giusto mantenendo la squadra compatta nel secondo tempo. LECCO  Kuco 6 Alterna buone parate in uscita ad alcune incertezze, come in occasione del gol del 3-2 dove poteva fare qualcosa in più. Dà sicurezza al reparto chiamando le marcature e motivando tutti i compagni con costanza. 10' st  Endrizzi 6 Non subisce tiri in porta e si deve limitare ad eseguire qualche uscita tra i pali e rinviare in maniera precisa sulla testa degli attaccanti. Conconi 6 Gioca come terzino destro dimostrandosi sicuro con il pallone tra i piedi e sganciandosi in attacco per creare superiorità numerica. Soffre in difesa le iniziative di De Giosa che riesce sempre ad avere la meglio nell'uno contro uno. Veronelli 6.5 In difesa è praticamente insuperabile nel primo tempo sulla sua zona di competenza. Soffre in alcune circostanze le iniziative di Bellomo senza mai concedere occasioni. 10' st Dugo 6 Si occupa di mantenere la posizione in fase difensiva e contrasta bene le iniziative che arrivano dalle sue parti. Frigerio 6.5 La sua fisicità lo aiuta nel vincere i contrasti aerei e vincere i contrasti a centrocampo. Non arriva mai alla conclusione ma serve buoni passaggi ai compagni per iniziare l'azione. 10' st Gualtieri 6.5 Un muro in difesa. Sempre puntuale negli interventi e non butta mai il pallone anche in situazioni da ultimo uomo, dimostrando grande sicurezza nel ruolo di difensore centrale. Gini 6 Bravo a difendere a difesa schierata con contrasti degni di nota, soffre in occasioni di contropiede dove si fa trovare fuori posizione in diverse occasioni. 9' st Ambrogio 6 si destreggia bene in mezzo al campo fermando le ripartenze degli avversari rimanendo ben piazzato davanti alla difesa Gianola 6.5 Mezzo voto in più rispetto al compagno di reparto in quanto ha propiziato il gol del 3-3 con un bellissimo stacco di testa. Nel secondo tempo sale di livello in difesa, aiutato dalla presenza di Gualteri. Mapelli 7 Gioca un primo tempo superlativo segnando il gol del 0-1 e fornendo l'assist a Locati per lo 0-2 dopo una bella azione sulla fascia sinistra. Combina buona velocità ad un buon dribbling che gli permettono di saltare l'uomo e creare occasioni. 10' st Salastri 6 Ha dei buoni spunti sulla fascia sinistra nonostante la buona marcatura di Galasso ma non riesce a trovare l'assist dopo aver saltato l'uomo. Wade 6.5 Un pitbull il mezzo al campo, commette falli duri e ne subisce altrettanti. Corre per tutta la partita e difende al massimo delle sue possibilità. Arriva anche al tiro in un paio di occasioni risultando impreciso. Locati 7 Ottima partita giocata dal centravanti che è lesto in occasione del 0-2 a segnare con un bel pallonetto ad anticipare l'uscita del portiere. Non ha altre occasioni nel match ma con ottima tecnica riesce a far salire i suoi in tante occasioni. Bomalume 6.5 Il numero dieci sfoggia le sue qualità tecniche e fisiche spezzando i costanti raddoppi della difesa. Sbaglia nel primo tempo la chance per segnare il 1-3 che forse avrebbe cambiato la sorte del match. Pasina 6 Gioca sulla fascia sinistra l'inizio del match con buone progressioni palla al piede e offrendo buoni passaggi agli attaccanti. Cala nel finale del primo tempo non trovandosi a suo agio sulla fascia destra. 9' st Ceola 7 Gioca un ottimo secondo tempo a centrocampo risultando il metronomo della squadra. Calcia molto bene i calci piazzati e da una punizione dal limite dell'area trova il gol che evita la sconfitta per i suoi.
  Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400