Cerca

Alpignano-Volpiano Under 15: Bitto showman da bis e assist, Leccese in gol nel tripudio biancazzurro

Leccese e Bitto

Thomas Bitto e Luca Leccese

Ci si aspettava questa risposta dall'Alpignano nel Torneo All Stars. Dopo il pareggio di settimana scorsa con il Gassino, i ragazzi di Alessandro Campasso avevano un compito preciso: dominare, segnare e chiudere la partita. Ed effettivamente i biancazzurri non hanno deluso domando il Volpiano 2006 con il risultato di 3-0. Le foxes hanno pagato un primo tempo dove hanno faticato a respingere il centrocampo dell'Alpignano e solo nella ripresa sono riusciti a creare qualche pericolo nell'area avversaria, grazie all'ingresso di Maichol Sbarra. Nei biancazzurri invece spazio allo showman Thomas Bitto autore di una doppietta e a Luca Leccese nella ripresa. One-man show Bitto. L'Alpignano entra in campo con il piglio di chi vuole dettare i ritmi della panchina. Il primo tempo si apre con una cavalcata dei ragazzi di Campasso sulla sinistra, con protagonista Edoardo Esposito: la sua progressione arriva fino all'area di rigore, ma Di Marco interviene prontamente in scivolata. Al 5' è Matteo Baschirotto ad avanzare sul fronte opposto, pescando con un bello scambio sull'esterno Thomas Bitto, che arriva fino a fondo campo per mettere poi in mezzo all'area un traversone, la palla arriva fino ad Esposito, che manca di poco il tempo. Bitto, con il numero 11 sulle spalle, sembra molto ispirato e prova a farsi vedere tra le linee, ma viene respinto dal Volpiano e chiuso da Matteo Mesiano, che si immola. Ma il Volpiano non può resistere a lungo con questo Bitto indiavolato: lo spunto al 9' parte da Francesco Guzman che si allarga sulla destra e cerca ancora una volta il numero 11, che inizia una serpentina in area tra Negro e Di Giorgio, poi conclude con uno splendido destro morbido sul secondo palo, alle spalle di Jones. 1-0 Alpignano, che continua a gestire il pallino del gioco, grazie al gran lavoro di Gabriele Pomero in mezzo al campo. È proprio Pomero che apre sulla sinistra per un'altra chance ghiottissima, che termina con il colpo di testa alto di capitan Guzman. Il Volpiano invece fatica a farsi vedere dalle parti di Oldani: Niccolò Avenati porta palla in avanti, ma gli spunti per Pietro Imbergamo e compagni vengono prontamente bloccati dalla difesa dell'Alpignano. Al 18' però le foxes sono brave a salvarsi da un grosso rischio quando Bitto sfonda sulla destra, dopo aver avuto la meglio su Lorenzo Di Giorgio, e viene bloccato dal provvidenziale intervento di del vice capitano Matteo Mesiano. Subito dopo arriva il moto d'orgoglio con Imbergamo, che prova a impensierire l'Alpignano liberando il tiro dalla distanza, ma non inquadra bene lo specchio della porta. Poco dopo l'ultima occasione del primo tempo. Il Volpiano riesce a guadagnarsi un corner, che però non sfrutta; sulla ripartenza Pomero lancia in profondità Bitto, involato verso l'area: l'idea è ottima, ma il lancio è troppo lungo e Jones ci arriva prima del numero 11. Leccese e ancora Bitto: 3-0. Tornati in campo è ancora l'Alpignano a fare la partita. Nei primi secondi Guzman arriva vicino alla conclusione, riuscendo a trovare un varco tra Di Marco e Mesiano, ma non arriva alla conclusione e scarica sulla garanzia Bitto, che con un'altra serpentina (specialità di giornata) arriva al tiro, murato. I biancazzurri hanno imparato a loro spese che lasciare aperto un match può essere pericoloso e provano a più riprese, con Guzman e Baschirotto su punizione, a mettere in difficoltà Alberto Codres, subentrato a Jones tra i pali delle foxes. Con la ripresa però l'equilibrio inizia a variare, il Volpiano è più propositivo e il merito è di Maichol Sbarra, che con la sua velocità costringe Baschirotto, terzino dai polmoni d'acciaio dell'Alpignano insieme ad Algarotti, a una partita più di copertura. Ed è proprio Sbarra, appena entrato, a trovarsi nella posizione di poter far male all'Alpignano quando si trova a tu per tu con Oldani, nell'unico momento in cui la difesa di Campasso è sbilanciata: la conclusione però è centrale e il portiere la blocca. Il 2-0 dell'Alpignano arriva intorno alla metà della ripresa. Bitto indossa i panni dell'assistman questa volta e lancia in avanti Luca Leccese (subentrato a Guzman) che dimostra il suo fiuto da bomber con un diagonale destro chirurgico sul secondo palo. Il Volpiano sembra subire meno il contraccolpo e ci riprova con Sbarra, bloccato però dal palo prima che Oldani possa lanciarsi in tuffo. Al 24' arriva la parola fine. E chi può metterla se non Thomas Bitto? Questa volta è lui a essere lanciato in profondità per l'uno contro uno con Codres: il suo destro, morbido ma angolato, fa gonfiare la rete per il definitivo 3-0.

IL TABELLINO

ALPIGNANO-VOLPIANO 3-0 RETI: 9' Bitto (A), 17' st Leccese (A), 24' st Bitto (A). ALPIGNANO (4-2-1-3): Oldani 6.5, Baschirotto 7, Algarotti 7, Garnone 6.5 (11' st Sturiale 6.5), Solavagione 7, Rizzato 6.5, Esposito 6.5 (8' st Sciarrotta 6.5), Centinaro 7, Guzman 7 (16' st Leccese 7), Pomero 7 (15' st Carnevale 6.5), Bitto 8. All. Campasso 8. Dir. Del Do Daniela - Centinaro. VOLPIANO (4-3-1-2): Jones 6 (1' st Codres 6), Di Marco 6.5 (9' st Murtinu 6), Negro 6, Mesiano M. 7, La Scala 6, Di Giorgio 6.5, Sette 6 (1' st Romano 6), Randazzo 6 (1' st Nardi 6), Imbergamo 6.5, Avenati 6.5 (1' st Sbarra 7), Carola 6 (1' st Muntean 6.5). A disp. Notarrigo. All. Vogliotti 6. Dir. Di Giorgio.

LE PAGELLE

ALPIGNANO Oldani 6.5 Nel primo tempo non è praticamente mai impegnato, nel secondo invece Sbarra lo costringe a stare più attento. Classe 2007, sulle due conclusioni del numero 16 del Volpiano fa muro e tiene la porta inviolata. Baschirotto 7 Il dialogo con Bitto è propositivo e spesso il terzino destro cerca il compagno con un meccanismo perfettamente rodato che crea tanti pericoli a destra. Nella ripresa è chiamato a una prova più di difensiva per limitare Sbarra e fa bene. Algarotti 7 È veloce e scattante in qualsiasi occasione. La sua è una dote che riesce a sfruttare sia per dare benzina all'azione offensiva sia nei recuperi difensivi. Sui calci piazzati è infine un jolly che può essere usato. Garnone 6.5 L'intesa con Pomero c'è, e insieme al compagno di reparto prendono il controllo del centrocampo, lasciandone poco per la manovra alle foxes. 11' st Sturiale 6.5 Subentra con il piglio giusto, inserendosi nelle trame di gioco create dai compagni fino a quel momento. Solavagione 7 Nel primo tempo non è costretto a interventi di particolare spessore, ma gestisce con sicurezza la costruzione dal basso insieme a Centinaro. Nella ripresa lui e il compagno di reparto alzano l'asticella neutralizzando sul nascere il tentativo di rivalsa delle foxes. Rizzato 6.5 Fa buon filtro davanti alla difesa, dimostrando personalità e sicurezza, le stesse che oggi l'Alpignano ha dimostrato per tutti i 60'. Prova di grande solidità la sua. Esposito 6.5 Si fa subito vedere nelle prime battute del primo tempo, poi il fronte sulla sinistra diventa meno propositivo di quello sulla destra. Spostato sul frangente opposto a fine primo tempo torna in luce e si rende pericoloso. 8' st Sciarrotta 6.5 Entra carico, pronto a contribuire alle azioni offensive e determinato. Si mette a disposizione dei compagni per ottenere la massima resa. Centinaro 7 Come nel caso di Solavagione, il primo tempo non lo vede molto impegnato. Lui, in ogni caso, si incarica della costruzione dal basso e lo fa con grande sicurezza, contenendo Imbergamo allo stesso tempo. Dietro è una certezza, come dimostra quando Sbarra rischia di creare pericoli: dalle sue parti non si passa. Guzman 7 Scalda i motori nel primo tempo, con il bel dialogo con Bitto da cui nasce il gol del vantaggio. Ha anche la possibilità di regalarsi la gioia personale, ma il suo colpo di testa finisce alto. Come al solito lavora di quantità e di qualità, capitano indomabile. 16' st Leccese 7 Il suo fiuto da bomber è ben noto ai tifosi dell'Alpignano e la rete che riesce a trovare oggi è fondamentale per il 2-0 della tranquillità. Da attaccante di razza fa quello che gli riesce meglio: segnare. Pomero 7 Ispirato nella costruzione in mezzo al campo, il numero 10 cerca aperture sia sulla destra che sulla sinistra permettendo all'Alpignano di veleggiare per tutto il primo tempo. Recupera tanti palloni e alza il baricentro dei suoi, diventando un perno. 15' st Carnevale 6.5 Non si fa trovare impreparato e alimenta anche lui le azioni biancazzurre, entrando subito nel vivo. Propositivo. Bitto 8 Che il n.11 sia in stato di grazia lo si capisce fin da subito. Diventa l'incubo delle foxes con le sue incursioni veloci e soprattutto con le sue serpentine in mezzo all'area. Torna a casa con un bottino che recita doppietta personale e assist per il gol di Leccese. Di più non gli si può chiedere, fenomenale. All. Campasso 8 Se contro il Gassino poteva rimproverare ai suoi di non aver chiuso la partita, oggi torna a casa con la consapevolezza di aver visto in campo un Alpignano costante, determinato e cinico. Una prova convincente su cui costruire il resto del torneo All Stars. VOLPIANO Jones 6 Sul primo gol di Bitto può fare davvero poco, per il resto rimane attento di fronte ai tentativi dell'Alpignano per evitare un parziale più pesante. 1' st Codres 6 Come il compagno che sostituisce cerca di stare concentrato di fronte ai tiri biancazzurri. Sul gol di Leccese non può arrivarci, in quello di Bicco non è premiato dall'uno contro uno. Di Marco 6.5 Sulla destra riesce a prendere le misure ad Esposito dopo un avvio in cui il n.7 dell'Alpignano sembrava poter creare molti pericoli, rendendosi protagonista con una scivolata provvidenziale. Soffre con i suoi, ma tiene botta. 9' st Murtinu 6 Il suo duello nella ripresa è con Bitto, oggi un cliente davvero ostico. Prova a limitarlo come può, cercando il sostegno del reparto arretrato. Negro 6 Il duello con Bitto è sfiancante e lascia poche energie, nonostante lui provi in tutti i modi a dargli del filo da torcere. Partita di sofferenza. Mesiano M. 7 Quando Bitto supera Di Giorgio al 17' e si invola verso Jones da solo, la rete sembra la conseguenza più ovvia. Mesiano però sale in cattedra con un intervento di recupero che vale una rete segnata per i suoi. L'ultimo a mollare. La Scala 6 In mezzo al campo fatica a trovare le misure, soffrendo il fraseggio dell'Alpignano. Per questo motivo rimane un po' ingabbiato e limitato nella manovra. Di Giorgio 6.5 Raddoppia su Bitto per aiutare Negro a destra a dimostrazione di una prova altruista e generosa da parte del difensore del Volpiano. Come Mesiano è l'ultimo a tirarsi indietro. Sette 6 Prova a farsi vedere sulla destra e si mette in luce con qualche scambio con Imbergamo, ma sbatte contro il muro di Centinaro e Algarotti, fatica a sfondare. 1' st Romano 6 Anche per lui si prospetta un compito difficile, entra in campo nel tentativo di aiutare la squadra dando più peso in mezzo al campo. Randazzo 6 Partita tosta e dispendiosa, sfondare e recuperare metri in avanti diventa difficile. A volte risente della morsa biancazzurra, che lo costringe a rivedere i suoi passi. 1' st Nardi 6 Si inserisce nelle trame di gioco, cercando di dare maggior peso in mezzo al campo. È una lotta dura, ma prova a inserirsi. Imbergamo 6.5 Non trova la via del gol essendo anche lui imbrigliato, ma in un primo tempo difficile è il solo a provarci dalla distanza. Nella ripresa arretra di qualche metro e prova a ispirare Muntean e Sbarra, risultando più propositivo. Avenati 6.5 Prova a far salire la squadra, cercando delle aperture sia a destra che a sinistra. Spesso è chiuso, ma da parte sua la volontà di provarci a ripetizione rimane. 1' st Sbarra 7 Il suo ingresso dà linfa vitale al Volpiano e gli conferisce un maggior peso offensivo. Grazie alla sua corsa costringe Baschirotto a una partita più difensiva. L'occasione più grande si infrange su Oldani, ma ciò non toglie l'impatto che ha avuto sulla partita. Carola 6 Baschirotto si rivela da subito un ostico cliente con cui avere a che fare. Murato, riesce a rendersi poco pericoloso sotto porta. 1' st Muntean 6.5 Con Imbergamo leggermente arretrato gli spetta il ruolo di esterno alto sulla destra. Mette in campo energia e grinta, aiutando Sbarra sul versante opposto. All. Vogliotti 6 La partita, sulla carta, era ostica e il campo ha confermato il verdetto. Il Volpiano però sta impostando un lavoro di costruzione sulla squadra che porterà anche a partite più spregiudicate da parte delle foxes.

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Tutti i risultati del torneo All Stars, dalla Under 19 alla Under 14, sulla nostra App che puoi scaricare gratuitamente.

 
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400