Cerca

Pro Eureka-Lascaris All Stars Under 15: Super-Edwin e Simonetti regalano la semifinale ai bianconeri

Lascaris U15 - Edwin

Lascaris U15 - Edwin Obase

A Grugliasco si conclude 2-3 il quarto di finale del torneo All Stars tra Pro Eureka e Lascaris. I bianconeri partono fortissimo e dopo meno di dieci minuti sono già avanti di due reti grazie alla forza fisica straripante di Edwin Obase e al guizzo mancino di Simonetti. Nella ripresa i ragazzi allenati da Cristian Balice allentano il ritmo e vengono travolti da una reazione d'orgoglio della Pro. I cambi proposti dal tecnico Gabriele Davin sortiscono l'effetto desiderato e così Tornello prima e Zanzone poi, entrambi in campo da una manciata di minuti, riportano inaspettatamente il risultato in parità. Nel finale la partita è apertissima, con occasioni da una parte e dall'altra. La differenza la fa nuovamente la stazza e la lucidità sotto porta di Edwin che sfrutta un errore dei due centrali avversari e sigla il 2-3 a due minuti dal termine che fa impazzire Balice e trascina il Lascaris in semifinale. Lascaris, che avvio! I bianconeri guidati da Cristian Balice scendono in campo con un classico 4-3-3 a trazione offensiva: tra i pali si posiziona Lavina, Mammolenti terzino destro, capitan Nabih e Iovino difensori centrali, Italiano terzino destro; in mezzo al campo c'è Favilla, affiancato dai due interni di centrocampo Caputo e Bisi; il tridente è composto da Simonetti a destra, Peinetti a sinistra e Edwin centravanti. L'approccio alla gara dei ragazzi di Pianezza è fenomenale: tanta intensità, grande forza fisica nei duelli e un cinismo spietato con cui capitalizzano due palle gol in meno di dieci minuti. Il vantaggio lo sigla l'ariete Edwin che riceve palla al limite dell'area e, dopo essersi disfatto del suo diretto marcatore con un tunnel, non ha problemi a battere Rua con il piatto destro. Qualche giro di lancetta più tardi arriva il raddoppio: Favilli ruba palla poco oltre la propria area e parte in progressione; il numero 6 bianconero salta due avversari prima di allargare sull'out di destra per Simonetti che si accentra e lascia partire un mancino rasoterra sul palo corto su cui Rua non può nulla. Dopo il raddoppio la cattiveria agonistica dei ragazzi di Balice cala, così in avvio di ripresa ecco l'uno due micidiale della Pro che riporta il risultato in parità. A questo punto i bianconeri devono scuotersi per tornare in vantaggio e prenotare il posto in semifinale: il tecnico ricorre a diversi cambi per riportare fisicità e intensità, soprattutto in mezzo al campo, ma a risolvere una situazione che stava diventando decisamente spinosa ci pensa ancora il fuoriclasse con il nove sulla schiena. Cross da destra di Adamo, da poco dentro al posto di Iovino, su cui i due centrali della Pro bucano l'intervento concedendo a Edwin una palla solo da spingere dentro dal limite dell'area piccola. Al triplice fischio è festa Lascaris; il trofeo a questo punto non è più così lontano. Pro, non basta un gran secondo tempo. Il tecnico Gabriele Davin sceglie di schierare i suoi con un 4-3-1-2 che dovrebbe garantire nelle intenzioni la superiorità numerica in mezzo al campo: Rua estremo difensore, Garavaglia terzino sinistro, Rebotti terzino destro, Tortella e Cena difensori centrali; Canales Flores in cabina di regia a centrocampo, Cotroneo e Passuello mezze ali; Gallo trequartista a sostegno degli attaccanti Caforio e Sado. Il primo tempo della Pro è assolutamente da dimenticare: gli avversari vanno subito avanti di due gol e per l'intera durata della prima frazione sembrano superiori e in controllo in ogni zona del campo. Davin è consapevole che nel secondo tempo ci sarà bisogno di una scossa per provare a ribaltare il risultato. Nella ripresa il tecnico decide di buttare subito dentro Tornello e Zanzone, sostituendo Sado e Cotroneo; passano poco più di 10 minuti e proprio i due ragazzi dentro da poco trovano i gol che ci regalano un finale di partita incerto e entusiasmante. I due episodi dei gol sono frutto di un atteggiamento più aggressivo dei ragazzi in maglia rossa: due palle giocate profonde dalla difesa su cui i difensori bianconeri non si fanno trovare posizionati bene concedendo l'uno contro uno con il portiere ai due subentrati della Pro, entrambi freddissimi nel battere il portiere avversario. A questo punto della gara l'inerzia psicologica della gare sembra essere tutta dalla parte dei ragazzi di Davin, che però abbassano il baricentro, accusano la stanchezza nei duelli fisici e a due minuti dal termine sono costretti a capitolare sotto di colpi di Edwin e compagni. Finale agrodolce per Davin e i suoi: da una parte il rimpianto di aver concesso un tempo agli avversari sbagliando approccio alla gara, dall'altra la grande reazione con cui erano riusciti a rimettere in piedi una partita che sembrava compromessa.

IL TABELLINO

PRO EUREKA-LASCARIS 2-3 RETI (0-2, 2-2, 2-3): 4' Edwin Obase (L), 8' Simonetti (L), 10' st Tornello (P), 11' st Zanzone (P), 23' st Edwin Obase (L). PRO EUREKA (4-3-1-2): Rua 6, Garavaglia 6, Rebotti 6.5, Tortorella 6, Cena 6, Canales 7, Caforio 6.5 (8' st Filomeno 6.5), Cotroneo 6 (1' st Tornello 7), Sado 6 (1' st Zanzone 7), Gallo 6 (8' st Dalessandro 6.5), Passuello 6. A disp. Dinu, Bellio, Garetto. All. Davin 6.5. Dir. Brunetto - Cena. LASCARIS (4-3-3): Lavina 6 (1' st Allegretti 6), Mammolenti 6.5, Italiano 7, Iovino 6.5 (18' st Adamo 6.5), Nabih 6.5, Favilla 7, Simonetti 7, Bisi 6.5 (16' st Sconfienza 6), Edwin Obase 7.5, Caputo 6.5 (20' st Rubini 6), Peinetti 6 (18' st Malavasi 6). A disp. Luongo. All. Balice 7. Dir. Nabih - Adamo. AMMONITI: 28' st Edwin Obase (L).

LE PAGELLE

Pro Eureka Rua 6 Non può nulla sui gol degli avversari; per il resto un paio di buone parate ma nessun intervento miracoloso. Rebotti 6.5 Si dà un gran da fare sulla corsia di destra; propositivo anche in fase offensiva. Garavaglia 6 Partita di grande concentrazione e attenzione nel marcare Peinetti. Tortorella 6 Non è facile gestire Edwin, specialmente nel gioco aereo; lui ci prova e talvolta riesce anche a portar via il pallone al bomber bianconero. Cena 6 Insieme al compagno di reparto cerca in tutti i modi di limitare lo strapotere di Edwin; prestazione complicata ma nel complesso sufficiente. Canales Flores 7 Tra i migliori dei suoi; mette sempre qualità nelle sue giocate e prova a mettere ordine nella mediana della Pro. Cotroneo 6 Gioca il primo tempo in cui i suoi sono in balia degli avversari; fatica a mettersi in mostra. 1' st Tornello 7 Entra in campo con il piglio giusto e trova immediatamente il gol che riapra la gara. Passuello 6 Ottima qualità palla al piede. Nel primo tempo fatica a trovare spazi utili; cresce nella ripresa. Gallo 6 Lavora tra le linee di metà campo e attacco cercando di fare da collante per la manovra offensiva dei suoi. 8' st Dalessandro 6.5 Anche lui, come gli altri subentrati, dà nuova linfa e imprevedibilità alla manovra della Pro. Caforio 6.5 Nel primo tempo è un po' in ombra; nella ripresa combina bene con Zanzone e lavora molto di sponda. 8' st Filomeno 6.5 Atteggiamento giusto da subentrato; combina bene con i compagni e lotta su tutti i palloni. Sado 6 Duella con Iovino su ogni pallone in uno scontro molto intenso fisicamente. 1' st Zanzone 7 Freddissimo davanti al portiere per il 2-2 che fa esplodere i tifosi della Pro. All.Davin 6.5 Primo tempo da dimenticare; nella ripresa i suoi ragazzi dimostrano grande carattere ma anche organizzazione tattica. Lascaris Lavina 6 Nessuna parata complicata; cerca quanto più possibile di giocare il pallone con i piedi per impostare l'azione dal basso. 1' st Allegretti 6 Incolpevole sui gol; bene in un paio di uscite e ottimo a disimpegnare con i piedi. Mammolenti 6.5 Molto concentrato, rischia pochissimo e non concede nulla agli avversari Italiano 7 Corre avanti e indietro sulla corsia di sinistra senza avvertire la fatica; propositivo anche in fase offensiva. Iovino 6.5 Centrale roccioso, chiude bene gli spazi e non fa girare il suo diretto avversario. 18' st Adamo 6.5 Si posiziona terzino destro e dal suo piede nasce il cross che porta al gol decisivo di Edwin. Nabih 6.5 Il capitano bianconero è il leader silenzioso della difesa; bene anche nel gioco aereo. Favilla 7 Davanti alla difesa detta i tempi della manovra dei suoi; lo strappo di 40 metri in occasione del gol del 2-0 è da vero centrocampista tutto fare. Simonetti 7 Parte largo a destra nel tridente e adora convergere sul mancino, come in occasione del gol del raddoppio. Bisi 6.5 Abbina bene qualità e quantità; fa sentire il suo contributo in entrambe le fasi. 16' st Sconfienza 6 Grande fisicità in mezzo al campo; entra per riportare forza in una mediana scarica. Caputo 6.5 Gioca con buona personalità ed è bravo a cambiare gioco quando gli spazi sono chiusi. 20' st Rubini 6 Lotta in mezzo al campo aggiungendo un po' di grinta nella fase finale della gara. Peinetti 6 Non pericolosissimo, ma mostra comunque una buona gamba e una buona tecnica individuale. 18' st Malavasi 6 Grande corsa; pressa su tutti i palloni ma non riesce ad avere chance per fare male. Edwin Obase 7.5 Sostanzialmente immarcabile; sbaglia qualche giocata ma è di un'altra categoria, come dimostrano i due gol messi a segno. All.Balice 7 Nel primo tempo i suoi ragazzi sono perfetti; poi un blackout ad inizio ripresa che rischia di costare carissima. Nel finale il carattere e la cattiveria trasmesse dal tecnico alla squadra fanno la differenza.    
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400