Cerca

Gassino SR-Cbs All Stars Under 15: finale per i rossoneri di Negro, non basta Cappellano a Piconeri

4605
È una Cbs agguerrita e mai doma. È una Cbs che va in svantaggio nei primi minuti, ma che inverte la rotta in tempo zero. Ma soprattutto è una Cbs da finale. I rossoneri di Matteo Negro mettono in mostra tutte le loro qualità nella semifinale del Torneo All Stars, battendo il Gassino con il risultato tennistico di 6-1. I rossoblù, che provano a impensierire i ragazzi di Negro, prevalentemente nel primo tempo, non riescono a fermare l'arrembaggio di una Cbs che con il passare dei minuti diventa impeccabile e si dovranno accontentare della finale per il terzo e quarto posto con il Chisola. Cappellano glaciale, ma la Cbs rimonta. Il primo tempo si apre con la sfida tra i due numeri 9: i rossoneri si affidano alle verticalizzazioni di Filippo Pia, da subito individuato dal Gassino come la maggior fonte di pericolo; per i rossoblù il perno offensivo è invece Jacopo Cappellano, coriaceo e veloce. Il primo ad essere determinante è Cappellano, che all'8' trova un buono spunto sulla sinistra, allargandosi per poi incrociare sul secondo palo con un diagonale mancino molto angolato, su cui Luca Tagliarini può poco. Il Gassino è avanti, 1-0. La risposta della Cbs non si fa attendere ed arriva proprio da Pia, che va al tiro dopo il confronto con Alessandro Bruno, ma Marco Colombo è attento e neutralizza l'azione con i guantoni. I rossoneri sanno di non dover concedere tempo e spazio al Gassino, così a salire in cattedra è Lorenzo Abela, che si mette in proprio e al 10' tira una sassata con il mancino che si insacca sotto la traversa e gonfia la rete: un gol imprendibile, una magia con cui il numero 11 si presenta al pubblico, e non sarà l'ultima. La partita sembra assestarsi sull'1-1, ma gli stravolgimenti sono sempre dietro l'angolo e questa semifinale non fa eccezione. La Cbs è ordinata, tanto nella manovra quanto nel contenimento di Cappellano, e diventa anche cinica. Succede tutto negli ultimi minuti della prima frazione. Pia guadagna un calcio d'angolo dopo il duello con Alessandro Savio, sugli sviluppi del corner ecco il colpo di testa di Simone De Luca. 120'' dopo, al 31', Abela avanza centralmente e serve proprio Pia, involato direttamente contro Colombo, con un filtrante: il nueve rossonero con il suo destro chirurgico sigla senza problemi il 3-1, risultato con cui si chiude il primo tempo. Spettacolo rossonero, è finale. Nella ripresa la Cbs è nel pieno della sua consapevolezza, il Gassino invece si affida agli spunti del solito Cappellano e con un Ilievski più inserito nelle trame offensive. Il tentativo di Victor Perotti dal limite dell'area dimostra che il Gassino non è pronto ad arrendersi, ma la volontà, in questo caso, non può niente contro l'esuberanza della Cbs. I rossoneri infatti rispondono subito con una grande occasione per Alessandro Pappalardo, che manca l'appoggio a due passi dalla porta, ostacolato però da una mischia in area del Gassino. Con l'uscita di Ali Osman Farag si ridisegna anche la difesa di Negro: Andrea Caprara si posiziona come terzino destro, Matteo Carboni e Simone De Luca fanno i centrali, Umberto Fucini si abbassa a terzino sull'out di sinistra. Il Gassino cerca un varco con Cappellano e Ilievski, ma al 20'  la Cbs dà lo strappo con un'iniziativa scritta e orchestrata da Pappalardo, che carica il destro dalla distanza e batte Colombo con un gran tiro per il 4-1. Da questo momento in poi la squadra di Piconeri perde il suo mordente e la Cbs può dilagare. Al 23' è tempo della seconda magia di Abela, incontenibile oggi: il suo sinistro a giro dalla distanza è una perla che vale il 5-1. Due minuti dopo arriva il turno di Daniele Pettè, che ribadisce in rete un passaggio calibrato, che gli arriva sui piedi a due passi dalla porta, un invito troppo ghiotto per poter essere sbagliato e che corona la vittoria rossonera. La Cbs può festeggiare e lo fa strappando un meritato accesso in finale: ad attenderla ci sarà il Lascaris.

IL TABELLINO

GASSINO SR-CBS 1-6 RETI (1-0, 1-6): 8' Cappellano (G), 10' Abela (C), 29' De Luca (C), 31' Pia (C), 20' st Pappalardo (C), 23' st Abela (C), 25' st Pettè (C). GASSINO SR (4-3-1-2): Colombo 6, Savio 6, Perotti 6.5 (11' st Raco 6), Castelli 6.5, Bruno 6, Cialdella 6.5, Marchioretto 6.5, Carella 6 (1' st Gradinari 6.5), Cappellano 7, Rindone 6, Ilievski 6.5. A disp. Rigoni, Corgnati. All. Piconeri 6. Dir. Rigoni. CBS (4-4-2): Tagliarini 6 (1' st Formato 6), Carboni 6.5 (23' st Bragardo sv), Caprara 7, Stiari 8, Osman Farag 7 (1' st Saracco 6.5), De Luca 7, Fucini 7, Cambareri 6.5, Pia 7.5 (18' st Pettè 7), Pappalardo 7, Abela 8. A disp. Barna. All. Negro 7.

LE PAGELLE

GASSINO SR Colombo 6 Fino a quando il Gassino è in partita riesce a restarlo anche lui. Quando il parziale si fa più pesante e la Cbs inizia a dilagare è meno attento. Savio 6 Si dedica anche lui al contenimento di Pia, aiutando la coppia di centrali Bruno-Cialdella. Più dedito alla fase difensiva che alla spinta. Perotti 6.5 Si sacrifica molto per sostenere la retroguardia, a inizio ripresa prova anche la conclusione dalla distanza per dare una scossa ai suoi. 11' st Raco 6 Entra propositivo, trova poco spazio di manovra con una Cbs sempre più padrona del campo. Castelli 6.5 Lotta in mezzo al campo, non tirandosi mai indietro al confronto. Anche nei momenti di maggiore difficoltà prova sempre a dire la sua, aspetto che dà peso alla sua prestazione. Bruno 6 Pia è un osso duro, ma Abela non è da meno. A inizio primo tempo riesce a limitarli di più, poi diventa difficile tenere alta la guardia. Cialdella 6.5 Mette tutte le sue energie nel confronto con Pia, che pressa i centrali quando ripartono da dietro. Fa dei buoni anticipi, soffre il crollo della ripresa anche lui. Marchioretto 6.5 Veloce e dinamico, si rivela un aiuto per il centrocampo dei rossoblù. Dà il suo contributo fino all'ultimo, senza darsi per vinto. Carella 6 Parte più avanzato, ma fatica a inserirsi tra Osman Farag e De Luca. Quando arretra si incarica di sostenere la linea di centrocampo. 1' st Gradinari 6.5 Ha mordente e grinta da vendere, cerca subito la conclusione dalla distanza per spingere il Gassino in avanti. Cappellano 7 Prende totalmente sulle spalle il peso dell'offensiva rossoblù. Si danna l'anima per trovare un varco e lo trova nello spunto che porta al gol dei vantaggi. È il pericolo numero uno per la Cbs e per questo viene accerchiato: nonostante ciò non molla un secondo, baluardo. Rindone 6.5 Dietro alle punte si occupa di trovare delle ispirazioni per le punte. Lavora senza sosta e dà linfa vitale con i suoi spunti a Cappellano. Ilievski 6.5 Nel primo tempo è un po' in ombra, nella ripresa però si accende improvvisamente e dà una grossa mano a Cappellano, addossandosi anche lui le conclusioni rossoblù. All. Piconeri 6 La sfida con la Cbs era impegnativa già sulla carta. Di buono porta a casa specialmente il primo tempo e il mordente della sua squadra fino al 3-1. Potrà lavorare sulla tenuta della ripresa. CBS Tagliarini 6 Sulla rete di Cappellano può davvero poco, i giochi sono fatti quando il numero 9 arriva alla conclusione. Per il resto è poco impegnato, si limita a tenere alta l'attenzione. 1' st Formato 6 Nessun grosso brivido neanche per l'ex Pozzomaina che ha poche occasioni per mettersi veramente alla prova. Anche lui rimane comunque concentrato. Carboni 6.5 Cappellano lo mette in difficoltà nei minuti iniziali della partita, in occasione del gol. Dimostra però subito la voglia di recuperare e si rende molto più propositivo in spinta. (23' st Bragardo sv) Caprara 7 Passa con facilità da terzino sinistro a terzino destro, cambia la fascia ma non la sostanza: partita di spessore, spinge, recupera e aiuta i compagni. Generoso, tecnico e affidabile. Stiari 8 Le qualità del centrocampista rossonero ormai non fanno più notizia. È il motore di questa Cbs e anche il suo cervello. Ha intensità, è precisissimo nei passaggi e ha una visione di gioco impressionante. Le sue intuizioni sono oro per la Cbs. Osman Farag 7 Veramente attento negli anticipi, non perde mai la lucidità. Inizialmente è il centrale a destra nella retroguardia, si inverte di posizione con De Luca dopo l'1-0 del Gassino, continua però a fare una prestazione di buon livello. 1' st Saracco 6.5 Si posiziona alla sinistra di Stiari in mezzo al campo. Fa della velocità il suo punto di forza, con il quale può rompere gli equilibri del match. Dinamico. De Luca 7 Inizia in salita e poi esplode. In occasione del gol di Cappellano poteva essere più attento, poi però si rifà con gli interessi segnando di testa la rete del 2-1, fondamentale per indirizzare la partita. Fucini 7 Nel primo tempo gioca come esterno di centrocampo, nella ripresa si abbassa a terzino sinistro, senza però mai far mancare il suo apporto in avanti. Partita di sacrificio. Cambareri 6.5 Dialoga bene con i compagni di reparto, contribuendo alla causa dei rossoneri con la sua costanza. Pia 7.5 Il Gassino vede in lui il pericolo maggiore e fa bene perché il numero 9 è in palla e non dà tregua alla retroguardia. La rete a fine primo tempo corona i continui tentativi da parte della punta. 18' st Pettè 7 Ci mette pochissimo ad andare in rete. Si fa trovare al punto giusto e al momento giusto, premiato con il gol che chiude la partita. Pappalardo 7 Snodo tra centrocampo e attacco. In mezzo lotta e recupera tanti palloni, poi ispira le incursioni offensive dei suoi. La rete, che crea e finalizza, è il giusto merito per la sua prova. Abela 8 Si inventa due magie con una naturalezza estrema. Ispira Pia con le sue aperture sulla destra, ma allo stesso tempo dimostra di essere un bomber d'eccezione. La personalità che ci vuole per prendersi carico di una squadra, alza l'asticella in questo match. All. Negro 7 La Cbs, tolta la sbandata iniziale, non mette in campo nessun punto debole e più passano i minuti più il campo lo dimostra. I suoi ragazzi arrivano alla finale con una prova di forza e contro il Lascaris potranno coronare il sogno della vittoria del Torneo.

IN SETTIMANA LA FOTOGALLERY DI GIROLAMO CASSARA'

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400