Cerca

Under 15

Ivrea Banchette-Quincitava: derby dalle infinito. Un punto a testa grazie a Redolfi e Mannino

Gli eporediesi vanno in vantaggio e rischiano la rimonta. Arriva il primo punto

Ivrea Banchette Under 15

Termina in parità il caldissimo derby Ivrea Banchette-Quincitava. Un 1-1 che ai fini della classifica non avvantaggia nessuna delle due squadre, ma restano certamente le belle prestazioni dei ventidue in campo. La squadra di casa ha aperto le danze con Redolfi, immediata però la reazione del Quincitava con Mannino. Da lì in avanti l'equilibrio ha dominato sulla partita, con interessanti occasioni da entrambe le parti, ma non capitalizzate. Gli ospiti, in aggiunta, hanno avuto il match point con il rigore di Ardissone, parato egregiamente dall'avversario Da Soghe. Con questo pareggio il Banchette trova il primo punticino del suo campionato e muove la classifica. Il Quincitava, invece, manca una ghiotta occasione, ma supera comunque il Caselle e si toglie dalla scomoda zona retrocessione. Menzione d'onore per l'allenatore di casa Canazza. E' stato chiamato in panchina solo questa settimana dopo le dimissioni di Bianco ed è riuscito a tirare fuori il meglio dai suoi giocatori con un solo allenamento fatto insieme. 

Botta e risposta. Il derby, si sa, non è mai una partita come le altre. I giocatori in incontri di questo genere riescono sempre a tirare fuori qualcosa in più e questo lo abbiamo appurato nel primo tempo. Ritmi alti, forse troppo dato il vistoso calo nella ripresa, ma ciò ci ha permesso di godere un bello spettacolo nei primi trentacinque minuti. Il Quincitava probabilmente ha qualcosa in più da recriminare con ben tre legni colpiti, ma merito anche della difesa di casa che ha fatto l'impossibile per arginare tutto l'estro degli attaccanti ospiti. Il gol del vantaggio è proprio dell'Ivrea Banchette con il numero 3 Redolfi. Al 14', dopo un legno colpito dagli avversari, l'azione si sposta nella metà campo opposta. Una bella punizione calciata da Cannata finisce in area dove, al termine di una mischia, proprio Redolfi riesce a trovare la rete, complice la deviazione del palo. Vantaggio per certi aspetti sorprendente, mai il Banchette era stato in vantaggio in campionato fino ad ora. La reazione degli ospiti però non si fa attendere. L'allenatore Mordenti con il 4-2-3-1 messo in campo ha dato totale libertà ai quattro interpreti offensivi e, non a caso, tutti hanno avuto almeno una nitida occasione. Registriamo un palo colpito da Castello e le traverse centrate da Ardissone e Mannino. Lo stesso Mannino, però, è l'autore del gol del pareggio al 21' con un sigillo di rapina, da vero attaccante, dopo un corner magistralmente battuto da Rolfini. La parità è stata ristabilita, ma i ritmi non calano. A centrocampo si lotta su ogni pallone, le difese marcano a uomo gli attaccanti avversari. Lo spettacolo è gradevole, ma fino alla fine della prima frazione non si registrano altre valide occasioni da rete. 

Il Quinci fallisce il match point. Nella ripresa i ritmi calano vistosamente da entrambe le parti. I cambi fatti dai due allenatori non incidono come sperato e ciò non fa altro che addormentare la partita. Partita che, però, si riaccende clamorosamente negli ultimi dieci minuti. Una reazione d'orgoglio del Quincitava dà la giusta carica per provare a prendersi i tre punti, ma anche in questo caso i difensori di casa, oggi in grande spolvero, riescono ad evitare la sconfitta. Al 27' la prima occasionissima del secondo tempo capita sui piedi del subentrato Calzavara. Il numero 15 riceve palla dalla corsia destra e, dopo un'uscita horror del portiere, calcia debolmente verso la porta, dove la difesa in casacca bianca è pronta a respingere il pallone. L'apice lo vediamo al minuto successivo, il 28', quando Ardissone, oggi letteralmente immarcabile, viene steso in area da Ibnessayeh. L'arbitro non può che fischiare rigore e sul dischetto si presenta proprio il numero 10 in divisa total black. Rincorsa, piattone di sinistro, ma grandissima parata di Da Soghe, che ipnotizza il giocatore ed evita il peggio. L'Ivrea Banchette, galvanizzata dal rigore sbagliato, riprende fiducia e guadagna metri nella metà campo avversaria. Il finale di partita si gioca infatti nell'area degli ospiti. L'ultimo disperato tentativo capita al 16 Italiano che calcia una bellissima punizione verso la porta e solo una deviazione in extremis della difesa evita che il pallone finisca in rete. E' questa l'ultima emozione del derby. Una bellissima partita che vale un pareggio per le due squadre e tante buone prestazioni di chi oggi ha fatto la partita.

IVREA BANCHETTE-QUINCITAVA 1-1
RETI (1-0, 1-1): 14' Redolfi Er. (I), 22' Mannino (Q).
IVREA BANCHETTE (4-4-2): Da Soghe 7, Orlarey 6, Redolfi Er. 7, Lomuscio 6, Ibnessayeh 5.5, Munaretto 6, Antonietti 6 (5' st Italiano 6), Decio 6.5, Giglio Tos 6, Giorio Rovina 6 (22' st Gotta 6), Cannata 6.5. A disp. Chiriac, Aramu, Garda Flip, Desantis, Frassà. All. Canazza 7. Dir. Munaretto.
QUINCITAVA (4-2-3-1): Nerean 6, Boita 6, Toderean 6, Pitti 6 (16' st Didonato 6), Merli 6 (4' st Calzavara 6), Franceschi 6, Castello 6.5 (29' st De Paola sv), Pascarella 6 (26' st De Stalis sv), Mannino 7, Ardissone 6.5, Rolfini 6.5 (6' st Aime 6.5). A disp. Morello, Zanini, Cavallo, Giovanetto. All. Mordenti 6.5. Dir. Maddiotto.
ARBITRO: Gioberge di Ivrea 6.
AMMONITI: 35' Merli (Q), 25' st Toderean (Q), 36' st Calzavara (Q).

LE PAGELLE

IVREA BANCHETTE

All. Canazza 7 Il pareggio di oggi è una mezza impresa, visto che ha preso questa squadra pochissimi giorni fa.

Da Soghe 7 Il rigore parato è la ciliegina sulla torta di una prestazione accorta, nonostante qualche imprecisione in uscita.

Orlarey 6 Meglio nel secondo tempo che nel primo, complice il calo dell'attacco ospite.

Redolfi 7 Segna il gol del vantaggio, poi è sempre il primo a pressare la difesa avversaria.

Lomuscio 6 Buon lavoro in mezzo al campo a lottare contro gli avversari.

Ibnessayeh 5.5 L'ingenuo fallo da rigore poteva costare molto caro. 

Munaretto 6 Gestisce bene il pallone in difesa e argina le avanzate avversarie, soprattutto nella ripresa.

Antonietti 6 Meglio in fase di impostazione che in fase difensiva. 

5' st Italiano 6 Entra per dare freschezza al centrocampo.

Decio 6.5 Il migliore dei centrocampisti nel primo tempo, bene anche nella ripresa. 

Giglio Tos 6 Lavora bene sulla fascia sinistra, ma è poco pericoloso davanti. 

Giorio Rovina 6 Tocca tanti palloni per legare il gioco tra attacco e centrocampo, ma viene spesso arginato dalla difesa ospite.

Cannata 6.5 Il migliore in difesa e la sua punizione scaturisce il gol del vantaggio provvisorio.

QUINCITAVA

All. Mordenti 6.5 Benissimo nel primo tempo, peccato che sia mancata la giusta freddezza sotto porta.

Nerean 6 Sul gol subito si impegna al massimo, ma non può nulla.

Boita 6 Qualche bella galoppata sulla fascia destra, soprattutto nella ripresa.

Toderean 6 Amministra la difesa, ma viene ammonito e ciò condiziona il fine partita. 

Pitti 6 Buon lavoro in mediana a schermare la difesa. 

16' st Didonato 6 Sfrutta il suo possente fisico per guadagnare metri nella metà campo avversaria.

Merli 6 Il migliore dei difensori nel primo tempo, ma si fa ammonire ingenuamente e per questo l'allenatore lo toglie quasi subito. 

5' st Calzavara 6 Si mette in difesa e controlla le avanzate del Banchette.

Franceschi 6 Fa il suo compito sulla fascia sinistra.

Castello 6.5 Bene nel primo tempo, sfortunato a prendere il palo. Si perde un po' nella ripresa. 

29' st De Paola s.v

Pascarella 6 Lavora bene in coppia con Pitti in mezzo al campo.

26' st De Stalis s.v

Mannino 7 Il suo gol riporta la parità. Oltre alla rete anche una traversa, sempre nel primo tempo.

Ardisone 6.5 Croce e delizia. Letteralmente immarcabile per tutta la partita, ma sbaglia il rigore decisivo a pochi minuti dalla fine.

Rolfini 6.5 Dal suo corner il Quincitava trova il pareggio. Si muove tanto sulla trequarti.

6' st Aime 6.5 Il migliore dei subentrati. Rapido nelle giocate, non lascia punti di riferimento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400