Cerca

Under 15

Mario Rigamonti-Cellatica: i granata di Cinelli schiacciano 6 a 1 il Cellatica con lo scatenato trio Ferretti-Fontana-Occhionero. Per gli ospiti a brillare è Santini

L'armata di casa non lascia spazio alla squadra di Talone e chiude una partita quasi senza storia grazie alle reti di Arici e Bonomini

Mario Rigamonti-Cellatica Under 15 - Ferretti del Rigamonti

Il mattatore incontrastato della prima frazione: Ferretti del Rigamonti.

Punteggio tennistico a sigillare il trionfo del Rigamonti, che prosegue la sua striscia positiva in questo inizio stagione: 6 a 1 al Cellatica senza possibilità di appello, anche se la squadra di Talone è apparsa in netta crescita contro un avversario tecnicamente dotato e sul cui campo è sempre difficile giocarsela alla pari. Nel tabellino spicca ancora una volta la doppietta di Occhionero, coadiuvato in questa quarta giornata da Fontana e soprattutto Ferretti, vero dominatore del centrocampo nella domenica del trionfo. Dal suo estro nascono sia il gol dell'1 a 0, sia il raddoppio, ma anche tante buone intuizioni che avrebbero potuto ampliare ulteriormente la lista dei marcatori. Il Cellatica esce comunque a testa alta, nonostante il passivo: Cattaneo e Santini (autore di un gol che ha dato speranza ed energie ai compagni), insieme a Fusari nella ripresa, hanno saputo dialogare bene in mezzo al campo e anche la prova di Feola, estremo difensore dei franciacortini, è stata superlativa e decisiva in vari frangenti.

Riga show. È una prima frazione a senso unico quella che va in scena a Buffalora. Il Rigamonti del resto domina da subito tatticamente la gara, schiacciando il Cellatica e impedendo le ripartenze degli ospiti. Al 3' Fontana la sblocca sfruttando una respinta corta di Feola: tap-in comodissimo per l'1 a 0. Passano quattro minuti ed è già tempo di raddoppio: stavolta è Ferretti a prendersi la gloria, dando degno seguito a un'azione strepitosa di Occhionero che, con un filtrante geniale, manda il compagno a tu per tu con il portiere avversario. Fontana - in giornata decisamente positiva - trova il modo di prendere pure una traversa clamorosa al 9', con un tiro a giro che fa tremare il montante per diversi secondi. Anche Reali ci prova al 17': pregevole la sua volée, ispirata ancora da Fontana, ma la sfera sfila sul fondo di poco. Il Cellatica non riesce proprio a reagire e regala il tris ai granata con un disimpegno difensivo assai caotico che propizia la più semplice delle marcature a capitan Occhionero. Nel finale però qualcosa va storto perché i padroni di casa, improvvisamente distratti o forse appagati, si lasciano infilare sugli sviluppi di un calcio d'angolo: Zanini buca la difesa e mette palla in area piccola, trovando la zampata dell'ottimo Santini che appoggia lesto in rete e accorcia subito prima dell'intervallo.

Game, set e match. Cinelli deve aver strigliato i suoi nello spogliatoio, perché la fame dei granata nella ripresa è decisamente cresciuta: sarà l'atteggiamento giusto per sfondare e mettere ko i gialloblù. Al 6' arriva la doppietta di Occhionero, infatti: assist al bacio di Fontana con un filtrante basso e il centravanti del Rigamonti non si lascia pregare, infilando l'angolino. Il valzer dei cambi non spegne la musica e, anzi, al 13' Arici si inventa un gol "da casa sua", scavalcando Feola e gonfiando la rete sotto la traversa. Il 5 a 1 diviene così l'occasione per i subentrati di mettere in mostra le proprie qualità. Da una parte Fusari del Cellatica si mette in evidenza per le giocate nello stretto e i rapidi uno-due con i compagni, uno dei quali offre a Zanini pure l'opportunità del gol: ma l'implacabile Arici sulla linea gli dice di no. Dall'altra, invece, Bonomini (entrato al posto di Ferretti) si sfoga al 29' con un bolide imparabile che per poco non sfonda la rete: 6 a 1 e partita chiusa. In classifica il Rigamonti mantiene il passo delle prime della classe, mentre il Cellatica rimane a secco: la prima occasione per rialzarsi sarà settimana prossima, nella sfida in casa contro il Lumezzane.

  

IL TABELLINO

MARIO RIGAMONTi-CELLATICA 6-1
RETI (3-0, 3-1, 6-1): 3' Fontana (M), 7' Ferretti (M), 21' Occhionero (M), 36' Santini (C), 6' st Occhionero (M), 13' st Arici (M), 29' st Bonomini (M).
MARIO RIGAMONTI (3-4-3): Raffi 7, Brida 7, Caprini 7, Arici 8, Ferretti 8.5 (7' st Bonomini 7), Simoncelli 6.5 (9' st Orizio Francesco 6.5), Tocco 6.5 (15' st Ermici 6.5), Belvedere 6.5 (7' st Cipriano 6.5), Occhionero 8 (9' st Liotta 6.5), Reali 7.5 (7' st Tiziano 6.5), Fontana 8.5 (15' st Bontempi 6.5). A disp. Brasino, Selogni. All. Cinelli 7. Dir. Brida.
CELLATICA (4-5-1): Feola 6.5, Fabbri 6, Corna 6.5 (15' st Barone 6), Santini 7.5, Mazzoli 6, Corna 6 (15' st Tabladini 6), Buzzoni 6 (1' st Fusari 7), Galleri 6.5 (1' st Tonoli 6), Cattaneo 6.5 (21' st Tengattini sv), Trebeschi 6, Zanini 6 (30' st Gianoncelli sv). A disp. Foletti. All. Talone 6.5.
ARBITRO: Maci di Brescia 6.5.

LE PAGELLE

MARIO RIGAMONTI

Raffi 7 Ottima prova di personalità: non fosse per la distrazione al termine del primo tempo si guadagnerebbe anche il clean sheet.
Brida 7 Prova maestosa in fase difensiva, dove non pecca mai di disattenzione.
Caprini 7 Coadiuva i compagni nel mantenere alta la linea arretrata.
Arici 8 Strepitoso lavoro a tuttocampo: si inventa un gol da cineteca che andrebbe visto e rivisto. 
Ferretti 8.5 Nel primo tempo è ovunque: segna e fa segnare, costruisce, attacca e difende. Devastante.
7' st Bonomini 7 Con il giusto piglio riesce persino a togliersi lo sfizio del gol (e che gol!).
Simoncelli 6.5 Pedina importantissima per arginare e chiudere gli spazi a centrocampo.
9' st Orizio Francesco 6.5 Gioca per la squadra e disputa un ottimo secondo tempo.
Tocco 6.5 A destra sfonda con prudenza, bloccando innanzitutto ogni ripartenza ospite.
15' st Ermici 6.5 Grande intelligenza tattica, non spreca nemmeno un pallone.
Belvedere 6.5 Collante fondamentale per tracciare la linea di sinistra e far male agli avversari.
7' st Cipriano 6.5 Lavora con tenacia per mantenere il risultato e chiudere il match.
Occhionero 8 Doppietta in un'altra giornata di gloria: è il bomber della squadra e si fa sempre trovare pronto.
9' st Liotta 6.5 Utilissimo nel tenere palla in avanti e far rifiatare.
Reali 7.5 Per poco non trova il gol dell'anno con una girata al volo in area da stropicciarsi gli occhi.
7' st Tiziano 6.5 Coriaceo nel recupero palla, si sacrifica per i suoi e ottiene sempre il massimo.
Fontana 8.5 Stratosferico: finché è in campo, gli avversari non riescono a prendergli le misure. Segna un gol facile e sfiora il capolavoro a giro - solo la traversa gli nega la gioia della doppietta personale.
15' st Bontempi 6.5 Corre su e giù per la fascia alla ricerca spasmodica del gol.
All. Cinelli 7 Stavolta i suoi chiudono il match a inizio ripresa e non si lasciano rimontare. Guida una squadra dalle qualità tecniche indiscutibili.

CELLATICA

Feola 6.5 Tanti grandi interventi (in uscita o tra i pali): il passivo di reti subite non rende merito a una grande prova individuale.
Fabbri 6 Fatica a sinistra, soprattutto in fase di contenimento.
Corna Luca 6.5 Nel primo tempo è il migliore dei suoi in difesa: intraprendente.
15' st Barone 6 Si sfila dal ruolo di incursore per limitare i danni dietro.
Santini 7.5 Maestro nell'arte della gestione della sfera nello stretto. Brilla, riuscendo a siglare un gol più che meritato.
Mazzoli 6 Subisce la forza dell'attacco avversario e non può che piegarsi.
Corna Michele 6 Va in difficoltà sulle giocate rapide; nella ripresa prova a posizionarsi con più coraggio contro le avanzate del Rigamonti.
15' st Tabladini 6 Copre e prova a far ripartire, ma con scarso successo.
Buzzoni 6 Poca personalità sulla destra, dove viene surclassato dalle scorribande dei padroni di casa.
1' st Fusari 7 Infonde nuova linfa ed eleganza a una manovra che era parsa stanca e macchinosa nel primo tempo. Grande tecnica al servizio della squadra.
Galleri 6.5 Alti e bassi, ma sa chiudere con tempismo sulla mediana, guadagnandosi qualche applauso.
1' st Tonoli 6 Frangiflutti che funziona finché l'onda dei padroni di casa si abbatte sul muro difensivo del Cellatica.
Cattaneo 6.5 Attaccante vecchio stile, è l'unico riferimento offensivo dei suoi. Pur isolato, prova a rischiare qualche giocata di qualità con discreto successo. (21' st Tengattini sv)
Trebeschi 6 Nella ripresa dai suoi piedi nasce un'occasionissima per Zanini. Per il resto, poco altro.
Zanini 6 Spreca una ghiotta occasione in un momento del match che poteva regalare ancora qualche emozione. Per il resto gestisce le energie a sinistra. (30' st Gianoncelli sv)
All. Talone 6.5 Lo spirito è quello giusto, anche se è mancata un po' di attenzione in difesa.

ARBITRO: Maci di Brescia 6.5 Indeciso solo in una situazione al limite (tra il rigore e il fallo sul portiere). Per il resto gestisce con sapienza una gara disputata comunque all'insegna della sportività.

LE INTERVISTE

Il tecnico del Rigamonti, Cinelli, si presenta raggiante ai microfoni di Sprint e Sport: «Ho visto l'atteggiamento giusto da parte di tutti quelli che sono entrati a partita in corso. Sono ovviamente soddisfatto, anche se sul 3 a 0, come già ci è capitato in passato, tendiamo sempre a uscire un po' dalla partita. Bene a inizio ripresa con i gol che ci hanno permesso di chiudere il match».

Talone del Cellatica si sofferma invece su quanto di positivo è emerso per i suoi all'interno di una sfida complicata: «Ho notato tante belle cose, nonostante qualche errore di troppo in uscita che ci è costato caro oggi. Sono contento; prima di una partita penso sempre alla mia squadra e ai miei giocatori, prima di guardare agli avversari. Ho visto delle buone trame, costruite giocando come voglio: il risultato passa in secondo piano. Anche sul piano del gruppo e del legame di squadra tra i giocatori stiamo crescendo e abbiamo le qualità per farlo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400