Cerca

Under 15

Ivrea-Venaria Reale: Musso è l'uomo della provvidenza, passano gli orange all'ultimo secondo

Partita rocambolesca vinta dai ragazzi di Sblano solo nel recupero, dopo la rimonta dei cervotti

Stefano Musso dell'Ivrea U15

Stefano Musso dell'Ivrea decide la partita all'ultimo secondo

E' successo veramente di tutto. Alla fine è l'Ivrea ad aggiudicarsi questa eroica battaglia contro un ostico Venaria. Il risultato finale dice 3-2 e rispecchia a pieno l'intensità e la bellezza di questo incontro, caratterizzato da continui capovolgimenti di fronte e tanta qualità in più zone del campo. L'uomo decisivo è il subentrato Stefano Musso, che all'ultima occasione buona sfrutta a pieno un'indecisione del portiere e di rapina mette il pallone in rete, facendosi anche male nel contrasto con l'estremo difensore avversario. Il risultato in fin dei conti è meritato per i ragazzi dell'allenatore Sblano. Gli eporediesi oggi hanno cercato con insistenza la via del gol e il passivo poteva essere ben peggiore se non fosse stato per il numero 21 del Venaria Barbero o per la poca freddezza sotto porta degli attaccanti. Con la vittoria di questo scontro diretto l'Ivrea torna prepotentemente nelle zone più nobili della classifica, lasciandosi alle spalle proprio il Venaria che rimane così a 16 punti. 

Più Ivrea, ma il Venaria risponde presente. La partita è intensa e piacevole fin da subito. Le perfette condizioni del terreno di gioco rendono possibile un accurato possesso palla da entrambe le squadre. C'è molta densità in mezzo al campo: l'Ivrea si schiera con un 4-2-3-1 che viene ben ostacolato dal 4-4-2 degli ospiti. La partita, quindi, si deciderà sulle fasce o su calci piazzati. Vedremo che sarà proprio così. Dopo neanche tre minuti di orologio gli orange hanno una prima occasionissima per passare in vantaggio. Una splendida cavalcata sulla fascia sinistra di Piretto libera in area Tozzoli che, davanti al portiere, usa male il suo piede destro e mette fuori. Il 9, nonostante questo errore da matita rossa, sarà uno dei protagonisti del match nei minuti seguenti. Oggi infatti la coppia Tozzoli-Fadda funziona a meraviglia: i due sono interscambiabili nel ruolo di attaccante centrale o esterno destro e non lasciano punti di riferimento alla difesa in casacca verde. Al 15' i due sono protagonisti di un'altra bella chance per il gol del vantaggio. Il numero 9 mette un insidioso cross in mezzo dove arriva proprio il suo compagno con la 8 e solo un gran riflesso del portiere avversario gli nega la gioia del gol. Al 30' ecco l'episodio che indirizza la partita. Il direttore De Simone fischia un netto calcio di rigore per gli eporediesi per un fallo di Verrecchia proprio ai danni di Tozzoli. Sul dischetto va capitan Poma che spiazza il portiere e porta avanti i suoi. Il Venaria, che prima aveva pensato più a difendere che ad attaccare, ora inizia la propria marcia verso la porta avversaria. Il momento culmine capita nel secondo tempo, al 4', con il gol del pareggio firmato dal 10 Brunazzo, il migliore dei suoi. Brunazzo ha una velocità sensazionale e la mette in mostra con una galoppata di cinquanta metri verso la porta dell'Ivrea. Nulla può la difesa e nulla può il portiere eporediese, perchè il destro di Brunazzo, nonostante la corsa precedente, è potentissimo e precisissimo. Palla all'angolino e 1-1. Il Venaria c'è.

Musso manda in paradiso gli Orange. L'Ivrea oggi ha gran carattere e infatti, poco dopo il gol del pareggio del Venaria, riesce subito a riportarsi in vantaggio. La rete, neanche a dirlo, vede protagonisti l'8 e il 9 orange. Fadda batte una punizione che finisce perfettamente sulla testa di Tozzoli. Impossibile sbagliare per uno come lui. Gli eporediesi tornano nuovamente in vantaggio, rendendo la partita da qui in avanti ancora più emozionante. Perchè il Venaria proprio non vuole saperne di perdere e quindi tutti i cambi fatti dall'allenatore Virardi sono ultra offensivi. Le occasioni non mancano da entrambe le parti. I ritmi alti allungano notevolmente le squadre, le due mediane non riescono più a legare bene il gioco come nel primo tempo e ogni schema salta, si pensa solo a difendere il vantaggio o a riacciuffare il pareggio. Più passano i minuti, più saltano i nervi dei ventidue in campo, che ora danno vita ad una battaglia senza freni. Nei sei minuti di recupero del secondo tempo succede l'impossibile. Prima il pareggio del Venaria, poi il nuovo vantaggio orange. Il gol del 2-2 arriva da una punizione magistralmente eseguita da Tomiato. Il 14 mette in mezzo dove, sul secondo palo, svetta più in alto Ferraris che segna un bel gol. La rete in realtà illude un po' tutti tra le fila degli arancio-verdi. Il gran carattere dell'Ivrea ha infatti la meglio e, dopo appena due minuti, dopo un grave errore in rinvio di Barbero, il subentrato Musso si butta con coraggio sul pallone, prendendo una brutta botta, ma trovando il decisivo gol del 3-2. E' festa grande per la squadra di Sblano: la vittoria arriva con merito e soprattutto con la dimostrazione di un gran carattere, degno delle più grandi squadre. Da tenere a mente per le prossime uscite di campionato.

IL TABELLINO

IVREA CALCIO-VENARIA 3-2
RETI (1-0, 1-1, 2-1, 2-2, 3-2): 30' rig. Poma (I), 4' st Brunazzo (V), 8' st Tozzoli (I), 36' st Ferraris (V), 38' st Musso (I).
IVREA CALCIO (4-2-3-1): Peyrani 6, Bodnar 6 (5' st Audisio Lorenzo 6), Mitola 6.5 (30' st Claproth sv), Toscano 6, Ubertino 6.5, Gamba 6.5, Poma 7, Fadda 7 (23' st Diadoro 6), Tozzoli 7 (23' st Musso 7.5), Ardissone 6.5 (5' st Costa 6), Piretto 6.5. A disp. Carta, Bravo, Liuzzi, Baldassa. All. Talentino 7. Dir. Sblano.
VENARIA (4-4-2): Barbero 6, Rivero 6, Cottone sv (8' Ichim Stefan 5.5), Verrecchia 5.5 (10' st Tomiato 6.5), Militello 6, Triulcio 6 (30' st Tietto sv), Ferraris 7, Capogna M. 6 (22' st Rrapushi N. 6), Matera 6 (10' st Alessi 6), Brunazzo 7, Lo Campo 6 (14' st De Liddo 6). A disp. Borgo, Sigrisi. All. Virardi Roberto 6. Dir. Militello - Cottone.
ARBITRO: De Simone di Ivrea 6.5.
AMMONITI: 36' st Costa (I).

LE PAGELLE

IVREA CALCIO

Peyrani 6 Amministra bene la difesa, ma non può nulla sui due gol subiti.

Bodnar 6 Molto accorto in difesa, poco dedito alla fase offensiva.

5' st Audisio Si mette in modalità difesa totale dopo il gol del vantaggio eporediese.

Mitola 6.5 Preciso in ogni intervento, sicuro di sè.

30' st Claproth s.v

Toscano 6 Dà il suo contributo alla causa in mezzo al campo.

Ubertino 6.5 Lavora bene in coppia con Mitola e annulla l'attacco del Venaria, Brunazzo escluso.

Gamba 6.5 Solita prestazioni di sostanza, è letteralmente ovunque.

Poma 7 Freddo dal dischetto. Nonostante sia un terzino ha licenza di offendere.

Fadda 7 Non trova il gol, ma è perfetto nell'assist per il secondo gol ed è costantemente un pericolo per gli avversari.

23' st Diadoro 6 Prova a difendere palla per tenere su la squadra.

Tozzoli 7 Si procura il rigore, segna il secondo gol e fa tante altre belle cose per la squadra. Promosso.

23' st Musso 7.5 Il suo tuffo coraggiosissimo sulla palla regala la vittoria all'Ivrea. Si fa anche male in occasione del gol.

Ardissone 6.5 Mai troppo al centro del gioco, ma quando si accende spaventa la retroguardia ospite. 

5' st Costa 6 Dà maggiore fisicità all'attacco orange.

Piretto 6.5 Molto propositivo sulla corsia sinistra.

All. Sblano 7 Che prova di carattere dei suoi oggi. Vittoria pesantissima e in fin dei conti meritata.

VENARIA REALE

Barbero 6 Il voto fa media tra le grandi parate e l'errore decisivo per il gol del 3-2 dell'Ivrea.

Rivero 6 Soffre la qualità dell'attacco di casa, ma è molto propositivo anche in avanti.

Cottone s.v

8' Ichim 5.5 Da una sua palla persa ingenuamente nasce il primo gol dell'Ivrea. 

Verrecchia 5.5 Fa il fallo da rigore che manda in vantaggio gli avversari.

10' st Tomiato 6.5 Entra bene e sigla l'assist per il gol del provvisorio 2-2.

Militello 6 Fa quello che può al centro della difesa.

Triulcio 6 Prestazione sufficiente nel ruolo di terzino sinistro, ma anche lui soffre le avanzate degli avversari.

30' st Tietto s.v

Ferraris 7 Il suo gol su colpo di testa illude il Venaria di finire con un pareggio.

Capogna 6 Combatte su ogni pallone in mezzo al campo. 

22' st Rrapushi Dà il suo contributo alla causa a centrocampo.

Matera 6 Mai realmente pericoloso, ma riesce a smarcare Brunazzo quando necessario.

10' st Alessi Non riesce a mettersi in mostra nei minuti che ha a disposizione.

Brunazzo 7 E' il più pericoloso dei suoi per tutta la partita e il gol, meritato, è di pregevole fattura.

Lo Campo 6 Anche lui è un po' fuori dalle dinamiche offensive del Venaria.

14' st De Liddo 6 Prova in ogni modo a portare su la squadra.

All. Virardi 6 I suoi possono uscire dal campo comunque a testa alta, ci hanno provato fino alla fine.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400