Cerca

Under 15

Fossano-Pinerolo: Brizio e Busico si rispondono con eurogol, il Fossano blocca il Pinerolo

Un bellissimo match va in scena nella fredda mattinata fossanese, in cui ad imporsi alla fine è un pari che non accontenta nessuna delle due formazioni

Busico e Mulas del Pinerolo U15

A sx Busico e a destra Mulas, autori delle due reti che permettono al Pinerolo di rimontare il Fossano.

Busico e Mulas la riprendono, ma la firma del colpaccio è tutta del Fossano. I ragazzi Stefano Giachino guadagnano un punto d'oro contro la corazzata Pinerolo anche se il bottino può sembrare amaro visto il doppio vantaggio messo a segno nel primo tempo con un eurogol di Brizio e il raddoppio di Bergese.

Fossano on fire. Reduce da un’ottima vittoria in casa della Monregale, il Fossano non vuole fermarsi qua, con la classifica che li vede in settima posizione a 16 punti frutto di 5 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte, ma con una differenza reti di 0, a causa dei 18 gol fatti e subiti. Il Pinerolo si presenta invece da seconda della classe, con ben 22 punti sui 9 match sin qui disputati, e con 7 vittorie, 1 solo pari anche loro e 1 sola sconfitta, ma con 26 gol fatti e appena 7 subiti, miglior difesa assieme al Chisola capolista e al Caraglio. Ma in quel di Fossano parte fortissimo la formazione di casa e subito Gosso ha un’occasione ghiotta, ma Frairia è bravo a neutralizzare in presa bassa. Al 4’ minuto arriva già la doccia fredda per gli ospiti, e dall’inizio del Fossano c’era da aspettarselo: palla fuori area, vagante dopo un contrasto e Brizio non ci pensa due volte a calciare un missile terra-aria che si insacca nel sette, alle spalle di un’incolpevole Frairia. Il Pinerolo non sta di certo a guardare e al 7’ ci prova con una combinazione tra Benini e Mulas, ma il suo tiro esce di poco a lato. Al 18’, dopo dieci minuti in cui regna l’equilibrio con le due formazioni ben disposte in campo e col Pinerolo che non sembra aver fretta, è Salvai a conquistarsi un corner, dal quale serve un ottimo intervento di Lanzardo per evitare problemi. Ma al 22’ arriva il raddoppio: Gosso batte velocemente una punizione cogliendo di sorpresa la retroguardia ospite e mette in mezzo un pallone che Bergese deve solo colpire bene e spingere alle spalle di Frairia per il 2-0 complessivo. Alla mezz’ora abbiamo un 2-0 nel punteggio maturato con cinismo dal Fossano che sta anche difendendo bene senza subire, almeno fin ora, pericoli consistenti. Di contro il Pinerolo sta costruendo bene, e senza le due disattenzioni difensive avrebbe ancora la rete inviolata. Bel match, con un’intensità crescente e in cui bisogna tenere gli occhi incollati al campo perchè le due squadre sono molto vivaci, oltre che molto brave con i calci piazzati. Un grande pericolo lo porta proprio una punizione al limite dell’area, ben segnalata dal direttore di gara che aveva visto giustamente il fallo appena fuori dall’area stessa, ma il pallone sorvola l’area di rigore non trovando la deviazione vincente. Dopo questo pericolo le squadre vanno al riposo sul 2-0 per il Fossano, più cinico e preciso sotto porta ma che deve stare attento ad un Pinerolo in grande forma e al quale è mancato solo il colpo decisivo per bucare la porta fossanese. 

Pinerolo forza 2. Il secondo tempo inizia con il Pinerolo che aggredisce i padroni di casa su ogni pallone. La prima occasione della seconda frazione capita però sui piedi di Gosso, ma la sua conclusione esce alta. Inoltre il Pinerolo sembra aver cambiato modulo, passando al 3-4-3, e al 10’ rischia di trovare il gol con una bella punizione in mezzo in cui solo l’intervento tempestivo di Lanzardo impedisce che si accorcino le distanze. Ma la squadra ospite ha decisamente intenzione di riaprirla e al 12’ è una punizione di Salvai messa bene in mezzo a costringere il Fossano a spazzare. Poco dopo è un eurogol di Busico da poco oltre la metacampo a riaprire il match con il Fossano gelato da questo 2-1 improvviso e fulmineo. Il Pinerolo ha decisamente il pallino del gioco in mano, e Busico trova un bel dribbling che lo porta davanti a Lanzardo ma il pallone esce di pochissimo a lato. I ritmi si sono alzati vertiginosamente, non che nel primo tempo non fossero alti ma ora scaldano anche i tifosi che infiammano questa gelida domenica mattina di novembre con 5 gradi soltanto. Risponde subito il Fossano con Berardo, ma il suo tiro è ben murato dalla difesa ospite. E dopo la girandola dei cambi è ancora il Pinerolo a cercare il pari da corner, ma il Fossano riesce a spazzare. Alla mezz’ora sono saltati gli schemi, e le due squadre giocano a viso aperto come se fossero 0-0, con il Pinerolo a caccia del pari, mentre il Fossano non si risparmia nel cercare il terzo gol. Al 44’ si addormenta la difesa di casa e Mulas sancisce il pari, facendo esplodere di gioia i tifosi corsi fino a qui. Gli ultimi minuti di recupero si preannunciano infuocati sin dall’inizio quando Lissandro si divora un gol di fronte a Frairia e viene allontanato qualcuno dalla panchina ospite. Minuti davvero in cui la temperatura registrata a Fossano è estiva con proteste da parte di tutte e due le tifoserie, decisamente tutte fuori luogo. Finisce però 2-2 con un punto a testa per tutte e due le squadre. Il prossimo turno, domenica 28 novembre, vedrà impegnato il Fossano in trasferta contro il Pedona, attualmente a quota 2 punti, mentre per il Pinerolo ci sarà da ospitare in casa la Saviglianese, la quale veleggia in cattive acque anche lei con solo 2 pareggi all’attivo. 

IL TABELLINO

FOSSANO-PINEROLO 2-2

RETI: (2-0, 2-2): 4’ Brizio (F), 22' Bergese (F), 14’st Busico (P), 44’st Mulas (P)

FOSSANO (4-3-3): Lanzardo 5.5, Brizio 8 (32’st Ujka S.V.), Pellegrino 6.5, Shita 5.5, Lika 5.5, Dolcetti 6 (22’st Grassi S.V.), Alfieri 6, Berardo 6.5, Podio 5.5 (24’st Ramello S.V.), Bergese 8 (15’st Lissandro 5.5), Gosso 7 (24’st Demo S.V.). All. Giachino Stefano 6

A disposizione: Monticone, Dinaj, Moise, Belli

PINEROLO (4-4-2): Frairia 6.5, Benini 6 (1’st Solera 6.5), Salvai 6.5, Gilli 5.5, Vecchiato 5.5 (1’st Cucchi 6), Adornetto 6, Rivetti 7, Valinotto 5.5, Mulas 7.5, Busico 8, Laganà 6. All. Ippolito Davide 6.5

A disposizione: Accetta, Masino, Martin

ARBITRO: Beccaria Marco di Cuneo 6.5

AMMONITI: 27’st Gilli (P), 36’pt Pellegrino (F), 22’st Valinotto (P)


LE PAGELLE 


FOSSANO


Lanzardo 5.5 Da rivedere il piazzamento in occasione del primo gol, ma sul secondo non può nulla lui. 

Brizio 8 Che gol il suo: tempismo perfetto nell’arrivare alla sfera e conclusione potente e precisa, semplicemente imprendibile, esce nel secondo tempo per infortunio. (32’st Ujka S.V.)

Pellegrino 6.5 Gioca un gran primo tempo, con ottime incursioni, cala nel secondo complice la stanchezza, peccato anche per il giallo che però non influisce sulla sua prestazione. 

Shita 5.5 Il pasticcio difensivo finale è colpa dei due centrali che si distraggono quanto basta per permettere al Pinerolo di colpire e fare 2-2. 

Lika 5.5 Idem come per il compagno, peccato perchè era un bel difendere fino a quel momento. 

Dolcetti 6 Nel primo tempo meglio dove lo si vede molto spingere in avanti, nel secondo fatica molto sulle incursioni avversarie. (22’st Grassi S.V.)

Alfieri 6 Gioca una bella frazione di gara iniziale, poi si spegne e nel secondo tempo fatica molto. 

Berardo 6.5 Pericoloso in diversi suoi spunti, gioco un bel match nel complesso senza sbavature. 

Podio 5.5 Un po’ assente davanti, con poche occasioni create. (24’st Ramello S.V.)

Bergese 8 E’ bravissimo a seguire l’azione del compagno e farsi trovare pronto trafiggendo il portiere, poi è molto pericoloso in altre due occasioni almeno. 

15’st Lissandro 5.5 Grida ancora vendetta quel gol divorato nel finale, con l’arbitro che non aveva ravvisato nessun fuorigioco e che quindi fa pensare ad un occasione sprecata.

Gosso 7 Partitona, dribbla, salta gli avversari e confeziona l’assist per il secondo gol. (24’st Demo S.V.)


All. Giachino Stefano 6 Il primo tempo voto 7 perchè imbriglia il Pinerolo benissimo, nel secondo i suoi si schiacciano davvero tanto e sono poco cinici davanti al portiere quindi 5 e media totale 6.

PINEROLO


Frairia 6.5 Assolutamente incolpevole sul primo imparabile gol, sul secondo era 1vs1 e perde il duello, riscattandosi nel finale su LIssandro. 

Benini 6 Non gioca male, si spinge in avanti bene e si fa vedere ma viene sostituito forse per scelta tecnica. 

1’st Solera 6.5 Si fa vedere spesso e volentieri, cercando ed ottenendo palla, buon ingresso il suo.

Salvai 6.5 Pericoloso anche, attento sempre, una gara di sostanza che premia il suo modo di giocare. 

Gilli 5.5 Il giallo in questo caso pesa nella prestazione, specie perchè gioca tutto il secondo tempo con il rischio di lasciare i compagni in 10. 

Vecchiato 5.5 Sul secondo gol ha responsabilità evidente non chiudendo Gosso e pesa tanto nella partita. 

1’st Cucchi 6 Intensità e corsa ma anche qualche pallone perso di troppo.

Adornetto 6 capitano che gioca bene ma commette una sola sbavatura nel finale che spalanca la porta a Lissandro, graziato dal compagno portiere. 

Rivetti 7 Gioca come al solito una bella partita e nel secondo tempo cresce di valore al suo già comunque buon primo tempo. 

Valinotto 5.5 Non benissimo, il giallo era evitabile, ma nel complesso anche quando nel secondo tempo i suoi giocano meglio lui è un po’ assente. 

Mulas 7.5 Ci crede fino alla fine e ottiene il gol che vale il pari, per poco non fa doppietta ma davanti a Lanzardo si divora il pari già qualche minuto prima. 

Busico 8 Golazo direbbero in Sudamerica, rimette in piedi i suoi prima del tempo con un tiro devastante e di pregiata fattura. 

Laganà 6 Buon secondo tempo, nel primo era stato un po’ timido su qualche pallone. 


All. Ippolito Davide 6.5 Che grinta i suoi ragazzi, non giocano male ma sono bloccati nel primo tempo, ma nel secondo fanno vedere a tutti che sono secondi in campionato e che meritano di stare la davanti.


Arbitro Beccaria Marco di Cuneo 6.5 Quella punizione al limite assegnata a fine primo tempo è frutto di una attentissima analisi, non facile da vivere in campo e per il quale va assolutamente premiato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400