Cerca

Under 15 B

Pianezza-Pro Vercelli 3-4: Imeraj e i cambi ribaltano Raviola

I vercellesi di Tornari agganciano i rossoblù al secondo posto. Nella ripresa tripletta del capitano ospite e gol decisivo di Orlando

Pianezza-Pro Vercelli 3-4: Imeraj e i cambi ribaltano Raviola

Imeraj esulta per il temporaneo 2-3 in favore della Pro Vercelli

Tutti a sedere: è salito in cattedra Matteo Imeraj. La Pro Vercelli ribalta un ottimo, seppur in emergenza, Pianezza e lo aggancia al secondo posto in classifica grazie alla tripletta del numero 9 di Tornari e al sigillo definitivo di Orlando. Decisivi i cambi per i vercellesi che riescono a ribaltare un'inerzia filo Pianezza trascinata dall'ottima intesa offensiva Mancini-Raviola capace prima di portare in doppio vantaggio Giannone e poi riprendere sul momentaneo 3-3 la Pro Vercelli.

Pressing asfissiante. La prima frazione di gioco è quasi totalmente a marca rossoblù. I ragazzi di Giannone cominciano presto la fase di pressing mettendo in difficoltà una Pro Vercelli integralista nella costruzione dal basso. Il 4-2-3-1 con Arce e Raviola larghi serve appunto a mettere sottopressione un giro palla che passa spesso anche dai piedi di Cardillo, tanto che al 17' il numero uno ospite rischia grosso rinviando addosso a mancini, salvo poi salvare sulla riga. Il Pianezza corre e se non ruba palla nella metà campo bianca, allora prova a sfruttare la velocità dei suoi terminali offensivi. In particolare Mancini che nei primi 20' scappa pericolosamente due volte. Nella prima viene atterrato suscitando numerose proteste casalinghe per il rosso da ultimo uomo mancante (insieme al fallo), nella seconda, direttamente su rinvio di Cantore, semina Mangogna ma conclude largo con un diagonale destro. Gli ospiti provano ad affidarsi alla classe di pasquali per uscirne, ma al 30' vanno sotto in mischia: punizione da destra sulla quale sbuca il più basso di tutti Bronzino che legittima il vantaggio di un primo tempo dominato. Dominio che sembra continuare anche a inizio ripresa. Imeraj dà qualche indizio che qualcosa sta cambiando in favore della Pro Vercelli con due conclusioni da fuori, ma neanche il tempo di un miracolo di Cantore sulla conclusione di Cassetta che il Pianezza raddoppia: ribaltone, palla a Raviola e 2-0.

Professor Imeraj. Al rientro degli spogliatoi lo aveva fatto intuire, ma pochi secondi dopo il raddoppio del Pianezza comincia l'Imeraj-Show. Da una punizione sulla sinistra sbuca Lazzaro col piattone che costringe Cantore al secondo intervento di spessore, ma sulla ribattuta si avventa Imeraj che accorcia. Da qui la gara prende fuoco: il Pianezza ha immediatamente l'occasione di ristabilire le distanze grazie ancora al pressing, ma la palla raccolta da Mancini sul dischetto termina sulla parte alta della traversa. La Pro Vercelli alza il ritmo grazie anche ad un maggior coraggio della mediana e al 16' trova il pari su una disattenzione difensiva. Da un angolo a favore del Pianezza, la Pro spazza ma il pallone viene dismpegnato sui piedi del subentrato Sala che lancia subito e bene Imeraj verso la doppietta. 2-2. L'inerzia premia ancora una volta la Pro Vercelli che completa il rimontone solo al 20' con una mischia in area sulla quale Borello e reparto si fermano convinti di una posizione di fuorigioco sulla quale però Audaro di Torino non è d'accordo. 2-3 e ribaltone completato. L'adrenalina è troppo alta per far sì che una partita simile sia in ghiaccio e quindi immediatamente il tandem Mancini-Raviola risponde con l'attaccante 2008 che si ricava di nuovo lo spazio per andare a segno per il 3-3. Da qui in avanti può succedere di tutto, ma nonostante il cuore rossoblù, il vento soffia ancora verso la porta di Cantore che al 25' vola sulla punizione di Pasquali, ma che nulla può nell'uno contro uno con Orlando al 27'. 

IL TABELLINO

PIANEZZA-PRO VERCELLI 3-4
RETI (2-0, 2-3, 3-3, 3-4): 30' Bronzino (Pi), 6' st Raviola (Pi), 8' st Imeraj (Pr), 10' st Imeraj (Pr), 20' st Imeraj (Pr), 23' st Raviola (Pi), 27' st Orlando (Pr).
PIANEZZA (4-2-3-1): Cantore 7, Iuli 6.5 (21' st Maggio 6), Cogo Loris 7, Bronzino 7, Antoniazzi 6, Borello 6, Arce 6.5, Del Vecchio 7, Raviola 7.5, Mancini 7, Cogo Alex 6.5 (13' st Saporito 6.5). All. Giannone 6.5.
PRO VERCELLI (4-3-3): Cardillo 6 (1' st Carlin 6.5), Fassina 6.5, Casella 6.5, Micillo 6.5 (25' Lazzaro 7), Mangogna 6.5, Mazzon 7 (8' st Sala 7), Prella 6.5 (19' st Orlando 7.5), Sulaj 7.5, Imeraj 9, Pasquali 7.5, Cassetta. A disp. Del Conte, Maceri. All. Tornari 7.5.
ARBITRO: Audano di Torino 6.
AMMONITI: Mancini (Pi), Del Vecchio (Pi).
ESPULSI: 39' st Mancini (Pi).

LE PAGELLE

PIANEZZA

Cantore 7 Se nella prima frazione è poco occupato, nel secondo deve sporcarsi i guanti con un paio di voli miracolosi. Da manifesto quello sulla punizione di Pasquali.
Iuli 6.5 Il cliente dei primi 35'è Pasquali ed è piuttosto scomodo, anche se lui lo tiene con forza e coraggio.
21' st Maggio 6 Entra in un momento di apprensione della squadra. Qualche sbavatura in fase di possesso, ma lotta.
Cogo Loris 7 Ha gamba e si vede: per l'interezza della partita fa su e giù chiudendo discretamente la via all'esterno di turno (Imeraj si sblocca quando cambia fascia) e mettendo con frutti il naso in avanti.
Bronzino 7 Sbuca tra i colossi e la sblocca di testa. Picchia quando deve per rompere la manovra avvolgente della Pro.
Antoniazzi 6 Il reparto fa un'ottima figura nella prima frazione mostrandosi roccioso e senza fronzoli con intelligenza. Qualche disattenzione collettiva costa cara.
Borello 6 Insieme al compagno di reparto battaglia bene nel primo tempo. In affanno quando il reparto offensivo vercellese trova fiducia.
Arce 6.5 Primo pressatore che quando recupera palla la gestisce con intelligenza. Col passare dei minuti si arma abbassa il baricentro per serrare le fila.
Del Vecchio 7 Nei primi minuti è il dominatore. Ruba palloni in quantità industriale e verticalizza con il contagocce per Mancini. Prestazione da frangiflutti di ottimo livello.
Raviola 7.5 Lotta, si sbatte, battaglia e alla fine trova la via del gol che ripercorre anche nel momento dello svantaggio riaprendo la partita. Il 2008 segna tanto e bene in qualsiasi categoria.
Mancini 7 Furetto. Scappa in velocità che è un piacere e da una sua fuga a freddo rischia subito di procurare un rosso alla Pro Vercelli. Continua imperterrito a seminare il terrore e ad assistere Raviola. Nel finale l'arbitro percepisce qualche parola di troppo e gli estrae il rosso. 
Cogo Alex 6.5 Si presta come un coltellino svizzero nel pressing e nel possesso palla nel primo tempo. Lavoro oscuro ma prezioso. 
13' st Saporito 6.5 Ha la voglia e la gamba per dare man forte sull'out sinistro nell'assedio finale.
All. Giannone 6.5 In fortissima emergenza numerica il Pianezza gioca una gara gagliarda, dispendiosa e di spessore. Il doppio vantaggio e il pareggio una volta subita la rimonta testimoniano carattere.

PRO VERCELLI

Cardillo 6 Il diktat del giro palla lo costringe a giocate rischiose e per sua fortuna la mezza sbavatura non costa niente in termini di gol. Lo svantaggio arriva su un'uscita non fortunatissima. 
1' st Carlin 6.5 Come il collega rischia grossissimo ma Mancini lo perdona calciando sulla traversa. Subisce pressione ma si fa trovare pronto.
Fassina 6.5 Nella prima frazione soffre poco dal suo lato battagliando alla pari prima con Raviola poi con Alex Cogo. Con la struttura e con coraggio lotta su ogni pallone.
Casella 6.5 Già da subito ha qualche licenza in più di Fassina per spingere anche se deve guardarsi dalla sfida fisica con Arce. Ne esce elegantemente pulito.
Micillo 6.5 In velocità con Mancini&Co si dimostra pronto a battagliare inseguendo spesso e cavandosela con intelligenza. Esce anzi tempo per infortunio.
25' Lazzaro 7 Il pgilio è quello giusto, la garra anche. Si allinea subito con Mangogna mostrando i muscoli alle vespe rossoblù. Assist indiretto per il gol che riapre la partita.
Mangogna 6.5 La giornata è da mal di testa, ma non molla e argina come può la velocità degli attaccanti del Pianezza.
Mazzon 7 La mediana sale col passare dei minuti per intensità, ritmo e qualità di fraseggio. In posizione di play dà anche quantità a questa crescita.
8' st Sala 7 In pochi minuti si dimostra subito pronto confezionando un assist importante e dando freschezza alla manovra offensiva vercellese.
Prella 6.5 Antonazzi e Borello gli chiudono ogni spazio in avvio. Lui continua a cercare o comunque muoversi per creare spazi ai compagni. Lavoro generoso.
19' st Orlando 7.5 Entra col diavolo in corpo e va a prendersi di rabbia il gol del definitivo 3-4. Ha l'occasione anche per la cinquina, sempre scattando largo a destra.
Sulaj 7.5 Sin dalle prime battute si distingue per mettere ordine alla fase di possesso anche nei momenti più confusionari. Lotta, sportella e guadagna lo spazio necessario per far rifiatare polmoni e cervello dei compagni con la palla ai piedi. Mostro di continuità.
Imeraj 9 Studia la preda e quando ne intuisce i meccanismi la caccia senza pietà. Rientrato dagli spogliatoi dopo l'intervallo fa subito vedere che il piede è caldo e serve un gol in mischia per scatenare l'apocalisse. Dominante.
Pasquali 7.5 Quando la Pro è in difficoltà sono i suoi dribbling nello stretto a dare speranze offensive. La qualità non scema, ma con l'aumento di ritmo e la presa di campo della squadra diventano più decisive e pericolose. Cantore gli nega la gioia del gol su punizione.
Cassetta 7 I movimenti difensivi sono ben coordinati con i compagni di reparto Mazzon e Sulaj. A inizio secondo tempo obbliga Cantore ad andarla a prendere sotto l'incrocio.
All. Tornari 7.5 Primo tempo in difficoltà col pressing rossoblù. Ciononostante continua a dire i suoi di osare il palleggio basso e, con un pizzico di fortuna, la scommessa risulta vincente. I cambi entrano col piglio giusto e si rivelano azzeccatissimi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400