Cerca

Under 15

Bra-Giovanile Centallo: ai giallorossi basta Valleriani a inizio ripresa per scacciare le paure, successo sui rossoblù per Pulvirenti

La squadra di casa supera il Centallo di misura grazie alla rete realizzata da Valleriani nei primi minuti del secondo tempo

Alberto Valleriani (Bra)

Il Diez giallorosso ha deciso la gara casalinga andando a segno a inizio ripresa, incoronando una prestazione di grandissima importanza e sostanza.

Dopo aver accumulato solamente un punto nelle ultime quattro uscite, il Bra è tornato a vincere, superando di "corto muso" la Giovanile Centallo grazie alla rete di Valleriani nei primi minuti della seconda frazione di gioco. La squadra di Pulvirenti è stata più efficace sul piano del palleggio, riuscendo ad aggirare più di una volta la difesa rossoblù, che è (quasi) sempre riuscita a salvarsi grazie ai miracoli di Cavallo, il quale ha tenuto in piedi la baracca il più possibile; di contro, la formazione oggi gestita da Isoardi (sostituto dello squalificato Ballario) è risultata scialba e soprattutto inefficace sul piano offensivo, dovendo ricorrere più di una volta alla conclusione dalla distanza, passando in particolare dai piedi di Delfino. Al Bra, dunque, è bastato il gol nei primi 180'' secondi dopo l'intervallo per portare a casa tre punti di voglia e di coraggio: la fame ha prevalso e ha fatto vincere la compagine braidese, che spera con questo risultato di dare vita a una striscia positiva di risultati. 

Guerra sciupa all’ultimo istante. I due tecnici applicano due moduli simili ma dalle filosofie sostanzialmente differenti: Pulvirenti sfrutta un 4-3-2-1 in cui Germanetti viene supportato a destra da Barberis, che gioca molto largo sulla fascia, e a sinistra da Valleriani, il quale tende piuttosto a convogliare verso il centro e a giocare dietro la punta; Isoardi, invece, adotta un 4-3-3 in cui Delle Curti e Guerra supportano a tutta fascia Faccia, che cerca di inserirsi alle spalle della linea di difesa giallorossa. La formazione di casa si dimostra più intraprendente fin da subito, cercando di scardinare l’attenta difesa rossoblù agendo tra le linee: al 9’ Valleriani premia con una grandiosa pennellata l’inserimento di Germanetti, che svetta sul marcatore ma non riesce a battere l’eccellente riflesso di Cavallo. Due minuti dopo, Barberis viene lanciato dalle retrovie e, nonostante sia ostacolato da Giordano, riesce ad andare al tiro, facilmente parato dal portiere. Il Centallo cerca la reazione al 17’, con Audino che scarica un passaggio in mezzo, che, dopo un rimpallo, finisce sui piedi di Icardi, il quale di prima intenzione calcia tuttavia a lato. Il Bra tenta di ferire agendo in velocità e provando a sfruttare gli spazi concessi dagli ospiti, i quali però sono sempre attenti nel non farsi sorprendere. L’occasione più clamorosa avviene per i braidesi, con Valleriani che, lanciato in profondità, calcia un pallonetto di prima intenzione dalla distanza, che effettivamente sorprenderà l’estremo difensore, ma che per sfortuna del numero 10 si stampa sulla traversa, prima di essere effettivamente bloccato da Cavallo. I centallesi non demordono ma faticano a entrare in area, affidandosi dunque alla balistica di Delfino, il quale prima spedisce il pallone sul fondo e successivamente viene annullato da Groppo: l'unico frangente in cui riescono a penetrare è un'azione solitaria che premia l'inserimento sul secondo palo di Guerra, il quale da due passi manda incredibilmente alto il pallone. La porta è stregata in questi primi 35'. 

La decide il dilagante Valleriani. Nel secondo tempo bastano meno di tre giri di orologio per i padroni di casa per portarsi finalmente in vantaggio: Bottero salta nettamente Chiaramello e successivamente mette un pallone basso sul secondo palo, sul quale Valleriani è in grado di anticipare il difendente e quindi di spedire la sfera in fondo alla rete. I centallesi vogliono reagire e nel raggio di pochi minuti si affacciano pericolosamente alla area giallorossa, prima con Delle Curti, murato due volte di fila dai difensori avversari, poi con la punizione di Delfino, che sibila di poco al fianco del palo. Il Bra prova ancora a sfruttare gli spazi e al 14' Barberis riesce ad andare alla conclusione ravvicinata, in seguito a un batti e ribatti, ma Re è miracoloso e riesce a salvare prima che il pallone riesca a varcare la linea di porta. Isoardi cambia anche assetto, passando al 3-4-1-2 inserendo Pomero e soprattutto Qira, ma la solfa non cambia; anzi, il Bra attende gli sgarri degli ospiti, tant'è che Gandino riesce a rubare palla e a servire Germanetti, che scarica una violenta conclusione dalla distanza: Cavallo è attento e respinge. Nonostante il cambio di modulo, infatti, la Giovanile Centallo non riesce a produrre qualcosa di concreto sul piano offensivo, mentre la squadra di Pulvirenti aspetta di attaccare gli spazi e di portare la sfera lontana dalla propria area di rigore. Il resto della seconda frazione di gioco, difatti, vede i padroni di casa gestire al meglio il possesso e a sventare le minacce per trovare i preziosi e tanto desiderati tre punti: i braidesi trionfano e si tolgono un grossissimo peso dal groppone, riuscendo a scacciare i fantasmi. Spettri che hanno sicuramente avvolto la prestazione dei rossoblù. 

IL TABELLINO

BRA - GIOVANILE CENTALLO
RETI (1-0): 3' Valleriani (B). 
BRA (4-3-2-1): Groppo 6, Bottero 7, Tonno 6, Bosio 6.5, Tommarello 6.5 (26' st Barberis D. 6), Martucci 6, Petiti 6 (23' st Gozzi 6), Gandino 6.5, Germanetti 6.5 (32' st Vaira sv), Valleriani 7 (33' st Biglino sv), Barberis A. 6.5 (20' st Ramonda 6). All. Pulvirenti 7. A disposizione: Carena, Oberto, Messa. 
GIOVANILE CENTALLO (4-3-3): Cavallo 6.5, Audino 6 (5' st Pomero 6), Giordano 6 (30' st Muratori sv), Chiaramello 6, Re 6 (32' st Risso sv), Delfino 6.5, Guerra 5.5 (20' st Qira 6), Aime 6 (33' st Gazzera sv), Faccia 5.5, Icardi 6 (10' st Mana 6), Delle Curti 5.5. All. Isoardi 6. A disposizione: Bernardi, Tallone. 
GIALLI: 22' Valleriani (B), 12' st Delfino (C), 28' st Gandino (B), 29' st Pomero (C), 31' st Chiaramello (C). 
ARBITRO: Digilio di Bra 6: Direzione piuttosto attenta senza grosse sbavature. 

LE PAGELLE

BRA
Groppo 6 Poco impegnato, si fa trovare pronto quando interpellato e guida bene la linea di difesa. 
Bottero 7 Macina i kilometri sulla corsia di sinistra e tampona a dovere: non si fa problemi a inserirsi fra le linee e difatti sforna l'assist per il gol vittoria. 
Tonno 6 Fa il proprio dovere sulla fascia destra, contenendo Guerra e mettendo una pezza qui e lì. 
Bosio 6.5 Non fa passare nessuno e legge sempre con netto anticipo le intenzioni dei centallesi. 
Tommarello 6.5 Assieme a Bosio dà vita a un duo difensivo solidissimo e attento, capace di limitare gli interventi di Groppo. 
26' st Barberis D. 6 Entra bene, svolgendo il proprio compito senza problematiche. 
Martucci 6 Agisce bene come diga in mezzo al campo, recuperando un discreto numero di palloni. 
Petiti 6 Rilevante in chiave difensiva, ripiegando all'indietro molto spesso per permettere a Bottero di salire indisturbato. 
23' st Gozzi 6 Conferisce nuove energie in mezzo al campo, riuscendo a ripulire qualche palla vagante. 
Gandino 6.5 Importante nel recuperare palla e far ripartire l'azione, dando la carica al resto del gruppo: spina dorsale. 
Germanetti 6.5 Lavora molto bene spalle alla porta grazie alla sua fisicità, va alla conclusione in un paio di occasioni e fa impazzire i difensori. (32' st Vaira sv). 
Valleriani 7 Ha dribbling, prestanza fisica e un buon piede: sfiora un gol pazzesco nel primo tempo, si rifà con una rete decisamente più semplice, ma assolutamente decisiva, a inizio ripresa. (33' st Biglino sv). 
Barberis A. 6.5 Crea superiorità numerica in avanti, sgasando sulla destra e saltando di netto chi gli si para dinanzi.  
20' st Ramonda 6 Svolge il proprio lavoro con operosità, dando una mano nel momento del bisogno.
All. Pulvirenti 7 Ottiene una vittoria di cuore e di stomaco, data la fame: riesce a rialzare la testa dopo un filotto negativo grazie all'immenso sacrificio. 

GIOVANILE CENTALLO
Cavallo 6.5 Evita una possibile imbarcata effettuando un notevole numero di interventi decisivi, vigile e tempestivo. 
Audino 6 Fa il suo, però annaspa di fronte a Bottero e soprattutto contro Valleriani. 
5' st Pomero 6 Anche lui si trova ad avere a che fare col 10 giallorosso e va un po' in confusione, ma fa il suo per arginare i nemici. 
Giordano 6 Barberis lo fa uscire di testa ma quando riesce a mettere il piede dimostra di avere un discreto senso della posizione. (30' st Muratori sv). 
Chiaramello 6 Mette una pezza quando può, ma sicuramente fa fatica contro un colosso come Germanetti. 
Re 6 Nota di merito per avere salvato un gol già fatto sulla linea di porta; per il resto, anche lui necessita di ossigeno per stare dietro al tridente braidese. (32' st Risso sv). 
Delfino 6.5 L'elemento principale del Centallo, grazie al suo piede sempre caldo che può fare male anche dalla lunga distanza, meno bene invece in fase di contenimento. 
Guerra 5.5 Non riesce a sfondare e soprattutto spreca una clamorosa occasione poco prima del duplice fischio. 
20' st Qira 6 Fa il suo ma non riesce a spiccare in mezzo alla confusione. 
Aime 6 Dà una buona mano in fase di ripiegamento, tuttavia non riesce a imbastire le azioni come vorrebbe, patendo anche sul piano fisico in alcuni frangenti. (33' st Gazzera sv). 
Faccia 5.5 Annullato, dialoga qualche volta con i propri compagni ma le sue triangolazioni hanno una fine spiacevole. 
Icardi 6 Davanti alla difesa svolge un discreto lavoro di pulizia, fatica però ad alzare il baricentro anche se prova anche ad andare al tiro, seppur con scarso successo. 
10' st Mana 6 Fornisce freschezza al reparto svolgendo un lavoro simile a quello del collega. 
Delle Curti 5.5 Mangiato da Bottero e arginato da Petiti: l'ala destra non riesce a emergere e non produce particolari pericoli. 
All. Isoardi 6 La base c'è, e quanto dimostrato in passato lo attesta, ma la gara odierna è stata mal gestita, a causa di uno stato confusionario che ha inebriato tutti i reparti. 

LE INTERVISTE

"Era da un po' che facevamo poco, non riuscivamo a segnare e oggi siamo riusciti col cuore a portare a casa i tre punti, lavorando duro - ha ammesso il capitano del Bra, Samuele Gandino - Era da quattro gare che non vincevamo, siamo rimasti concentrati e alla fine siamo stati in grado di trionfare. Non dobbiamo sottovalutare nessuno, la classifica è corta e dobbiamo continuare a macinare punti".

"Abbiamo fatto di sicuro delle prestazioni migliori, oggi eravamo scarichi, ma bisogna dare i meriti al Bra per averci fermato: ha fame e voglia di far punti - ha dichiarato Ballario (Giovanile Centallo) - Andarci vicino non conta, se vediamo le occasioni è un risultato corretto, il rammarico è non essere scesi in campo come in passato. La classifica è corta, qualcuno ci dà per spacciati ma vogliamo proseguire nel dimostrare l'opposto. Non conosco il Nichelino, ma non mi baso né sui punti né sulle classifiche, quindi giocheremo dando tutto e cercando di segnare di più".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400