Cerca

Under 15

Bra-Caraglio: a Caramia-Belliardo risponde un super Valleriani

Vince in rimonta il Bra di Pulvirenti sui biancoverdi di Caraglio, per un totale di 3-2 al termine di un match combattutissimo.

Agnese-Valleriani Bra Under 15

Il portiere-assistman del Bra a sinistra e Valleriani autore di 2 gol e 1 assist nel match contro il Caraglio vinto per 3-2

È un 3-2 finale che per come di erano messe le cose nel primo tempo non ci si crede nemmeno. Due squadre che hanno dato tutto, con qualche recriminazione col direttore di gara per il Caraglio, che vedono un secondo tempo fuori di testa. Ma partiamo con ordine perchè ad andare in vantaggio in un primo tempo in cui le difese sono serrate sono gli ospiti biancoverdi, che con Caramia portano il punteggio sullo 0-1 fino al secondo tempo, quando Valleriani su rigore accorcia le distanze. Non basta questo al Bra per riaprirla perchè Belliardo è una furia e si abbatte con il gol del 1-2 che si pensa sia quello definitivo nel punteggio ma prima Valleriani che suggerisce per Gozzi e poi lo stesso numero 10 braidese, su assist del portiere Agnese, la ribaltano per il 3-2 finale che vale il sorpasso in classifica. 

Caramia di giustezza. La squadra padrona di casa si presenta al match con 22 punti ottenuti su 12 partite giocate, frutto di 7 vittorie, 1 pari e 4 Ko. Gli ospiti del Caraglio, in tenuta biancoverde, si apprestano a scendere in campo con soli 2 punti in più in classifica, 24, frutto di 7 risultati positivi, 3 pareggi e appena 2 ko. Nonostante i 26 gol fatti e gli 11 subiti, il Bra è quinto in campionato, dietro proprio al Caraglio con 19 reti segnate e lo stesso numero di palloni raccolti in fondo alla rete. Insomma, le due squadre si presentano come potenziali rivali per le posizioni che contano per le tre formazioni che guidano il podio di questo girone D dell’Under15 piemontese, di cui Pinerolo e Cuneo Olmo di appena 3 lunghezze proprio sul Caraglio. Il match vede partire il Bra con un’intensità notevole, ma il Caraglio recupera velocemente la sfera con una pressione elevata che costringe all’errore l’estremo difensore Agnese del Bra. Al 5’ è Valleriani a provare una punizione ma Mulè lascia scorrere sul fondo. 2’ più tardi è ancora il Bra a provarci con un tiro a girò di Petiti, ma Mulè effettua una gran parata. Al 10’ abbiamo il primo corner del match a favore del Bra, ma i ragazzi di casa sprecano malamente consegnandola agli avversari biancoverdi. Ma al 13’ ecco a svolta: cross di Beltramo, confusione in area ma poi sbuca Caramia che la mette dentro per lo 0-1. Molte proteste da parte di un Bra che adesso è costretto a rincorrere. Altre proteste al minuto 17’ per un presunto rigore chiesto dal Bra per un intervento in area in cui è caduto Barberis ma il direttore lascia proseguire. Il Bra ormai sembra abbia un conto aperto con la buona sorte, visto che le due successive azioni si concludono ambedue con un destro ad incrociare, uno di Germanetti è uno di Valleriani, che si sono spenti sul sfondo sibilando a lato del secondo palo della porta difesa da Mulè. Di contro risponde il Caraglio al 25’ con il loro primo corner, ma anche per loro risulta un’occasione sprecata. Risponde al 27’ il Bra sempre da corner, ma il tiro-cross di Petiti è a metà strada tra gli attaccanti giallorossi. Un minuto più tardi si ripresentano comunque in avanti con una rimessa laterale da buona posizione, ma in quest’occasione fanno buona guardia i difensori biancoverdi. Alla mezz’ora il match è divertente, però non ci sono state tante azioni pericolose, anche merito di due difese ben schierate e che stanno dando tutto. Bra più incisivo a livello di creazioni di occasioni da rete, mentre il Caraglio è decisamente più cinico vista la rete segnata. Dopo un solo giro d’orologio aggiuntivo il direttore di gara Liva Alessandro di Asti manda le due squadre negli spogliatoi con il risultato momentaneo di 0-1. 

Gol a raffica. l secondo tempo parte con Germanetti che mette in mezzo la sfera per Gandino, ma il vice-capitano sparacchia il pallone di prima alle stelle. Passa appena 1’ ed è rigore per il Bra, con decise proteste dei biancoverdi che non ci stanno. Comunque l’arbitro non cambia la decisione e sul dischetto è Valleriani a trafiggere Mulè con un missile terra-aria dritto nell’ angolino destro. Palla al centro, incolpevole Mulè e 1-1 nel punteggio, che preannuncia ancora più guerra in questa seconda frazione di gioco. Anche il pubblico sugli spalti freme, con i giocatori biancoverdi chiamati a ripartire da capo, mentre i giallorossi impegnati nel completare la rimonta. Tra l’altro siamo già al 5’ della ripresa e nè nell’intervallo nè ora sono ancora stati effettuati cambi da parte di nessuno dei due allenatori. Il Caraglio ha decisamente aumentato i giri del motore, ma il Bra dietro non si fa cogliere impreparato e tiene botta alle incursioni avversarie. Va anche sottolineato che il Caraglio ha giocatori che arpionano i palloni anche più difficili, cosa che consente loro di avere molte ripartenze a favore. L’altro colpo di scena arriva all’11’: punizione dalla sinistra e Belliardo è bravissimo ad anticipare il suo marcatore e a battere Agnese, portando di nuovo il Caraglio ad allungare nel punteggio che ora recita 1-2. Tocca di nuovo inseguire ai padroni di casa, vedremo se avranno ancora le energie necessarie per fare il forcing visto nel primo tempo. La partita è molto fisica e si gioca tanto su centrocampo e trequarti, con le due squadre che è faticano a costruire pericoli concreti, un po’ per la stanchezza che si fa sentire, un po’ perchè le due difese sono molto attente, non a caso due dei tre gol sono nati su calci da fermo. È proprio a proposito di calci da fermo, al minuto 20’ ne guadagna uno dal limite il Caraglio, con a battere la punizione da appena fuori dell’area è l’unico cambio degli ospiti sin qui, Cagnasso, ma purtroppo la sfera impatta sulla barriera. Risponde il Bra con una punizione anche per loro, anche in questo caso da sinistra, ma la palla crossata in mezzo esce sul fondo dopo che nessuno la raccoglie. Al 27’ Messa guadagna un’ottima punizione è proprio da questa nasce il terzo gol su calcio da fermo: mischia in area e uno dei cambi Gozzi riesce a trafiggere Mulè per il 2-2, con ancora una volta tutto da rifare per gli ospiti. Il finale sembra volere il Bra protagonista, come dimostra l’assist direttamente del portiere Agnese per Valleriani che controlla e trafigge Mulè per un clamoroso 3-2 di rimonta. 2’ dopo, ad inizio del recupero, è Gemanotti ad avere la chance per chiuderla, ma Mulè si supera e impedisce che lo score reciti 4 reti subite. Il prossimo turno vedrà impegnati i giallorossi in trasferta contro la Cheraschese che guardano i braidesi da vicino, almeno fino alla dodicesima giornata, mentre il Caraglio avrà una trasferta contro l’Hesperia. 

 


TABELLINO

BRA-CARAGLIO 3-2

RETI: (0-1, 2-1): 13’pt Caramia (C), 3’st Valleriani (B), 11’st Belliardo (C), 28’st Gozzi (B), 35’ st Valleriani (B) 

BRA (4-3-3): Agnese 7, Bottero 6.5, (27’st Improta S.V.), Ramonda 6 (20’st Tonno 6), Bosio 5.5, Tommarello 5.5 (15’st Gozzi 8), Martucci 6, Petiti 6.5 (10’st Messa 7), Gandino 6 (20’st Barberis 6), Germanetti 6.5, Valleriani 9, Barberis 6.5. All. Pulvirenti Hernan 7. 

A disposizione: Carena, Biglino.

CARAGLIO (4-3-3): Mulè 6.5, Garino 6, Bella 6, Bertolotti 6 (32’st Renaudo S.V.), Beltramo 5.5, Stoppa 5.5, Rivero 6.5 (15’st Cagnasso 6.5), Risso 6.5, Caramia 8, Belliardo 8, Adamonis 5.5. All. Raina Francesco 5.5

A disposizione: Chialva, Gondolo, Ravaioli, Pezzana, Demo, Durando. 

ARBITRO: Alessandro Liva di Asti X

AMMONITI: 18’st Stoppa (C).

 


LE PAGELLE 

 

BRA (4-3-3)

Agnese 7 Finisce dritto in copertina per l’assist al compagno, però bisogna dire che sui gol non può molto.

Bottero 6.5 Un buon primo tempo, nella ripresa la stanchezza si fa sentire e cala un po’. (27’st Improta S.V.) 

Ramonda 6 La difesa è da rivedere perchè sul primo gol i due centrali sono disattenti, per il resto partita buona. 

20’st Tonno 6 Entra e spinge davvero tanto, facendo un paio di chiusure interessanti. 

Bosio 5.5 Sui due gol i centrali sono colpevoli di una marcatura blanda e poco reattiva, peccato perchè per il resto si mostrano bravissimi.

Tommarello 5.5 Esce per scelta tecnica di cambiare modulo e provare a riagguantare il pari, ma partner in crime di Bosio nei due gol subiti. 

15’st Gozzi 8 Entra e segna il gol del pari, più prezioso di così non si poteva. 

Martucci 6 Primo tempo propositivo, secondo un po’ rinunciatario ma senza sbavature degne di nota.

Petiti 6.5 Uno dei più attivi dei suoi nel primo tempo, sbaglia poco e ha tanta concretezza nei passaggi. 

10’st Messa 7 Entra con la grinta giusta e guadagna la punizione che vale poi il 2-2 di Gozzi. 

Gandino 6 Un po’ assente, si limita al compitino senza strafare. 

20’st Barberis 6 Più propositivo del compagno, gioca diversi buoni palloni . 

Germanetti 6.5 Mezzo voto in meno per il gol mangiato nel finale che poteva chiudere il match, per il resto tanta corsa e fisicità che servono. 

Valleriani 9 Man of the match e non si discute, rigore impeccabile, assist su punizione e gol per ribaltarla da ariete di sfondamento, semplicemente perfetto oggi.

Barberis 6.5 Il suo lavoro è davvero prezioso per creare spazi ai compagni che possono attaccare.

 

All. Pulvirenti Hernan 7 I cambi, con annesso modulo più offensivo lo premiano, bisogna anche sottolineare il buon gioco ma da rivedere il piazzamento dei centrali nei calci piazzati.

 

CARAGLIO (4-3-3)

Mulè 6.5 Può poco sui gol subiti, anzi ci mette ancora due pezze per tenere la rete inviolata nel primo tempo e per evitare la debacle nel finale. 

Garino 6 Un primo tempo impeccabile, un secondo in cui tutta la difesa patisce e non poco. 

Bella 6 Anche per lui un ottimo primo tempo, quasi da 7, compensato con il 5 del secondo tempo. 

Bertolotti 6 Sale nella ripresa, quando i suoi compagni calano. (32’st Renaudo S.V.) 

Beltramo 5.5 Bisognerebbe rivedere il rigore per capire cosa è successo, però comunque non va bene prendere due volte gol in rimonta. 

Stoppa 5.5 Il suo giallo è rischiosissimo perchè è un fallo non cattivo ma da ultimo uomo, in cui viene graziato dal direttore, avrebbe lasciato altrimenti i suoi in 10. 

Rivero 6.5 Pericoloso a tratti nel primo tempo, è fondamentale nel secondo tempo perchè guadagna la punizione da cui nasce il secondo gol dei suoi. 

15’st Cagnasso 6.5 Il suo ingresso è giusto come atteggiamento, peccato non frutti visto il punteggio finale. 

Risso 6.5 Tra primo e secondo tempo c’è sicuramente un calo, ma comunque non demerita ed è uno degli ultimi a mollare. 

Caramia 8 Si fa trovare pronto, da sportellate ogni volta che serve e segna un gol non facile in mezzo a due, più di così non poteva fare. 

Belliardo 8 Non è molto presente nel primo tempo, ma è bravissimo a colpire gli avversari ad inizio ripresa, poco dopo il loro gol del pari.  

Adamonis 5.5 Assente nel secondo tempo e non va bene, specie perchè non brilla nel primo se non per qualcosa scatto.

All. Raina Francesco 5.5 Qualche decisione arbitrale suscita le proteste, però i suoi dopo l'1-2 staccano la spina e lo pagano a caro prezzo.

 

Arbitro Alessandro Liva di Asti 5.5 Nel primo tempo poco da dire, nel secondo alcune decisioni troppo tardive è un po’ confusionarie

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400