Cerca

Under 15

Stefano Zerbi: «Non sono un attaccabrighe, mai preso un rosso, non trovo giusta la squalifica»

L'attaccante del Pianezza chiarisce la questione sui due turni di stop comminati dal Giudice Sportivo

Stefano Zerbi

Stefano Zerbi, attaccante 2007 del Pianezza

Il comunicato numero 43 del 23 dicembre della LND, relativo all'ultima giornata del campionato Regionale, ha suscitato qualche reazione all'interno della categoria Under 15, soprattutto per le tante squalifiche comminate dal Giudice Sportivo: 8 espulsioni dirette, 4 per doppia ammonizione, altri 5 calciatori appiedati per un turno di campionato perché diffidati, per un totale 17 sanzioni disciplinari.

Non ci sta Stefano Zerbi, attaccante del Pianezza con 14 reti all'attivo in campionato, che si è visto sventolare il cartellino rosso nel finale della gara vinta 4-1 con la Virtus Ciriè, partita in cui è anche andato a segno: «Non sono assolutamente d'accordo su quanto ho letto sul comunicato ufficiale, sia perché non sono un attaccabrighe e soprattutto perché in quella situazione in cui sono stato espulso non c'entravo proprio nulla, tantomeno ho aperto bocca e detto qualcosa di offensivo verso l'arbitro, come invece c'è scritto sul comunicato. Al momento dell'espulsione ho chiesto spiegazioni sull'espulsione al direttore di gara, gli ho anche ripetuto di non aver detto e fatto nulla per meritarla, sperando che riportasse il giusto nel referto, invece mi ritrovo con due giornate di squalifica. Mi dispiace perché, ripeto, non sono quel tipo di giocatore e non vorrei che passasse questa immagine di me, visto che in vita mia non avevo mai rimediato un cartellino rosso e visto che ci sono squadre mi stanno seguendo, sia in Piemonte che fuori regione. Trovo che questa squalifica sia ingiusta».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400