Cerca

Pagelloni Under 15

Girone D: Chisola al limite della perfezione, Cuneo Olmo e Pinerolo provano la rimonta

Il giro di boa vede i vinovesi quasi a punteggio pieno, solo una sconfitta per loro in campionato, riusciranno le rivali a fermare la truppa di Moschini?

Pagelloni U15

Ecco le pagelle squadra per squadra dopo la sosta natalizia

A Vinovo c'è profumo di titolo, quasi perfetti i ragazzi di Moschini. Sono 6 i punti che separano la capolista dal secondo Cuneo Olmo, poi fino al settimo posto occupato dal Centallo ci sono 6 squadre in un gap di soli 7 punti, la corsa alla vetta continua.

CHISOLA 10 e Lode • Nei Regionali Under15 è quella che ha totalizzato più punti, 36, uno in più del Campione d’inverno Mirafiori (35). Ecco perché non c’è da rimproverare nulla, il tecnico Moschini sta compiendo un lavoro concentrato al raggiungimento del titolo date anche le sue esperienze alla Juve. 12 vittorie su 13 è quasi la perfezione, l’unico intoppo arriva a Centallo dove si registra la sola sconfitta per i vinovesi per 3-1. Lavoro straordinario fin qui per l’allenatore e per la capacità di migliorare nel rendimento tra allenamenti e partite, un risultato da questa formula? Riccardo Correndo è stato convocato in Rappresentativa Nazionale. Parlando di statistiche forse occorrerebbero libri, 8 reti subite e 44 quelle messe a segno. Moschini tra i pali è più che coperto, alterna Luca Bruno e Carlo Cruto, 4 clean sheet a testa. Il gioiello Christian Fiore segna un quarto dei gol di squadra, (11 gol in 11 partite, uno ogni 60 minuti), insegue il fantasista Daddy Barrera Naranjo con 6 reti in 11 presenze. Entrambi garantiscono ai compagni una qualità di un’altra categoria, sicuramente sono tra le marce in più tra le fila di Moschini. Tra i titolarissimi spiccano Davide Tarucco e Gabriele Murroni, gli unici a 13 presenze su 13. Tarucco vince il premio di stakanovista di squadra con 904 minuti giocati fin qui. Oltre alla qualità di Ambrosino (12 partite con 1 gol) e Conforti (4 gol in 7 match), Loris Ferrazza (attaccante da 3 gol in 6 partite) e Filippo Pandolfi (centrocampista che in 11 ne segna 5) sono i ragazzi con la media voto più alta per ora: 6.8. Dopo 6 presenze condite da 1 gol (145 minuti giocati) l’attaccante Lorenzo Sferruzzi è in uscita e prova a cercare spazio all’Alpignano nel girone C.

CUNEO OLMO 9 • 30 punti totalizzati fin qui per il tecnico Dutto, meno 6 dai vinovesi Campioni d’inverno. 1 sola sconfitta proprio contro il Chisola per 2-1, imbattuto contro tutte le altre pretendenti al titolo, infatti grazie alle 9 vittorie e 3 pareggi, Dutto si posiziona al secondo posto in classifica. Un percorso sulle vesti di Massimiliano Allegri per il “corto muso”, sulle 9 vittorie 5 sono arrivate per un risultato di 1-0, altre due vittorie di misura sono state 2-3 a Fossano e 3-2 in casa contro la Cheraschese; solamente 2 match vinti con 2 gol di scarto (1-3 a Pedona e 3-1 contro la Saviglianese). Ecco perché sono relativamente pochi i 21 gol fatti, 11 quelli subiti invece. Mattia Pellegrino tra i pali eccelle facendo 4 porte inviolate su 5 presenze, Giacomo Aime ne gioca 9 e fa 2 clean sheet. Il bomber di squadra è Lorenzo Ghibaudo con 7 gol, sui quasi 900 minuti giocati; Pietro Orlando insegue con 4 reti. Proprio Ghibaudo portò in vantaggio i suoi compagni in casa del Chisola, ma poi nel quarto d’ora finale del match, Correndo e Fiore la ribaltano in favore dei padroni di casa. Lo stesso Ghibaudo però regala il gol del pareggio dopo il vantaggio di Rivetti, finisce 1-1 in casa contro il Pinerolo quando ormai mancavano un paio di minuti al fischio finale. Lo chiamano Match Winner proprio perché con le big segna sempre: oltre al pareggio sul Pinerolo, segna il gol vittoria a Bra (0-1), in casa contro il Caraglio (1-0), e segna anche nel 3-2 contro un’altra concorrente al titolo, la Cheraschese. I 3 stakanovisti d’eccellenza totalizzano 910 minuti sul curriculum: Orlando-Bonardi-Gozzarino. Nella finestra di mercato invernale arriva Gioele Aime dal Centallo segnando al suo debutto in trasferta a Pedona, subentra e segna il gol del 1-2, poi Matteo Rota la chiude sul 1-3.

PINEROLO 8.5 • Sicuramente la posizione in classifica fa ben sperare, il tecnico Ippolito e i suoi ragazzi totalizzano solamente 2 sconfitte entrambe in casa, 2-3 contro il Bra e 1-2 contro la capolista. I 3 pareggi passano da Caraglio, Fossano e Cuneo Olmo. Tra le 8 vittorie invece, 4 sono arrivate con il clean sheet, merito della coppia Accetta-Fraira tra i pali, che totalizzano 5 reti inviolate da inizio stagione. Il Pinerolo segna tanto con il reparto offensivo, 32 reti totali: 8 a testa per Mattia Pau e Davide Mulas in 11 e 13 presenze stagionali (1 gol ogni 70 minuti), capitan Nicolò Busico ne segna 6. Vinci guida la difesa, mentre Adornetto è l’intoccabile di squadra, lo dicono i minuti giocati: 882 su 910. Per lui però nella giornata pre sosta natalizia contro il Chisola qualcosa va storto, uscendo per infortunio al volto dopo uno scontro in un tentativo di rovesciata da parte di un avversario. Per Simone Adornetto arieggia infatti la possibilità di un lungo stop dopo il brutto infortunio procurato nel big match contro il Chisola. Il centrocampo sarà affidato al solito Lorenzo Rivetti, che in 13 match segna 5 gol, raccogliendo ottimi voti fino ad arrivare ad un 6.9 di media, insieme a Mulas è il migliore tra i compagni. Ancora a secco invece Simone Laganà e Matteo Salvai, il primo fin qui ha confezionato 11 presenze, il secondo 13.

BRA 8 • Pulvirenti tiene stretto il quarto posto in solitaria, 25 punti fin ora e solo due punti di distacco dal Pinerolo terzo. Subito dietro in scia ci sono Cheraschese e Caraglio a 24 e Centallo a 23, vietato perdere punti per strada. 2 sconfitte in più del Pinerolo, stesso numero di vittorie e 1 solo pareggio per 2-2 in casa della Saviglianese. Pulvirenti ne perde una in trasferta a Vinovo (1-0) e poi tre in casa contro Fossano, Cuneo Olmo e Cheraschese tutte di misura. Le tre vittorie più esaltanti sicuramente sono il 3-2 contro Pinerolo e Caraglio, e l’1-0 in casa contro il Centallo. Alberto Valleriani segna 9 gol in 11 partite, la doppia cifra si avvicina ormai, in gol nei big match con una doppietta a Pinerolo e con il Caraglio, Match Winner sul 1-0 contro il Centallo. Ogni 70 minuti, segna. Media voto pari a 7. Vaira e Oberto segnano 3 reti fin qui. Simone Groppo totalizza 4 clean sheet stagionali in 4 presenze. Il Bra ne vice 8 e su queste subisce gol solo in tre, tutte le altre sono porte inviolate. Il difensore Michael Tommarello è l’instancabile di squadra con 803 minuti alle spalle in 13 match.

CHERASCHESE 7.5 • Tra le prime sette in classifica è quella con il maggior numero di sconfitte, 5. Roldan compie un ottimo lavoro, in termini di classifica sicuramente i risultati si vedono. 8 vittorie e 5 sconfitte (che pesano in rapporto ai punti delle pretendenti in classifica), 21 reti subite e 43 gol fatti, uno in meno della capolista Chisola. Angelo De Francesco è il capocannoniere del girone insieme a Fiore (Chisola) con 11 gol. De Francesco segna un quarto dei gol totali a Cherasco, 4 dal dischetto, andando a segno ogni 68 minuti giocati. Resta anche per più minuti in campo l’attaccante pupillo di Roldan, giocando 752 minuti fin qui. E’ l’unico insieme al centrocampista Dario Chirica ad aver giocato 13 partite fino alla sosta. Il talentuoso centrocampista con vizio del gol Federico Giachino segna 7 reti in 11 partite. Paolo Bertini è l’unico a compiere clean sheet tra i pali, 3 in 8 presenze. Spiccano anche i numeri di Andrea Giorgiev per il reparto offensivo: 4 reti in 8 match, un gol ogni 2 partite. Discorso analogo per Daouda Fofana, che totalizza 5 gol in 11 partite fin qui.

CARAGLIO 7.5Raina fin qui costruisce un bel percorso fatto di 7 vittorie (una in più del Centallo), 3 pareggi e 3 sconfitte. In classifica la formazione di Raina viaggia in sesta posizione a pari punti con la Cheraschese (24 punti). Rispetto ad essa subisce meno reti, solo 14 quelle spartite tra le 8 presenze di Pietro Mulè e le 6 di Massimiliano Carpentieri tra i pali (entrambi compiono 2 clean sheet fin qui). Di nome di fatto il “Muro Carpentieri” eccelle nella terza giornata nello 0-0 in casa contro il Pinerolo, parando un calcio di rigore del possibile vantaggio ospite. Francesco Caramia segna 8 delle 21 reti di squadra (un gol ogni 104 minuti giocati) , mentre l’altro attaccante Edvinas Adamonis ne segna per ora 3, inseguono con 2 reti Belliardo, Garino e Beltramo. Uno dei baluardi difensivi nonché stakanovista di squadra è certamente Giacomo Garino, 13 presenze e 855 minuti messi nel curriculum, conditi da belle prestazioni e da 2 reti in campionato contro Fossano e Cheraschese. Il Caraglio è riuscita a strappare i 3 punti solo con la Cheraschese tra quelle che lo precedono in vetta, 1 punto con il Pinerolo e 0 con Chisola, Cuneo Olmo e Bra.

G. CENTALLO 7.5 • Ottimo lavoro in casa Centallo per il tecnico Ballario fino alla 13esima giornata di campionato: il dato più importante sicuramente sono le sole 2 sconfitte, come il Pinerolo che è in terza posizione dietro a Chisola e Cuneo Olmo (con 1 sconfitta fin qui). Il Centallo attualmente si trova ad una sola distanza da Caraglio e Cheraschese (24 punti), meno due dal Bra che è quarto con 25 punti e meno 4 dal Pinerolo a 27. Filippo Faccia con le 7 reti all’attivo e la media voto di 7.0 segna le 6 vittorie di squadra, sono 5 invece i pareggi. Le uniche sconfitte passano dal Pinerolo per 1-3 e per Bra, sconfitta per 1-0. Tra le vittorie certamente spicca il 3-1 in casa contro il Chisola targato Gazzera-Dellecurti-Aime. Andrea Re e Davide Isoardi siglano invece il 2-0 finale in casa contro la Cheraschese all’ottava giornata di campionato. Il difensore Pietro Chiaramello è l’unico con 13 presenze e mai una sostituzione, per un totale di 910 minuti in campo, sono 2 i gol segnati dal baluardo difensivo di Ballario (uno dal dischetto), che ha 6.9 di media. Parlando di media voto il migliore su tutti è l’estremo difensore Gianmarco Cavallo, che in 11 presenze raccoglie 1 porta inviolata, un rigore parato in casa del Cuneo Olmo (1-1 finale) e 7.1 di media, la più alta di tutto il girone.

FOSSANO 7Giachino tenta la rimonta e rimane in scia delle pretendenti alle prime posizioni in classifica, tra il Pinerolo (terzo) ed il Fossano (ottavo) ci sono 6 squadre che se la giocano in soli 7 punti di distacco. Le vittorie sono 6, le sconfitte 5 e i pareggi 2 (contro Pinerolo e Centallo). Il Fossano schiera 3 portieri da 5 presenze ciascuno, tra tutti e tre l’unico a compiere clean sheet è stato Samuel Monticone: vittoria per 2-0 sul Nichelino Hesperia e vittoria per 4-0 sul Candiolo. Oltre al 5-1 subito contro Chisola e Cheraschese, Giachino perde su misura le altre 3: 1-2 contro il Caraglio, 2-1 contro la Pedona e 2-3 in casa contro il Cuneo Olmo. Delle 25 reti messe a segno di squadra sono 5 quelle di Manuel Berardo (centrocampista offensivo con l’aspirazione al gol) e Justin Gosso (attaccante con 12 presenze e 6.8 di media voto fin qui), a 4 gol c’è Davide Bergese (centrocampista in coppia con Berardo) e con 3 reti Tommaso Podio (attaccante). Berardo con quasi 900 minuti giocati guida la classifica degli stakanovisti. Gabriel Demo attaccante che dopo la partita contro il Pinerolo pareggiata per 2-2 (decima giornata di campionato) passa alla rivale Caraglio per rinforzare il reparto offensivo.

N. HESPERIA 6.5 • Attualmente si trova a pari punti con la Pedona (11) ma con una partita in meno (in casa contro il Garino) che potrebbe essere di slancio nell’accorciare il gap sul Fossano a 20 punti. Da inizio campionato c’è stato un cambio in panchina da registrare: a Giangreco subentra Sgueglia. Il primo non riesce a conquistare punti nelle prime giornate seppur davanti si è sempre trovato le 6/7 squadre che viaggiano ad un altro ritmo. Le uniche 3 vittorie sono targate Giangreco: 1-2 a Pedona, 4-0 e 2-0 rispettivamente contro Candiolo e Saviglianese. Sgueglia subentra dopo la sconfitta in casa contro il Chisola per 0-1, conquistando subito un punto importante in trasferta a Centallo grazie alla rete di Alessio Lepore. Sono le 18 reti subite da Frattin e Poretta, che però fanno meglio della Cheraschese in sesta posizione in classifica che ne subisce 21. I due portieri di Nichelino fanno 2 clean sheet a testa, Frattin tra i due è quello che ha giocato di più, 801 minuti. Il centrocampista con il vizio del gol Daniele Portelli è a 5 reti, tra le quali 3 sono avvenute da calcio di rigore. L’attaccante Mattia Stivala segna 3 reti in 10 presenze ma saluta i compagni nella finestra di mercato invernale insieme a Mattia Pislor. Il difensore Riccardo Zago con 6.7 è quello con la media voto più alta tra i suoi compagni.

PEDONA 6.5Ghibaudo conquista 11 punti in classifica vincendone 3 e pareggiandone 2. La coppia Serra-Morganti tra i pali, con 23 reti subite, ne totalizza meno del Fossano (27) a 20 punti in classifica. Paolo Morganti in 6 match fa 2 clean sheet nel pareggio a Garino per 0-0 e nella vittoria in casa della Saviglianese per 0-1. Jacopo Serra in 7 partite fa 1 rete inviolata a Candiolo, partita vinta per 0-2 grazie alle reti di Orwa Hichian e Kevin Marenco. Dei 14 gol realizzati di squadra, il talentuoso attaccante Kevin Marenco ne fa 5, 3 dagli 11 metri. Con quasi 700 minuti giocati fin ora è il giocatore con la media voto di squadra più alta: 6.3. Parlando di instancabili, con 910 minuti c’è il difensore Nicola Silvestro che gioca tutte le 13 partite cercando di difendere al meglio la maglia (media voto 6.1). Tra le sconfitte c’è da sottolineare l’1-0 di misura in casa del Chisola alla prima giornata di campionato, contro tanti pronostici del caso.

GARINO 6 • Il recupero a Nichelino vale già come scontro diretto in termini di bassa classifica, sono 9 i punti raccolti per ora dalla formazione allenata in un primo luogo da Guardalben, successivamente sostituito da Ruggiaschi. A 11 punti ci sono Pedona e lo stesso Nichelino. Percorso sufficiente targato 2 vittorie e 3 pareggi, belle le vittorie di misura su Monregale (3-2) e a Candiolo (1-2). Oltre al pari contro Saviglianese (1-1) e Pedona (0-0), spicca sicuramente il 2-2 in casa contro il Centallo alla nona giornata di campionato: Giuseppe Pugliese segna l’1-1 prima dell’intervallo, Angelo Pietro invece la riacciuffa a 5 dallo scadere con il gol del 2-2 finale. Tra le sconfitte pesano l’8-0 a Pinerolo e i 6-0 subiti contro Chisola e Cheraschese. Angelo Pietro con 4 gol è quello con più reti, a 3 ci sono Teneriello (difensore) e Pugliese (attaccante). Alessandro Teneriello guida la classifica degli stakanovisti di squadra con ben 774 minuti giocati all’attivo.

MONREGALE CALCIO 6 • Sette punti conquistati fin ora per i ragazzi di Quinterno , frutto di 2 vittorie e 1 pareggio: 4-2 in casa contro la Pedona (doppietta di Canavese, Kili e Arciulo) e 1-2 a Candiolo (in gol la coppia Polesel-Canavese). Il pareggio arriva in casa contro il Nichelino per 1-1: Yassin Azdod è il marcatore di giornata. Nicolò Canavese guida la classifica interna dei marcatori: con 6 reti all’attivo (due dal dischetto) sigla la metà dei gol totali di squadra (13), insegue Boazzo con 2. Canavese gioca quasi 900 minuti fin qui ma c’è chi ha fatto meglio, il difensore Matteo Polesel ha giocato ben 910 minuti, l’unico in squadra. Andrea Danna tra i pali gioca 7 match facendo 2 porte inviolate, Federico Corte invece ne gioca 5 senza però fruttare punti.

SAVIGLIANESE 5.5 • Giocate 12 fin qui, rimane il recupero con il Candiolo, il tecnico Signorelli ha totalizzato solo 5 punti in classifica, merito di 1 vittoria e 2 pareggi. L’unica vittoria arriva alla decima giornata di campionato in casa contro la Monregale, segna al ventesimo del primo tempo Bassirou Mboup. In 12 partite ha segnato 3 gol, cifra che gli permette di essere quello che ha segnato di più in squadra, insegue Edoardo Asanche con 2 reti. Mboup segna anche l’1-1 contro il Garino e Thioune-Koceku siglano il 2-2 in casa contro il Bra. Simone Drago ha giocato fin qui 840 minuti, mai sostituito però ancora a secco di gol. Insieme a Mboup e Drago, Emiliano Sabena e Matteo Isoardi sono quelli con il maggior numero di presenze in stagione: 12. Per Quartararo sono 10 le presenze tra i pali, in nessuna di queste però è riuscito a mantenere la porta inviolata e comandare le gare come l’omonimo di MotoGP.

CANDIOLO 5 • Purtroppo siamo davanti alla peggior difesa del campionato fino a questo momento della stagione, 54 gol subiti e solo 9 segnati. Resta da recuperare la sfida in casa contro la Saviglianese per il Candiolo di Palmacci. All’inizio della stagione l’incarico da allenatore era di Putzolu, capace di raccogliere sin qui l’unico punto in classifica proprio alla prima giornata in casa del Cuneo Olmo, 1-1 con rete di Eros Lorusso, capocannoniere di squadra con 3 gol messi a segno in 12 presenze. Tra i pali Samuele Rovero e Mirko Pezzoli non sono mai riusciti a fare un clean sheet, il difensore Davide Becchio con 756 minuti giocati è in testa alla classifica degli stakanovisti. Palmacci subentra al posto di Putzolu intorno all’ottava giornata, tentando di rialzare il morale e cercando di portare qualche risultato. Il Candiolo resta al fondo, con una serie di ben 11 sconfitte di fila. Da Candiolo si registra il passaggio di Alessio Romitelli al Bacigalupo nella finestra invernale di mercato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400