Cerca

Pagelloni Under 15

Girone E: la Cbs tenta la fuga, ma la concorrenza è agguerrita, il Chieri non molla

Sono lì anche il Bacigalupo e l'Accademia Pertusa

Alessio Tebaldo, Pecetto

Difensore della squadra di Alberto Bratti

Nel Girone E la Cbs di Giovanni Carbone è in testa alla classifica con 4 punti di distanza rispetto al Chieri. La squadra di Zucco ha già dimostrato di saper fare male ai rossoneri battendoli 0-1. Inseguono anche il Bacigalupo di Filippo Bisecco e l’Accademia Pertusa di Antonello Somma, che sono solo a 6 punti dalla vetta.

CBS 9 Ha perso una sola partita, quella contro il Chieri, ma per tutta questa prima parte di campionata la squadra di Giovanni Carbone si è dimostrata la più costante, e infatti è prima in solitaria meritatamente. Rossoneri che si affidano come sempre al loro leader tecnico Pietro Luxardo, che ogni volta che scende in campo mette in mostra tutto il suo talento e la sua tecnica, che lo hanno portato a segnare fin qui 3 volte, il tutto da centrocampista. Se già lui ha mostrato di saperci fare col gol, chi ha un rapporto speciale con le porte avversarie, quello è sicuramente il bomber di Carbone, Niccolò Aimetti, che ha lasciato il segno 6 volte in 12 partite, un gol ogni due gare. In mezzo al campo si può contare, oltre alla tecnica di Luxardo, anche sulle qualità di Mattia Gottero, Simone Spinelli, Andrea Mennuti, Pietro Cerrato ed Emanuele Torrisi; tutti hanno giocato almeno 12 partite, e tutti hanno dato un contributo in fase offensiva non indifferente: Gottero ne ha fatti 5, Spinelli 3, Mennuti 1, Cerrato 5 e Torrisi 3. Ma la vera sorpresa nell’arsenale di Carbone è sicuramente l’attaccante Precious Mitini, che è a quota 5 gol, ma la caratteristica principale della punta rossonera, è che non è un titolare fisso, anzi, molte volte gli capita di entrare a partita in corso, ma lui si fa sempre trovare pronto e i suoi gol ne sono la piena dimostrazione.



CHIERI 8.5 I ragazzi di Giuseppe Zucco stanno dando filo da torcere a quelli di Carbone, sono riusciti anche a batterli per 0-1 grazie alla rete allo scadere del gallo Filippo Galvagno (7 gol in 13 presenze), fresco di convocazione nelle Rappresentative Nazionali insieme al suo compagno Umberto Borello (4 gol in 13 partite). Con 9 gol subiti quella del Chieri è la difesa meno battuta del girone, frutto di una retroguardia molto solida; tra i pali si ci sono 3 portieri molto affidabili, come Amedeo Vendramini, Stefano Albunio e Francesco Bochicchio, che hanno difeso la loro porta egregiamente: il primo ha collezionato un clean sheet in 5 partite, il secondo 4 in 4, e il terzo 2 in 4 gare disputate. Davanti a questi colossi si può contare su Federico Borgna, che sta disputando una stagione di altissimo livello con 2 gol in 13 presenze e con tante prestazioni fenomenali, e Federico Petruzza, che, con 730 minuti è il quarto giocatore della squadra col minutaggio più alto. Per via di un infortunio che lo ha dovuto tenere lontano dal campo per un po’, il tecnico Zucco non ha potuto contare fin dall’inizio su un ottimo difensore come Lorenzo Girodo, che però piano piano sta ritornando in forma e in alcune occasioni è stato autore di alcune prestazioni degne di nota: una può essere quella contro il Bacigalupo di Filippo Bisecco, dove è vero che i suoi hanno perso, ma lui ha mostrato ottime qualità difensive, e l’altra è certamente quella contro l’Acqui, partita che vale il suo esordio in campionato, dove lui ha anche lasciato il segno con il suo unico gol stagionale.


ACCADEMIA PERTUSA 8.5 Stagione da incorniciare per i ragazzi di Antonello Somma, che stanno facendo più del previsto con il terzo posto in classifica a soli 6 lunghezze di stanza dalla Cbs capolista. Miglior attacco del girone con 45 reti fatte, e come poteva essere altrimenti, se in squadra c’è il miglior attaccante del campionato, Riccardo Melloni, che con 24 gol in 13 partite, si sta dimostrando come uno dei migliori centravanti della sua età: una media gol pazzesca con una rete ogni 37 minuti, è un marziano. Ma il Pertusa non è solo Melloni, è fatto di tanti altri ragazzi importanti: c’è ad esempio Raul Del Mare, che con i suoi 6 gol in 12 partite (una rete ogni due gare) si sta dimostrando molto affidabile dal punto di vista realizzativo. Anche i due centrocampisti Niccolò Mezzano e Mattia Pronzati sono due uomini molto importanti nello scacchiere di Somma: entrambi sono scesi in campo per tutte e 13 le partite di campionato, ma il primo ha fatto 6 gol, mentre il secondo 3. Ma il ragazzo su cui fa più affidamento Somma è certamente Alberto Gamba, che non ha saltato neanche un minuto, ha giocato tutte le partite dall’inizio alla fine, e questa fiducia lui l’ha saputa ripagare con prestazioni di un certo livello (4 gol per lui), che tra l’altro lo hanno portato a essere convocato nella Rappresentativa Nazionale.



BACIGALUPO 8.5 La squadra di Filippo Bisecco ha gli stessi punti del Pertusa di Somma (24), e sta dimostrando di potersela giocare con qualsiasi squadra. Infatti i ragazzi di Via Bossoli, dopo un avvio tentennante, hanno incominciato a ingranare e a ottenere diverse vittorie importanti, una su tutte quella contro il Chieri di Giuseppe Zucco: successo ottenuto tra le mura amiche, dove i ragazzi di Bisecco hanno superato gli avversari di corto muso, per 1-0 grazie alla rete del match winner Stefano Sanna, che oltre a questo gol, ne ha siglati altri 3 in campionato. Il Baci però dal punto di vista realizzativo fin qui ha fatto tanto affidamento sui piedi di Simone Cottino, che in 13 presenze ha centrato il bersaglio ben 9 volte, e sta regalando diverse soddisfazioni al suo tecnico e ai suoi tifosi. Ma oltre a loro due, si può contare anche dalla panchina su Samuele Lusitano, che molte volte è entrato a gara in corso, ma lui si è fatto sempre trovare pronto, incidendo anche con alcuni gol, 4 in questa prima parte di stagione. Un altro giocatore chiave in questa squadra è sicuramente Simone Sacco, che, oltre ai 3 gol in 13 partite (non male per essere un difensore), sta mostrando tutto il suo talento con prestazioni mozzafiato: fisicità, forza, tecnica, leadership, queste sono le sue migliori qualità, e Bisecco lo sta utilizzando più di tutti, 886 minuti giocati, nessuno come lui all’interno della rosa.


AREA CALCIO AR 8 La squadra di Enrico Lombardi è attaccata al gruppo rappresentato dal Bacigalupo e dall’Accademia Pertusa, infatti c’è solo un punto di distacco tra la sua squadra e quelle di Bisecco e Somma, e questo è una chiara dimostrazione dell’ottima stagione che l’Area Calcio sta disputando. I ragazzi di Lombardi segnano molto, è la seconda squadra con più gol realizzati (43) nel girone dopo il Pertusa: a guidare la classifica capocannoniere interna c’è Enrico Feraru con 12 reti in 11 presenze, poco più di un gol a partita. Ma il bomber dell’Area Calcio non è da solo, a sostenerlo ci sono anche Nikola Petkov con 7 gol, e Andrea Spellecchia, che ha gonfiato la rete 5 volte. Anche tra le fila di Lombardi c’è il classico stakanovista, quello che non ha mai saltato una partita, e in questo caso si tratta del difensore Matteo Tosa, che con 910 minuti su 910, è l’unico della rosa a non aver saltato nemmeno un singolo minuto nel girone d’andata.

SG DERTHONA 8 I ragazzi di Andrea Gotta hanno chiuso il girone d’andata come meglio non potevano fare, battendo il Chieri di Giuseppe Zucco per 1-2: gli ospiti sono stati autori di una rimonta clamorosa, in quanto nel primo tempo i padroni di casa hanno trovato il gol del vantaggio con Simone Bove, ma poi è salita in cattedra la squadra di Gotta, che nel secondo tempo ha ribaltato completamente il risultato grazie a Giovanni Maria Marzi e a Federico Ghidotti, che con i loro gol hanno portato 3 punti pesantissimi per la loro squadra. Ghidotti oltre a quest’ultimo gol, ha già gonfiato la rete per altre 7 volte, ma non è lui il capocannoniere della rosa, questo primato tocca all’attaccante Pietro Vay, che in 13 partite ha totalizzato 9 centri. Squadra di Gotta che fin qui ha subito solo 17 gol, una buona media visto l’andamento di tante altre squadre nello stesso girone sotto questo aspetto: il merito va tanto ai due portieri della rosa, che si sono dimostrati capaci di grandi prove, vale a dire Jacopo Lombardo e Alberto Albanese; il primo ha totalizzato 3 clean sheet in 9 partite, mentre il secondo solo uno ma in 5 gare disputate.

NOVESE 8 I ragazzi di Liberati stanno disputando un signor campionato, sono settimi a 22 punti ma a sole 4 lunghezze di distanza dal Chieri di Giuseppe Zucco. Proprio contro quest’ultima la Novese è riuscita a ottenere un punto molto importante, al termine di una partita ricchissima di emozioni, finita 1-1: gli ospiti hanno trovato la rete del vantaggio a fine secondo tempo con Cristian Matta, e questa faceva presagire una vittoria allo scadere per la banda di Zucco, ma così non è stato, perché il bomber di Liberati, Edoardo Bagnasco (12 gol in 13 partite per lui), ha trovato la rete del pareggio a pochi secondi dalla fine. Oltre a Bagnasco, c’è anche Damiano Mendolia che fa il lavoro sporco sotto porta, e infatti da centrocampista ha lasciato il segno ben 7 volte in 13 apparizioni. I due goleador tra l’altro, possono vantarsi di essere scesi in campo tutte le volte in questo girone d’andata, ma oltre a loro due, altri 3 ragazzi possono sfregiarsi di questo piccolo record, ovvero Luca Roncoli, Leonardo Braini e Marco Burato.

ASTI 7.5 Squadra solida quella di Sinani, capace sia di subire pochi gol (15 come la capolista Cbs), ma anche di farne tanti (36, più di squadre come Chieri o Bacigalupo). Per quanto riguarda la fase realizzativa il compito di segnare è affidato a Cristian Marmo e a Tristal Stendardo: entrambi in 10 presenze hanno fatto 7 gol a testa, e a suon di gol stanno trascinando la loro squadra verso un campionato di media alta classifica. In difesa Sinani di può dire sicuro, in quanto tra i pali ci sono due garanzie come Samuele Montesano e Alexandro Xheka, che non hanno subito gol per 3 partite a testa, un bel bottino per entrambi. Davanti a loro si può contare sulla sicurezza e la determinazione di Nicolò Montrucchio che oltre ad aver fatto 4 gol in 13 partite, è il ragazzo che ha giocato più minuti tra le fila dei suoi e ha una media voto del 6.9, non male davvero per essere un semplice difensore.

PECETTO 7 I neroverdi stanno disputando un buon campionato, sotto la guida tecnica di Alberto Bratti stanno sbocciando diversi ottimi giocatori. Uno su tutti è Alessandro Nardiello: bomber dalle incredibili qualità, e con un fiuto del gol pazzesco; per ora ha segnato 17 gol (5 dal dischetto) con il resto della squadra che ne ha fatti 10. Sta giocando ogni partita a un livello incredibile, nella categoria solo Riccardo Melloni sta facendo meglio dal punto di vista realizzativo, ma Nardiello sta dimostrando tutto il suo reale valore. Oltre al bomber Bratti può contare su un ottimo centrocampista come Giovanni Quaglia, che abbina quantità a qualità e con 3 gol all’attivo è il terzo marcatore più prolifico della rosa insieme al suo compagno di reparto Rocco Blanc. Bratti si affida tanto al suo bomber Nardiello, che ha giocato tutti i minuti a disposizione, ma un’altra pedina importante è sicuramente il difensore Matteo Bosco, che ha giocato praticamente anche lui tutti i minuti, tranne gli ultimi 3 della gara contro il Baciglupo, dove si è fatto espellere.

ALBESE 7 Più che sufficiente il lavoro svolto fin qui dal gruppo di Tarsitano, in classifica è ad una sola distanza dal Pecetto e si trova a 2 punti dall’Asti. Raccolti 17 punti al giro di boa, 4 vittorie 5 pareggi e 4 sconfitte, non tantissimi i gol fatti, 21, e 19 subiti, meno di Pecetto, Pertusa, Area Calcio e Bacigalupo. L’Albese compie ottime prestazioni che valgono tanto, fra tutti i pareggi spicca quello a Chieri per 0-0, in casa contro la Novese stesso risultato, e a Pecetto 1-1. Tra le vittorie più clamorose ci sono da sottolineare quella ad Asti per 0-1 grazie al gol di Luca Massa (12 presenze e 2 gol per lui fino a questo momento), e alla tredicesima giornata di campionato spicca il 2-1 in casa contro l’Accademia Pertusa, dopo il vantaggio ospite con il gol di Melloni, i ragazzi di Tarsitano la ribaltano con Xheka-Massa ed arrivano i 3 punti. Juan Carlos Lazzarin è il marcatore di squadra con 5 gol all’attivo, Koto Saita ne segna 3 fin qui. Christian Xheka è l’unico instancabile tra le fila di casa, 910 minuti giocati e mai un attimo di riposo. Oltre ad essere uno stakanovista, segna anche 2 gol nelle 13 partite giocate.

CASALE 6.5 Ferraresi inizia con il botto, alla prima giornata di campionato vince per 9-1 in casa contro il Savio Asti. Fin qui ha totalizzato 15 punti in classifica, grazie alle 4 vittorie 3 pareggi e 6 sconfitte, lo score delle reti è in positivo con una differenza reti di +1: 27 gol fatti e 26 subiti. Prima della sosta arriva una vittoria che ha del clamoroso in casa della Novese (settima in classifica) per 0-1, il centrocampista Brendon Boja segna il gol vittoria. I 3 pareggi arrivano con squadre che attualmente occupano posizioni più alte in classifica: con Albese e Derthona finisce 2-2, 0-0 ad Asti. Mattia Bennardo fa 7 gol fin ora (praticamente 1 gol ogni due partite che gioca), Omar Laghrib (9 presenze fin qui) ed Emanuele Bellan (12 presenze) sono a 5 gol, insegue Boja con 4 reti. Tra i pali Mattia Valeriano ne gioca 13 di match, presenzia in tutti, facendo ben 4 clean sheet, media voto di 6.5. Lo stakanovista d’eccellenza di squadra è Cristian Vignolo, che fino alla sosta non salta neanche un minuto di gioco, 910 su 910, insegue nella lista Mirko Tacchino con 900 minuti messi sul curriculum fino a questa giornata.

SD SAVIO ASTI 6 Sufficienza per Colonna al giro di boa. 6 punti in classifica merito di 1 vittoria e 3 pareggi, fin qui sono invece 9 le sconfitte in campionato. La formazione allenata da Giovanni Colonna segna più gol e ne subisce meno rispetto al Sg. Chieri e all’Acqui: 14 gol fatti e 58 subiti. Per il titolarissimo tra i pali Alessandro Musso è stato difficile rialzarsi dopo alcune sconfitte, vedi il 9-1 a Casale, vedi i 7 gol subiti contro Chieri, Derthona e Pertusa. Nel match contro la Novese, finito per 0-8, ha giocato Mohamed Radouane, 2 presenze per lui fin ora. Colonna però stupisce pareggiando sia con l’Albese (1-1) sia con la Cbs (3-3) oltre con il Sg. Chieri (0-0). Il 3-3 in casa della Cbs è avvenuto proprio all’ultima giornata di andata: Cellino pareggia il gol di Cerrato, Mennai pareggia ancora dopo il 2-1 di Masiello, e al 35esimo arriva il 3-2 siglato da Spinelli. Sembrava chiusa ma dal dischetto Faletti regala 1 punto ai suoi compagni nei minuti di recupero. L’unica vittoria è stata inflitta al Pecetto alla quarta partita di campionato, doppietta di Mariano Giardino e gol di Davide Faletti. Mariano Giardino segna 7 reti fin ora, la metà dei totali di squadra, mentre il centrocampista Andrea Bilani gioca per ben 814 minuti, insegue Cellino a 791.

SG. CHIERI 5.5 Non un buon momento di stagione per il San Giacomo Chieri, per ora sono solo 4 i punti in classifica, lo score vede 1 vittoria 1 pareggio e 11 sconfitte, parlando di gol ne segna 2 in più dell’Acqui (9 rispetto ai 7 gol fatti) e 67 subiti. Lo score in negativo è ovviamente il dato da dimenticare fin qui: peggior difesa del girone D, causa le 67 reti subite, una media di 5 gol a partita, nella propria porta però. Pesano per Matteo Vartolo e Mirko Nicodemo, tra i pali, le girandole di gol subite: 10 contro l’Area Calcio, 9 contro l’Albese e Asti, 8 con l’Accademia Pertusa e 7 con il Chieri. L’unica vittoria passa dai piedi della coppia Filincieri-Traverso, che ribaltano lo 0-1 iniziale in casa contro l’ultima in classifica Acqui. I due ragazzi sono attualmente quelli con il maggior numero di reti in squadra: 2. Il baluardo difensivo Samuele Vallone è quasi a quota 900 minuti giocati, in testa alla lista degli instancabili.

ACQUI 5.5 Percorso difficile fin qui per la formazione allenata da Aresca, che ha raccolto per ora solamente 3 punti in classifica, merito dell’unica vittoria in casa per 3-1 contro il Savio Asti nella settima giornata di campionato. Segnano Betto, Botto e Daniele; poi oltre questa nota positiva nell’arco del girone d’andata, si sommano le 12 sconfitte, con uno score di 7 gol fatti e 62 subiti. Sulle reti subite pesano sicuramente le goleade ricevute dall’Asti, Area Calcio e Bacigalupo (tutte terminate con 9 gol subiti). In 8 sconfitte su 12 i ragazzi di Aresca non sono riusciti a segnare. Ilyass El Hlimi (centrocampista) segna 2 reti fin qui, come il suo compagno di reparto Francesco Betto. Riccardo Laiolo tra i pali non riesce a compiere grosse imprese, fin ora per lui 0 clean sheet. Il difensore Stefano Botto è lo stakanovista tra tutti i compagni, primo in classifica per minuti giocati: 879 su 910.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400