Cerca

Under 15

Mirafiori: il portiere Alessandro Mattrel in prova con il Torino

Altra soddisfazione dopo la convocazione in Rappresentativa Nazionale

Alessandro Mattrel, Mirafiori

Il portiere di Molinelli in prova al Torino

Con il primo posto in classifica e con una certa qualità all'interno della rosa, il Mirafiori Under 15 sta mettendo in mostra diversi talenti. Molte professioniste infatti hanno messo gli occhi sui giocatori di Maurizio Molinelli: prima è stato il turno di Leonardo Pregnolato e Andrea Chiarello con il Cittadella, poi di Alessandro Garigliet con il Genoa, e adesso è arrivato il momento di Alessandro Mattrel, adocchiato dal Torino. Il portiere di Molinelli sta disputando una stagione incredibile, 11 presenzie e 6 clean-sheet, ma non solo, ottime prestazioni e diverse parte importanti, e proprio per questo i granata si sono interessati al talento gialloblù, e lo hanno selezionato per due provini che si sono tenuti giovedì 20 e venerdì 21 gennaio. Di tutto questo ne è rimasto particolarmente contento il suo tecnico, Maurizio Molinelli:«Quando è arrivata in società la richiesta da parte del Torino eravamo molto contenti per il ragazzo in primis, ma anche un po' per noi, perché questa è un'altra chiara dimostrazione che stiamo facendo il giusto lavoro. Ho chiamato poi io Alessandro, e l'ho visto contento e tranquillo, senza alcun tipo di pressione e ansia, ma di questo ne ero certo, perché lo conosco bene, Ale è un ragazzo con i piedi per terra, sa che farà queste due prove e che poi il resto si vedrà» 


Lo stesso Molinelli ha poi voluto vedere il suo ragazzo all'opera durante il provino di giovedì:«Ho visto un pezzettino del suo allenamento con il preparatore dei portieri, e poi ho guardato la classica partitella, dove Ale si è comportato bene come al solito; secondo me ha fatto una buona impressione, ma è ovvio che il giudizio finale spetta poi agli addetti al lavoro». Dopo questa esperienza Alessandro spera di averne ancora, per dimostrare ancora il suo talento e magari, per quell'ulteriore passo in più nella sua giovane carriera:«Giovedì ho fatto un parte con il preparatore dei portieri concentrato sui rinvii con i piedi e con le mani, e sulle uscite alte, poi sono andato a fare la partitella con la squadra. Venerdì invece la parte con il preparatore dei portieri era basata sulle uscite basse a contrasto e anche sugli spostamenti (se il mister si gira e allunga la palla bisogna uscire, se invece la tiene tra i piedi bisogna indietreggiare e così via) e infine sono andato a fare la partita con il gruppo. Con la squadra è andate molto bene, ho chiesto subito ai compagni il loro nome così in partita potevo dirigerli e consigliare loro alcune giocate; ciò che posso dire è che ho visto dei ragazzi molto forti e parecchio determinati. Spero di aver fatto una bella figura e di aver dato loro una bella impressione, e spero di essere confermato e di diventare uno di loro, ma nonostante tutto, comunque vada è stata una bella esperienza».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400