Cerca

Under 15

L'Atletico Alcione festeggia con una goleada la conquista della promozione

Una tripletta di Signorile e una grande prestazione di squadra permettono a Canevari di vincere il girone F con due giornate d'anticipo

Atletico Alcione - Real Melegnano

Cogliati e Presa, gli estremi difensori dell'Atletico Alcione

Campioni! L’Atletico Alcione si è laureato ufficialmente campione del girone F, conquistando così l’accesso all’Élite per l’anno prossimo. È stata una stagione trionfale per i ragazzi di Canevari che non hanno mai dato l’impressione di poter mancare la posta massima. Guidati da bomber Signorile e sostenuti da una struttura di squadra senza pari nel girone hanno chiuso la pratica con due giornate di anticipo. I numeri servono, come sempre, a rendere più concreto il dominio appena descritto: 95 gol fatti (miglior attacco), 15 subiti (miglior difesa), 20 vittorie in 22 partite, Signorile miglior marcatore, a quota diciassette. La promozione permette al mondo orange di segnare un record: entrambe le squadre l'anno prossimo saranno in Élite; Canevari, invece, aggiunge un altro successo personale alla lunga lista di quelli ottenuti a livello regionale e nazionale in carriera. 

CINISMO

L’Atletico Alcione non ha alcuna intenzione di non festeggiare in casa, e dopo neanche un minuto Bergogni mette in mezzo il pallone e Signorile come un rapace con il sinistro non lascia scampo al portiere avversario. La pressione dei padroni di casa continua ad oltranza, non permettendo mai agli avversari di uscire dalla propria metà campo, provando a sfondare sulle fasce per poi concludere le azioni verso il centro. Al 12', sempre partendo dalla fascia e trovando la conclusione al centro, Maggiaschi parte sull’out destro e pennella un gran pallone per la testa di Signorile che insacca senza pietà. Passano solo due minuti e Maggiaschi passa da assistman a marcatore: sull’out di sinistra rientra bene sul destro e gonfia la rete con convinzione. Al 23' arriva la tripletta personale di Signorile che appoggia di testa un cross perfetto di Timpano. A sette minuti dal termine della prima frazione arriva anche il quinto gol di giornata: Bergogni si invola sulla fascia sinistra e con un chirurgico diagonale si iscrive al tabellino dei marcatori. Sugli sviluppi di calcio d’angolo, al 31' minuto, Timpano si gira bene dal limite dell’area e infila Torregrossa sul palo alla sua sinistra. La gloria per Timpano non è finita, due minuti dopo ancora su corner, riesce a liberare il sinistro in mischia e ad insaccarlo.

GESTIONE


 
Il secondo tempo si apre con Canevari che ordina ai suoi giocatori «due tocchi obbligatori». Il tecnico dell’Alcione sembra voler subito chiarire ai suoi di gestire il risultato e di migliorare, per il futuro, il giro palla e la gestione della stessa. I ritmi calano vistosamente facendo diventare la partita un’esibizione di possesso e movimenti con il Melegnano costretto al ruolo di sparring partner. Al 20' arriva anche la doppietta di Bergogni, e primo gol della ripresa: il terzino entra nel campo e con il sinistro gonfia fortissimo la rete. A cinque dal termine anche Chinizaca trova la gioia del gol con un diagonale dal limite, realizzando la nona rete di giornata. Al 31' viene concordato un rigore in favore dell’Atletico Alcione, sul dischetto si presenta Turra che apre il destro e Torregrossa lo respinge con prontezza. Al 34' arriva il decimo gol: Cappello lancia in profondità Pellegrino che non sbaglia a tu per tu con il portiere avversario.

IL TABELLINO

ATLETICO ALCIONE-REAL MELEGNANO 10-0
RETI: 1' Signorile (A), 12' Signorile (A), 15' Maggiaschi (A), 23' Signorile (A), 28' Bergogni (A), 31' Timpano (A), 33' Timpano (A), 19' st Bergogni (A), 29' st Chinizaca (A), 34' st Pellegrino (A).
ATLETICO ALCIONE (4-3-1-2): Cogliati 7 (1' st Presa 6.5), Reo 7 (1' st Longhi 6.5), Bergogni 8.5, Cappello 7, Imperato 7 (1' st Di Benedetto 6.5), Timpano 8.5 (1' st Carboni 6.5), Marcomin 7 (1' st De Filippis 6.5), Chinizaca 7.5, Signorile 8.5 (1' st Turra Christian 6.5), Pellegrino 7.5, Maggiaschi 8 (20' st Turra Andrea 6.5). All. Canevari 9. Dir. Bergogni.
REAL MELEGNANO (4-3-3): Torregrossa 6.5, Perez Caceres 6, Battista 6, Pugni 6 (23' st Piccolo sv), Aga Rossi 6, Morigerato 6, Guzman 6, Barone 6, Abd Al Maksoud 6, Civardi 6 (10' st El Makkaoui 6), Ndao 6 (10' st De Suri 6). All. Miragoli 6.
ARBITRO: Salvi di Milano 6.5.
AMMONITI: Civardi (R).


 

LE PAGELLE

ATLETICO ALCIONE

Cogliati 7 Non viene mai realmente impegnato, mostra buone doti in impostazione e nella gestione del reparto arretrato con la sua voce.
1’ st Presa 6.5 Normale amministrazione per lui nel secondo tempo.
Reo 7 Sempre ordinato e preciso in fase difensiva, in attacco è sempre nel posto giusto al momento giusto.
1’ st Longhi 6.5 Entra con ordine e si gestisce alla perfezione.
Bergogni 8.5 Domina e ara la fascia, arriva sempre sul fondo, segna e fornisce assist. Terzino completo.
Cappello 7 Mente pensante della sua squadra, non perde mai la lucidità e gioca con maestria.
Imperato 7 Viene sollecitato poche volte ma si disimpegna bene nella gestione del pallone e dei ritmi.
1’ st Di Benedetto 6.5 Non viene mai realmente sollecitato e partecipa con buone capacità al possesso.
Timpano 8.5 Fornisce assist e sigla una doppietta da rapace su corner. Giornata memorabile per lui.
1’ st Carboni 6.5 La difesa, come nel primo tempo, si trova a dedicarsi solamente alla gestione del pallone permettendogli di entrare in partita con le giuste modalità per far bene.
Marcomin 7 Si mette a disposizione della squadra con movimenti e passaggi precisi, importante ingranaggio della macchina di Canevari.
1’ st De Filippis 6.5 La poca pressione avversaria gli permette di vivere un secondo tempo sereno.
Chinizaca 7.5 La partita lo porta ad esprimersi con vigore in fase offensiva, ma non è da sottovalutare il suo lavoro in pressione e riesce anche a trovare la via del gol nel finale.
Signorile 8.5 Sigla una tripletta da vero finalizzatore, a volte si abbandona a qualche parola di troppo, ma è un bomber vero.
1’ st Turra Cristian 6.5 I ritmi del match non gli agevolano il compito, ma lui comunque lotta su tutti i palloni.
Pellegrino 7.5 Gestisce a meraviglia il pallone aiutando grandemente la costruzione delle azioni e sul finale trova la gioia del gol.
Maggiaschi 8 Forza fisica impressionante che gli permette di arare la fascia. Veste l’abito dell’assistman e del marcatore.
20’ st Turra Andrea 6.5 Rientra dopo un infortunio ai legamenti e partecipa alla festa vittoria.
All. Canevari 9 È il campione di questo campionato, dominato dalla prima all’ultima giornata. Si merita i complimenti e la gioia della vittoria! La promozione si aggiunge ai precedenti risultati conquistati sia a livello regionale che nazionale.

REAL MELEGNANO

Torregrossa 6.5 Evita un parziale peggiore. Si toglie almeno la soddisfazione di neutralizzare un rigore a Turra.
Perez Caceres 6 Soffre la rapidità degli esterni avversari non riuscendo ad arginarli a dovere.
Battista 6 Le sovrapposizioni gli creano più di qualche problema, si trova quasi sempre in ritardo.
Pugni 6 La pressione avversaria non gli permette di pensare a dovere e troppe volte perde palloni sanguinosi. (23’ st Piccolo sv).
Aga Rossi 6 Signorile e tutti i suoi movimenti lo mandano in difficoltà, portandolo spesso fuori posizione.
Morigerato 6 La giornata non è la più facile, numerosi avversari liberi che gli sfrecciano a destra e a sinistra lo mettono in difficoltà.
Guzman 6 Si trova spesso troppo isolato e il poco possesso del pallone gli permette di toccare pochi palloni.
Barone 6 Il giro palla avversario lo mette in grossa difficoltà in interdizione, in impostazione fatica altrettanto.
Abd Al Maksoud 6 Non riesce mai ad essere servito in maniera pulita, prova a fare a sportellate ma è troppo solo.
Civardi 6 Fatica a trovare la giusta posizione e il giusto ruolo per aiutare la squadra.
10’ st El Makkaoui 6 Il suo ingresso non viene facilitato dalla situazione sviluppatasi in campo.
Ndao 6 I compagni provano a servirlo in profondità ma non riesce mai veramente ad incidere.
10’ st De Suri 6 Entra con il risultato ampiamente compromesso e fa quello che può.
All. Miragoli 6 Per uscire con qualche punto dal campo Kennedy sarebbe servito un miracolo, ma i ragazzi di Canevari non sono sembrati volerglielo concedere.

ARBITRO

Salvi di Milano 6.5 La partita è tranquilla e lui la gestisce bene.

LE INTERVISTE

Canevari, allenatore Atletico Alcione e campione del girone F: «Questa vittoria rappresenta tanto. Come tutte le vittorie quando arrivano rappresentano qualcosa di importante. Sono soddisfatto del lavoro fatto. Non abbiamo un segreto, c’è il lavoro di un team e di un gruppo. Parto a ringraziare Davide Gennari, il mio vice, i dirigenti e tutto lo staff. Quando si vince vuol dire che tutti hanno fatto il loro dovere, i ragazzi hanno fatto la parte più importante. Il mio futuro è ancora incerto, questa squadra l’ho allenata per due anni e stiamo parlando per rimanere all’interno del gruppo Alcione».

Miragoli, allenatore Real
Melegnano: «Faccio i complimenti all’Atletico Alcione per la cavalcata che hanno portato avanti. Penso abbiano meritato la promozione. Noi sapevamo da agosto che sarebbe stato un campionato difficile, essendosi la squadra formata nel periodo finale dell’estate. Puntavamo a fare qualche punticino, considerando gli acquisti di dicembre, non ci siamo riusciti ma almeno possiamo dire di averci provato sempre».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400