Cerca

Under 15

La Juvenilia stravince in casa e retrocede con tanti rimpianti

Quinde fa doppietta, alla Football Leon toccherà giocare il derby per conquistare la salvezza nei playout

Israel Quinde

Israel Quinde, man of the match e autore della doppietta che stende la Football Leon

Finisce 4-0 la partita tra Juvenilia e Football Leon, con i padroni di casa che partono lenti nel primo tempo e nel secondo dilagano. A sbloccare la partita ci pensa Quinde, che al 25' riceve un pallone in area e da pochi passi non sbaglia. Ad inizio ripresa Quinde segna subito il suo secondo gol e mette la partita in discesa per la Juvenilia. Dopo la rete subita a freddo la squadra di Formenti crolla psicologicamente e nei successivi 7 minuti subisce altri due gol, uno di Ciraci e uno di Bini. Con i nuovi innesti la Football Leon crea diverse occasioni pericolose ma non riesce mai a gonfiare la rete. La Juvenilia chiude il suo campionato con una vittoria meritata in casa, tanti rimpianti e con una distanza di soli 2 punti dai brianzoli. Gli ospiti affronteranno i rivali dell'Ac Leon nei playout e dovranno giocare in modo diverso rispetto ad oggi se vogliono salvare la stagione.

LAMPO IMPROVVISO

La partita inizia con ritmi bassi e con poche azioni pericolose. Le due squadre sono ben posizionate in campo e concedono poco o nulla. La Juvenilia, già retrocessa, prova comunque a giocare palla a terra dal fondo e cerca più volte di gonfiare la rete degli avversari. Sono pochi i lampi nel primo tempo. La squadra di Di Martino prova a sfondare la difesa dalle fasce ma la Football Leon chiude ogni incursione. Il primo tiro nello specchio della porta arriva all'8 con Omran, che dal limite dell'area prova a sorprendere Urea tra i pali, ma il tiro è debole e il numero 1 della Football Leon para con facilità. Nei successivi 17 minuti le squadre lottano molto a centrocampo e non si hanno tiri in porta. Al 25' Ciraci prova a servire Vitiello con un pallone alto al limite dell'area, il numero 9 rossoblù si scontra in volo con Nitolo e ne esce fuori un rimpallo fortuito che consente a Quinde di stoppare la palla e sbloccare la partita. Nei minuti successivi i padroni di casa aumentano il ritmo, sulle ali dell'entusiasmo, e arrivano spesso alla conclusione, come quando al 26' Turetta prova il tiro dalla stessa posizione in cui Quinde ha gonfiato la rete, con un esito diverso. Al 31' Ciraci prova a trovare il secondo gol con una punizione dal limite ma Urea è ben posizionato e difende il risultato. Negli spogliatoi le squadre vanno sul risultato di 1-0.

UNA SOLA SQUADRA IN CAMPO

Nella seconda frazione la squadra di Formenti ha una sola occasione importante per riaprire la partita, dopo soli tre minuti, ma spreca tutto. L'azione nasce da un retropassaggio sbagliato di Omran che lancia in porta Citterio, a tu per tu con il portiere. Il numero 9 non è veloce e al momento del tiro Omran, che aveva recuperato terreno con uno scatto, devia il tiro in corner. Tre minuti più tardi Quinde trova la doppietta rovinando i piani di rimonta degli ospiti: il numero 4 viene servito in area dai compagni e va alla conclusione, che viene deviata da un difensore sopra la testa di Palma in uscita, che non può evitare la rete. All'11' poi arriva anche il tris con Ciraci, che dopo una progressione sulla fascia sinistra, effettua un tiro-cross che prende una una traiettoria ingannevole e beffarda per il portiere insaccandosi all'incrocio, 3-0. Ormai gli ospiti sono in balia degli avversari e psicologicamente sono già negli spogliatoi. Dopo due minuti arriva anche il gol di Bini che vale il 4-0 e chiude i conti. Nei restanti minuti la Football Leon cerca di limitare i danni e si chiude bene in difesa per evitare la goleada. Dopo aver fatto diversi cambi, la squadra di Formenti comincia a giocare e crea diverse occasioni pericolose. Al 18' Squitieri prova il tiro dalla distanza ma finisce di poco sopra la traversa. Sei minuti più tardi Maisano, sugli sviluppi di un corner, colpisce la palla di testa e la manda di poco a lato. I padroni di casa si fanno rivedere nell'area degli avversari con Machhour, che tira bene di destro ma Palma evita il quinto gol. Il numero 16 ha un'altra occasione importantissima al 30', dopo aver ricevuto un passaggio in area da Rezk, ma a porta vuota tira fuori e sbaglia un gol già fatto. L'ultima azione pericolosa per gli ospiti la si ha al 28', quando Citterio va via palla al piede sulla fascia destra e crossa in area per Anon, che però non impatta bene la palla e non riesce a segnare il gol della bandiera. Triplice fischio dell'arbitro e gara che termina dunque 4-0.

IL TABELLINO

JUVENILIA-FOOTBALL LEON 4-0
RETI: 25' Quinde (J), 6' st Quinde (J), 11' st Ciriaci (J), 13' st Bini (J).
JUVENILIA (4-3-3): Malefora 7, Gualtieri 6.5 (14' st Perfetti 6.5), Ciriaci 7 (22' st Redaelli sv), Quinde 8, Omran 6.5 (4' st De Simone 6.5), Nittolo 6.5 (27' st Maarouf sv), Diana 6.5 (34' st Maisano sv), Francavilla 6.5 (15' st Rezk 6.5), Bini 7, Turetta 6.5, Vitiello 6.5 (18' st Machhour 6.5). A disp. Dulla, Ruocco. All. Di Martino 7. Dir. Barassi.
FOOTBALL LEON (4-4-2): Urea 6.5 (1' st Palma 6), Fumagalli Riccardo 6, Caputo 6 (14' Visone 6), Viganò 6.5, Piazza 6.5 (12' st De Cesare 6), Iaconelli 7, Bosatra 6 (12' st Struga 6), Squitieri 6.5, Citterio 6, Soresini 6 (24' Mussi 6.5), Anon Jean 6. A disp. Zandonà, Fumagalli Alessandro. All. Formenti - Bjorhovde 6. Dir. Fumagalli.
ARBITRO: Albanese di Monza 6.5.

LE PAGELLE

JUVENILIA 

Malefora 7 Viene chiamato in causa poche volte e si fa trovare sempre pronto, mantenendo la porta inviolata.
Gualtieri 6.5 In più occasioni prova a sfondare sulla fascia destra e quando non ci riesce, cerca di servire Bini sulla trequarti avversaria.
Ciraci 7 Marca stretto gli avversari e trova un gol bellissimo con un tiro di sinistro che scavalca il portiere e vale il 3-0.
Quinde 8 Man of the match di quest'ultima giornata di campionato con la sua doppietta che stende la Football Leon. 
Omran 6.5 È ben posizionato in campo e quando viene chiamato in causa si fa trovare sempre pronto per proteggere il risultato.
4' st De Simone 6.5 Entra e contribuisce a trovare i tre gol che chiudono definitivamente la partita.
Nittolo 6.5 Si trova sempre nel posto giusto e allontana tutti i palloni pericolosi vicino all'area di rigore protetta da Malefora.
Diana 6.5 Gioca molto bene e crea diversi pericoli alla difesa avversaria quando si fa vedere nella trequarti avversaria.
Francavilla 6.5 A centrocampo gioca con qualità, soprattutto nel secondo tempo, ed è fondamentale nella vittoria della sua squadra
15' st Rezk 6.5 Entra e attacca fin da subito per allargare ancora di più il risultato, anche se non ci riesce.
Bini 7 Nel primo tempo non riesce mai a tirare in porta. Nella seconda frazione alla prima occasione, sfruttando il crollo psicologico degli avversari, trova il gol del 4-0.
Turetta 6.5 Riesce a scartare più uomini quando riceve palla a centrocampo, anche se a volte forza troppo il dribling e perde la palla. Nel complesso gioca un ottima partita.
Vitiello 6.5 Fa fatica a trovare spazi nella prima frazione. Nel secondo tempo gioca bene e aiuta i compagni a trovare la via del gol in più occasioni.
18' st Machhour 6.5 Entra bene in partita e si rende più volte pericoloso nell'area avversaria. Sbaglia il gol del 5-0 da solo a porta vuota.
All. Di Martino 7 La sua squadra gioca bene fin dall'inizio, nonostante la matematica retrocessione in campionato, e chiude bene la stagione con una vittoria schiacciante per 4-0.

Gli 11 titolari della Juvenilia

FOOTBALL LEON

Urea 6.5 Tiene la porta inviolata per 25 minuti e poi si fa sorprendere dal sinistro a incrociare di Quinde.
1' st Palma 6 Entra e in pochi minuti subisce 3 gol che condizionano la partita.
Fumagalli 6 Non riesce ad avanzare in attacco e perciò si limita a difendere la porta della sua squadra.
Caputo 6 È molto sfortunato e purtroppo a causa di un infortunio è costretto a uscire dopo 15 minuti dall'inizio della partita.
14' Visone 6 Entra dopo pochi minuti e non riesce a contenere gli avversari. Nel secondo tempo va vicinissimo al gol al 24' con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner.
Viganò 6.5 A centrocampo soffre un po' il giro palla avversario e non riesce a trovare il giusto ritmo e il giusto spazio per servire i compagni.
Piazza 6.5 Utilizza bene il fisico e non si fa sorprendere dalle avanzate di Vitiello, che chiude bene e con prudenza.
12' st De Cesare 6 Cerca di limitare i danni e difende bene per evitare la goleada in favore della Juvenilia.
Iaconelli 7 Il capitano è una colonna portante della difesa, è difficile da scartare ed è bravissimo nel dirigere la squadra.
Bosatra 6 Trova pochi spazi perché Ciraci gli sta con il fiato sul collo, lo marca stretto e non lo fa mai giocare con facilità e semplicità.
12' st Struga 6 Prova a gonfiare la rete per diminuire il distacco con gli avversari ma non riesce nell'intento.
Squitieri 6.5 Lotta su ogni pallone ma cede insieme alla squadra nel secondo tempo dopo il gol del 3-0.
Citterio 6 Ha un'occasione importante all'inizio del secondo tempo ma, a tu per tu con il portiere, si fa recuperare da Omran, sprecando la sua unica chance.
Soresini 6 Purtroppo è molto sfortunato, gioca pochi minuti e non riesce ad essere decisivo nella partita.
24' Mussi 6.5 Gioca bene ma viene servito poco e per questo ha molte difficoltà in fase offensiva.
Anon 6 Non viene mai trovato dai compagni in attacco e quindi per tutta la partita si limita ad abbassarsi a centrocampo per aiutare i compagni a girare la palla.
All. Formenti 6 La sua squadra gioca male e non preoccupa mai la difesa avversaria. Nel primo tempo rimane ancora in partita poi i 3 gol nella seconda frazione chiudono i conti.

Gli 11 titolari della Football Leon

ARBITRO

Albanese di Monza 6.5 Dirige la partita con maestria e cerca di intervenire il meno possibile per permettere alle due squadre di affrontarsi a viso aperto.

INTERVISTA

A fine partita il tecnico Michele Di Martino si è mostrato felice per la vittoria ma triste per la stagione appena conclusa: «Ad inizio anno eravamo una squadra completamente nuova e abbiamo fatto fatica ad ingranare. Ci spiace essere arrivati così vicini alla zona playout. Sono felice per il risultato, abbiamo giocato solo noi».

Il tecnico Michele Di Martino.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400