Cerca

Under 15

Pregnolato capofila, Mirafiori regina

Vittoria giallobù sofferta con un'ottima Bruinese, l'Alpignano resta dietro di un punto

Cristian D'Angelo, Mirafiori

Cristian D'Angelo, terzino del Mirafiori, in azione

Una Domenica che non può non regalare emozioni. Il Mirafiori incontra la Bruinese per disputare l'ultima partita del campionato, nonché la più importante. In contemporanea, l'Alpignano, seconda in classifica, gioca con il Cenisia in casa propria e gli occhi sono tutti puntati su questi due match. Un solo punto separa le due squadre, il Mirafiori vuole e deve vincere per poter passare ai playoff tra le prime, ma la Bruinese non ci sta a perdere, ha fame di gol e di vittoria. Un campo ostico, quasi impraticabile, i tre giorni di pioggia precedenti alla partita hanno reso impossibile la cura dell'erba, delle zolle e del fango, quindi il Mirafiori parte con un leggero svantaggio. La Bruinese schiera una formazione rimaneggiata, che supera le aspettative, riuscendo a mettere in difficoltà la temibile avversaria e trovando i varchi giusti per essere pericolosi in attacco. Nonostante ciò, è il Mirafiori a scamparla e a mantenere il primo posto in classifica dopo una partita mozzafiato. Cori, trombette, festeggiamenti, balli, il tecnico fatto volare in aria: questa l'atmosfera del postgara.

Pioggia di occasioni. La capolista prova subito ad attuare il proprio piano di gioco servendo la propria punta, Andrea Chiarello, che fa valere il suo fisico, difende palla e tiene i difensori a distanza. I ragazzi di Molinelli cercano fin dai primi minuti la via del gol, soprattutto tramite le ottime giocate di Guglielmi e Tragno, l'estremo difensore della Bruinese, Cristian Piredda, è attento e non si fa sorprendere, aiutato anche da ottime giocate difensive del duo Taverna-Dal Cero Cascarano. Al 7' anche la Bruinese riesce ad attaccare la profondità in direzione della porta: un ottimo filtrante di Di Lella mette sulla corsa Nucelli, che in area di rigore dribbla un difensore e serve Viggiano dall'altra parte, la palla rimbalza su una zolla e il controllo del 14 della Bruinese scappa via. Ancora Di Lella, questa volta calcia in porta, impatta male il pallone che prende un traiettoria insidiosa per Mattrel. La palla finisce a lato di poco sotto gli occhi attenti e guardinghi del portiere. Intorno al 10' la Bruinese inizia ad approfittare dello svantaggio del Mirafiori dato dal campo scivoloso e inizia ad attaccare con insistenza la porta difesa da Mattrel. Ottime giocate a centrocampo di Garrone e Marando creano confusione nelle fila avversarie, che devono ritrovare lucidità. All'11' Nucelli riesce a sgusciare in mezzo a tre difensori e si ritrova 1vs1 con Mattrel. Calcia in porta quando ormai è a due passi dal portiere, un ottimo tiro ma l'estremo difensore non si fa sorprendere e con un gesto felino respinge il pallone in tuffo con la mano di richiamo. Ancora 0-0, miracolo di Mattrel, e non sarà l'unico. Occasione d'oro per Chiarello, che al 17' sbaglia un colpo di testa a pochi centimetri da Piredda, Bruinese ancora salva. Le due squadre continuano a cercare lo sperato gol del vantaggio, Garrone dimostra la propria classe al centro del campo. Finisce il primo tempo sullo 0-0, tante occasioni da gol, due ottime difese. Intanto, l'Alpignano conduce per 2-0 sul Cenisia alla fine del primo tempo. Con questi risultati, l'Alpignano vincerebbe il campionato e passerebbe come prima squadra ai playoff. Il Mirafiori deve tornare in campo e trovare il modo di perforare l'eccezionale difesa della Bruinese, guidata da Dal Cero.

Ecco Pregnolato. I tifosi ospiti incitano a gran voce i propri ragazzi, per spronarli e condurli al gol. La prima azione interessante del secondo tempo arriva al 5'. Alla Bruinese viene assegnata una punizione al limite dell'area di rigore e sul pallone si presentano Nucelli e Marando. Nucelli si prende la responsabilità di calciarla, il tiro è perfetto, scavalca Mattrel ma la palla va a sbattere contro la traversa. Un'occasione incredibile per la Bruinese per passare in vantaggio, la punta della Bruinese si mette le mani nei capelli, sospiro di sollievo per il Mirafiori. Al 10' è di nuovo Nucelli che si infila bene tra i difensori e si trova nuovamente 1vs1 con Mattrel, calcia bene, forse un pò troppo centrale, si bloccano i respiri in tribuna. E' di nuovo il gatto Mattrel a negare la gioia del gol a Nucelli, non solo si distende e para il pallone, ma riesce addirittura a bloccare il tiro a bruciapelo, assicurandosi così il titolo di MVP della partita. Ottime parate di Piredda sull'assedio Mirafiori portano la partita al 14', quando Pregnolato, dopo aver dribblato ogni singolo giocatore della Bruinese presente in area di rigore, calcia a giro sul secondo palo. Piredda non può arrivarci ed è 1-0 per il Mirafiori, Pregnolato corre verso la tribuna inseguito da tutti i suoi compagni, i tifosi si scagliano contro la rete per esultare insieme ai propri ragazzi. Adesso il Mirafiori è un passo più vicino alla gloria, deve solo tenere il risultato. Ora il Mirafiori ha ripreso energia e carica, la partita per la Bruinese si fa ancora più complicata. I gialloblù non ci stanno a chiudersi in difesa e proteggere il risultato, vogliono farne un altro e si riversano in attacco con tutte le loro forza. Ma l'arbitro dice che la partita può finire così, gioia e tripudio per i ragazzi del Mirafiori, per il tecnico, i dirigenti e tutti i tifosi. I giocatori della Bruinese vanno a complimentarsi con gli avversari, un gesto bellissimo che va a coronare una partita bellissima.  Il Mirafiori conclude così una stagione spettacolare e approda ai playoff come prima della classe.

IL TABELLINO

BRUINESE-MIRAFIORI 0-1
RETI: 14' st Pregnolato (M).
BRUINESE (4-4-1-1): Piredda 7.5, Pintus 6.5, Viggiano 6.5 (7' st Ferone 6.5), Taverna 7.5, Dal Cero 8, Triumbari 6.5, Fissore 6.5, Di Lella 7, Nucelli 8, Marando 7.5, Garrone 8. A disp. Seck, Mazzarino. All. Locci 6.
MIRAFIORI (4-2-3-1): Mattrel 8.5 (34' st Garigliet Brachet 7), Pulitano 7.5, D'Angelo 7.5, Conte 7, Pregnolato 8.5, Bruscolini 7, Di Mase 7, Danci 7.5, Chiarello 8, Tragno 7.5 (7' st Mossucca 7, 34' st Plateroti 7), Guglielmi 8 (34' st Mango 7). A disp. Di Vincenzo, De Luca, Alu, Colletto, Parisi. All. Molinelli 8.5. Dir. Conte.
ARBITRO: Elba di Pinerolo 8. Ha saputo gestire alla perfezione la partita, non ha permesse che gli animi si incendiassero e non ha voluto agire da protagonista. Un ottimo arbitraggio che ha dato vita ad una partita corretta.

LE PAGELLE

BRUINESE

bruinese

Piredda 7.5 Grandi riflessi sui tiri ravvicinati degli avversari, ha saputo difendere la porta in maniera eccellente, rendendo così la vittoria un traguardo difficile da raggiungere per il Mirafiori.

Pintus 6.5 Così come i suoi colleghi difensori, ha dovuto stringere i denti ed aiutare il proprio portiere durante le costanti incursioni avversarie, si è fatto trovare pronto.

Viggiano 6.5 Costretto a giocare fuori luogo, ha saputo gestire bene i pochi palloni che gli sono arrivati.

Taverna 7.5 Partita spettacolare, ottime giocate difensive, un incubo per gli attaccanti.

Dal Cero 8 Prestazione eccellente, intelligenza, prende bene i tempi, non si fa intimorire dal fisico degli attaccanti, impeccabile in ogni fase della partita.

Triumbari 6.5 Una marcatura difficile, ha saputo dargli del filo da torcere.

Fissore 6.5 Ha ricevuto pochi palloni, non ha avuto modo di brillare, una prestazione nel complesso discreta.

Di Lella 7 ha tenuto bene il centrocampo e ha servito egregiamente la propria punta in più di un'occasione.

Nucelli 8 Pericoloso in un paio di azioni, gli è mancata la freddezza. Tolto questo, è stato una spina nel fianco dei difensori per tutta la partita, grazie alla sua velocità e ai suoi ottimi inserimenti.

Marando 7.5 Anche lui come Di Lella, controlla il centrocampo splendidamente e mette a segno ogni intervento difensivo prendendo il tempo all'avversario.

Garrone 8 Sa usare bene il fisico, è agile e veloce nei dribbling, un ottimo elemento per la squadra, si è un pò spento nel finale.

Ferone 6.5 Poche palle su quella fascia, una buona prestazione per quel poco che si è visto.

All. Locci 6 È mancato solamente il coraggio di andare a cercare il pareggio dopo aver subito il gol. Da considerare il fatto che scende in campo con una squadra rimaneggiata.

MIRAFIORI

mirafiori

Mattrel 9 Un salvatore fra i pali, si fa sentire dai suoi compagni, dà sicurezza alla squadra, un vero leader e un grande portiere.

Pulitano 7.5 Ottime giocate sia in difesa che lungo la fascia, agile e attento.

D'Angelo 7.5 Come Pulitano, ottima prestazione, sa essere incisivo in ogni zona del campo, buon dribbling.

Conte 7 Un'ottima difesa nonostante la marcatura complicata.

Pregnolato 8.5 Anche in un campo difficile come quello della Bruinese ha saputo mettere in mostra le sue qualità tecniche, regala la gioia della vittoria grazie ad uno splendido gol.

Bruscolini 7 Si è visto poco, ma per quel poco ha dimostrato di essere all'altezza delle richieste del mister.

Di Mase 7 Buon dribbling e buon controllo di palla.

Danci 7.5 Ha servito egregiamente i compagni e ha dimostrato grinta e classe.

Chiarello 8 Una prestazione che sicuramente non scorderà, gli è mancato solo il gol, ottima partita.

Tragno 7.5 Ha avuto delle ottime occasioni e le ha sfruttate al meglio, ottimo dribbling e visione di gioco.

Guglielmi 8 Bravo negli inserimenti offensivi e nll'1vs1, una partita stupenda.

Mossucca 6.5 Ha giocato poco, entrato ed uscito venti minuti dopo, ma in quei venti minuti ha servito egregiamente i compagni.

Plateroti 7 Attento nelle marcature.

De Luca 7 Ottima partita, una mezz'ora giocata alla grande, anche lui vicinissimo al gol poco prima della rete del Mirafiori, provvidenziale Piredda.

Alu 7 Vicinissimo al gol nonostante abbia giocato poco, se non fosse stato per gli ottimi riflessi di Piredda.

All. Molinelli 8.5 dopo quattro anni conclude finalmente questo ottimo percorso che lo ha visto alla guida di questa magnifica squadra. Una stagione da ricordare, va ai playoff con serenità e il sorriso.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400