Cerca

Under 15

Borgna come Marlena, attirata la prima Prof, chiamata dal suo Torino

Ottenuta la matematica vetta nel Girone E, ecco il meritato provino di tre giorni con i granata per il terzino di Zucco

Federico Borgna, Chieri

Il terzino in prova al Torino

"Quindi Borgna torna a casa", canterebbero così i Maneskin in una rivisitazione del loro brano "Torna a casa" se avessero dedicato la canzone al terzino destro del Chieri, Federico Borgna. Il ragazzo di Giuseppe Zucco infatti, tra martedì 10 e giovedì 12 Aprile ha sostenuto a Venaria una serie di provini con quella che è stata la sua seconda casa per diverso tempo: il Torino

Federico Borgna ai tempi del Torino 

Federico infatti ha indossato per ben 8 stagioni la casacca granata, si è fatto tutta la Cantera indossando quella maglia, che però ad Agosto gli è sfuggita di mano. Nonostante questo, il terzino ha trovato una nuova casa in quel di Chieri, dove lo ha accolto il tecnico Zucco e una squadra adatta a lui, che gli desse quella fiducia per ripartire, e per fare ciò che sa fare meglio: giocare a calcio. Inizialmente non è stato facile, ci voleva il tempo giusto di adattamento, che è arrivato in pochissimo tempo, e infatti fin dall'inizio del campionato, Federico ha giocato un buon calcio, fatto di galoppate su quella fascia e di chiusure perfette in difesa. 

Federico Borgna nella sua nuova avventura al Chieri

Con la sua nuova maglia Federico si è messo in mostra, particolarmente nella seconda parte di stagione, dove è diventato uno dei giocatori chiave per la cavalcata dei collinari al primo posto ottenuto sulla rivale Cbs


Nel girone di ritorno infatti il Chieri è salito di livello, e lui non si è certo tirato indietro: prestazioni top, numerosi assist e anche un certo vizio del gol non indifferente (sono 4 in questa stagione); tutto questo ha portato alcune squadre a mettere gli occhi su di lui, e la prima a muoversi è stata il Torino, la sua vecchia squadra. Il ragazzo infatti è stato chiamato dai granata per un provino di tre giorni a Venaria: da martedì 10 a giovedì 12 Aprile. 

Federico Borgna, nella partita contro il Bacigalupo

Federico: «È andata bene, è stata una bella esperienza; avendo giocato nell’ultima giornata non mi hanno fatto fare i lavori di forza e resistenza, ma ho fatto diversi esercizi di possesso, e le partite che sono andate molto bene. Ho ritrovato i miei vecchi compagni e i miei mister, mi ha fatto molto piacere perché comunque con loro mi sono trovato bene con i compagni, ho passato gran parte della mia vita con loro, per ben 8 anni ho vestito la maglia granata, con cui ho dei bellissimi ricordi, dai vari derby con la Juve (la maggior parte vinti), i diversi mister che ho avuto nelle stagioni, il torneo fatto e vinto a Ischia nel Maggio del 2019, il mio primo gol in un derby, insomma, ci sono stati degli ottimi momenti con questa maglia. Sono contento per come è andata, ho sfruttato l’opportunità al meglio, e adesso vediamo quel che succederà, io vivo alla giornata. Ovviamente ho notato delle differenze col mio attuale mondo calcistico, a livello di fisicità e intensità degli allenamenti, ma io in primis non ho sofferto più di tanto. Ci tengo inoltre a ringraziare il mister Zucco, è grazie a lui se ho avuto questa opportunità, lo considero un grande allenatore, ma anche tutta la squadra voglio ringraziare, sono loro che mi fanno anche esaltare e fanno risaltare al meglio le mie qualità. Ora la mia testa è solo sulle fasi finali, mi piacerebbe essere richiamato ovviamente, ma ora come ora la testa è verso il Mirafiori e verso tutta quest’ultima parte di stagione, dove ci siamo ripresi alla grande, e infatti ciò che vogliamo è vincere i Regionali e giocarcela ai Nazionali, e sono sicuro che questa squadra, può farlo senza nessun tipo di problema».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400