Cerca

Under 15

Gottero alla Callejon, Truzzi l'eroe di giornata, passa la Cbs sulla Juve Domo

Successo netto dei ragazzi di Carbone con Aimetti decisivo dalla panchina, recrimina la Juve Domo con Minazzi che perde la testa, e Binda che sbaglia dagli 11 metri

Vince la Cbs che passa in semifinale

Foto Verretto

Domodossola è rossonera. Vittoria spettacolare della Cbs di Giovanni Carbone che batte 0-2 la Juve Domo di Marco Livorno e vola alle semifinali regionali. Una gara dove si percepiva l'importanza del momento, c'era parecchia tensione tra le due squadre in campo, ma alla fine i rossoneri di Carbone hanno meritato di aggiudicarsi la vittoria, che è arrivata grazie alle reti di Mattia Gottero e di Niccolò Aimetti, entrambe nel secondo tempo,  dove però il protagonista è stato il secondo portiere di Carbone, Tommaso Truzzi, che è entrato a partita in corso e a pochi minuti dalla fine salva la sua squadra da un finale rovente parando il rigore di Nicholas Binda. È dunque a festeggiare a Domodossola sono proprio i diavoletti di Corso Sicilia che si godono questa meritata vittoria, e accedono alle semifinali in attesa di vedere chi dovranno affrontare,  ma con la consapevolezza che se la possono giocare con chiunque. (qui la fotogallery)

Dario ci va vicino, pazzia di Minazzi. Nel primo tempo nettamente meglio i ragazzi di Carbone che crea alcune occasioni nitide che però non si concretizzano: due su tutte sono quelle capitate trai piedi di Pietro Dario che si è trovato a tu per tu con Christian  Carboni, che ha sfoderato degli ottimi interventi; la saracinesca granata si è superata soprattutto in occasione della prima chance del numero 11, che, dopo essere stato servito in area di rigore da Andrea Mennuti, piazza la sfera, ma Carboni sfodera un intervento da fuoriclasse, che neutralizza la conclusione del fantasista di Carbone. La seconda palla per Dario parte da un'azione clamorosa di Francesco Massaro: il numero 4 rossonero parte dalla sua area di difesa e arriva al limite di quella della Domo, dove alza la testa e vede il fantastico movimento di Pietro Cerrato che colpisce la sfera e la mette all'indietro per il diavoletto con la maglia numero 11, che però contrastato da un difensore avversario, non riesce a spedire la palla in porta. Nella seconda frazione di gioco la Juve Domo entra con un piglio giusto, inizia ad affacciarsi dalle parti di Giacomo Benso, ma dopo pochi minuti dall'inizio della ripresa Pietro Minazzi fa una vera e propria pazzia: su un'azione offensiva dei granata, la palla arriva sui suoi piedi in area di rigore rossonera, dove simula un contatto, e il direttore di gara non fare altro che ammonirlo, ma la punta di Livorno non ci sta e protesta platealmente per quanto riguarda la decisione dell'arbitro, a cui lo stesso numero 9 rivolge qualche parola di troppo, fatto sta che nel giro di pochi secondi riceve la seconda ammonizione, che vuol dire espulsione e inferiorità numerica per i granata. Nonostante l'uomo in meno i padroni di casa costruiscono un paio di occasioni interessanti, che però non vanno a buon fine:la prima capita sul piattone di Marco Di Domenico che non sfrutta il corner di Marco Pratini e con il sinistro spedisce alto la sfera; la seconda invece è sempre frutto di un cross di Pralini, che disegna una traiettoria perfetta per Alessandro Boschetto che da solo, davanti al portiere, sbaglia clamorosamente svirgolando la palla e non sfruttando quella che era l'occasione d'oro per sbloccare il match.

I ragazzi di Marco Livorno protestano per l'espulsione di Pietro Minazzi



Pazza gioia Gottero-Aimetti, Truzzi fenomenale. Dopo gli spaventi targati Di Domenico e Boschetto, i ragazzi di Carbone riescono a sbloccarla grazie al suo numero 6, Mattia Gottero: palla sulla destra custodita saggiamente da Pietro Luxardo, che dal limite dell'area vede il taglio del suo compagno, e con un passaggio illuminante lo serve davanti a carboni, dove non può sbagliare e infatti col piattone destro gonfia la rete. Verso la fine in rossoneri trovano il gol della sicurezza, e il marcatore non poteva che essere lui, la punta di diamante di Carbone, Niccolò Aimetti, che da subentrato riceve la palla da fuori area dove lascia partire una sassata incredibile che si insacca all'incrocio dei pali, con Carboni che non ci sarebbe arrivato in nessun modo. Con la rete dello 0-2 inizia la festa rossonera sia in campo che sulle tribune, ma al fischio finale mancava ancora una manciata di minuti più recupero e poteva succedere di tutto, ed effettivamente è successo di tutto: poco prima a dell'assegnazione del recupero i granata si giocano ancora una delle ultime offensive che hanno sulle gambe, Francesco Massaro atterra un attaccante di Livorno e viene assegnato un calcio di rigore ai padroni di casa. Sul dischetto si presenta Nicholas Binda che non calcia benissimo, e Tommaso Truzzi, entrato a partita in corso per Benso che si è infortunato, si mette il mantello e para la conclusione dagli 11 metri, diventando l'eroe dei rossoneri, che dopo questo possono dare inizio ai festeggiamenti per il passaggio di turno più che meritato.

Tommaso Truzzi, Mattia Gottero e Niccolò Aimetti, i tre eroi della Cbs

IL TABELLINO

JUVE DOMO-CBS 0-2
RETI: 25' st Gottero (C), 32' st Aimetti (C).
JUVE DOMO (4-3-3): Carboni 6.5, Merendoni 6, Binda 6.5, Di Domenico 6, Ghezza G. 6 (37' st Maglione sv), Veia Fabrizio 6, Brandini 5.5 (13' st Veia Simone 6.5), Pratini 6 (38' st Kassem sv), Minazzi 5, Boschetti 6 (20' st Marino 6.5), Zuccari 5.5. A disp. Lama, Broggio, Suini, Corsini. All. Livorno 6. Dir. Marino.
CBS (4-3-3): Benso 6.5 (4' st Truzzi 8.5), Lombardi 7, Garassino 7, Massano 7.5, Falcone 7, Gottero 8 (37' st Malaussena sv), Luxardo 7.5 (33' st Misul sv), Spinelli 7.5, Mennuti 7 (6' st Aimetti 7.5), Cerrato Pietro 7 (20' st Mitini 6.5), Dario 7.5 (27' st Torrisi sv). A disp. Masiello, Calderini. All. Carbone 8. Dir. Gandin.
ARBITRO: Lometti di Vco 7.5.
AMMONITI: 10' st Minazzi (J), 33' st Mitini (C), 36' st Massano (C).
ESPULSI: 10' st Minazzi (J).

LE PAGELLE (in arrivo)

JUVE DOMO

Marco Livorno e i suoi ragazzi

Carboni 6.5 Sui due gol non può nulla, in fin dei conti tra le fila della sua squadra è uno dei migliori, fa delle ottime parate che salvano in più occasioni il risultato. 
Merendoni 6 Bravo in copertura dove riesce a non farsi saltare, si perde ogni tanto in marcatura Pietro Dario che ha avuto più di un'occasione per fare male.
Binda 6.5 Leader indiscusso della difesa di Marco Livorno, non sbaglia assolutamente nulla, perfetto su ogni intervento, l'unica pecca della sua partita è quel rigore fallito a pochi minuti dalla fine.
Di Domenico 6 Soffre l'attacco della Cbs, non una buonissima partita la sua, in particolare dal momento in cui entra in gioco Aimetti che cambia di tanto l'andamento della partita.
Ghezza G. 6 Poco ordinato in mezzo a campo, perde dei palloni di troppo che rischiano di essere sanguinosi, ma per sua fortuna gli avversari non sfruttano le opportunità.
37' st Maglione sv.
Veia Fabrizio 6 Sulla sinistra non commette sbavature, però potrebbe dare una mano in fase offensiva con delle sovrapposizioni, ma preferisce restare nella sua zona.
Brandini 5.5 In attacco combina poco e niente, non è presente e non riesce mai a entrare nel vivo dell'azione dei suoi, la squadra aveva bisogno di lui.
13' st Veia Simone 6.5  Mette un po' più di pepe all'azione dei suoi, cerca di puntare l'uomo e di saltarlo, la maggior parte di volte ci riesce.
Pratini 6 Capitano e trascinatore dei granata, non smette mai di incitare i suoi compagni, è l'ultimo a mollare, ci crede fino alla fine.
38' st Kassem sv.
Minazzi 5 Era uno dei più attesi della partita, ma si è rivelato un assente ingiustificato, per tutta la partita è sembrato parecchio nervoso e l'espulsione è più che sacrosanta.
Boschetti 6 Prova a creare qualcosa in mezzo al campo, ma non riesce a incidere più tanto nella partita.
20' st Marino 6.5  Come Veia, anche lui fa una gran partita da subentrato, tenta sempre il dribbling e la maggior parte delle volte va a buon fine.
Zuccari 5.5 Poco presente anche lui nella manovra offensiva dei granata, non riesce mai a superare pls uo uomo, fa fatica per tutta la gara.
All. Livorno 6 I suoi non fanno un buon primo tempo, e nell'intervallo ci è voluta la sua strigliata per far iniziare la seconda ripresa ai suoi con un piglio diverso, che a tutti gli effetti succede.

CBS

Giovanni Carbone e i suoi ragazzi

Benso 6.5 Nel primo tempo non viene quasi mai chiamato in causa, e poi costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un brutto intervento di Minazzi nei suoi confronti.
4' st Truzzi 8.5  L'eroe di giornata, molte volte i secondi portieri non vengono chiamati in causa, ma lui si è fatto trovare più che pronto, con parate importanti e con quel rigore parato nel finale che vale oro.
Lombardi 7 Sulla destra è sempre sul pezzo, spinge quando deve farlo, e in difesa copre bene tutto ciò che passa dalle sue parti.
Garassino 7 Parola d'ordine per lui, attenzione, non aveva un cliente facile, sulla sua fascia c'era Zuccari che però è stato bravo a limitarlo per tutta la partita.
Massano 7.5 Insuperabile, è un colosso, nessuno poteva superarlo, in una condizione fisica e mentale impressionante, si percepiva quanto sentisse l'importanza della partita, ma poi è fenomenale anche in attacco dove più volte si spinge per creare superiorità numerica.
Falcone 7 Anche lui non è da meno in difesa, una muraglia, il suo livello di attenzione è impressionante, partita super la sua.
Gottero 8 Segan la rete che sblocca la gara, un inserimento a tagliare la difesa avversaria spettacolare, in fase offensiva è prezioso con i suoi inserimenti e lo ha dimostrato con il gol. 
37' st Malaussena sv.
Luxardo 7.5 Intelligenza tattica a non finire per lui, fa un assist che è un capolavoro, ha una qualità enorme tra quei piedi e risulta fondamentale per tutta la partita.
33' st Misul sv.
Spinelli 7.5 Una diga a centrocampo, una cosa è certa, con lui non si passa, ogni palla vagante è sua, è sempre perfetto con gli anticipi e con le chiusure, recupera una quantità industriale di palloni.
Mennuti 7 Si accende nel primo tempo con un'azione incredibile dove si scarta gran parte della difesa delle Juve Domo, e serve la palla a Pietro Dario che calcia ma va incontro al grandissimo intevento di Carboni.
6' st Aimetti 7.5  Entra e spacca in due la partita, con una cannonata da fuori area mette la parola fine sulla gara, il suo è stato un impatto devastante.
Cerrato Pietro 7 Tanto sacrificio e tanto cuore da parte sua, non è riuscito a crearsi quei guizzi per trovare il gol, ma è stato bravo a giocare per la squadra.
20' st Mitini 6.5  Entra bene con voglia di aiutare i suoi compagni, si rende protagonista in negativo dopo il secondo gol, dove lancia via il pallone senza alcun motivo.
Dario 7.5 Sulla fascia è un diavoletto, prova sempre la giocata e molte volte gli viene, imprevedibile in quella zona del campo, non sai mai cosa può combinare.
27' st Torrisi sv.
All. Carbone 8 Fa un capolavoro, i suoi si dimostrano meno impauriti degli avversari, con meno pressione, e giocano una grandissima partita, fatta di momenti positivi, ma anche di momenti in cui era necessario soffrire.

L'ARBITRO

Lometti di Vco 7.5 Grande direzione di gara, fischi sempre corretti, soprattutto in occasione dell'espulsione di Minazzi, ha esagerato con le parole ed era sacrosanta la doppia ammonizione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400