Cerca

Stagione

Gli Awards della stagione: le stelle dell'Under 15 regionale

Un podio per ruolo più le categorie speciali: i migliori calciatori della stagione

Gli Awards della stagione: le stelle dell'Under 15 regionale

La stagione è giunta alla pagina finale del romanzo, quella dei riconoscimenti, quella dei ricordi, dai titoli vinti alle migliori giocate, dai gol segnati ai minuti giocati. L'occhio del giornalista ha studiato, appuntato, guardato e ri-guardato...La giuria tecnica ha raccolto dati e statistiche dai campi, ed eccoci qui: 3 candidati per ogni ruolo con un solo vincitore, più una categoria extra oltre al migliore tra tutti. Prima di proseguire...Non hai visto la Top 11? Corri a vederla!

MIGLIOR PORTIERE

3° • GIORGIO LOSI (LUCENTO) - Tante le parate decisive e importanti per deciderne una in particolare, il suo contributo al raggiungimento del terzo posto nel girone C è stato enorme, sicuramente una delle note più positive della sua squadra. Parate fuori dal comune a cui seguivano sempre applausi dagli spalti, miracoli senza senso, una vera e propria muraglia. Contro i campioni del girone, il Mirafiori, si supera grazie ai suoi guantoni tenendo il risultato fermo sul pareggio.

LOSI

2° • FILIPPO FASANO (ALPIGNANO) - Una delle sue migliori prestazioni? Contro il Mirafiori. L'Alpignano ospita la capolista del girone C, termina 2-0 per i padroni di casa. Tra primo e secondo tempo il numero 1 biancoblù, mattone dopo mattone, costruisce letteralmente un muro. In quel match serviva ben altro per superarlo. Sicurezza e precisioni di posizione lo contraddistinguono dagli altri numeri 1.

FASANO

1° • ALESSANDRO MORELLI (BORGARO) - Due strade che si incrociano. Morelli è il migliore contro il Volpiano, sia all'andata che al ritorno. Ed ora...per chi giocherà il numero 1 ex Borgaro? Eh si...proprio con le Foxes. Nell'andata nega il gol alle Foxes 4/5 volte, nel ritorno era difficile fare meglio, e invece ci riesce. Il Borgaro perde 1-2, Morelli effettua due miracoli cla-mo-ro-si su Peradotto, che torna a casa a secco. Un miracolo per tempo, uno sulla sua sinistra (missile da fuori area) e l'altro sulla destra direttamente da punizione, applausi dagli spalti.

MORELLI

MIGLIOR DIFENSORE

3° • FRANCESCO MASSANO (CBS) - Una cavalcata per la vittoria! In Finale contro il Chisola dopo neanche 180 secondi dal fischio d'inizio lascia tutti con il fiato sospeso. Prende palla dalla lunetta della di rigore nella propria metà campo, ne dribbla due, poi tre e poi quattro arrivando di forza al limite dell'area vinovese, poi scaglia un missile che Bruno riesce a respingere, occasione inventata dal centrale difensivo di Carbone.

MASSANO

2° • DAVIDE TARUCCO (CHISOLA) - Una delle coppie più belle da vedere in campo. Forse l'occhio del giornalista post Euro2020 era reduce da quel Bonucci-Chiellini che ha fatto impazzire tutti, quindi è rimasto incantato dalla coppia di difensori centrali di Moschini in quel di Vinovo. Ghione fa il capitano, Tarucco dirige la linea a 4. Miglior prestazione? Semifinale di ritorno, si gioca in casa del Volpiano. All'andata il Chisola aveva concesso qualcosa di troppo, al ritorno Tarucco non fa respirare n'è Reci n'è Peradotto.

TARUCCO

1° • FEDERICO LANDI (VOLPIANO) - Eleganza, pulizia, tecnica, visione di gioco, potremmo star qui a scrivere pagine e pagine del libro chiamato Landi. Spesso cattura l'occhio per giocate nello stretto uscendo palla al piede da pericoli in difesa, Uranio lo alza e lo abbassa in base a partita e risultato. Landi è il giocatore più duttile delle Foxes. Il gol del pareggio a Borgaro è eleganza pura, la palla spiove in area. A Landi basta uno stop con la coscia per preparare la conclusione, destro che poi si insacca sotto la traversa.

LANDI

MIGLIOR CENTROCAMPISTA

3° • MANUEL AMBROSINO (CHISOLA) - Potenza, corsa, giocate in verticale. Ci si deve aspettare questo e molto altro quando lo si vede giocare. Contro il Nichelino Hesperia (terzultima di campionato) il centrocampista di Moschini viene premiato come "Man of the Match", segna anche con una discesa palla al piede nel secondo tempo. Abile in un centrocampo a due ma anche a tre quando si piazza sulla destra e fa la mezzala, ama inserirsi e Moschini lo sa, con lui si gioca a pochi tocchi e si va in verticale.

AMBROSINO

2° • CRISTIAN AJMAR (ALPIGNANO) - Non è quel centrocampista dalla doppia cifra (solo 3 gol in campionato) , ma sicuramente se hai un Ajmar davanti alla difesa, il 70% dei pericoli svaniscono nel vuoto. «Vederlo giocare è davvero un piacere» se Massimiliano Allegri si esprimeva così su Nicolò Fagioli, lo stesso si può dire con Ajmar. Ripulitore di palle sporche in mezzo al campo, smistatore con una gran visione di gioco a 360°.

AJMAR

1° • ALBERTO VALLERIANI (BRA) - Tra tutte le doppiette, triplette, prestazioni clamorose ce ne sarebbero a bizzeffe, ma forse quella più decisiva e significativa è stata l'ultima doppietta della stagione in Finale del BPT, quella contro l'Ivrea: un rigore (prima procurato con un dribbling nello stretto e poi realizzato spiazzando il portiere avversario) ed un colpo da biliardo gli sono serviti per lasciare ancora una volta il segno in questa sua incredibile stagione (iniziata con il premio di miglior centrocampista al torneo Tappari).

VALLERIANI

MIGLIOR ATTACCANTE

3° • RICCARDO MELLONI (PERTUSA) - Capocannoniere della categoria 2007. Indiscutibile il lavoro e la determinazione dell'attaccante sotto porta. Contro la Novese in casa (2-1) si mette in mostra e per assurdo non segna. Cattura l'occhio del giornalista in più occasioni, una su tutte è nello schema con Gamba. Il centrale di difesa pennella sul petto del numero 9 di casa, che spalle alla porta gestisce e spesso se ne va da solo creando pericoli come nel primo tempo dove se ne va verso la bandierina e poi ne salta tre in 1 cm quadrato.

MELLONI

2° • ALESSANDRO MIGLIORE (LASCARIS) - Con Migliore l'attacco prende una forma diversa. Parte del gioco passa dalle sue giocate. Il gol in quel di Volpiano è da vedere e rivedere, anche Ierinò ha incantato tutti. Giarrizzo crossa, Migliore colpisce al volo con il piattone sinistro e fa secco il portiere avversario. Termina 0-2 il match che valse il sorpasso sulle Foxes. Nel derby contro il Pianezza fa +4 al fantacalcio. 18 reti in 21 partite per l'attaccante bianconero che sembra ormai essere ai saluti. Pronta la valigia, direzione? Pisa.

MIGLIORE

1° • SIMONE PERADOTTO (VOLPIANO) - Quanti gol e quanta potenza. Con i se e i ma non si va da nessuna parte, ma pensate se non avesse avuto quell'infortunio che l'ha tenuto fuori dal rettangolo verde circa 2 mesi... Nonostante questo stop, il Bomber di Uranio è stato decisivo in ogni caso, ha sempre lasciato il segno, con i suoi gol ha regalato la conquista del primo posto per le Foxes nel girone B, contro il Lascaris è stato decisivo con un gol pazzesco, ha spaccato letteralmente la porta con una bordata che vuol dire solo una cosa, "Tiro, Spacco, Esco, Ciao".

PERADOTTO

MIGLIOR SOTTOLEVA

3° • ALESSIO GAETANO IETTO (GASSINO SR) - Punta fisica e veloce, già conosciuto in tutta l'Under 14 per i suoi 39 gol complessivi con cui ha fatto sognare tutto il popolo rossonero che con lui in avanti è andato a un passo dalla Finale Regionale; ma Ietto non è solo Under 14, la sua figura l'ha fatta anche con i più grandi, segnando ben 4 gol in 8 partite, una rete ogni due partite, insomma iniziano a essere già cifre importanti per un ragazzo di soli 14 anni.

IETTO

2° • NICOLÒ DONADIO (ALPIGNANO) - 5 presenze con i più grandi (dopo l'infortunio di Zanon), un solo gol nella manita rifilata al Vanchiglia. L'occhio del giornalista resta incantato però in una sconfitta nel match più importante, a Volpiano nei quarti (2-1). L'Alpignano era in inferiorità numerica in mezzo al campo, Decolombi segna e accorcia le distanze. Biancardi lo butta dentro sulla corsia di destra ed è panico per le Foxes.

DONADIO

1° • EDOARDO RECI (VOLPIANO) - Decisivo. Peradotto deve stare fermo ai box per due mesi, il classe 2008 è pronto al salto di categoria e gioca due match al weekend. Decide alcune partite delicate nel girone di ritorno, 12 partite condite da 8 reti. Contro l'Alpignano (quarti di finale) forse segna il gol più bello, ma il direttore ferma il gioco per fuorigioco dopo che il missile si schianta sulla traversa ed entra in rete.

RECI

MVP DI STAGIONE

3° • LEONARDO PREGNOLATO (MIRAFIORI) - Stagione da Protagonista assoluto, chiamato da quasi tutte le Prof d'Italia, presenze in Lnd Nazionale marchiate da gol, e trascinatore del suo Mirafiori; raggiunta la doppia cifra, non disdegna neanche i gol pesanti, come quello contro la Bruinese che vale il titolo di campione del girone C, o quello contro il Lucento, una punizione spettacolare che regala il pari dopo il primo vantaggio di Melano. Giocatore Clamoroso, e stagione altrettanto Clamorosa.

PREGNOLATO

2° • MARCO GAMBETTI (VOLPIANO) - Destro, sinistro, interno-suola-esterno, tunnel su Murroni...Poi scaglia un tiro che termina alto di un soffio, Bruno impietrito. Una giocata che ha letteralmente incantato tutti nella gara di andata in casa del Chisola (1-1). Il gol del pareggio è suo, ma oltre a quello nel taccuino del giornalista ci sono appuntate tante altre giocate di qualità, il Chisola non aveva mai subito così su quella corsia. 

GAMBETTI

1° • ADAM BOUKHANJER (CHISOLA) - Alza la cresta! Proprio così. La stagione dei vinovesi passa da quei 30 secondi finali di recupero nella Finale Regionale a Gassino. Audisio subentra nel secondo tempo e confeziona l'assist, Massano salta ma buca l'intervento sporcando una prestazione sontuosa, dietro di lui c'è Boukhanjer che spizza con la nuca e gonfia la rete. Non il gol più bello...Ma il più importante. La coppa è del Chisola!

BOUKHANJER

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400