Cerca

Alessandria-Novara, Under 15: castigo Grigio per un Novara ancora da farsi

Alessandria-Novara Under 15

Alessandria-Novara Under 15

Alessandria-Novara, Under 15 - Bella vittoria di carattere e qualità per un’Alessandria che dimostra di stare assimilando lo spartito e avere qualità di uomini e di gruppo contro un Novara che dimostra di avere qualità di squadra e individuali per poter far male ma che si perde nella mancanza di cinismo nel non concretizzare ciò che costruisce, concedendo all’ottimo avversario le possibilità per colpirlo e affondarlo. Vittoria pesante perchè ottenuta in una gara visuta sull’equilibrio e che fino ai due gol nella ripresa, aveva visto gli ospiti più pericolosi nel numero di occasioni create, anche se, guardando all’indice di pericolosità, sono le occasioni non sfruttate dall’Alessandria, inferiori a livello numerico ma più ghiotte per i presupposti creati, a spiccare sul taccuino. Studio e combattimento Alessandria di Cisiano che si schiera con un 3-4-1-2 che vede Satta laterale di destra e MAsi laterale di sinistra, argini con fisicità con attenzione da alzare però su qualche intervento non sempre a tempo nelle chiusure e negli uno contro uno con Milanesio perno centrale. Mediana che ha in Campese a destra e Bricola a sinistra gli alfieri laterali mentre nel mezzo operano Riente e Torriero. Bello si alza sulla linea degli attaccanti in fase offensiva, partendo da sottopunta in costruzione con Gemello e Podda in avanti. Novara che replica con disegnato e ordinato 4-3-3 con linea di difesa che ha Ivanaj e il colossale Oliva i pilastri centrali, Rigo torre di destra e Mura argine di sinistra. Inn mediana invece Zanchetta giostra e suggerisce con i fedelissimi e preziosissimi Cofussi e Jannon a cucire e rincorrere, con Cofussi bravo anche a cercare la porta. In attacco invece Fizzotti e Zocco RAmazzo riferimenti costanti in avanti e con Trevisan a svolgere il doppio ruolo di esterno in fase offensiva con ripiegamento e taglio verso l’interno in fase di abbassamento e ripartenza. Equilibrio Il primo tempo scorre via con le due squadre a provare a farsi del male nell’interpretare uno spartito non semplice. Tanta la densità in mezzo al campo, spazi e geometrie non trovano ispirazioni e spunti che possano far saltare il banco e, seppur il Novara produca un maggior numero di situazioni potenzialmente pericolose, è l’Alessandria a costruire la palla più ghiotta per il vantaggio di tutto il primo tempo e dopo soli 4’: Sul cross da destra di Campese infatti, Gemello si smarca bene in area, controlla e piazza il destro sul secondo palo, sul quale però è bravissimo Bellocci a intuire e deviare a mano aperta in angolo. Poi il Novara aumeta i giri, trovando le idee per provare a sbloccare la gara. Al 19’ è il sinistro di Trevisan a colpire la parte alta della traversa da fuori area. Al 25’ invece è Jannon a provare il destro da fuori sugli sviluppi di respinta della difesa, col suo tiro che però termina alto. Ultimo tentativo della prima frazione poi, firmato da Cofussi, che prova anche lui il sinistro a giro da fuori, non trovando però lo specchio. Doppio passo Alessandria Nella ripresa l’Alessandria cambia dopo pochi minuti la sua batteria d’attacco nel tentativo di scalare la montagna NOvara dove domina un Oliva che giganteggia negli anticipi, nei duelli uno contro uno e nella prima costruzione. Novara che però continua a creare buoni presupposti per il vantaggio, senza però trovare risposte al suo rebus. All’11’ è Zocco Ramazzo che va in uno contro uno scaricando il destro che però trova Rossi alla grande risposta. Al 17’ poi è ancora Cofussi a controllarsi rapidamente il pallone al limite e provare il sinisro a giro senza fortuna però. Al 21’ la risposta dell’Alessandria, con la bella assistenza con sventaglio di Gemello, il più pericoloso e ispirato dei Grigi, ma sul buon taglio in area non arriva per un soffio alla deviazione Calosso. Al 23’ l’occasione più ghiotta per il NOvara di passare in vantaggio e far girare la gara: tacco in area di Zocco Ramazzo a liberare Zanchetta, controllo e tiro da ottima posizione col corpo però troppo sbilanciato indietro e la palla calciata con forza che prende aria sotto volando sopra la traversa. Scampato il pericolo più grosso l’Alessandria graffia e colpisce. Scocca il 27’ quando su piazzato calciato da Bello, Barisone è il più svelto di tutti nel taglio ad anticipare la linea di difesa ospite, toccando di punta e indirizzando sul secondo palo la palla che vale l’1-0. Il vantaggio galvanizza i Grigi che prendono campo e fiducia mentre il Novara pare accusare mentalmente il colpo. Novara che non riesce più a trovare pericolosità e incisività mentre l’Alessandria alza la testa e baricentro, trovando anche il 2-0 nel finale con Bigi che punisce la difesa blues e regala la prima grande gioia ai suoi. [caption id="attachment_233394" align="alignnone" width="900"] Alessandria-Novara Under 15 - La terna Alessandria-Novara Under 15 - La terna[/caption]

Alessandria-Novara, Under 15 - Il tabellino

Alessandria 2 Novara 0 RETI: 27' st Barisone (A), 40' st Biggi (A). ALESSANDRIA (3-4-1-2): Rossi 6.5, Satta 7, Milanesio 6.5, Masi 6.5 (6' st Calosso 6.5), Campese 6 (6' st Barisone 7), Bricola 6.5, Riente 6.5, Torriero 6.5 (20' st Bernardi 6.5), Bello 6.5, Gemello 7 (20' st Tocila 6.5), Podda 6 (6' st Biggi 7). A disp. Picollo, Beatrice, Torti. All. Cisiano 7. NOVARA (4-3-3): Bellocci 7, Rigo 6.5, Mura 6, Cofussi 6.5, Oliva Samuele 7, Ivanaj 6, Jannon 6, Trevisan 6.5 (32' st Valenti 6), Fizzotti 6.5, Zanchetta 6, Zocco Ramazzo 6.5. A disp. Costenaro, Strozzi, Cavaliere, Ivanaj, Bianchi. All. Dal 6.5. ARBITRO: Quaglieri di Asti  7.

Alessandria-Novara, Under 15 - Le pagelle

[caption id="attachment_233395" align="alignnone" width="900"] Alessandria-Novara Under 15 - La terna Alessandria-Novara Under 15 - La terna[/caption] Alessandria (3-4-1-2) All. Cisiano 7 Squadra che dimostra attitudine e disponibilità nel recepire idee. Pericolosità e geometrie ancora da trovare ma ottimi segnali di personalità e carattere. Rossi 6.5 Si fa trovare sempre pronto sprattutto nei disimpegni di piede. Comanda e aiuta i compagni senza essere troppo impegnato dagli attaccanti del Novara. Satta 7 Preziosissimo nelle sue diagonali a stringere nella fase difensiva, facendosi trovare al posto giusto al momento giusto per spegnere i fuochi vversari. Milanesio 6.5 Dirige dal centro una difesa che poco concede alla profondità del Novara che deve trovare e provare con conclusioni da fuori. Masi 6.5 A sinistra contiene e impone la sua fisicità. Attenzione solo a qualche irruenza di troppo che potrebbe essere pagata con cartellini pesanti. 6' st Calosso 6.5 Intelligente e prezioso nel suo mettersi a disposizione. Campese 6 Non trova troppi spazi per incidere ma s mette al servizio della squadra nelle due fasi. 6' st Barisone 7 Esterno che mostra dinamismo e buona velocità. Bravissimo nel taglio, nell’anticipo e nel tocco che porta al vantaggio. Bricola 6.5 Duttile e arma preziosa per il suo tecnico che lo schiera prima in mediana poi sulla linea di difesa. Sempre pronto e prezioso. Riente 6.5 Tra i più ispirati e positivi nel castello grigio. Si fa apprezzare nelle due fasi in una zona mediana del campo sempre delicata e difficile da dominare. Torriero 6.5 Mobilità e intelligenza tattica ne impreziosiscono la prestazione di sostanza. Si fa trovare nel palleggio così come in opposizione. Bello 6.5 Difficile ruolo di rifinitore e raccordo tra le due punte e la squadra. Ha piedi, frequenze e qualità per poter incidere e far male anche se il Novara riesce a imbrigliarlo abbastanza bene. Dal suo piede il piazzato che trova Barisone per il vantaggio. Gemello 7 Il più prezioso e pungente dell’Alessandria. Ha falcata, gamba, qualità tecnica e visione di gioco per far male, assistere e rincorrere. La scintilla che rimane sempre accesa nel fronte d’attacco Grigio. Podda 6 Buon avvio per dinamismo e voglia. Poi, complice l’autorità di Oliva nella difesa avversaria, non trova spazi e acuti per mettere la firma. 6' st Biggi 7 Chiude la gara con la zampata che vale il 2-0 e la vittoria. Generoso e mai domo nel dare e voler dare il suo contributo alla squadra, andando a pressare alto e sempre a far sentire la sua presenza. [caption id="attachment_233396" align="alignnone" width="900"] Alessandria-Novara Under 15 - La terna Alessandria-Novara Under 15 - La terna[/caption] Novara (4-3-3) All. Dal Moro 6.5 Novara che mostra idee chiare e sviluppo ben ordinato. Manca la profondità e l’incisività in area che possa dare forma alla sostanza. Bellocci 7 Gran parata in avvio e prestazione di sicurezza e qualità. Novara in buonissime mani. Rigo 6.5 A destra contiene bene e duella alla grande sia con Gemello che con Podda uscendo spesso vincitore. Gamba e buon piede in appoggio. Mura 6 A sinistra soffre un po’ sia in fase difensiva che in fase di spinta con un po’ troppa timidezza. Cofussi 6.5 Bravo a tentare e cercare la porta col suo sinistro prezioso. Intelligenza tattica e buone idee al servizio. Oliva Samuele 7 Giganteggia in difesa dimostrando di meritare anche i gradi di capitano. Insuoerabile e anche bravo in appoggio. Occhio però a non esagerare. Ivanaj 6 Senso della posizione e buon tempismo anche se qualche volta un po’ in difficoltà nei duelli uno contro uno. Jannon 6 Prova a pungere e sparigliare la difesa dell’Alessandria. Non sempre però trova i tempi e gli spazi giusti. Trevisan 6.5 Tra i più positivi e pericolosi del Novara. Dimostra personalità e un sinistro che può far male in qualunque momento. Attenzione però agli eccessi di fiducia e confidenza che rischiano di trasformare buone cose in conclusioni evitabili. Fizzotti 6.5 Cerca di dare presenza e profondità alla manovra del Novara. Non sempre trova modo e tempi per incidere e farsi trovare al posto giusto in area ma è l'ultimo ad arrendersi mostrrando ottime doti caratteriali. Zanchetta 6 Manca l’occasione più ghiotta da ottima posizione nel momento in cui avrebbe potuto davvero far cambiare la gara a favore del Novara. Buone doti tecniche anche se un po’ troppo ‘leggero’. Zocco Ramazzo 6.5 Il più ispirato e incisivo dei suoi, sia negli affondi che nella ricerca dell’appoggio e della verticalità. Buona attitudine alla lotta e sapiente nel suo modo di svariare sul fronte d’attacco restando sempre un pensiero per l’Alessandria.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400