Cerca

Under 15 Serie C

Ha 26 anni, allena nei professionisti e ha conquistato le fasi finali: l'intervista a Riccardo Leardi

L'allenatore della Pro Vercelli celebra la qualificazione agli ottavi grazie alla vittoria per 2-1 sul campo del Renate

È giovanissimo, ma ha già le idee chiare. Riccardo Leardi, 26 anni, è l'allenatore della Pro Vercelli e domenica, grazie al 2-1 sul campo del Renate, ha conquistato gli ottavi di finale della corsa allo Scudetto Under 15. Un risultato storico per il club piemontese, che dopo aver centrato la qualificazione con Under 17 e Under 16, manda alle finali anche il classe 2007: «Siamo uno staff molto giovane, ci mettiamo anima e passione: siamo entrati in sintonia con questo gruppo fin da subito e ora siamo alle fasi finali. E adesso vogliamo diverci il più possibile…».

La gara contro le Pantere, che prima dell'ultima giornata erano in testa, è stata decisiva più che mai - la Pro Vercelli solo vincendo si sarebbe qualificata - e a deciderla sono stati i gol di Mattia Caporale e Simone Foti. Partita accesissima soprattutto in un secondo tempo caratterizzato anche da due cartellini rossi: «L'espulsione del Renate secondo me non c'era, Tessari è intervenuto in maniera involontaria. Resta il fatto che poi siamo rimasti in dieci anche noi, quindi l'episodio ha inciso fino a un certo punto».

La vittoria ha consenito ai ragazzi di Leardi di chiudere la regular season al secondo posto dietro alla Virtus Entella (CLICCA QUI per la classifica) e adesso la testa va agli ottavi di finale in cui l'avversario sarà l'Avellino, arrivato primo nel Girone E davanti a Juve Stabia e Pescara:l'andata si giocherà domenica 1 maggio a Vercelli, il ritorno è fissato per domenica 8 maggio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400