Cerca

Fortitudo - Virtus Canelli Under 15: Apre Pampuro, poi si scatena Laiolo e per la squadra di Montessoro è notte fonda

copertina-sito

Quando il centro campo crolla la gara quasi certamente si perde. E' quello che è successo alla Fortitudo che, dopo il primo gol, ha ceduto le armi alla Virtus. E la debacle è stata inevitabile. O forse, più giustamente, meglio dire che il centrocampo astigiano è venuto fuori prepotentemente dopo aver subito il primo gol. Sta di fatto che sul terreno di gioco c'è stata per molto tempo solo una squadra. Come lo stesso Montessoro ammetterà a fine gara: «Sono molto amareggiato per la prestazione dei miei ragazzi che, inspiegabilmente, sono spariti dopo essere passati in vantaggio giocando una partita che non mi aspettavo. In settimana dovremo analizzare bene ciò che è successo». Purtroppo ai palloni alti in profondità degli alessandrini, - autore Manca -, facile preda di una difesa molto organizzata e tenace, la Virtus rispondeva con giocate veloci, precise e verticali che mettevano alla frusta i padroni di casa. In salita i primi dieci minuti per la Virtus che subisce le giocate lunghe della Fortitudo ed anche il gol per merito di Pampuro che in area, palla al piede, aspetta l'uscita di Ratti per trafiggerlo di interno destro. Reagiscono con rabbia gli avversari che pressano molto alti i portatori di palla, costringendoli ad errori in fase di fraseggio e attaccando subito la porta. Il pari arriva al 20' con l'eurogol di Laiolo ( migliore in campo) che porta a spasso la difesa, compreso il portiere, e di sinistro quasi dall'apice dell'area fa partire una palombella che s'infila nel sette dalla parte opposta. Restano annichiliti gli occimianesi che non cambiano registro. Al 31' il piccolo Testa entra in area di prepotenza e Ottone non può fare altro che ammainarlo, rigore sacrosanto: sul dischetto si porta Lovisolo che impegna Camillo in respinta, riprende lo stesso giocatore che cerca la porta ma trova il palo. Trascorre solo un minuto e Prencisvalle abbatte Laiolo, altro rigore che lo stesso giocatore trasforma con freddezza a mezz'altezza, piuttosto centrale, ma molto forte. Si va al riposo e la ripresa vorrebbe vedere in cattedra la Fortitudo o meglio la sua reazione, ma a rimaner nel gioco sono gli ospiti. Che arrivano al terzo gol dopo cinque minuti con un'azione molto ficcante del nuovo entrato Pizzimbono che dopo cinquanta metri di allungo palla al piede in diagonale centra la porta e un avversario sulla linea, ben appostato Laiolo riprende e appoggia in rete. Ormai per la Fortitudo non c'è più scampo, le sostituzioni, sebbene più profique per la Virtus, non sortiscono grossi cambiamenti. Negli ultimi minuti quando gli ospiti ormai paghi tirano i remi in barca i locali cercano di accorciare senza però riuscirvi. Soddisfatto, a fine gara, il tecnico Voghera che esalta la prova dei suoi giovani mettendo in evidenza il loro carattere nonché le loro capacità tecniche.

FORTITUDO – VIRTUS CANELLI 1-3

RETI: 12' Pampuro (F), 20', 32' su rig. 5' st Laiolo (V).

FORTITUDO ( 4-4-1-1 ): Camillo 6, Prete 6 ( 23' Perri sv ), Ottone 6, Cellini 6.5, Prencisvalle 6, Manca 7, Pampuro 6.5, Mancinelli 6 ( 26' st Tassisto sv ), Rizzi 6, Massola 6 ( 3' st Massola 6 ), Troka 6. All. Montessoro 6. Dir. Manca.

VIRTUS CANELLI ( 4-1-3-2 ): Ratti 6 ( 29' st Serra sv ), Ciriotti 6.5, Testa 7, Pantano 6 ( 1' st Ghignone 6 ), El Mouuatamid 6.5, Mozzone 6.5 ( 18' st Zanatta 6 ), Ravaschio 6.5 ( 25' st Oliveira sv ), Pernigotti 6 ( 14' st Prandi 6 ), Laiolo 8, Lovisolo 6.5, Carelli 6 ( 4' st Pizzimbono 6.5 ). A disp. Serafino, Aliberti. All. Voghera. Dir. Pantano.

ARBITRO: De Biasi di Nichelino 6 Senza lode senza infamia.

AMMONITI: 37' st Perri ( F ), 37' st Ghignone ( V ).

FORTITUDO

All. Montessoro 6 Si sgola ma i suoi non lo seguono, la prima giornata dopo tanto attesa è abbastanza deludente.

Camillo 6 Buoni giocatori sulla sua fascia e quindi tanta sofferenza.

Prete 6 Si lascia sfuggire più di una volta l'attaccante di fascia. (23' Perri sv).

Ottone 6 Giocate solo sulla difensiva, rare volte si propone in profondità sulla fascia sinistra.

Cellini 6.5 Soprattutto nella ripresa la sua prestazione diventa visibile, quando si butta in avanti.

Prencisvalle 6 Lento e a volte impacciato, s'intestardisce in dribbling inutili.

Manca 7 Migliore in campo tra i suoi cipiglio da campioncino, arcigno nelle interidizioni, metronomo nel destro.

Pampuro 6.5 Una sola palla veramente buona e la sfrutta come meglio non poteva, lucido e preciso sul gol.

Mancinelli 6 Si perde a centro campo, non trova le misure giuste. (26' st Tassisto sv).

Rizzi 6 Anche per lui il centro campo diventa una prateria in cui difficile trovarsi con i compagni.

Massola 6 Giornata decisamente no, macchinoso e mai in anticipo sugli avversari (3' st Massola 6 Più veloce).

Troka 6 Di poco peso nelle giocate profonde dalle retrovie..

VIRTUS CANELLI

All. Voghera Fa rilevare gli errori tra primo e secondo tempo e dà la carica giusta.

Ratti 6 Poco impegnato, s'infortuna in uscita a valanga su un attaccante. (29' st Serra sv).

Ciriotti 6.5 Tenace nei contrasti, non butta mai via la palla se non in casi estremi.

Testa 7 Grande nella testa e nei piedi, visione di gioco si procura un rigore con le sue spinte sulla fascia sinistra.

Pantano 6 Contrasti efficaci sui portatori di palla a centro campo. (1' st Ghignone 6 Svolge bene lo stesso compito).

El Mouuatamid Statura non elevata ma si batte col cuore e coi polmoni 6.5

Mozzone 6.5 Davanti alla difesa mette ordine con tanto filtro e aperture intelligenti. (18' st Zanatta 6).

Ravaschio 6.5 martella sulla fascia destra dando molto anche in fase di rientro. (25' st Oliveira sv).

Pernigotti 6 Esce stanco per il tanto lavoro a centro campo. (14' st Prandi 6 Sullo stesso ritmo).

Laiolo 8 Un gol stratosferico quello del pari, un rigore quasi perfetto. Il terzo gol in comproprietà con un difensore. Grande prestazione.

Lovisolo 6.5 Sfortunato e lo dimostra il palo che coglie dopo essersi fatto parare il rigore.

Carelli 6 Esce agli inizi del secondo tempo, entra poco in partita. (4' st Pizzimbono 6.5 Entra e subito protagonista sul terzo gol).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400