Cerca

Beiborg - Carignano Under 15: Gruppo Beiborg, Trogu, Drissi e Trabelsi, i tre vincenti

Trogu, trabelsi, drissi, adamo (beiborg)

Trogu, Trabelsi, Drissi, Adamo

Una bella partita fra Beiborg e Carignano terminata sul punteggio di 3-1, intensa fin da subito. Vincono i ragazzi allenati da Anzoletti grazie ad una grande determinazione e forza corale. La partita si indirizza dai primi minuti in favore del Carignano che sblocca il risultato al 2' con la rete di Monetti che si accentra da sinistra e scarica in porta il provvisorio 0-1. Un gol che, col senno di poi, ha fatto più male al Carignano che al Beiborg. Dopo la rete del vantaggio, infatti, i ragazzi allenati da Abate Daga sembrano, quasi, compiacersi e troppo sicuri di sè. Lo si evince da alcune azioni in cui, invece di cercare uno sviluppo di gruppo, si puntava sulla propria individualità. La partita risulta combattuta sia a centrocampo sia sulle trequarti con una continua corsa da parte di entrambe le squadre. Una serie di errori dovuti al pressing consentono un continuo ribaltamento di fronte. Al 21' l'episodio che cambia la partita: fallo di mano in area di rigore fischiato dal direttore di gara Ricci di Nichelino all'esordio. Il pareggio arriva grazie alla trasformazione, non impeccabile, di Trogu che vede il pallone finire in rete dopo un precedente tocco di Vitello ad un passo dal miracolo. Confusione generale da parte del direttore di gara intorno al 4' st quando fischia un rigore, molto discutibile, in favore del Beiborg per un presunto fallo di Avataneo su Trogu. Nel giro di poco l'arbitro Ricci, però, cambia idea e annulla la sua precedente scelta lasciando qualche dubbio sulla direzione del momento. Testa del Carignano ancora in bambola e ne approfitta il Beiborg che al 6' st passa in vantaggio col bel colpo di testa di Drissi sull'uscita a vuoto di Vitello. Altro episodio dubbio al 13' st quando viene fischiato un fallo, forse commesso dentro l'area, in favore del Carignano al limite dell'area. Beiborg che chiude la partita al 17' st con la rete di Trabelsi che esegue un bellissimo tiro da dentro l'area sotto l'incrocio sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La partita resta ancora viva con un paio di occasioni da ambo i lati, ma gli ospiti appaiono sottotono. Grande preparazione del match da parte di Anzoletti che dimostra una grande attenzione per i dettagli.

TABELLINO

[caption id="attachment_233559" align="alignnone" width="1400"] Battiston, Monetti, Carignano[/caption] Beiborg 3 Carignano 1 RETI (0-1, 3-1): 2' Monetti (C), 21' rig. Trogu (B), 6' st Drissi (B), 17' st Trabelsi (B). BEIBORG (4-3-3): Testa 6.5, Radouani 6 (26' st Guarnieri), Adamo 7.5, Bellantoni 7, De Robertis 7, Aloisi 7, Pizzo 7 (11' st De Luca 6.5), Drissi 7.5, Godino 6.5, Trogu 7, Crudelini 6.5 (1' st Trabelsi 6.5). A disp. Poerio, Caruso J., Costa, Croce, Fiorio. All. Anzoletti 7.5. Dir. Adamo. CARIGNANO (4-3-3): Vitello 5.5, Avataneo 6, Iannello 6 (19' st Stefanin 6), Bindini 6 (7' st Chicco Stefano 6), Sartiano 6 (29' st Safouh), Caputo 6.5, Di Leonardo 6.5 (28' Battiston 6.5), Abbate Daga 6 (19' st Barutello 6), Monetti 7, Lunetta 6 (7' st Surra 6), El Habib 6. A disp. Dubois, Tomulescu, Vuksanaj. All. Abate Daga 6. Dir. Iannello. ARBITRO: Stefano Ricci di Nichelino  6 All'esordio in una partita difficile, deve essere più sicuro e meno timido nell'assegnazione dei cartellini. AMMONITI: 4' De Robertis (B), 30' Bindini (C), 10' st Trogu (B).

PAGELLE

Beiborg (4-3-3) All. Anzoletti 7.5 Ottima preparazione della gara, i suoi lottano fino alla fine. Testa 6.5 Di buona presenza in area. Radouani 6 Cerca di contenere gli avversari. 26' st Guarnieri sv Adamo 7.5 Grande prestazione come al solito. Bellantoni 7 Bravissimo nel tenere gli avversari, classe 2007. De Robertis 7 Ottima fase difensiva nel centro. Aloisi Grande corsa, soprattutto nel finale. Pizzo 7 Sempre ben posizionato, gira bene con i compagni. 11' st De Luca 6.5 Di ottimo supporto per i compagni. Drissi 7.5 Bravo come tutto il trio di centrocampo, gol decisivo. Godino 6.5 Grande sacrificio sulla fascia. Trogu 7 Isolato dai compagni, riesce a fare le sue giocate. Crudelini 6.5 Anche lui corre molto sulla fascia . 1' st Trabelsi 7 Buon impatto sulla gara, bellissimo gol. Dir: Adamo. Carignano (4-3-3) All. Abate Daga 6 I suoi partono forte, poi si spengono durante il secondo tempo. Vitello 5.5 Dal quasi rigore parato ad un'uscita a vuoto, rischia un altro gol per errore individuale. Bella la parata nel finale su Godino. Avataneo 6 Non riesce a incidere come vorrebbe. Iannello 6 In difficoltà in alcuni frangenti della gara. 19' st Stefanin 6 Quando entra la gara è già compromessa. Bindini 6 Inizia bene, poi si perde. 7' st Chicco Stefano 6 Cerca di dare la sua impronta alla partita. Sartiano 6 Anche lui va un po' in difficoltà. 29' st Safouh sv Caputo 6.5 Buona fase difensiva, imposta bene in alcuni frangenti, male in altri. Di Leonardo 6.5 Ottimo approccio, un infortunio lo costringe ad uscire nel primo tempo . 28' Battiston 6.5 Grande qualità tecnica. Abbate Daga 6 In difficoltà insieme a tutto il centrocampo. 19' st Barutello 6 Momento della partita complicato in cui entrare. Monetti 7 Uno dei migliori dei suoi. Lunetta 6 Parte bene, poi viene ben contenuto. 7' st Surra 6 Prova a cambiare l'andamento della partita. El Habib 6 Pericoloso in dribbling, qualche buono spunto. Dir: Iannello.

INTERVISTE

[caption id="attachment_233558" align="alignnone" width="1050"] Daniele Anzoletti, allenatore Beiborg[/caption]

Daniele Anzoletti, allenatore del Beiborg: « è stata una bella partita, sentita da ambo le parti. Prendersi un gol così potrebbe essere mentalmente drastico, ma l’avevamo preparata bene. Mi è piaciuto come abbiamo tenuto il campo. Nel secondo tempo i cambi hanno aiutato. Nel Siamo partiti meno offensivi del solito per poi attaccarli nel secondo. L'avevamo preparata così: più cautela nel primo tempo e aggressivi nel secondo. Stiamo giocando bene di squadra, siamo un buon gruppo. Grandissimo lavoro di Loris Bellantoni, un anno più piccolo».

Mattia Abate Daga, allenatore del Carignano: «siamo partiti bene, forse troppo. Dopo il gol siamo stati un po' spavaldi e abbiamo sottovalutato la gara. Bisogna tornare umili e lavorare bene in settimana. La stagione non finisce, certamente, adesso per una sconfitta. Il percorso è lungo. Non è facile nè per me nè per i ragazzi avere un doppio campionato che condiziona mentalmente e fisicamente il nostro potenziale. L'arbitro non mi è piaciuto, va bene che era la prima, ma ci sono stati degli episodi che hanno condizionato la gara. Dalla prossima si riparte».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400