Cerca

I primi passi dell'Under 15 Femminile della S.C.A. Asti: le campioncine di Guglielmo Gullì

Under15 Femminile SCA Asti

Under15 Femminile SCA Asti

Come suggerisce il titolo di una delle canzoni più in voga del momento, Bella Storia quella della S.C.A Asti di Gianluca Castrignanò. Il progetto prende vita nel 2012 dalla collaborazione tra più sportivi, tra cui Marilena Cervellino. Prima della decisione di investire in una nuova attività, la Cervellino è stata per quasi dieci anni dapprima calciatrice e successivamente allenatrice dell' AstiSport: «Ho fatto parte per moltissimo tempo sempre della stessa storica squadra, l'unica ad Asti a curare il settore femminile. La mia esperienza da calciatrice è iniziata all'età di quattordici anni, ero la più piccolina del gruppo, ed è terminata quando ero la più grande della rosa perché sono rimasta incinta». L'avventura della Cervellino in casa AstiSport, però, continua nelle vesti di allenatrice: «Già durante la mia ultima stagione, essendo la più grande del gruppo, fungevo anche da secondo; posso dire di aver giocato e allenato contemporaneamente. Ho continuato ad allenare anche durante la gravidanza poiché c'erano difficoltà a reperire un tecnico che volesse sposare in progetto. Quell'anno la squadra militava in Eccellenza e siamo riuscite a mantenere al pelo la categoria, l'anno successivo invece siamo retrocesse». Nel 2012, come anticipato, nasce il progetto S.C.A Asti: «Ho deciso di contribuire all'avvio di quest'attività fondata insieme con tutti i ragazzi provenienti dalla scissione della dirigenza dell'Asti maschile. L'idea iniziale era quella di costruire un polo solo maschile ma, quasi da subito, abbiamo aperto le porte anche al settore femminile». Oggi Marilena Cervellino, dopo numerose vittorie conquistate sul campo tra cui la memorabile doppietta Campionato di Promozione-Coppa Piemonte, ha smesso di allenare limitandosi a seguire tutta la parte burocratica della Società. Quello del calcio femminile in casa S.C.A. Asti è stato ed è tuttora un percorso in costante crescita: «La squadra femminile ha sempre partecipato a campionati provinciali perché le annate erano miste, questo è il primo anno che abbiamo avuto la possibilità di iscrivere le ragazze ad un campionato regionale». L'inizio della squadra Under15 Femminile della S.C.A Asti non è da incorniciare ma è certamente solo il primo passo di un percorso destinato a lasciare le proprie orme: «La partenza non è stata delle migliori, abbiamo perso entrambe le gare, ma c'è da dire che abbiamo incontrato le due squadre più forti del campionato, la Juventus e la Novese. L'obiettivo è quello di crescere e riuscire ad avere tutte le categorie, dall'Under 8 alla Prima Squadra o comunque alla Primavera. Vorremmo fare questo percorso insieme alle ragazze che già abbiamo, senza andare a cerarle al di fuori». La S.C.A. Asti promuove frequentemente il calcio femminile organizzando spesso tornei, come accaduto a settembre e febbraio 2019, che hanno visto la partecipazione di numerose squadre professioniste. L' Under15, momentaneamente l'unica categoria femminile della società, è affidata alla guida tecnica di Guglielmo Gullì, un ex Asti Sport nonché allenatore per ben sette anni di Marilena Cervellino: «Abbiamo preferito avviare con lui questo percorso perché conosce già molto bene le dinamiche del calcio femminile, potrebbe essere la carta vincente per porre le basi per un progetto a lungo termine». La rosa a disposizione del tecnico: Agazzi Summer - Classe 2008. E' l'esterno basso di sinistra della squadra, le sue doti fisiche e capacità tecniche fanno presumere un'ottima prospettiva di crescita. Capra Elisa - Classe 2007. Una vita trascorsa in casa della S.C.A Asti, in cui è cresciuta come ragazza in primis e come calciatrice. Un attaccante dall'enorme passione: non manca mai ad un incontro. Catozza Alessandra - Classe 2008. Il secondo portiere, sempre puntuale a farsi trovare pronta. Nonostante spesso la porta sembra essere enorme, non si lascia intimorire più del dovuto. Cibiku Desara - Classe 2006. La new entry della squadra, arrivata solo a Gennaio 2020 senza mai aver prima giocato a calcio. E' un centrocampista esterno con ottimi margini di crescita. Cimino Eleonora - Classe 2007. Una delle veterane della squadra, nella quale gioca da ben quattro anni. Attaccante dalla crescita impressionante: iniziato senza aver mai prima di allora giocato a calcio, oggi ha registrato miglioramenti incredibili tanto da risultare una vera spina nel fianco per le difese avversarie. Del Galdo Sofia - Classe 2008. Giunta alla corte della S.C.A. Asti solo ad inizio stagione, dopo aver giocato con i maschietti per diversi anni. Un centrale difensivo dalla giusta grinta e dall'ottimo tiro. El Araby Nasia - Classe 2008. Il terzino destro dall'ottima tenacia: non molla mai neppure quando il gioco inizia a diventare duro. Gagliardi Greta - Classe 2006. Un'altra new entry della squadra a completare il centrocampo. Un ottimo tiro mancino e grandi capacitò tecniche. Non da meno, resistenza e velocità sono due dei suoi punti di forza. Garino Ilaria - Classe 2007. L'ultimo difensore della retroguardia astigiana. Aggiuntasi da poco alla rosa, difende la porta senza alcun timore. Ghio Marica - Classe 2006. La centrocampista che detta le regole e i tempi di gioco, gioiellino di casa con enorme prospettiva futura. Graziano Chiara - Classe 2006. Una fascia da capitano al braccio portata con estrema personalità. Un centrale difensivo che ha fatto della precisione una virtù: difficilmente sbaglia un passaggio, complice l'intelligenza tattica di cui è dotata. Lavorano Giulia - Classe 2006. Dopo vari anni in cui ha giocato con i maschietti, da qualche tempo riveste il ruolo di terzino. Il suo punto di forza? Non molla mai, gioca ogni pallone le capiti tra i piedi. Zulian Beatrice- Classe 2005. Nata calciatrice di calcio a 5, oggi centrocampista dalle spiccate doti tecniche. Borra Beatrice - Classe 2006. Una centrocampista che smista perfettamente qualsiasi pallone. Il suo potente tiro è capace di mettere in serie difficoltà le avversarie.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400