Cerca

Roletto Under 15: l’inarrestabile scalata dei 2006 di Mirko Martello

Roletto Under 15

Roletto Under 15

Il  Roletto  2006 è stato fermato sul più bello. Ma non parliamo solo di risultati quanto di crescita, lavoro e miglioramento. Il gruppo, sotto la guida del tecnico Mirko  Martello, stava facendo passi da gigante e ha continuato il lavoro anche attraverso gli allenamenti individuali «Ci siamo allenati individualmente fino alla settimana scorsa - spiega il tecnico - adesso vista la situazione ci sarà uno stop anche per gli individuali». Martello aveva preso i 2006 a novembre del 2019, aveva quindi potuto seguirli per circa metà stagione. «Stavamo andando molto bene, avevamo iniziato a lavorare l’anno scorso e i risultati si sono visti eccome. La crescita è innegabile». Un miglioramento che non è certo fatto solo di risultati in classifica, ma il primo posto a punteggio pieno nel girone di Pinerolo è la prova lampante della crescita e del lavoro. Nelle prime tre uscite stagionali i gialloblù hanno portato a casa un 4-0 sul  Piobesi, 3-1 sul  Torre  Pellice e 7-1 sul  Villarbasse. Delle 14 reti già messe a segno dal Roletto ben 5 portano la firma di  Alessandro Cinardo, esterno d’attacco specializzato nel dribbling; in gol anche  Alessio Scarpa (4);  Elia Cadeddu (2);  Sebastiano Scaglia (2) e  Andrea Maritano (1). Mirko Martello, che sottolinea come la sua rosa sia omogenea e competitiva, predilige il  4-3-3 o  il  4-2-3-1, moduli che riescono ad esprimere al meglio le caratteristiche dei suoi giocatori. Tra i pali c’è  Marcello Foti unico portiere del gruppo; tra i terzini a disposizione di Martello ci sono  Tommaso Ledda, con spiccate doti difensive,  Giancarlo Paparoni, veloce e di gran corsa, e  Pietro Gandione. A presidiare le vie centrali ci sono  Alessio Siano, difensore dalla struttura fisica importante, molto bravo sulle palle alte, e  Marco Giovannini, abilissimo nell’impostazione da dietro, forte anche del suo passato da centrocampista. Anche in mediana Martello ha una scelta ampia. Gli interni di centrocampo sono:  Tommaso Grosso, molto tecnico e agile,  Christian Ciccone, fisicamente molto strutturato e abile in entrambe le fasi, e  Sebastiano Scaglia che è arrivato da poco ma, come sottolinea il tecnico, è un inserimento molto molto importante, non solo per la sua bravura tecnica ma soprattutto per la sua maturità in campo. Sugli esterni invece abbiamo Andrea Maritano, mezzala dalle grandi doti tecniche e con corsa;  Davide  Nardi, che può giocare sia da interno che da esterno in mediana molto grintoso;  Lorenzo Comba, ottimo trequartista che sta lavorando sul fisico così come  Alessandro Visentin. Il reparto offensivo, una macchina ben oliata e funzionante, si compone di cinque elementi. Le punte centrali sono  Alessio Scarpa Gabriele Ferrotto, elementi dalle diverse caratteristiche. Scarpa è molto bravo a tenere palla e far salire la squadra, mentre Ferrotto è fisico e istintivo e sta lavorando per migliorare le letture di alcune situazioni tattiche. Esterni d’attacco sono il già citato  Alessandro Cinardo, Andrea Faraci, giocatore dalla molta corsa e fisicità che sta lavorando su alcuni aspetti tecnici e  Elia Cadeddu, un attaccante completo e maturo.  In aiuto a Mirko Martello i due fidati dirigenti  Luca Maritano Massimo Comba. La fascia di  capitano gira, ma i due che la indossano più spesso sono  Marcello Foti e Tommaso Grosso.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400