Cerca

Juventus-Torino Under 15 Femminile: la serpentina di Iannacone apre il pokerissimo bianconero, Dalla Gasperina orgoglio granata

Marta Iannacone in gol nel derby (fofo Gasparini)

Marta Iannacone in gol nel derby (fofo Gasparini)

Il Derby della Mole torna a prendersi la scena anche nella categoria Under 15 Femminile e lo fa in grande stile sul sintetico di Garino con un test match ( tre tempi da venti minuti) che vede le bianconere di Fabio Scrofani prevalere per 5-1 sulle granata di Patrick Geninatti. Ben quattro marcature su sei arrivano nella prima frazione con il triplo vantaggio della Juve firmato Marta Iannacone al 2', Martina Tosello al 15' e Elisa Falvo al 18'. Cuore granata che esce invece fuori al 19' grazie a una bella azione personale di Sara Dalla Gasperina. Dopo un secondo tempo buono sopratutto per rifiatare, le padrone di casa chiudono la partita nel terzo tempo con l'autorete sfortunata di Maia Parmoli all'11' e il gran destro da fuori di Vittoria Giaquinto al 16'. Al di là del risultato, segnali positivi da entrambe le squadre che hanno potuto così riassaporare l'agonismo dopo oltre sei mesi. Subito l'allungo. La gara si apre dopo nemmeno 2' con una fantastica serpentina della numero dieci e capitana Marta Iannacone che batte Francesca Solito dopo un paio di dribbling ubriacanti in zona centrale per l'1-0. La prima frazione è nettamente di marca bianconera e i tentativi verso la porta granata arrivano a ripetizione: ci prova debolmente Vittoria Guarnaccia al 4' mentre un minuto più tardi Esmeralda Di Bello coglie il palo interno con un mancino potente da posizione ravvicinata. Il Toro fa invece grande fatica a fraseggiare con le punte Di Noia, Dalla Gasperina e Perfetti poco precise in fase di rifinitura. A tenere botta sono sopratutto la capitana Valentina Cavaglià e la fluidificante di fascia destra Emma Nota, sempre decise nei contrasti e volenterose di mettersi in luce. Al 15' arriva però il raddoppio della Juve con Martina Tosello: gran mancino nell'angolo alla sinistra di Solito dopo un ottimo movimento a convergere da destra verso il centro. Geninatti prova a mischiare le carte scambiando la posizione delle due ali Di Noia e Dalla Gasperina ma al 18' subisce la terza rete con il destro improvviso da fuori del difensore centrale Elisa Falvo, precisissima con un rasoterra dalla distanza dopo una respinta da corner. Qui il Toro tira fuori il carattere e accorcia immediatamente le distanze: straordinaria Sara Dalla Gasperina che dalla destra salta secca Martina Macagno e chiude col destro sul primo palo battendo un'incolpevole Sabrina Nespolo per il 3-1 col quale si chiude il primo terzo di gara. [caption id="attachment_276870" align="alignnone" width="1400"] La rete di Iannacone (foto Gasparini) La rete di Iannacone (foto Gasparini)[/caption] Un po' di respiro e poi l'affondo. Con tutto il tempo che è passato dall'ultima partita "vera" giocata dalle due squadre, è comprensibile che la seconda frazione sia soprattutto utile per rifiatare. Ne beneficiano le ospiti che occupano meglio il campo e riescono a non subire nemmeno una rete. Dopo un iniziale brivido sventato da un bell'intervento in uscita bassa di Francesca Solito su Esmeralda Di Bello, al 9' le granata costruiscono la prima palla-gol della loro gara con Rebecca Perfetti, fermata sul più bello da Nespolo. Sul ribaltamento di fronte ci prova Costanza Santarella ma Solito si fa nuovamente trovare pronta in tuffo. Effettuato il giro di boa, Fabio Scrofani opta per un cambio delle interpreti quasi totale con Giulia Pelizza unica delle titolari a rimanere in campo. Ingresso da protagoniste specialmente per Giulia Robino (traversa allo scadere del secondo tempo) e Nicole Lo Faro, giocatrice molto elegante e abile con entrambi i piedi. Qualche segnale di vita arriva invece per il Toro da Gaia Massa Boa che al 16' prova a suonare la carica con un destro dalla distanza. Superato indenni il secondo tempo, le ragazze di Geninatti non possono evitare di subire altre due reti nell'ultima frazione: sfortunato l'autogol di Maia Parmoli all'11 per il 4-1; di pregevolissima fattura il 5-1 di  Vittoria Giaquinto al 16' dopo il bell'assist di Lo Faro. In mezzo un sussulto granata con Cavaglià che impegna dalla distanza la subentrata Viola Sossai, attenta ad evitare il peggio. Una vittoria convincente per la Juve, di fatto sempre con in mano le redini della gara. Per le ospiti, segnali incoraggianti soprattutto dal punto di vista della voglia, con molte giocatrici a dare l'anima senza mai una lamentela di troppo. Un comportamento che agevola anche il compito della direttrice di gara Giorgia Scaffidi, sempre attenta alle dinamiche della partita e vicina al centro nevralgico del gioco.  

IL TABELLINO

  JUVENTUS-TORINO 5-1 RETI (3-0, 3-1, 5-1): 2' Iannacone (J), 15' Tosello (J), 18' Falvo (J), 19' Dalla Gasperina (T), 11' aut. Parmoli (T), 16' Giaquinto (J). JUVENTUS: Nespolo 6.5, Bertora 7.5, Pelizza 7, Bovolenta 6.5, Falvo 8.5, La Rocca 6.5, Lo Faro 8, Robino 8, Santarella 6, Iannacone 9, Tosello 8.5, Sossai 7, Xhumaqi 6.5, Macagno 7.5, Di Bello 6.5, Giaquinto 8.5, Guarnaccia 6.5. All. Scrofani 7.5. TORINO: Solito 7, Carotenuto 6, Carta 6, Nota 7.5, Libonati 6, Vartan 6.5, Dalla Gasperina 8, Cavaglià 7.5, Da Re 6, Di Noia 6.5, Perfetti 6, Bellafemina 7,  Montanini 6.5, Massa Boa 7, Parmoli 6, Gilli 6, Fornero 6.5, Bevilacqua 6. All. Geninatti 6.5. ARBITRO: Giorgia Scaffidi di Bra 7. [caption id="attachment_276874" align="alignnone" width="1400"] L'esultanza di Sara Dalla Gasperina (foto Gasparini) L'esultanza di Sara Dalla Gasperina (foto Gasparini)[/caption]

LE PAGELLE

  JUVENTUS Nespolo 6.5 Molto attenta nell'unica occasione in cui è chiamata davvero in causa, al 9' del secondo tempo. Sul gol subito può poco o nulla. Bertora 7.5 Un muro da centrale difensivo. Si concede anche una bella sgroppata nel finale. Nonostante l'altezza si muove con disinvoltura e ottima proprietà nella conduzione del pallone. Pelizza 7 Ottima gara sulla fascia destra. Discese, chiusure, cross e una presenza costante sia in fase difensiva che in appoggio alle compagne davanti. Bovolenta 6.5 Ottimo carisma in mezzo al campo ma la si vede praticamente in tutte le zone del rettangolo di gioco. Si fa sentire anche dal punto di vista vocale. Falvo 8.5 Un gol che da un difensore magari non ti aspetti: fendente rasoterra dalla distanza che si insacca precisissimo nell'angolino. Per il resto, dietro è una sicurezza. La Rocca 6.5 Anche dalle sue parti non si passa praticamente mai. Stazza e decisione che non deve mostrare nemmeno troppo in una partita tutto sommato tranquilla. Lo Faro 8 Grandissimo subentro con innumerevoli giocate di qualità e l'assist per il quinto gol bianconero. Robino 8 Anche lei molto bene da subentrata. Una traversa nel secondo tempo e una fisicità che le consente di troneggiare con continuità sul centrocampo avversario. Santarella 6 Sopratutto gioco di sponda. Per il resto un paio di tentativi un po' velleitari coi quali conclude frettolosamente delle azioni potenzialmente più pericolose. Iannacone 9 Il gol che apre le marcature è uno spettacolo. La sua classe si vede in ogni frangente, tanto nel traffico - dove è sempre brava a districarsi - quanto in campo aperto. Tosello 8.5 Un mancino precisissimo che vale il 2-0 e una spina nel fianco costante nella difesa granata. Sossai 7 Anche lei presente sull'unico vero tiro subito. Un bell'intervento plastico che le vale un voto più che positivo. Xhumaqi 6.5 Qualche bella corsa sulla fascia sinistra e diversi tentativi di dialogo con le compagne del reparto avanzato. Macagno 7.5 Grande gara sulla corsia sinistra. Un'andatura elegante e una concentrazione sempre alta per una prestazione di qualità e sostanza. Di Bello 6.5 Partita di voglia con segnali incoraggianti sulla sinistra, come il palo interno colpito a inizio match. Giaquinto 8.5 Anche il suo gol è molto bello: un destro potente e preciso per chiudere al meglio la partita. Guarnaccia 6.5 Non fa mancare il suo apporto per tutto l'arco della gara. All. Scrofani 7.5 Una partenza sprint con un'ottima occupazione degli spazi. Una seconda frazione più "moscia" ma nella terza le sue scelte dalla panchina fanno la differenza per chiudere i conti. [caption id="attachment_276877" align="alignnone" width="1400"] Le capitane Iannacone e Cavaglià (foto Gasparini) Le capitane Iannacone e Cavaglià (foto Gasparini)[/caption] TORINO Solito 7 Quando le è consentito si mette in mostra. Se nella seconda frazione non arrivano gol il merito è per buona parte anche suo. Carotenuto 6 Partita non facile sulla sinistra. Ne viene comunque fuori senza eccessive sbavature. Carta 6 Un po' in ombra in una gara che non lascia spazio a timidezze. Nota 7.5 Una delle più agguerrite. Sempre presente nelle coperture, non disdegna qualche discesa offensiva per creare pericoli sulla sua fascia destra. Libonati 6 Lotta in mezzo al campo ma la fisicità delle avversarie dirette è un osso veramente duro con cui scontrarsi. Vartan 6.5 Brava ad allontanare pericoli dalla zona centrale. Ha spesso la meglio su Santarella. Dalla Gasperina 8 Un grande gol per l'esterno destro che lascia il segno su una gara sofferta dalle sue. Ci prova con costanza anche quando spostata sul lato opposto. Cavaglià 7.5 Dimostra alla grande di meritare la fascia di capitano. Molto attiva a centrocampo, si fa vedere anche con le conclusioni da lontano e sui piazzati. Da Re 6 Partita in cui è difficile mettersi in mostra. I pochi minuti a disposizione non le consentono di toccare abbastanza palloni. Di Noia 6.5 Dà l'anima su entrambe le fasce e anche con i ripiegamenti ma non riesce a incidere in fase di possesso. Perfetti 6 Fa fatica a dialogare con le compagne in apertura, migliora parzialmente con il passare del tempo. Bellafemina 7 Anche lei risponde presente sui pochi palloni che le capitano a tiro. Bene anche nelle uscite alte. Montanini 6.5 Un ingresso incoraggiante a centrocampo. Ha voglia di provarci palla al piede e ci mette energia. Massa Boa 7 Una delle migliori in quanto a tenacia e tentativi di incidere. L'ala destra è sicuramente un ruolo ben coperto per Geninatti. Parmoli 6 Al di là dello sfortunato autogol, fa quello che può da esterno destro difensivo. A tratti prova anche a suonare la carica in uscita-palla. Gilli 6 Ingresso da centrale difensiva senza patemi per i minuti finali della gara. Fornero 6.5 Anche lei bene come subentrata nel ruolo di ala sinistra. Bevilacqua 6 Qualche minuto da ala destra dove può però fare poco contro la fisicità delle bianconere. All. Geninatti 6.5 Dopo giusto una manciata di allenamenti di squadra i risultati sono più che positivi. Nonostante un po' di timore iniziale il secondo tempo è gestito dalle sue ragazze con ottima concentrazione.   ARBITRO Giorgia Scaffidi di Bra 7 Una partita non difficile nella quale lei è comunque brava a mantenere sempre ordine e disciplina.  

LE INTERVISTE

  Nel post-partita regna soprattutto la felicità per aver ritrovato un po' di agonismo dopo tanti mesi. Tanto Fabio Scrofani quanto Patrick Geninatti mostrano infatti contentezza per aver rivisto le proprie ragazze sfidarsi in campo, avendo potuto riprendere gli allenamenti giusto un paio di settimane fa. Così il tecnico bianconero: « Abbiamo ricominciato a metà aprile e ritrovare l'atmosfera della partita è una gran bella sensazione. Abbiamo fatto bene soprattutto nel primo tempo, poi le ragazze si sono un po' ammosciate. Dal punto di vista del gioco sono contento perché arrivavamo con discreta facilità nei pressi della porta avversaria, ma siamo mancati in fase di rifinitura. È chiaro che tornare a giocare subito in un derby non è facile. C'è tempo per migliorare a livello realizzativo ma intanto è già molto bello essere tornati a giocare». Sensazioni positive anche dalla sponda granata: « Venivamo da soli nove allenamenti e l'ultima partita era datata addirittura 27 ottobre. Sono molto contento per il secondo tempo quando, superata la disabitudine alla gara e un po' di spavento iniziale, abbiamo fatto discretamente bene. Le avversarie sono state sicuramente superiori nell'occupazione degli spazi, ma sono già molto contento di aver rivisto le mie ragazze sul campo».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400