Cerca

Under 15

Real Cerrina-Spartak SD: Il gol capolavoro di Sitzia regala ai padroni di casa la prima vittoria in campionato

Gli astigiani tengono in mano il pallino del gioco e vanno vicinissimi al gol con Methoxha, Lorusso e Iaria, ma il pallone non vuole entrare

Diego Sitzia, Real Cerrina Under 15

La punizione di Diego Sitzia regala ai suoi i primi punti stagionali, il titolo di uomo partita è suo

Al campo comunale di via Casale Molino a Cerrina Monferrato si gioca una partita importantissima per la classifica del girone astigiano degli Under 15. Entrambe le squadre occupano le ultime due posizioni in graduatoria, con lo Spartak San Damiano nono in vantaggio sul Real Cerrina solamente per differenza reti. Per i padroni di casa ci sono dei cambi in panchina: a guidare oggi la squadra c'è Fausto Giordano, mentre il nuovo allenatore Alessio Bonelli arriverà martedì prossimo. I biancoverdi monferrini si schierano in campo con il 3-4-3, con la difesa composta da Sitzia, Maglioglio e Turolla, mentre il trio d'attacco vede Vincenzo Giordano sull'ala sinistra, Elia Bruno al centro e Matteo Sbarato sulla destra. I ragazzi di Rabino scendono invece con un 4-4-2 con Lorusso e Demarco a fare da terminali offensivi.

Una porta sola. Si sente la tensione, perchè qua entrambe le squadre stanno giocando per aggiudicarsi i primissimi punti stagionali. Lo Spartak però, prende in mano le redini della partita da subito. La prima occasione arriva al decimo minuto di gioco, quando Quinto con una grande percussione si trova a mettere un pallone in mezzo all'area, ma il recupero di Maglioglio è efficace e mette in corner. Cinuqe minuti dopo rimbalza una palla fuori dall'area del Real, Nicolò Lorusso raccoglie il rimbalzo e calcia al volo dal limite ma trova solamente la parte superiore della traversa. Al 17' arriva il primo e l'unico attacco dei padroni di casa del primo tempo: Scarpulla riesce a buttare un pallone in mezzo, che arriva sui piedi di Vincenzo Giordano che riesce a calciare in porta, ma Sguazzin riesce a parare. Due minuti dopo lo Spartak è di nuovo all'attacco. Nikoci si lancia in contropiede, verticalizza per Quinto che però tira male e non impensierisce Gazzi. Al 21' e al 24' arrivano due tiri centrali dalle parti del portiere del Real ad opera rispettivamente di Matteo Iaria e Alessandro Balsamo. Due minuti dopo l'attacco di Balsamo è il turno di Leonardo Methoxha di provarci, ma il suo tiro è deviato dalla chiusura di Turolla che facilita i compiti a Gazzi il quale blocca senza problemi. Minuto 28: Methoxha viene servito da De Marco che anticipa il portiere avversario alzando il pallone. Il centrocampista arriva sul rimbalzo, ma calcia male e il tiro finisce a lato della porta difesa da Stefano Gazzi. Passano sei minuti e Lorusso sfiora l'incrocio dei pali con un tiro dal limite dopo essere stato servito da De Marco a seguito di un errore della difesa. Nel recupero del primo tempo e Kreshnik Nikoci a cercare la porta: sugli sviluppi di una punizione Iaria lo serve di controbalzo con il difensore che prova a girarla verso lo specchio della porta, ma il tiro finisce a lato. La prima metà di gioco termina così, a reti inviolate.

Vantaggio Real. La ripresa comincia con le due squadre che si lanciano in attacco dando tutto per buttare il pallone in porta e sbloccare il risultato. E il gol arriva, ma per il Real Cerrina. Punizione sull'out di sinistra, più o meno all'altezza dei trenta metri. Si presenta sulla sfera Diego Sitzia. Il terzino calcia verso la porta e la palla si abbassa al momento giusto. Un gol magico. Sarà l'ultimo tiro in porta per i padroni di casa, che come nel primo tempo faranno una gran fatica a raggiungere la trequarti avversaria. Inizia l'assedio targato Spartak. Al 7' Iaria calcia una punizione che arriva a Nikoci, che riesce a servire Lo Russo ma quest'ultimo calcia male. Undici minuti dopo il neoentrato Tapu si mette in mostra con una gran percussione centrale, prova a liberarsi del pallone che rimbalza e trova i piedi di Matteo Iaria che calcia a lato. Al minuto 21 su rinvio di Lorenzo Sguazzin la palla arriva nella trequarti biancoverde con Methoxha che riesce a tirare in porta in spaccata, chiuso da Maglioglio. Al 28' c'è un contropiede ospite guidato da Kreshnik Nikoci che va da Methoxha, il quale riesce a trovare il taglio in area del neoentrato Porello che non riesce a controllare bene e il pallone che finisce tra le mani di Stefano Gazzi. Tre minuti dopo e Leonardo Methoxha va vicinissimo al pareggio con un tiro dal limite che prima viene parato da Gazzi e poi finisce sul palo, col portiere che si butta sulla sfera bloccandola. Al penultimo minuto di gioco è ancora lui a provarci di prima, sempre dal limite, ma stavolta il pallone sfila alla sinistra della porta. Dopo un lungo recupero arriva il triplice fischio del direttore di gara Caruso. Vittoria importantissima per il Real Cerrina, che conquista i primi tre punti in campionato e sale all'ottavo posto in graduatoria grazie anche al pareggio del Montegrosso Academy contro la Fortitudo F.O.. Lo Spartak SD invece rimane ultimo con zero punti conquistati in quattro partite.

IL TABELLINO

REAL CERRINA-SPARTAK SD 1-0
RETI (1-0): 3' st Sitzia (R).
REAL CERRINA (3-4-3): Gazzi 7, Stizza 8, Sbarato 6.5, Bruno 6.5 (32' st Vesprini sv), Turolla 7, Maglioglio 7, Giordano V. 7, Giordano S. 6.5, Lagnaoui 7 (28' Marchesotti 6.5), Scarpulla 6.5, Saudi 6.5. A disp. Abrate, Dogente. All. Giordano F. 7. Dir. Maglioglio.
SPARTAK SD (4-4-2): Sguazzin 7, Corso 6.5, Quaglia 7.5 (37' st Tafili sv), Mancullo 6.5, Nikoci 7, Methoxha 7.5, Balsamo 7, Lorusso 7 (24' st Porello 6), De Marco 6.5 (4' st Tapu 6.5), Iaria 7, Quinto 7. A disp. Santantonio. All. Rabino 6.5. Dir. Visnadi. ARBITRO: Caruso di Torino 6.
AMMONITI: 16' st Balsamo (S), 19' st Quinto (S), 23' st Marchesotti (R), 25' st Iaria (S).

LE PAGELLE

REAL CERRINA
Gazzi 7 Fa delle belle parate e salva la sua squadra in più occasioni dall'assedio avversario. L'unica pecca è che non comunica tanto con la difesa.
Sitzia 8 L'eurogol su punizione regala alla sua squadra una vittoria tanto cercata. Si fa trovare pronto quasi sempre in fase di copertura. Uomo partita.
Sbarato 6.5 Davanti viene costantemente braccato dalla difesa avversaria e riesce a fare poco. Buoni i passaggi.
Bruno 6.5 Anche lui non fa molto là davanti e la sua partita viene condizionata dalla buona prestazione della difesa. Corre un sacco ed è molto veloce.
32' st Vesprini sv
Turolla 7 La sua prestazione sulla sinistra è buona, ma alcune volte si fa trovare impreparato sugli attacchi di De Marco e Balsamo.
Maglioglio 7 Fa bene al centro della difesa. Le sue chiusure sono fulminee e riesce a tenere in piedi il risultato per la sua squadra.
Giordano V. 7 Mette bene in difficoltà Corso, ma le sue incursioni sono fermate dal resto della difesa. In generale ha fatto una buona partita.
Giordano S. 6.5 Al centro del campo distribuisce abbastanza bene, torna sempre in difesa quando può.
Lagnaoui 6.5 Ha iniziato bene sull'esterno destro, ricevendo tanti palloni e aiutando i compagni in fase difensiva. Peccato che abbia dovuto lasciare il campo verso la fine del primo tempo.
Scarpulla 6.5 La sua partita a centrocampo è stata un pochino anonima. Un pochino frettoloso nel liberarsi del pallone, però la sua prestazione è stata più che sufficente.
Saudi 6.5 Fa fatica a seguire la squadra in attacco, anche se nel primo tempo ha dimostrato di essere bravo in difesa e nella distribuzione.
All. Giordano F. 7 La partita è stata nettamente a senso unico, ma è bastato un solo tiro in porta per assicurarsi il risultato sperato.

SPARTAK SD
Sguazzin 7 L'errore di valutazione sulla punizione di Sitzia ha condizionato la sua partita, nel quale non è stato molto impegnato. Molto vocale, si arrabbia con i suoi difensori quando deve.
Corso 6.5 La sua partita sulla destra è stata un po' sottotono nel primo tempo, ma nel secondo ha fatto di tutto per chiudere i pochi attacchi avversari.
Quaglia 7.5 Insieme a Methoxha il migliore in campo dei suoi. Chiude, distribuisce bene e si difende facendo frequenti retropassaggi a Sguazzin.
37' st Tafili sv
Mancullo 6.5 Fa la sua partita al centro della difesa, chiudendo bene e dando man forte a Sguazzin quando serve.
Nikoci 7 Si lancia più volte in avanti e si lancia sempre sulle palle inattive. Nel secondo tempo si rende protagonista di un paio di belle progressioni, mentre nel primo manca di poco il gol.
Methoxha 7.5 Con Quaglia è il migliore in campo per la sua squadra. Cerca sempre di concludere in porta ed è sfortunato a non trovare la rete che avrebbe potuto ribaltare la partita.
Balsamo 7 La sua partita sulla destra è molto buona, si spinge sempre in attacco e all'occorrenza torna bene in difesa. Viene ammonito ingiustamente dal direttore di gara.
Lo Russo 7 Come Methoxha è sfortunato a non riuscire a trovare il gol. Spinge sempre quando riesce e si ritrova quasi sempre protagonista degli attacchi della sua squadra.
De Marco 6.5 Cerca sempre di farsi trovare dai suoi compagni ma c'è da migliorare in fase di finalizzazione.
4' st Tapu 6.5 Si rende protagonista di alcuni contropiedi. Palla al piede è difficile da fermare.
Iaria 7 In mezzo al campo fa un'ottima partita ma dopo la decisione dell'arbitro di ammonire Balsamo diventa troppo nervoso e si becca un giallo. Anche lui va sempre molto vicino al gol.
Quinto 7 Viene assistito bene da Quaglia e lui lo aiuta quando può. Fa la sua partita in attacco e le sue progressioni sulla sinistra danno molto da fare a Sitzia.
All. Rabino 6.5 La sua squadra è molto composta fino a quando non subiscono il gol. Una volta in svantaggio provano sempre a buttarla in avanti cercando il gol. C'è da lavorare tanto in fase di finalizzazione.

ARBITRO Caruso di Torino 6 La sua direzione di gara è molto rilassata, infatti fa correre forse un po' troppo. Errore clamoroso a metà del secondo tempo, quando su un contropiede Turolla spinge Balsamo e quest'ultimo cadendo lo colpisce al volto col piede. A detta sua, era un pochino coperto ed ha ammonito ingiustamente il giocatore dello Spartak.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400