Cerca

Under 15 Femminile

Accademia Torino-Bra: le granata vincono ancora con le reti di Ludovica Fraccascia e una fenomenale Hiba El Haddassi

Una rimonta contro rimonta ma per le braidesi non sono sufficienti gli splendidi gol di Stralla, Picco e Boutarkha per pareggiare i conti

Accademia Torino, Under15

L'U15 dell'Accademia Torino al termine della partita contro il Bra

È ancora vittoria per l'Accademia Torino, che la spunta per 4-3 nel sofferto match casalingo contro il Bra dell'allenatore Gianfranco Tufo. Dopo lo stop della scorsa settimana a causa delle avverse condizioni atmosferiche, le squadre sono ritornate in campo più agguerrite che mai, con determinazione e desiderio di divertirsi e togliersi qualche bella soddisfazione. 
È a suon di gol che si scandiscono i sessanta minuti di gioco: l'Accademia Torino parte in discesa con la rete di Ludovica Fraccascia al terzo giro d'orologio, segue il pareggio della squadra ospite con Safwa Boutarkha ma ad avere la meglio è la formazione granata che sullo scadere del primo tempo si riporta in vantaggio da calcio d'angolo con una fenomenale Hiba El Haddassi. Il Bra alza la testa nella seconda frazione di gioco, facendo tremare la difesa avversaria capitanata da Sofia Somà con gli eurogol di Greta Picco e Arianna Stralla. L'Accademia Torino non si lascia scoraggiare e recupera la partita negli ultimissimi giri d'orologio, conquistando così la seconda vittoria consecutiva; i gol - neanche a dirlo - sono siglati El Haddassi. 
L'Accademia Torino, dopo tre giornate dall'avvio della seconda fase della competizione, vola a sei punti accarezzando il podio. 
Il Bra non ha ancora trovato la giusta marcia per ingranare ma con il potenziale e la qualità delle ragazze a disposizione presto saprà rifarsi alla grandissima. 

Accademia in scioltezza. Non avrebbe potuto iniziare in maniera migliore la terza giornata di campionato per l'Accademia Torino: solo dopo tre minuti dal fischio d'inizio dell'arbitro Murdocca di Nichelino, la squadra dell'allenatore Giuseppe Cerruti è già in vantaggio con la rete di Ludovica Fraccascia. La formazione schierata in campo è padrona del campo, ben posizionata e agguerrita al punto giusto. I guizzi della super Fraccascia e di Hiba El Haddassi sono quelli che più fanno tremare la difesa del Bra, che però è guidata da un ottimo portiere, Fabiola Testa, che in più occasioni ha negato l'immediato raddoppio alle padroni di casa.
La prima chiara occasione per il Bra passa dai piedi di Safwa Boutarkha, che inizialmente non riesce a beffare l'estremo difensore granata Gloria Navarra ma al quindicesimo minuto infila il pallone nel sacco.
Ristabilita la parità, le squadre si scontrano a viso aperto. L'Accademia Torino è sempre la più offensiva, tanto che è ancora una volta granata l'occasione più limpida per il raddoppio: al diciannovesimo minuto una punizione calciata da Arianna Sangiovanni termina sul palo, Chiara Castagna tenta la conclusione sfruttando il rimpallo favorevole ma la sfera termina lontano dallo specchio della porta. 
Occasione da calcio piazzato anche per il Bra ma Gloria Navarra si salva perché il tiro di Boutarkha termina sopra la traversa. 
L'ultimo giro d'orologio regala il vantaggio all'Accademia Torino: Hiba El Haddassi sfrutta al meglio il calcio d'angolo regalando il raddoppio alla propria squadra. 

Il Bra alza la testa. È Hiba El Haddassi la star del match! È ovunque, una vera spina nel fianco per la retroguardia del Bra. È ancora una sua azione a creare scompliglio: il suo tiro sfiora di pochi millimetri il palo, una conclusione illusoria che aveva già fatto esultare i sostenitori sugli spalti.
L'Accademia Torino conserva la stessa offensività del primo tempo ma pecca nella precisione dei passaggi e nell'impostazione dell'azione, un momento di calo prezioso per il Bra che può riscaldare i motori. 
La formazione ospite, guidata dal tecnico Gianfranco Tufo, ritrova il pareggio con uno strepitoso gol di Greta Picco - protagonista indiscussa della formazione giallorossa - che calcia di potenza da fuori area e non lascia scampo al portiere Gloria Navarra. Non eccezionale nel possesso palla, il Bra gioca pochi palloni ma quando lo fa diventa pericoloso, sapendo quando e dove colpire. La remuntada giallorossa è completa: la terza rete siglata Arianna Stralla - un eurogol da fuori area con un tiro potentissimo che prende la giusta traiettoria al sedicesimo minuto di gioco - porta la squadra braidese in vantaggio. Il Bra sfrutta gli ultimi minuti del secondo tempo per attaccare all'inverosimile, difendendo il risultato con le unghie e con i denti. 
L'Accademia Torino ritrova per il terzo tempo di gioco il giusto guizzo e recupera lo svantaggio con la solita Hiba El Haddassi che sul filo del fuorigioco si accentra e segna un gran bel gol a solo quattro minuti dalla ripresa. La doppia occasione granata di riportarsi in vantaggio nasce dapprima con un'azione personale di Ludovica Fraccascia, che però termina fuori, e in seguito con Chiara Castagno che becca il palo pieno. 
Il Bra tenta il tutto per tutto per poter festeggiare al termine di un match bollente ma la meglio ce l'ha l'Accademia Torino: la mostruosa Hiba El Haddassi sentenzia il 4-3, approfittando di un momento di distrazione del Bra e facendo impazzire di gioia compagne e sostenitori. 

IL TABELLINO 

ACC.TORINO-BRA 4-3
RETI: 3' Fraccascia (A), 15' Boutarkha (B), 21' El Haddassi (A), 11' st Picco (B), 16' st Stralla (B), 4' El Haddassi (A), 15' El Haddassi (A).
ACCADEMIA TORINO (3-2-3): Navarra, Somà, Marmo, Doria, Manetta, Sangiovanni, Castagno, Fraccascia, El Haddassi, Nigro, Villa. All. Cerruti . Dir. Fraccascia - Costa.
BRA (3-2-3): Testa, Marenco, Bollano, Vajra, Stralla, Picco, Fruttero, El Kadimi, Boutarkha, Boggione, Ometto. A disp. Raschio, Sorcis, Restagno. All. Tufo.
ARBITRO: Murdocca di Nichelino.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400