Cerca

Under 15

La 'mano' di... Pinto e il grande gesto dell'arbitro

Uno splendido Dedejoni fa doppietta ma nella ripresa il 'colpo di mano' che cambia tutto...

Fresonara Under 15

L'Under 15 del Fresonara

Riprendere con il giusto passo dopo una pausa così lunga sarebbe difficile anche per squadre di categoria superiore e di altre età. Figuriamoci per dei giovani che si allenano solo due volte alla settimana. La gara è stata condotta da entrambi i team sulla falsa riga dei bicipiti e retti femorali con tanti falli dovuti alla poca coordinazione. Per cui trovarsi equidistante per il malcapitato arbitro, Visentin di Casale Monferrato, coetaneo dei giocatori in campo, e non solo per lui, tra le due squadre sarebbe stata un'impresa eroica. Preso tra due fuochi e bistrattato sugli opposti fronti della tifoseria, a secondo di dove fischiava o non fischiava i falli sarebbe stata un'impresa eroica. Resta, quindi, il fatto  che il ragazzo chiuso nella morsa degli improperi ha commesso più di un errore. Come in occasione dell'entrata in campo di quel "dirigente" che ad un metro dall'arbitro e con voce sicuramente non suadente gli ha rimproverato che Pinto, per il fallo commesso in area, non meritava il rosso ma il giallo. Per sua fortuna il giovane arbitro, chiaramente preso dall'emozione, ha ritirato la sua decisone tramutando il rosso in giallo. Guarda caso nel prosieguo della gara lo stesso Pinto ha ribaltato il risultato.

Ammucchiate e tante Parte bene il Fresonara che controlla con calma e gesso gli attacchi confusi della Fulvius, giustificati, comunque, dalla condizione fisica non al top. Nel primo quarto d'ora si assiste quindi a fasi confuse e concitate che peraltro si svolgono in un fazzoletto di terreno lontano dal pubblico Che scherzosamente si arrabbia lamentandosi della distanza. Al 16' da una mischia in area del Fresonara, con fallo da rigore per i padroni di casa, non rilevato dall'arbitro, parte un disimpegno lunghissimo nella tre quarti valenzana. Rincorrono la palla Bongioanni e Dedegjoni col portiere in uscita sul dischetto del rigore. Malinteso? Mancato intervento del difensore ? Sta di fatto che l'attaccante in casacca gialla infila tutti e due mettendo nel sacco. In bambola i padroni di casa dopo quattro minuti subiscono il secondo gol sempre per merito dello stesso Dedegjoni, sorpresa la difesa locale da un altro lungo lancio in avanti della difesa orafa: sul filo del fuori gioco scatta il numero nove ospite che vedendo Albertini, uscito alla disperata, in mezzo al guado lo trafigge con una deliziosa palombella di piatto destro. All'ultimo minuto Pinto ammaestra un pallone e affonda diretto in porta con due avversari, davanti Zanchetta liberissimo sulla sua destra non viene servito dall'attaccante che preferisce andar via da solo. E vi riesce! Solo che al momento del tiro, poco lucido strozza troppo il destro  che lecca il palo ed esce sul fondo.

Due episodi con rimonta Prima dei due gol l'episodio che dà una svolta alla partita. Angolo da destra, palla spiovere a centro area, Pinto fa il Maradona, ma non è la mano di Dio. L'arbitro tira fuori il rosso, ma non sarebbe rosso, al massimo giallo. Bagarre in campo con proteste dei giocatori valenzani, il direttore di gara sembra irremovibile, ma in campo entra il dirigente addetto ufficiale alla gara come da distinta che, a modo suo, convince l'arbitro che torna sui suoi passi e dà il giallo. La gara così continua con Pinto che resta in campo, com'era giusto che fosse dopo il ripensamento arbitrale. Al quarto d'ora arriva il gol dell'attaccante che, su lancio di Dema, approfitta dell'errore di Borsano a cui sfugge la palla, ed insacca a porta vuota. Fasi alterne di gioco fino al 30' quando la Fulvius acciuffa il pari ancora con Pinto, che sigla il rigore per un fallo di mano di un difensore in piena area. Tirano tutti un sospiro di sollievo i giocatori orafi che vedevano all'orizzonte nubi scure. Inutile dire che ad inveire contro l'arbitro è la panchina del Fresonara. La gara si chiude con quella che poteva essere una beffa  per gli ospiti. Ma è Bravo Borsano a deviare in angolo la staffilata dalla destra di Pistone, ultima palpitazione prima del fischio finale della gara.

IL TABELLINO

Fulvius-Fresonara 2-2
RETI (0-2, 2-2): 16' Dedejoni (Fr), 20' Dedejoni (Fr), 14' st Pinto (Fu), 30' st rig. Pinto (Fu).
FULVIUS (4-4-1-1): Albertini 6, Bongioanni 6, Bafti 6, Pistone 6.5, Barison 6 (24' st Savini 6), Omodeo 6, Raimondi 6, Dema 6.5, Zanchetta 6.5, Pinto 7, Riccio 6 (1' st Bracaletti 7). A disp. Fortuna, Lacca, Saraci, Cattaneo, Piccioni. All. Ficalbi 6.
FRESONARA (4-4-2): Borsano 6, Piccinin 6, Notarangelo 6, Marzone 6.5, Saronni 6.5, De Simone 6 (30' st Elia sv), Forvaldo 6 (10' st Rambaldi 6), Zanchetta 6, Dedejoni 7 (19' st Bienzahra 6), Brianni Alessio 7, Merlino 6. A disp. Stranieri, Ferraro. All. Merlino 6.
ARBITRO: Visentin di Casale 6.

LE PAGELLE

Fulvius

Albertini 6 Qualche responsabilità nelle due occasioni in cui Dedegjoni ha perforato la sua porta.

Bongioanni 6 Nella ripresa si rende artefice di alcuni occasioni di spunti interessanti  sulla fascia destra.

Bafti 6 Nei contrasti fa valere la sua maggior determinazione, lasciando poche iniziative al suo avversario.

Pistone 6.5 in chiusura di gara sfiora il colpaccio che avrebbe dato una vittoria inaspettata ai suoi compagni.

Barison 6 Al centro della difesa mostra tutta la sua grinta, con qualche piccola distrazione in fase di sganciamento.

24' st Savini 6 si spende bene negli ultimi undici minuti.

Dema 6.5 Iniziative interessanti soprattutto nel secondo tempo. Dal suo destro l'occasione del primo gol di Pinto.

Raimondi 6 Sorregge ma non sempre in modo continuo il centro campo e le punte.

Omodeo 6 Perde il contatto con Dedegjoni in occasione del primo gol.

Riccio 5.5 Evanescente sia in attacco che in fase di filtro a centro campo.

1' st Bracaletti 7 La sua entrata cambia volto alla gara nella ripresa. Sulla fascia destra movimenta la partita con i suoi assist e azioni personali.

Zanchetta 6.5 Un piccoletto dai piedi buoni e dalla visione di gioco, gran collaborazione con i suoi compagni di reparto. 

Pinto 7 Doppietta che vale tanto oro quanto pesa, peccato che in certe occasioni pecchi troppo  di "egocentrismo".

Fresonara

Borsano 6 Quell'indecisione sul primo gol, in parte, viene riscattata dalla parata all'ultimo minuto del secondo tempo.

Piccinin 6 Ha buon gioco nel primo tempo su Riccio, ma nel secondo soffre su Bracaletti.

Notarangelo 6 Si Gioca poco dalle su parti, ma lui non ne approfitta per sganciarsi.

Marzone 6.5 Interventi fruttuosi ed efficaci a centro area sulle intrusioni di Pinto.

Saronni 6.5 Svetta bene sui palloni alti, e deciso nei contrasti palla terra

De Simone 6 A ridosso della linea d'attacco si rende utile negli appoggi. 30' st Elia sv

Forvaldo 6 Sulla fascia destra di metà campo si rende utile anche in fase difensiva.

10' st Rambaldi 6 Copertura e filtro a centro campo.

Zanchetta 6 Si posiziona sull'estrema sinistra servendo palloni utili in attacco.

Dedegjoni 7 Doppietta che fa sognare i suoi compagni, nella ripresa sostituito inspiegabilmente, almeno per chi guarda da fuori. 

19' st Bienzahra 6 Meno redditizio del compagno che ha sostituito.

Brianni 7 Si muove in lungo ed in largo conquistando palloni e rendendosi pericoloso davanti all'area orafa.

Merlino 6 Compiti più di copertura che in fase di attacco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400