Cerca

Under 15 Femminile

Meda come Hogwarts! A scuola di incantesimi con Sarmiento e Ripamonti

Le magie del centravanti e del capitano regalano il successo alle «Panterine» di Simone Chiesa; Como Women molto meglio di quanto non racconti il 3-0

Sarmiento Ginevra Ripamonti Chiara

Ginevra Sarmiento e Chiara Ripamonti, le autrici dei gol

All'andata terminò con uno spettacolare 4-4, stavolta invece a esultare sotto la tribuna di via Icmesa sono le Panterine di Simone Chiesa, vincenti sulle avversarie con un netto 3-0 che tuttavia non rende sufficiente giustizia alla prestazione delle comasche. Mattatrice dell'incontro è Ginevra "Ginny Weasley" Sarmiento, con una doppietta da vera centravanti, anche se il gol più bello è probabilmente quello da messo a segno dal capitano, Chiara Ripamonti. È il quinto successo stagionale di un gruppo che gioca totalmente sotto età, ma che strada facendo sta trovando sempre più confidenza con la categoria. Sponda Como Women, la prestazione è stata in crescendo in tutti e tre i tempi: é mancato soltanto il gol, per un pizzico di imprecisione e per alcune ottime parate di Dongilli. I segnali incoraggianti, però, non sono mancati.

Wingardium Leviosa. La partita delle padrone di casa prende il volo dopo soltanto tre minuti quando Sarmiento, schierata centravanti tra Capedri e Tarasco, risolve una mischia con un piatto destro «alla Thierry Henry», che rasoterra trova l'angolo lontano. Il gol carica le ragazze in maglia rossa, che continuano a tenere il pallino del gioco e ci riprovano con una bella conclusione di Fois. A metà tempo esce però il Como Women, che si fa vedere in avanti con un tiro alto di Malinverno seguito dal tentativo di Pozzi.

Benji Price fa brillare Stella. Il secondo tempo della sfida ricalca il tema del primo: Real Meda più pericoloso nella prima parte, Como Women che cresce col passare dei minuti tenendo testa alle avversarie. Protagonista di questa frazione è il portiere ospite, Stella Barbetta, che in diverse occasioni compie interventi degni di Benji Price, posizionato in veste di talismano dietro la sua porta. L'ex Real Meda sventa su Ripamonti e ancora su Fois, dopo che Sarmiento aveva lambito il palo in avvio. Per le «blues» ci prova il capitano Verduci, ma il risultato rimane inchiodato sull'1-0.

Il sigillo del capitano. Fantastico il raddoppio del Meda che arriva in avvio di terza frazione. Ripamonti controlla il pallone sulla trequarti, se lo aggiusta guadagnando campo e disegna un destro a giro che si insacca all'incrocio dei palo: un vero bacio della pantera. Il gol disorienta il Como Women che dieci minuti dopo perde palla in uscita, Sarmiento si invola verso la porta e deposita in rete sul portiere in uscita. Partita finita? Di fatto sì, ma il match ha da raccontare i tentativi finali di un Como mai domo. Ci vuole un vero miracolo di Dongilli, Ed Warner per l'occasione, su Righi; poi è l'altra neoentrata Marangio ad avere una ghiotta chance, infine è ancora decisivo il portiere di casa sulla botta terrificante di Pisani.



IL TABELLINO

Real Meda-Como Women 3-0
RETI: 3' Sarmiento (R), 4' tt Ripamonti (R), 12' tt Sarmiento (R).
REAL MEDA: Dongilli 7.5, Vismara 7.5, Bettarelli 6.5, Fois 7 (3t Mandra 6.5), Capedri 6.5 (2t Barbieri 6.5), Tarasco 6.5 (3t Venturi 6.5), Ripamonti 8, Solohub 7, Sarmiento 8.5, Mandra 6.5. A disp. Foscanio, Origoni. All. Chiesa 7.5.
COMO WOMEN: Barbetta 7.5, Millefanti 7 (3t De Sarno 6.5), Beati 7.5, Merazzi 6.5 (2t Angius 6.5), Pisani 7, Verduci 6.5, Pozzi 6.5 (2t Mauro 6.5), Piciocchi 6.5 (3t Marangio 7), Malinverno 7 (2t Righi 7). A disp. Mustafà. All. Malgeri 6.5.

LE PAGELLE

REAL MEDA
Dongilli 7.5 Si prende la scena nel terzo tempo con più di un intervento clamoroso. Classe 2009 addirittura, è la più piccola ma gioca una partita da Pantera.
Vismara 7.5 Prestazione eccezionale sulla corsia di destra. Sa attaccare e difendere allo stesso modo. È una di quelle che in campo fa maggiormente la differenza.
Bettarelli 6.5 Meno appariscente di Vismara ma comunque preziosa sulla fascia opposta, oltre che tatticamente disciplinata.
Fois 7 Bel martello a centrocampo. Nel ruolo è dominante, prova più volte anche la conclusione a rete.
Mandra 6.5 Entra nel terzo tempo e dà il suo contributo per condurre in porto la nave.
Capedri 6.5 Gioca alta a sinistra garantendo ampiezza all'azione, provando a supportare il lavoro di Sarmiento.
Barbieri 6.5 Buona intensità dal suo ingresso. Contribuisce con il suo lavoro ad alimentare la fase offensiva.
Tarasco 6.5 Discorso simile a Capedri, ma sull'altra fascia. Non si rende particolarmente pericolosa ma offre sempre un punto di riferimento dalla sua parte.
Venturi 6.5 Subentra nell'ultimo tempo di gioco e giostra bene sulla fascia sinistra.
Ripamonti 8 Il gol è degno di Holly Hutton, la sua prova è gigante in mezzo al campo. Giocatrice capace di fare una (grande) differenza.
Solohub 7 Regina della difesa, da perno del reparto scherma la maggior parte dei pericoli con autorità e personalità.
Sarmiento 8.5 Moto perpetuo su tutto il fronte offensivo, nell'ultima frazione si adatta anche da centrocampista. Più di tutto però contano i due gol, entrambi belli e pesanti. Una vera Grifondoro.
Mandra 6.5 Porta acqua frasca al mulino di Meda quando serve.
All. Chiesa 7.5 Vittoria senza dubbio meritata. La squadra gioca ed è impreziosita da individualità importanti.

COMO WOMEN
Barbetta 7.5 Il suo «talismano» dietro la porta funziona. Gioca una bellissima partita e in particolare un secondo tempo da applausi.
Millefanti 7 È l'ultimo baluardo nella difesa del Como Women. Protagonista di infiniti e avvincenti duelli con Sarmiento.
De Sarno 6.5 Terzo tempo per lei in cui dà una bella mano al reparto difensivo.
Beati 7.5 Una vera forza della natura. Parte bassa a sinistra, poi va a destra, infine gioca da ala. In ogni posizione dimostra forza fisica e palla sempre vicina al piede.
Merazzi 6.5 Bel lavoro di copertura su Capedri. Prova ordinata la sua, senza troppi errori.
Angius 6.5 Rinforza la difesa a partire dal secondo tempo. Peccato solo per l'errore da cui nasce il 3-0 di Sarmiento.
Pisani 7 Gioca un ruolo chiave davanti alla difesa. Trascina sempre le compagne e va anche vicina al gol personale.
Verduci 6.5 Una buona conclusione per il capitano; partita positiva, anche se può fare sicuramente molto meglio di così.
Pozzi 6.5 Anche lei va a referto per le occasioni da gol; per il resto cerca sempre di supportare il lavoro da prima punta di Malinverno.
Mauro 6.5 Si butta senza paura nella tonnara di centrocampo, riuscendo più d'una volta a farsi rispettare.
Piciocchi 6.5 Manca la stoccata pericolosa ma la sua presenza è sempre una buona garanzia per le compagne, che sanno dove trovarla.
Marangio 7 Ingresso frizzante. Le basta il terzo tempo per andare molto vicina a un gol che per il Como Women sarebbe stato meritato.
Malinverno 7 Regge il peso dell'attacco ingaggiando battaglia con Solohub. Non segna, ma onora il ruolo del centravanti.
Righi 7 Elettrica non appena mette piede in campo. Prova a lasciare il segno e non va lontana dal bersaglio.
All. Malgeri 6.5 Punteggio sicuramente troppo severo ma, cosa più importante, la squadra non si dà mai per vinta nemmeno sul 3-0. 


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400