Cerca

Under 15

Scarantino poker, i suoi gol affondano una Fulvius a cui non basta la doppietta di Pistone

Gli orafi tengono nel primo tempo con un meritato pari, ma poi cedono dopo il terzo gol

Scarantino del Dertona

Poker firmato Scarantino, Dertona da urlo

Partita rocambolesca nel primo tempo per come si era definito il risultato fermatosi sul punteggio di 2-2. Due gol causati da errori su altrettante uscite a vuoto su azione di calcio d'angolo, messi a segno dallo stesso giocatore, Pistone. A cui risponde con la sua doppietta, su azione giocata, Scarantino. Ma nella ripresa la partita volge completamente a favore del Dertona che rompe gli argini con altri tre gol scaturiti dal pressing organizzato e alto dei ragazzi di Moscatelli, esordio in panchina, che fissano così il risultato sul 5-2. Gli orafi escono dal campo comprensibilmente rattristati, non si aspettavano una sconfitta così pesante. Ma il calcio è anche questo, chi gioca meglio vince, anche se non sempre! L'importante è pensare alla prossima gara e saper reagire dando il meglio di sé nei prossimi appuntamenti. Gli ospiti hanno messo in vetrina la grande prestazione di Scarantino che mette a segno quattro reti determinanti ai fini del risultato. Il solo Pinto non è bastato ai valenzani che hanno risentito della scarsa spinta, soprattutto in fase di costruzione. Bracaletti confinato a destra non entra quasi in partita, ed il solo Giordano non può sorreggere tutto il centro campo. Bravo Zanchetta a rompere il gioco avversario ma non altrettanto a far partire la squadra sui rinvii difensivi. 

Angoli devastanti come rigori Passa solo un minuto e Scarantino mette nel sacco il primo pallone: su affondo di Quaranta sulla destra palla in mezzo all'area l'attaccante calcia di piatto destro, respinge Albertini, riprende lo stesso giocatore che ribadisce in porta. All'8' c'è un angolo da destra che batte Bafti, palla a spiovere davanti allo specchio, esce fuori tempo Galletti, la sfera arriva sul piatto destro di Pistone che ringrazia e insacca. Pinto al 13' lavora un delizioso pallone che dall'interno dell'area indirizza a palombella di esterno destro verso la porta, la palla esce di poco sulla traversa. Pochi minuti e sempre Scarantino in mezzo a due avversari colpisce male la palla che finisce tra le braccia di Albertini. 23' Pinto si trasforma in assistman e serve una delizia a Giordano in piena area, che supera un difensore ma non il portiere che intercetta, il suo tiro a botta sicura, di piede. Due minuti dopo arriva il raddoppio del numero 9 tortonese, cross da destra di Nidasio, Albertini non trattiene, Scarantino scaraventa in rete. Quattro minuti ed arriva il pari orafo ancora con Pistone che approfitta di uno svarione di Galletti che manca la parata alta, rallentando solo il percorso del pallone che finisce sui piedi del difensore che segna. Si chiude il tempo sull'ennesimo tiro in porta di Scarantino su palla che arriva dal corner.

Dal 10' è debacle Nella ripresa va vicino al gol per prima la Fulvius. Purtroppo Pinto non riesce a capitalizzare un pallone sulla punizione da metà campo di Bongioanni, infatti sorpreso dal rimpallo su un difensore in area si coordina male e colpisce scarso di esterno, Galletti blocca a terra. Poi forse per stanchezza, o forse per la maggior determinazione del Dertona, la Fulvius sparisce. Sale in cattedra, o meglio ci resta, Scarantino. Scatenato corre e si fa vedere su ogni pallone che i compagni portano nella metà campo avversaria. Al 10' dopo un angolo da destra si genera una mischia in area, la palla rinviata dalla difesa orafa arriva al limite sinistro dove Breggion  se l'aggiusta sul destro e a giro batte Albertini. Perde la bussola la squadra di casa che non riesce più ad organizzare un attacco compatto. la squadra si allunga e il Dertona ne approfitta con tanti passaggi tra le linee che centrocampo e difesa non riescono ad arginare. Cattaneo soffre tanto su Nidasio e spesso lo ferma fallosamente, Taverna diventa un fuoriclasse e rifornisce di tanti palloni l'attacco. Al 22' arriva la quarta rete sempre ad opera di Scarantino che servito in area nasconde la palla a Bongioanni si gira e centra la porta sfiorando il palo. Nella Fulvius arriva lo sconforto e il solo Pinto non riesce a fare il salvatore della patria, anzi si intestardisce con giocate personali ed isolate che non approdano a nulla. Al 30' arriva l'ultima mazzata sulla punizione dalla distanza di Quaranta che incrocia in area per Scarantino, il quale di precisione insacca ancora di destro con tanta destrezza. Gara da archiviare al più presto per gli orafi che devono guardare avanti. In settimana ci sarà da fare un'approfondita e serena analisi con il loro mister.

IL TABELLINO

Fulvius-Dertona 2-5

RETI (0-1, 1-1, 1-2, 2-2, 2-5): 1' Scarantino (D), 8' Pistone (F), 25' Scarantino (D), 29' Pistone (F), 10' st Breggion (D), 22' st Scarantino (D), 30' st Scarantino (D).

FULVIUS (4-5-1): Albertini 6, Pistone 7, Zanchetta 6.5, Giordano 6.5, Pinto 6, Saraci 6, Bongioanni 6, Cattaneo 6, Bracaletti 6, Dema 6, Bafti 6.5. A disp. Fortuna, Piccioni, Barison, Lacca, Riccio, Corrao, Omodeo. All. Ficalbi 6.

DERTONA (4-3-3): Galletti 6 (30' st Borgoglio sv), Quaranta 7, Stranieri 6.5, Cristea Alessio 6.5, Bernareggi 6.5, Soggia 6.5, Nidasio 7, Taverna 7, Scarantino 9, San Pietro 6.5, Breggion 7 (30' st Stramesi sv). A disp. Koleci. All. Moscatelli 7.

ARBITRO: Mocka di Casale 7.

LE PAGELLE

Fulvius

Albertini 6 Incappa in una brutta giornata, anche se non tutti i gol ricadono sulle sue spalle.

Bafti 6.5 Ci mette determinazione e continuità quando deve contrastare Breggion che gli sfugge una sola volta, sul terzo gol.

Pistone 7 Da difensore centrale si trasforma in goleador. La sua doppietta non basta ad arginare lo strapotere tortonese della ripresa.

Bongioanni 6 Difficile nel secondo tempo controllare avversari che arrivano da ogni dove.

Cattaneo 6 Se nel primo tempo riesce a controllare Nidasio abbastanza correttamente, nella ripresa deve far ricorso spesso al fallo, non a caso viene ammonito.

Bracaletti 6 Ha mezzi tecnici e atletici superiori alla media, ma in questa gara non c'è, se non a sprazzi.

Giordano 6.5 Galletti gli nega il gol nel primo tempo. Si dà molto da fare in fase di interdizione ma trova poca collaborazione nell'impostazione.

Dema 6 Entra poche volte nella fase viva della gara, non si fa notare né in fase difensiva che offensiva.

Zanchetta 6.5 Nel primo tempo  Si muove bene tra la linea difensiva e offensiva conquistando buoni palloni. Nella ripresa si perde anche lui.

Saraci 6 Si gioca poco dalle sue parti, né lui fa molto per partecipare alla manovra offensiva.

Pinto 6 Non sempre possono bastare due palle attive per poter segnare, che  infatti gli capitano ma non riesce a concretizzarle. 

All. Ficalbi 6 Accetta la sconfitta, lui molto sanguigno e reattivo, con un fair play sottolineato anche dai complimenti fatti agli avversari all'uscita dal campo. Troppo difensivo il 4-5-1 adottato. Forse e sottolineo Forse!

Dertona 

Galletti 6 Due incidenti di percorso i gol subìti. dovrà migliorare la sua tecnica sulle palle alte.

Quaranta 7 Il primo gol lo propizia lui con il cross del primo minuto sui piedi di Scarantino.

Stanieri 6.5 Ha vita facile nel controllare Bracaletti in una giornata sicuramente non eccezionale per lui.

Cristea 6.5 Davanti alla difesa quando serve si stacca per coprire o per offendere.

Bernareggi 6.5 Chiusure e raddoppi, quando servono, sugli affondi di Pinto.

Soggia 6.5 Centrale difensivo accorto e preciso non sbaglia niente in fase di contrasto.

Nidasio 7 Cross vincente sul secondo gol di Scarantino, ma anche tanta qualità sulle incursioni in fascia destra.

Taverna 7 Nella ripresa un vero tornado per forza fisica e determinazione nella conquista della palla e del suo smistamento.

Scarantino 9 Quattro gol alla squadra terza in classifica la dicono lunga sulla sua prestazione. Che è sicuramente da incorniciare e raccontare " ai suoi figli".

San Pietro 6.5 Mezzo destra di qualità vede il gioco con rifiniture sempre efficaci.

Breggion 7 Il gol del vantaggio del 3-2 arriva da una staffilata di rara precisione.

All. Moscatelli 7.5 Esordio in panchina che più lusinghiero e soddisfacente non poteva essere. I suoi ragazzi gli regalano una sonora vittoria sulla terza in classifica, proponendosi per il sorpasso.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400