Cerca

Under 15 Femminile

La Juventus fa già paura: prima gara ufficiale e cinque gol in casa dell'Inter

Prove eccellente delle Campionesse d'Italia all'esordio nel "Pre Season": Bertoglio scatenata, per le nerazzurre addolcisce l'ex Lecco Corti

Inter-Juve

Juventus Under 15: Milena Demarchi

Trattasi ancora di precampionato, questo è senz'altro da tenere a mente, ma il confronto del "Boccaccio" di Sesto San Giovanni, all'esordio in questo nuovo torneo "Pre Season", emette un verdetto a forti tinte bianconere. Tre mesi dopo l'ultimo testa a testa sullo stesso campo (le ragazze di Zago sconfissero di misura le future campionesse d'Italia), Luca Vood presenta una nuova formazione Under 15 che fa subito onore allo scudetto cucito sul petto, superando di slancio un avversario di blasone. Aperta la via da un errore difensivo, la Juve prende il largo con la carismatica Piccardi, arrotondando il risultato con l'ingresso nella ripresa di una superlativa Giulia Bertoglio. L'Inter ha il merito di restare in partita (Rachele Giudici ancora una volta la condottiera più impavida) trovando nel finale anche un gol, ben confezionato, che lascia comunque intravedere segnali di un potenziale ancora tutto da scoprire.

Campa-gol. Il vantaggio della Juve arriva già dopo una manciata di minuti: Robbioni disimpegna per vie centrali, il pallone finisce alla centravanti di Alpignano che non ci pensa due volte e scaraventa in rete con la complicità del legno. Distesa e sicura la Juve in avvio, con le bianconere che portano alla conclusione capitan Ursillo prima della buona punizione di Giudici, il primo squillo di casa. Il 2-0 è servito al 18' con la classe di una delle giocatrici più promettenti (non a caso era già stata protagonista nella Finale Scudetto di Cesena). Valentina Piccardi addomestica un pallone spiovente, se lo allunga sul destro superando di slancio l'avversaria, e segna con un perfetto diagonale il gol di una già buona sicurezza.

Berto-show. Inter che ci prova in avvio di ripresa con un pericoloso traversone di Basellini neutralizzato in bello stile da Sossai. Zago mescola le carte inserendo Avilia in difesa con l'avanzamento di Brevi per Crippa. Spazio in attacco a Marta Bescapè e all'ex Fiammamonza Nora Spatuzzi. Di maggior impatto, però, sono gli ingressi bianconeri. Copelli è irresistibile quando parte palla al piede, Bertoglio fa ancora meglio mettendo a segno due reti in un battito di ciglia. Prima riceve, si gira e scaglia un destro dalla distanza che sorprende il portiere. Poi è stilisticamente perfetta a deviare in gol un filtrante aereo dalla sinistra. Finisce il secondo tempo e di fatto anche la partita. Nella terza frazione si dà ampio spazio alle rotazioni con la gara che si mantiene su un copione ben diretto dalla Juve, con l'Inter che tuttavia non dà segni evidenti di scoramento, anzi trova il 4-1 con una bella palla lavorata da Bescapè e smistata sull'accorrente ex Lecco, Lucrezia Corti. La Juve, però, vuole l'ultima parola, e il 5-1 arriva con una magistrale triangolazione Bertoglio-Copelli-Bertoglio.

Matilde Santambrogio



IL TABELLINO

Inter-Juventus 1-5

RETI: 5' Campasso (J), 18' Piccardi (J), 20' st Bertoglio (J), 23' st Bertoglio (J), 15' tt Corti (L), 23' st Bertoglio (J).
INTER: Robbioni 6 (1' tt Santambrogio 6.5), Casiraghi 6.5 (10' tt Consonni 6), Dell'Orto 6 (1' tt Maio 6), Giudici 7 (10' tt Gambirasio 6), Petrillo 6.5 (10' tt Corti 7), Brevi 6.5 (1' tt Farroni 6), Basellini 6.5 (10' st Spatuzzi 6.5), Crippa 6 (10' st Avilia 6.5), Palmeri 6 (10' st Bescapè 7). All. Zago 6.
JUVENTUS: Sossai 6.5, Fabozzi 7.5 (25' st D'Ettorre 7), Ursillo 7.5 (23' st Giolo 6.5), Gaiardelli 6.5 (5' tt Vitale 6.5), Demarchi 7 (1' tt Lauriola 6.5), Basciu 7 (15' st Bertero 6.5), Piccardi 7.5 (20' st Demuru 6.5), Berbotto 7 (10' st Copelli 7.5), Campasso 7 (5' st Bertoglio 8.5). A disp. Martinazzi. All. Vood 7.5.
ARBITRO: Scutaro di Milano 7.
AMMONITA: Giolo (J).

Valentina Piccardi



LE PAGELLE

INTER
Robbioni 6 Non perfetta in occasione del primo gol, e forse neanche sul terzo, ma la sua partita è fatta anche di diversi interventi importanti.
1' tt Santambrogio 6.5 Un'uscita sui piedi di Bertoglio da cuor di leone.
Casiraghi 6.5 Fascia di capitano al braccio, soffre il lavoro di Gaiardelli e Berbotto ma gioca nel complesso una gara affidabile.
10' tt Consonni 6 Venti minuti in cui dà una mano in copertura su una Juve che non ha voglia di rallentare.
Dell'Orto 6 Costretta a un lavoro prettamente difensivo, lei che aveva segnato il gol decisivo nella finale del Quarenghi.
1' tt Maio 6 Energia fresca in una partita ormai irrimediabilmente segnata.
Giudici 7 La più evidente in mezzo al campo, per qualità e personalità. Prova più volte a caricarsi la squadra sulle spalle.
10' tt Gambirasio 6 Minutaggio in mezzo al campo, prova a farsi valere. 
Petrillo 6.5 Qualche spunto di qualità, tanti colpi presi. Stavolta Viola non riesce a fare una differenza assoluta ma l'attitudine è quella giusta.
10' tt Corti 7 Gol ininfluente ma comunque importante e ben architettato.
Brevi 6.5 Da premiare la sua duttilità nel giocare tra difesa (in maniera arcigna) e centrocampo.
1' tt Farroni 6 Non si tira indietro, ma la bilancia di centrocampo pende anche nel terzo tempo dalla parte della Juve.
Basellini 6.5 Un po' defilata dalla manovra, ma due suoi traccianti portano qualche brivido.
10' st Spatuzzi 6.5 Ingresso positivo, poche cose ma ben fatte.
Crippa 6 Un tempo in cui fatica a trovare ritmi e distanze in mezzo al campo.
10' st Avilia 6.5 Buona copertura, regala anche un sussulto in attacco.
Palmeri 6 Gara molto difficile. Non è assistita nel migliore dei modi e ha davanti due difensori eccezionali.
10' st Bescapè 7 Tra le migliori sicuramente. "Rompe le scatole" alle avversarie e ricama l'assist per il gol di Corti.
All. Zago 6 La sensazione è che questa gestione sia ancora in uno stadio molto embrionale. 

Viola Petrillo



JUVENTUS
Sossai 6.5 Poco impegnata, ma quando è chiamata in causa interviene con efficacia ed eleganza.
Fabozzi 7.5 Posizionamento sempre perfetto. Capace di uscire a testa alta da ogni situazione.  
25' st D'Ettorre 7 Brillante sia in copertura che quando si tratta di sporgersi in avanti.
Ursillo 7.5 Titanica in difesa, prova persino a cercare la via del gol nella prima parte della sfida.
23' st Giolo 6.5 Prende il posto della compagna con grinta e concentrazione. Unica ammonita del match, segno che è stata fino alla fine partita vera.
Gaiardelli 6.5 Bel riferimento esterno, buone cose palla al piede. Non fa sfracelli ma si fa apprezzare.
5' tt Vitale 6.5 Tiene alta la vitalità anche nell'ultima frazione.
Demarchi 7 Un playmaker di qualità è sempre difficile da trovare. Non sempre perfetta negli appoggi, ma è giocatrice di calcio nel senso più puro del termine.
1' tt Lauriola 6.5 Più offensiva di Demarchi, giocatrice di vigore e iniziativa.
Basciu 7 Garantisce ampiezza, il suo impatto sul match cresce col passare del tempo.
15' st Bertero 6.5 Mezza partita in cui tiene elevato il livello della prestazione di squadra.
Piccardi 7.5 Valore aggiunto per fisicità, tecnica e un carattere che non si accontenta mai. Giocatrici così sono quelle che ti fanno vincere le partite.
20' st Demuru 6.5 Contributo polivalente in mezzo al campo.
Berbotto 7 Piccardi da una parte, lei dall'altra: per le avversarie sono dolori veri quando aumentano i giri.
10' st Copelli 7.5 Impatto clamoroso. Quando parte è un treno in corsa. Sfiora più volte il gol e serve la rete del 5-1.
Campasso 7 Puntuale all'appuntamento che sblocca la partita.
5' st Bertoglio 8.5 Tripletta all'Inter da subentrata e la sensazione di fare spesso quello che vuole del pallone e delle avversarie.
All. Vood 7.5 Squadra capace di attaccare con qualità senza concedere quasi nulla dietro. Prova da campionesse d'Italia.

ARBITRO: Scutaro di Milano 7 Direzione zelante, non impatta sulla partita e questo è un merito. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400