Cerca

Under 16 A e B

I bianconeri liquidano l'Alessandria con un risultato tennistico: 6-1 con doppietta di Pisano e show di Finocchiaro

Dopo l'inattesa sconfitta all'esordio sul campo del Monza, i Bianconeri ottengono i loro primi tre punti nel girono grazie ad una prestazione Maiuscola con cui annullano i Grigi alessandrini e lanciano un segnale inequivocabile al campionato. Pisano ne fa due, ma ad incantare tutti con le sue giocate è Finocchiaro.

I bianconeri liquidano l'Alessandria con un risultato tennistico: 6-1 con doppietta di Pisano e show di Finocchiaro

Reazione d'orgoglio. Dopo un esordio da dimenticare, la seconda giornata offre ai ragazzi del tecnico Piero Panzanaro la possibilità di rifarsi immediatamente davanti ai proprio tifosi contro l'Alessandria. I padroni di casa scendono in campo con un 4-2-3-1 per esaltare le qualità dei suoi fantasisti: Cabella tra i pali, Balzano terzino destro, Nisci terzino sinistro, capitan Scarpetta e Meringolo difensori centrali; in mediano prendono posizione Crapisto in cabina di regia e Ngana a supporto; sulla tre quarti briglia sciolte e spazio all'estro di Biliboc, Piccinin e soprattutto Finocchiaro, alle spalle dell'unica punta di ruolo Pisano. La gara inizia subito in modo scoppiettante: pronti via e i padroni di casa passano con un gran girata di prima intenzione con il mancino di Manuel Pisano, lasciato troppo solo al centro dell'area. Neanche il tempo di esultare e dall'altra parte del campo Gemello sigla l'immediato 1-1. A questo punto per mezz'ora regna l'equilibrio, con i bianconeri più dinamici ma che non riescono a superare un Rossi, portiere alessandrino, in grandissimo spolvero. Quando mancano pochi minuti alla fine del primo tempo ecco che la resistenza dei Grigi crolla: corner di Finocchiaro, sponda di Pisano e gran destro di Ngana dall'altezza del dischetto del rigore su cui stavolta Rossi non può proprio nulla. Nella ripresa i bianconeri dilagano: al 8' Pisano, imbeccato da uno splendido assist di Crapisto, scavalca Rossi con un cucchiaio morbidissimo; al 20' Finocchiaro trova la gioia personale appoggiando in rete il pallone dopo una travolgente azione personale di Pugno, da poco in campo al posto di Pisano. Prima del triplice fischio c'è ancora spazio per le incursioni della Juve che trova altre due volte la via del gol, prima con Ventre, imbeccato dal solito Finocchiaro, e poi con Biliboc che può esultare dopo essersi visto negare la gioia del gol in più di un'occasione da Rossi. Tre punti importanti questi per i padroni di casa che si gettano alle spalle la sconfitta di Monza e si proiettano nel migliore dei modi verso il prossimo incontro, il Genoa è avvisato.

Gemello non basta. Dopo il pareggio interno ottenuto contro il Cagliari alla prima giornata, i Grigi cercano un altro risultato utile per continuare a muovere la classifica. Per farlo, il tecnico Christian Cisiano opta per un 3-4-3 con gli esterni di centrocampo molto larghi e sempre in movimento: l'estremo difensore è capitan Rossi, Gueli, Cociobanu e Galeazzi compongono la linee a tre difensiva; largo a destra si posiziona Satta, a sinistra Bello, mentre in mezzo al campo ci sono Torriero e Salomon; il tridente offensivo è composto da Gusberti, Gemello e Biggi, lasciati molto liberi di muoversi e di scambiarsi di posizione. La prima mezz'ora di gara fa pensare ad un match equilibrato in cui i bianconeri fanno la partita ma i Grigi rispondo colpo su colpo, proprio come accade nei primi 10' quando a Pisano risponde Gemello con un gran gol di sinistro per l'1-1 lampo. La ripresa invece fa emergere tutti i limiti degli ospiti e fa splendere le doti tecniche dei padroni di casa: dopo il gol di Ngana con cui si chiude il primo tempo, i ragazzi di Cisiano si disuniscono e nella seconda metà di gara soccombono sotto i colpi degli attaccanti bianconeri, lasciando intravedere una condizione fisica ancora da migliorare. I segnali positivi comunque ci sono e sono da tenere in conto: le prestazioni di Rossi tra i pali, Bello a tutta fascia sulla corsia di sinistra e Gemello che svaria sul fronte offensivo sono indubbiamente il meglio proposto oggi dagli ospiti e sono i punti da cui ripartire in vista della terza giornata di campionato contro lo Spezia.

IL TABELLINO

Juventus-Alessandria 6-1
RETI (1-0, 1-1, 6-1): 2' Pisano (J), 6' Gemello (A), 36' Ngana (J), 8' st Pisano (J), 20' st Finocchiaro (J), 27' st Ventre (J), 29' st Biliboc (J).
JUVENTUS (4-2-3-1): Cabella 6.5, Balzano 6 (9' st Ventre 6.5), Nisci 6 (14' st Giorgi L. 6.5), Scarpetta 6.5 (24' st Bassino 6), Crapisto 7 (24' st Grosso 6), Meringolo 6 (1' st Scienza 6.5), Piccinin 6, Ngana 6.5 (9' st De Salvo 6), Pisano 7 (14' st Pugno 6), Finocchiaro 7.5, Biliboc 7. A disp. Piras, Nuti. All. Panzanaro 7.
ALESSANDRIA (3-4-2-1): Rossi 7, Gueli 6, Galeazzi 6 (27' st Masi 6), Cociobanu 6.5, Bello 7 (27' st Nota 6), Satta 6 (14' st Barisone 6), Salomon 6 (14' st Carbone 6), Torriero 6, Biggi 6 (32' Podda 6), Gusberti 6 (14' st Bricola 6), Gemello 6.5. A disp. Ruffa, Riente, Milanesio. All. Cisiano 6.
ARBITRO: Bortolussi di Nichelino  6.5.
COLLABORATORI: Frisullo di Torino  eLogatto di Pinerolo.

LE PAGELLE

Juventus

Cabella 6.5 Nessuna parata degna di noto ma tanti palloni smistati bene con i piedi anche quando pressato.

Balzano 6 Parte largo ma ama accentrarsi verso il campo quando è in possesso di palla; si concede qualche buona sovrapposizione in fase offensiva.

9' st Ventre 6.5 Grande corsa e uno splendido gol con un destro potente in diagonale su assist al bacio di Finocchiaro.

Nisci 6 Più attento a non concedere nulla in fase offensiva piuttosto che incidere in quella offensiva.

14' st Giorgi 6.5 Risponde presente con una gara molto attenta e precisa; bene anche in fase offensiva quando ha campo.

Scarpetta 6.5 Leader del pacchetto difensivo, coordina i movimenti dei compagni con personalità.

24' st Bassino 6 Al suo ingresso il risultato è già acquisito ma lui non molla e si fa trovare pronto e molto concentrato.

Meringolo 6 Si piazza in marcatura su Podda, in campo dopo mezz'ora al posto dell'infortunato Biggi, e non lo fa praticamente mai girare.

Ngana 6.5 Un gol da opportunista, tanta corsa e grande fisicità in mezzo al campo.

9' st De Salvo 6 Entra per controllare una partita che sembra già essere indirizzata bene; lui rischia poco e non sbaglia quasi nulla.

Crapisto 7 E' il cervello della manovra bianconera in uscita dal basso; è lui che si fa dare la palla dai difensori ed imposta l'azione.

24' st Grosso 6 Ottima tecnica e rapidità palla al piede nel breve; s'intende bene con Finocchiaro e Biliboc.

Piccinin 6 Forse il meno brillante del pacchetto offensivo bianconero; cerca spesso l'uno due con Balzano che si sovrappone dalla sua parte.

1' st Scienza 6.5 Abilissimo tecnicamente si posiziona in mezzo al campo e gioca sempre con grande intelligenza ed efficacia.

Biliboc 7 Tanta qualità in ogni giocata; segna l'ultimo gol dell'incontro dopo che Rossi lo aveva murato in almeno due altre occasioni clamorose.

Finocchiaro 7.5 Il funambolo con il 10 sulle spalle fa quello che vuole con il pallone tra i piedi; un gol, due assist e un controllo di palla davvero invidiabile.

Pisano 7 Due gol uno più bello dell'altro; attaccante completo in grado di fare reparto da solo.

14' st Pugno 6 Pochi palloni interessanti per far male all'avversario.

All. Panzanaro 7 Gara maiuscola dei suoi ragazzi, bravi dal punto di vista tecnico e dominanti sotto il profilo fisico.

ALESSANDRIA

Rossi 7 Per larghi tratti della partita viene bersagliato dalle conclusioni avversario e, quando possibile, sfodera delle grandi arate per tenere i suoi aggrappati al match.

Gueli 6 Gara difficile contro un attacco complicato da contenere; prova a rimane nel match con cattiveria e concentrazione.

Cociobanu 6.5 Il migliore del pacchetto difensivo dei suoi; cerca qualche anticipo sugli attaccanti e non tira mai indietro la gamba.

Galeazzi 6 Difensore ruvido tecnicamente ma bile di testa e forte fisicamente.

27' st Masi 6 Fisico imponente, ha pochi minuti a disposizione ma si fa trovare concentrato quando chiamato in causa.

Satta 6 Prova a fare su è giù sulla corsia di destra ma fatica a trovare spazio per incidere.

14' st Barisone 6 Largo a destra cerca di puntare l'avversario per creare superiorità numero ma non sempre le sue iniziative sortiscono l'effetto desiderato.

Bello 7 Il migliore in campo insieme al portiere; inizia laterale sinistro e chiude quasi da attaccante aggiusto dando prova di duttilità oltre che di prestanza fisica.

27' st Nota 6 Tocca pochi palloni e non ha modo di mettersi in mostra.

Salomon 6 Patisce la fisicità di Ngana; non tocca molti palloni e fatica ad entrare nel vivo del gioco.

14' st Carbone 6 Prende posto a metà campo ma non riesce ad trovare adeguatamente la posizione per entrare nel vivo della gara anche a causa della supremazia territoriale avversaria.

Torriero 6 Ha gamba e forza per dar filo da torcere agli avversari; con il pallone tra i piedi fatica a trovare compagni liberi in posizione avanzata.

Biggi 6 Inizia con buona determinazione ma dopo poco più di mezz'ora è costretto a lasciare il campo per infortunio.

32' pt Podda 6 Fisico imponente cerca di nascondere palla ai centrali della Juve per far salire i suoi, ma non sempre ci riesce.

Gusberti 6 Bell'assist per Gemello in occasione del 1-1; per il resto poche giocate degne di nota.

14' st Bricola 6 Si posiziona largo a sinistra e, oltre ad un paio di accelerazioni, fatica ad incidere sul match.

Gemello 6.5 Sigla un gol splendido e colpisce una traversa con il risultato ancora in bilico; a volte troppo solo contro i difensori.

All. Cisiano 6 Sceglie un modulo con due esterni larghissimi a fare tutta la fasce ed un tridente offensivo che non da punti di riferimento; contro questi avversari però non basta una buona preparazione tattica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400