Cerca

Pugno (Juventus)

Doppietta di Pugno per la Juventus

Under 16 A-B

Juventus-Cremonese: Valdes, Pugno e Finocchiaro regalano i tre punti ai bianconeri

A Vinovo va in scena un match mai realmente in discussione: Valdes apre le danze con gran destro da fuori, Pugno sigilla il match già nella prima frazione con una doppietta. Nella ripresa, prima Finocchiaro blinda il risultato poi Marino sigla il gol della bandiera per gli ospiti

La nona giornata del campionato nazionale under 16 serie A e B vede affrontarsi sul sintetico di Vinovo la Juventus del tecnico Piero Panzanaro e la Cremonese di Marco Morlacchi. I padroni di casa, a meno uno dalla vetta occupata dai cugini granata, vogliono dar seguito alle ultime ottime vittorie ottenute ai danni di Spezia e Sampdoria; gli ospiti, penultimi nel girone, hanno disperato bisogno di punti per uscire dalle zone basse della classifica.

La Juve archivia la pratica nel primo tempo I padroni di casa guidati da Panzanaro scendono in campo con un 4-2-3-1, in cui spiccano alcuno assenze di lusso come Pisano e Finocchiaro: tra i pali c'è Piras, Ventre terzino destro, Pagnucco terzino sinistro, Giorgi e Nobile difensori centrali; la diga in mezzo al campo è eretta da capitan Boufandar e Ngana; Biliboc si posiziona largo a sinistra, Piccinin a destra e Grosso treqauartista a sostegno dell'unica punta di ruolo Pugno. L'approccio alla gara dei Bianconeri è pressochè perfetto: grande concentrazione in difesa, dominio fisico e tecnico in mezzo al campo e continua ricerca della superiorità numerica sulle corsie laterali. Il match si sblocca al 7' quando, dopo un'azione portata avanti con caparbietà da Biliboc sulla corsia sinistra, il pallone schizza fuori area nella zona di Ngana, che non ci pensa due volte e lascia partire un destro rasoterra, potente e preciso per il vantaggio dei suoi. Una manciata di giri d'orologio più tardi e la banda di Panzanaro trova il raddoppio: questa volta è Pugno a trovare il varco giusto per battere l'estremo difensore avversario Sayaih con un'ottima girata di destro da dentro l'area. La Cremonese in questa fase di gare fatica a limitare il dominio dei padroni di casa che, senza pietà alcuna, alla mezz'ora si portano sul più tre con un'azione da manuale del calcio: imbucata perfetta di Boufandar per Piccinin; l'esterno destro scappa va fin sul fondo e mette una palla all'indietro all'altezza del dischetto del rigore dove Pugno si fa trovare solo e pronto per ribadire in rete. 

Sprazzi di Cremonese nel finale I Grigiorossi lombardi scendono in campo per questa difficilissima trasferta con un 4-3-1-2 che dovrebbe dare grande copertura soprattutto nella zona centrale del campo: l'estremo difensore è Sayaih, Gavazzeni terzino destro, Volpe terzino sinistro, Martin e Premoli difensori centrali; in cabina di regia si sistema Opris, sostenuto dalle due mezze ali Gashi e Lottici; il trequartista è Valorosi, pronto ad ispirare il tandem offensivo composto da Censi e Gabbiani. Dopo un primo tempo decisamente da dimenticare, i ragazzi di Morlacchi provano con grande orgoglio a rialzare la testa nella ripresa, complice anche un lieve e fisiologico calo d'intensità bianconera. Il più pericoloso degli ospiti è indubbiamente Gabbiani, l'unico che già nella prima frazione di gara aveva provato a impensierire la retroguardia bianconera. Entrambi i tecnici, intorno alla metà della ripresa, concedono spazio a forze fresche dalla panchina e le loro scelte si rivelano esatte nel giro di qualche minuto. Al 23' è la Juve a trovare il poker con Finocchiaro: subentrato al posto di Biliboc, il fantasista bianconero è ispiratissimo e, sfruttando l'intesa perfetta con Scienza, non ha difficoltà a battere Sayaih con un destro a giro da dentro l'area. La gara è ben più che indirizzata ormai, ma a 5' dal termine, gli sforzi ospiti vengono premiati: Marino, in campo da meno di due minuti, è bravissimo a capitalizzare una delle rare palle gol concesse dalla difesa di casa e, dopo una splendida finta di corpo, batte Piras col mancino. Al triplice fischio del direttore di gara Scidà c'è naturalmente grande soddisfazione per Panzanaro e i suoi ragazzi che ottengono una vittoria netta anche rinunciando a qualche titolare dal primo minuto. Sconfitta pronosticabile invece per i ragazzi di Morlacchi, che però devono ripartire da un secondo tempo intenso e giocato quasi alla pari degli avversari.

IL TABELLINO

JUVENTUS-CREMONESE 4-1
RETI (4-0, 4-1): 6' Ngana (J), 11' Pugno (J), 30' Pugno (J), 23' st Finocchiaro (J), 35' st Marinoni (C).
JUVENTUS (4-2-3-1): Piras 6, Ventre 6 (1' st Nuti 6.5), Pagnucco 6.5 (10' st Nisci 6), Giorgi L. 6.5, Boufandar 6.5, Nobile 6 (20' st Bassino 6), Ngana 6.5 (3' st De Salvo 6), Piccinin 6.5, Pugno 7 (10' st Pisano 6), Grosso 6 (20' st Scienza 6.5), Biliboc 6.5 (10' st Finocchiaro 7). A disp. Menino, Scarpetta. All. Panzanaro 7.
CREMONESE (4-3-1-2): Sayaih 7, Gavazzeni 6 (20' st Kwetshu 6), Volpe 6, Opris Ionut 6.5, Martin 6 (20' st Aanicai 6), Premoli 6, Gashi 6 (34' st Marinoni 7), Lottici 6, Censi 6 (1' st Cherif 6), Valorsi 6 (25' st Chiapperini 6), Gabbiani 7 (34' st Faye sv). A disp. Galbiati, Bergamaschi, Locati. All. Morlacchi 6.
ARBITRO: Scidà di Torino 6.5.
ASSISTENTI: Manzari di Torino e Santoro di Torino.
AMMONITI: Nobile (J).

LE PAGELLE

JUVENTUS
Piras 6 Qualche rilancio non perfetto con i piedi ma anche una gran parata nel primo tempo su una conclusione ravvicinata.
Ventre 6 Prestazione ordinata; si preoccupa di più della fase difensiva che di quella offensiva.
1' st Nuti 6.5 Si posiziona ala destra facendo scalare Piccinin terzino: entra con la giusta determinazione e sfiora un gran gol su punizione.
Pagnucco 6.5 Primo tempo ottimo con continue sovrapposizioni; nella ripresa abbassa un po' il ritmo. 
10' st Nisci 6 Concede poco e niente agli avversari facendosi trovare sempre ben posizionato.
Giorgi 6.5 Coordina con personalità i movimenti del pacchetto difensivo di casa.
Nobile 6 Bel duello in marcatura su Gabbiani; i due non si risparmiano e danno vita ad uno scontro molto intenso e divertente.
20' st Bassino 6 Entra nel finale per tenere alta la concentrazione della retroguardia bianconera e non sbaglia nulla.
Ngana 6.5 La sblocca con un gran tiro da fuori e fisicamente è il dominatore incontrastato del centrocampo.
3' st De Salvo 6 Prestazione ordinata e giocate semplici per questo centrocampista dalle ottime doti tecniche.
Boufandar 6.5 Detta i ritmi della manovra della sua squadra; geometria e ordine tattico sono gli elementi che lo rendono insostituibile per Panzanaro.
Piccinin 6.5 Gara generosa, con tanti chilometri percorsi sulla corsia destra, prima da ala e poi da terzino.
Grosso 6 Tecnica invidiabile ma a volte tiene troppo palla perdendo qualche tempo di gioco; prova comunque più che sufficiente per lui.
20' st Scienza 6.5 In venti minuti di partita manda in porta due compagni: Finocchiaro capitalizza, Pisano no. La capacità di fare l'ultimo passaggio giusto di questo ragazzo è rara e preziosa.
Biliboc 6.5 Primo tempo ad altissima intensità con tante accelerazioni per creare superiorità in fase offensiva.
10' st Finocchiaro 7 Entra con la voglia di divertirsi e divertire; trova il gol, sfiora la doppietta e dribbla con naturalezza gli avversari.
Pugno 7 Nel primo tempo trova due gol d attaccante d'area; lavora molto bene spalle alla porta per far salire i compagni.
10' st Pisano 6 Non mostra la cattiveria solita e a tu per tu con Sayaih si fa ipnotizzare e fallisce un'occasione colossale.
All. Panzanaro 7 La formazione scelta dal primo minuto mostra la profondità di un collettivo ampio e disposto al sacrificio, in cui tutte le pedine si sentono parte del progetto. La gara è sempre in mano ai suoi che giocano bene e mettono in ghiaccio il risultato già nella prima mezz'ora.

CREMONESE
Sayaih 7 Gran parata su Pisano nel finale, diverse uscite alte eseguite con i tempi giusti e buona confidenza con il pallone quando deve muoverlo con i piedi.
Gavazzeni 6 Contenere Biliboc e le sovrapposizioni di Pagnucco nel primo tempo non è semplice ma lui fa del suo meglio per limitare i pericoli.
20' st Kwetshu 6 Velocità esplosiva per questo terzino; non ha molte occasioni per mettersi in mostra ma entra con la giusta concentrazione.
Volpe 6 Qualche imprecisione in fase di disimpegno ma comunque gara attenta e di sacrificio.
Martin 6 In marcatura su Pugno fa quel che può per arginare l'attaccante bianconero in gran spolvero.
20' st Aanicai 6 Entra con la determinazione giusta e si piazza in marcatura su Pisano cercando di non concedergli la possibilità di girarsi e accelerare.
Premoli 6 Prova a dirigere i compagni di reparto e impostare l'azione dal basso rasoterra.
Opris 6.5 E' il cuore di questa squadra ed è l'ultimo a darsi per sconfitto; abbina bene qualità e quantità in mezzo al campo.
Gashi 6 A metà campo i suoi soffrono e lui fatica ad incidere come vorrebbe sulla gara.
34' st Marino 7 Entra e segna un gran gol per regalare una gioia ai Grigiorossi.
Lottici 6 Non lascia il segno sulla gara per via dello strapotere avversario nella zona centrale del campo.
Valorosi 6 Posizionato tra le linee di centrocampo e attacco, riceve pochi palloni e non trova la giusta posizione per fare male agli avversari.
Censi 6 Giorgi lo marca strettissimo senza concedergli praticamente mai la possibilità di girarsi ed essere pericoloso.
1' st Cherif 6 Morlacchi prova ad affidarsi ai suoi centimetri e alla sua velocità per creare pericoli in zona gol, ma non ottiene il risultato desiderato.
Gabbiani 7 Il più pericoloso e vivace dei suoi; lavora bene di sponda ma sa anche mettersi in proprio e puntare l'avversario.
All. Morlacchi 6 L'avversario è indubbiamente superiore ma i suoi ragazzi dimostrano una buona personalità, specialmente nella ripresa.

ARBITRO
Scidà di Torino 6
Gara semplice da condurre, senza nessuna chiamata complicata.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400