Cerca

Under 16

Una partita da incorniciare: l'Alessandria sfiora l'impresa contro il Toro

I grigi tengono a bada i granata di Semioli che proseguono il momento poco positivo

Una partita da incorniciare: l'Alessandria sfiora l'impresa contro il Toro

Il portiere granata Bellocci che salva la porta del Toro dagli assalti dell'Alessandria

Finisce 0-0 per un pareggio che inorgoglisce l'Alessandria che ha anche sfiorato la vittoria nel finale mentre per il Torino continua il periodo non certo positivo con tre sconfitte, due pareggi e una sola vittoria nelle ultime sei gare che stanno complicando anche i sogni di gloria in chiave qualificazione. La diciassettesima giornata vedeva affrontarsi sul sintetico del Cit Turin i padroni di casa del Torino e l'Alessandria del tecnico Cisiano. I Granata si presentavano all'appuntamento da quarti in classifica, decisi a rialzare immediatamente la testa dopo la sconfitta 1-0 patita a Monza; i Grigi alessandrini, a secco di vittorie nel girone da Dicembre, volevano provare a sbloccarsi proprio nel derby. Per un film tutto da rivivere.

Toro contratto L'undici scelto dal tecnico granata Franco Semioli per cercare i tre punti si dispone in campo con un 4-3-3: tra i pali c'è Bellocci, Muratore terzino destro, Desole terzino sinistro, Audinis e Sardo difensori centrali; in cabina di regia si sistema il capitano, Simone Rossi, sostenuto da due mezze ali molte tecniche e rapide, Dimitri e Armocida; il tridente offensivo è composto da Di Paolo ala destra, Syll ala sinistra e Magnino centravanti. Dopo un avvio un po' a rilento nei primi dieci minuti, i Granata prendono in mano la partita, alzando il baricentro e cercando di sfruttare al massimo i calci piazzati. La prima vera occasione per il Toro arriva al 26': imbucata geniale di capitan Rossi per il taglio in profondità di Di Paolo che però conclude a lato con il mancino. La fase centrale del primo tempo è sicuramente il miglior momento per i padroni di casa che tra il 30' e il 35' creano due ottime palle gol: prima è Magnino a non centrare il bersaglio grosso sull'invito da calcio di punizione di Rossi; qualche istante più tardi invece è Muratore il protagonista con un super destro dai 25 metri su cui l'estremo difensore ospite deve volare e mettere in corner. Nella ripresa i ragazzi di Semioli non riescono a dare adeguatamente seguito a quanto fatto vedere nella prima metà della gara, faticando troppo a creare chance concrete e rischiando in più di una circostanza in fase difensiva. L'unico pericolo dalle parti del numero uno grigio arriva alla mezz'ora, quando, dopo un disimpegno sbagliato degli ospiti, Armocida si ritrova sul destro un buon pallone dal limite dell'area ma sceglie la potenza e non inquadra la porta. Al triplice fischio del direttore Massari non può sicuramente essere contento Semioli per la prestazione offerta dai suoi, poco incisivi in fase offensiva e, specialmente nella ripresa, poco precisi difensivamente. 

Alessandria spavalda ma poco cinica Il tecnico ospite Christian Cisiano posiziona in campo i suoi con un 4-2-3-1 molto compatto in mezzo al campo e solido in difesa: l'estremo difensore è Rossi, terzino destro Satta, terzino sinistro Gueli, difensori centrali Cociobanu e Galeazzi; la diga in mezzo al campo è composta da Salomon e Torreiro, mentre i tre fantasisti sono Bello, Gemello e Campese, alle spalle dell'unica punta Podda. L'approccio alla gara dei grici è ottimo: squadra attenta in fase difensiva e molto propositiva in fase di costruzione, fin dall'estremo difensore Rossi. Pronti via e al 3' Gueli va vicinissimo al gol sugli sviluppi di un calcio d'angolo; ci va un intervento provvidenziale di Bellocci per mantenere lo 0-0. Dopo i primi 10' giocati senza sbavature, gli ospiti abbassano troppo il baricentro e in un paio di circostanze corrono qualche pericolo ma non escono mai dalla partita, rimanendo sempre cattivi agonisticamente nei duelli individuali. Nel secondo tempo i ragazzi di Cisiano sono i padroni del campo e, escluso un sussulto di Armocida, non concedono nulla ai granata. Le occasioni per i Grigi sono diverse e arrivano su sviluppi di contropiedi o azioni personali dei giocatori offensivi. Le due chance più clamorose arrivano nei minuti finali e fanno crescere esponenzialmente il rammarico per gli ospiti: al 36' è Gemello a sfiorare il vantaggio ma, dopo una grandissima azione personale in cui salta un paio di avversari, non ha la lucidità per centrare la porta. Lucidità che manca anche a Bello una manciata di giri d'orologio più tardi quando, in seguito ad una grave disattenzione della retroguardia granata, si ritrova il pallone al limite dell'area piccola ma si fa murare da un miracoloso Bellocci. Al termine del match c'è comunque grandissima soddisfazione per Cisiano e i suoi ragazzi, a cui addirittura risulta stretto il pareggio finale.

IL TABELLINO

Torino-Alessandria 0-0

TORINO (4-3-3): Bellocci 7, Muratore 6.5, Desole 6, Rossi 6.5 (28' st Rota 6), Audinis Nojus 6, Sardo 6, Di Paolo 6, Armocida 6.5, Magnino 6 (6' st Alfano 6), Syll 6 (18' st Ponghetti 6), Dimitri 6.5. A disp. Ribero, Vagnati, Gasti, Carbone, Sacco. All. Semioli 6.

ALESSANDRIA (4-2-3-1): Rossi 6.5, Satta 6.5 (24' st Barisone 6), Gueli 6.5, Cociobanu 6.5, Galeazzi 6.5, Salomon 6.5 (35' st Beatrice 6), Gemello 7, Bello 7, Podda 6.5 (18' st Gusberti 6), Torriero 6.5, Campese 6.5 (18' st Nota 6.5). A disp. Ruffa, Pompilio, Milanesio, Carbone, Tocila. All. Cisiano 7.

ARBITRO: Massari di Torino 6.5.
ASSISTENTI: Palmulli di Torino e Manzari di Torino.

LE PAGELLE

TORINO

Bellocci 7 Due interventi clamorosi per salvare i suoi, uno ad inizio gara ed uno al termine.

Muratore 6.5 Il migliore del pacchetto difensivo granata; sfiora il gol con una sassata incredibile da fuori area.

Desole 6 Attento in fase difensiva ma non abbastanza proposito in fase offensiva.

Audinis 6 Fisicamente domina, così come in tutti i duelli aerei.

Sardo 6 Preciso e attento negli anticipi; bel duello con Podda.

Rossi 6.5 È il cervello del Torino ma nella ripresa cala un po' di intraprendenza e viene sostituito.

28' st Rota 6 Entra nel finale quando i suoi sono troppo lunghi e lui fatica a trovare la posizione giusta.

Dimitri 6.5 Molto duttile e abile specialmente in fase di possesso palla e di raccordo tra attacco e centrocampo.

Armocida 6.5 Gran piede destro e tempi di gioco da veterano.

Di Paolo 6 Prova un paio di azioni personali ma non è la sua giornata migliore.

Syll 6 Gioca sempre facile; talvolta potrebbe osare di più quando ha la palla tra i piedi.

18' st Ponghetti 6 Tocca pochi palloni e fatica a lasciare il segno sulla gara.

Magnino 6 Lotta tanto per i compagni, quasi sempre spalle alla porta; non sempre preciso nel fraseggio con i compagni.

6' st Alfano 6 Prova a dare brillantezza alla manovra granata negli ultimi trenta metri.

All. Semioli 6 I suoi oggi non brillano ed anche i cambi a partita in corso non lasciano il segno come vorrebbe il tecnico.

ALESSANDRIA

Rossi 6.5 Nessun intervento particolare ma ottima qualità nei piedi per il disimpegno dal basso.

Satta 6.5 Combatte bene con Syll; ha grinta da vendere.

24' st Barisone 6.5 Entra bene, con la giusta determinazione.

Gueli 6.5 Sfiora il gol in avvio e poi gioca una gara accorta e precisa.

Cociobanu 6.5 Non commette sbavatura e duella alla grande con Magnino.

Galeazzi 6.5 Ottima gara, spesso si incarica lui della prima impostazione del gioco dei grigi.

Salomon 6.5 Qualità e quantità in mezzo al campo; bravo a dare sostanza in fase difensiva davanti alla difesa.

35' st Beatrice 6 Nei pochi minuti a disposizione si fa trovare pronto per un appuntamento importante come oggi.

Torreiro 6.5 Anche lui abbina bene la tecnica e la grinta per una prestazione nel complesso più che positiva.

Bello 7 Nel finale pecca di freddezza davanti a Bellocci ma fino a quel momento era indubbiamente tra i migliori dei suoi per velocità e imprevedibilità.

Gemello 7 Semina il panico in più di un'occasione tra le maglie granata; gli manca solo il gol.

Podda 6.5 Partita di sacrificio a favore degli inserimenti dei compagni.

18' st Giusberti 6.5 Prova a scappare via con la sua velocità ma non ha modo di rendersi pericoloso come vorrebbe.

Campese 6.5 Ala destra rapida e tecnica; buona qualità nella fase di rifinitura del gioco.

18' st Nota 6.5 Sguscia via ai difensori di casa e prova a creare pericoli sulla corsia destra nei minuti finali.

All. Cisiano 7 Squadra ben posizionata, attenta e aggressiva; manca solo il gol.

Arbitro: Massari di Torino 6.5 Nessuna incertezza, dirige la gara con personalità sventolando un solo cartellino giallo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400