Cerca

Under 16

Due reti in un tempo e ottavi raggiunti. L'Inter festeggia con Mosconi e Venturini

La squadra di Annoni passa il turno; finisce invece così la stagione dei ragazzi di Coppini

Mattia Mosconi

Mosconi apre le marcature e mette in discesa la gara per i suoi

È l'Inter di Paolo Annoni l'ultima squadra a qualificarsi per gli ottavi di finale di categoria: al Suning Centre, le reti di Mosconi e Venturini nel primo tempo bastano per avere la meglio del Brescia di Coppini, troppo rinunciatario nei secondi quarantacinque minuti per pensare di poter riaprire l'incontro. I nerazzurri partono col rombo, con Zanchetta play davanti alla difesa coadiuvato ai suoi lati da Venturini e Fois; sulla trequarti Tigani agisce alle spalle della coppia Mosconi-Spinaccè. I ragazzi di Coppini scendono invece in campo con un 4-3-3 che sugli esterni vede partire Faglia e Faggiano, a supporto di Raia. Righetti a fare gioco, le mezzali sono Ghidini e Maucci.
MOSCONI COLPISCE PRESTO
Prima del fischio d'inizio l'Inter parte con la consapevolezza di avere due risultati su tre a favore, in quanto anche un pareggio qualificherebbe i padroni di casa. Ma i ragazzi di Annoni non si vogliono accontentare e partono subito sull'acceleratore alla ricerca del gol che sbloccherebbe la partita. Mosconi ci prova subito in un paio di occasioni, trovando prima pronto Andreoli e poi sfiorando il palo. Alla terza opportunità, il bomber nerazzurro non perdona; gran controllo in area ad eludere l'intervento di Savalli e diagonale mancino forte e preciso sul secondo palo. È la rete che corona l'ottimo avvio di marca interista, col Brescia fin qui in affanno. Provano a reagire i ragazzi di Coppini, che alzano il loro baricentro ma non riescono a creare nulla di più di qualche situazione confusa in area nerazzurra. È anzi Andreoli a sporcarsi ancora i guanti andando a parare il colpo di testa da palla inattiva. Sul finire di frazione, poi, arriva il raddoppio. Azione prolungata dell'Inter, che porta Fois a incunearsi in area da sinistra; il cross basso al centro trova la puntuale correzione di Venturini, che da pochi passi mette in rete.
CONTROLLO TOTALE, IL BRESCIA NON REAGISCE
Dopo l'intervallo, Coppini prova a rimescolare un po' le carte spostando le proprie pedine sul terreno di gioco; a fare la punta va così Maucci, con Faglia e Raia larghi sugli esterni. La sensazione è però che la rete di Venturini abbia tagliato le gambe al Brescia; gli ospiti, infatti, man mano che passano i minuti attenuano sempre maggiormente il proprio pressing offensivo, lasciando all'Inter il controllo delle operazioni e del possesso in piena serenità. La reazione bresciana non c'è, i tre gol da dover segnare in quaranta minuti assomigliano ad una montagna insormontabile. I ragazzi di Annoni hanno allora vita facile nella gestione della sfera e, a parte una punizione nei primi minuti di Zanchetta larga di poco, badano più a mantenere il possesso che ad affondare il colpo. L'unica occasione per il Brescia è in una punizione dal limite di Ghidini, ben respinta da Castelnuovo. Mosconi prova poi a regalarsi la doppietta con una splendida azione personale, terminata con un mancino appena largo. Non succede più nulla, con l'Inter a gestire fino al finale di gara; per i nerazzurri ora arrivano gli ottavi di finale, per il Brescia di Coppini finisce qui una stagione comunque positiva.

IL TABELLINO

INTER-BRESCIA 2-0
RETI: 14' Mosconi, 37' Venturini.
INTER (4-3-1-2): Castelnuovo 7, Re Cecconi 7 (11' st Bordoni 6.5), Castegnaro 7.5, Zanchetta 6.5 (11' st Djibril 6.5), Garonetti 7, Chiesa 7, Venturini 7.5 (20' st Lavelli sv), Fois 6.5 (11' st Gaverini 6.5), Mosconi 7.5 (27' st De Pieri sv), Tigani 6.5 (27' st Sotgia sv), Spinaccè 6.5 (20' st Ciardi sv). A disp: Zamarian, Mocchetti. All. Annoni 7.5.
BRESCIA (4-3-3): Andreoli 6.5, Maffeis 6 (35' st Morstabilini sv), Omofonmwan 6.5 (27' st Capuzzi sv), Righetti 6 (17' st Caliendo 6), Savalli 6, Mafezzoni 6, Maucci 6 (35' st Bedussi sv), Ghidini 6.5, Faglia 6 (35' st Coptu sv), Raia 6 (35' st Aversa sv), Faggiano 6. A disp: Fusi. All. Coppini 6. 
ARBITRO: D'Ambrosio di Collegno 7.
ASSISTENTI: Danciu di Lodi; Bonfanti di Milano.
AMMONITI: Mafezzoni (B), Omofonmwan (B).

LE PAGELLE

INTER
Castelnuovo 7 Chiamato in causa relativamente poco, è attento nelle uscite e sui palloni vaganti. Nella ripresa disinnesca la punizione ben calciata da Ghidini.
Re Cecconi 7 Spinta costante sulla corsia di destra, accompagna l'azione ogni volta che può. Dietro non soffre mai le iniziative avversarie, partita di sostanza.
11' st Bordoni 6.5 Entra quando il Brescia sembra già tirare i remi in barca; partecipa alla festa, entrando con concentrazione e non perdendo mai un duello.
Castegnaro 7.5 Moto perpetuo, ad un'ottima gamba aggiunge freddezza e capacità di scegliere sempre la soluzione corretta. Bravo anche in alcune perfette letture difensive.
Zanchetta 6.5 Buona interdizione e parecchia qualità, anche se a volte sembra troppo compassato e rallenta eccessivamente i ritmi. Sfiora la rete con una bella punizione dal limite.
11' st Djibril 6.5 Meno tecnica ma più gamba rispetto a Zanchetta, ne prende le veci in mezzo al campo. Aiuta a stoppare sul nascere i timidi tentativi di ripartenza bresciana.
Garonetti 7 Imperioso al centro della difesa, il capitano nerazzurro non sbaglia un intervento. A volte testardo nel portare troppo palla, granitico però nel difendere la sua zona.
Chiesa 7 Guidato da Garonetti, anche lui non sbaglia quasi niente. Qualche piccola indecisione iniziale, cresce col passare dei minuti e sbarra la strada a chi passa dalle sue parti.
Venturini 7.5 Rapace nel trasformare in rete l'assist di Fois, ad ottima gamba abbina inserimenti e qualità. Bene anche in fase di interdizione, dove recupera parecchi palloni (20' st Lavelli sv).
Fois 6.5 Si accende ad intermittenza, ma quando decide di farlo è determinante; suo l'assist che Venturini mette in porta, regalando un secondo tempo di tranquillità alla squadra.
11' st Gaverini 6.5 Entra a risultato già in cassaforte e contribuisce al palleggio dei compagni, senza mai andare in affanno.
Mosconi 7.5 Parte con il piede sull'acceleratore, sfiorando il gol in due circostanze e trovandolo meritatamente alla terza. Movimento costante, non dà tregua ai centrali bresciani (27' st De Pieri sv).
Tigani 6.5 Sulla trequarti a fasi alterne, partecipa a tante manovre senza però trovare mai lo spunto decisivo. Contribuisce comunque alla creazione delle due reti (27' st Sotgia sv).
Spinaccè 6.5 Tiene su la squadra con l'imponente fisico, nella prima frazione si allarga spesso a sinistra creando presupposti pericolosi (20' st Ciardi sv).
All. Annoni 7.5 Partita preparata benissimo; i suoi ragazzi non si accontentano di mantenere il punteggio in parità, ma aggrediscono con grande intensità il match. Secondo tempo di pura gestione.

BRESCIA
Andreoli 6.5 Nulla può sulle due reti subite, si oppone con efficacia a Mosconi prima e Chiesa poi.
Maffeis 6 Quando Spinaccè si allarga dalle sue parti, va spesso in difficoltà; partita di sofferenza, il 2-0 nasce con l'inserimento di Fois nella sua zona (35' st Morstabilini sv).
Omofonmwan 6.5 Spinge poco, è solido però nel contenere le incursioni nerazzurre sulla destra. Anche elegante in alcune chiusure tempestive (27' st Capuzzi sv).
Righetti 6 La fisicità degli avversari è importante e lui ne soffre, ma fa il suo per provare a pareggiare l'intensità della metà campo nerazzurra.
17' st Caliendo 6 Sostituisce nei compiti Righetti, toccando però anche lui pochissimi palloni. Prova a dare un impulso al ritmo e all'aggressività dei suoi compagni.
Savalli 6 Mosconi lo fa ammattire, saltandolo di netto in occasione della rete che stappa il match. Meglio col passare dei minuti, facendo il possibile in un pomeriggio complicato.
Mafezzoni 6 Come Savalli, patisce gli attacchi nerazzurri ed è costretto agli straordinari nel tentativo di anticipare fisicamente Spinaccè.
Maucci 6 Il più giovane della squadra, viene sovrastato a metà campo da Venturini, che per intensità ed agonismo oggi gli è superiore; prova a reagire con l'andare del match (35' st Bedussi sv).
Ghidini 6.5 Dalle sue parti transita Fois, lo soffre ma prova a rispondere con qualche discreta iniziativa. Il più in palla del centrocampo bresciano.
Faglia 6 Cambia spesso fascia, partendo a destra e finendo a sinistra; prova a trovare iniziative personali e dialogo coi compagni, ma gli spazi sono pochi. (35' st Coptu sv).
Raia 6 Inizia come punta centrale, cercando la profondità tra Garonetti e Chiesa. Quando viene spostato esterno, però, non riesce a portare nessun pericolo (35' st Aversa sv).
Faggiano 6 Cambia tantissimi ruoli, passando da ala a centrocampista e infine terzino. Si nota pochissimo, ma cerca sempre di dare un contributo di qualità alla squadra.
All. Coppini 6 La squadra patisce l'aggressività iniziale dell'Inter; va sotto e prova a reagire, ma il 2-0 taglia le gambe ai suoi ragazzi. Manca completamente una reazione nella ripresa, la stagione rimane comunque buona.

ARBITRO
D'Ambrosio di Collegno 7 Partita di facile lettura, i ragazzi in campo sono d'aiuto perché molto corretti. Dirige con sicurezza e serenità.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400