Cerca

Nazionali

Ignazio Abate stacanovista: la mattina strapazza il Benevento, poi va a Monzello per studiare gli avversari

L'ex calciatore di Serie A si è presentato nella tana biancorossa per la sfida contro il Cagliari

Ignazio Abate, Milan

Ignazio Abate presente a Monzello per Monza-Cagliari

Quella di ieri, mercoledì 18 maggio, per Ignazio Abate è stata una giornata all'insegna del calcio. Non che fosse la prima, visti i trascorsi da calciatore sia con la maglia del Milan che con quella della Nazionale, ma certamente ha rappresentato un qualcosa di particolare da quando è passato dal campo alla panchina. Nella tarda mattinata al Vismara per Milan-Benevento, nel primo pomeriggio - giusto qualche ora dopo il triplice fischio - a Monzello per Monza-Cagliari: la prima partita l'ha visto protagonista alla guida della sua Under 16, vittoriosa con un netto 3-0 contro il Benevento (clicca per la cronaca) che, anche in virtù dell'1-1 di domenica scorsa in Campania, significa quarti di finali; nella seconda è invece stato spettatore direttamente interessato, visto che dalla sfida di Monzello è uscita la squadra che dovrà sfidare col suo Diavolo già domenica prossima, ovvero il Monza di Alessandro Lupi (clicca per la cronaca).

Ignazio Abate a Monzello per Monza-Cagliari

MATTINATA

Ore 10:30, centro sportivo Vismara: in campo Milan e Benevento per conquistare un posto tra le 8 migliori squadre d'Italia. Ignazio Abate si presenta in via dei Missaglia forte di un 1-1 chiaroscuro in terra campana, tant'è che è costretto a non perdere - e perché no, a vincere - per tenere vivo il sogno Scudetto. Pantalone della tuta e t-shirt del Milan, 80 minuti dominati e un 3-0 senza storia: quarti di finale conquistati, prima tintarella della stagione viste le temperature estive di Milano e un inizio di giornata favoloso. Tempo di festeggiare? Non proprio, visto che appena dopo il triplice fischio il tecnico rossonero vola a Monzello per il secondo ottavo di giornata della parte sinistra del tabellone: Monza-Cagliari.

Ignazio Abate a Monzello per Monza-Cagliari

POMERIGGIO

40 chilometri di tragitto e altrettanti minuti di percorrenza, traffico della tangenziale est milanese permettendo: questa la distanza percorsa da Abate per lasciare il Vismara e far visita a Monzello. L'arrivo è puntuale alle 15:30, in tempo di accomodarsi in tribuna e gustarsi da spettatore l'ottavo di ritorno tra Monza e Cagliari. Per chi abbia "tifato" non è dato saperlo, certo è che al duplice fischio una domanda se la sarà pur posta: "Questo è un grande Monza". Il parziale è di 0-0: monzese padroni del campo ma incapaci di mettere il muso avanti, sardi impauriti ma vicini al gol in due circostanze. Tempo di una bottiglietta d'acqua, qualche convenevole con la dirigenza biancorossa (rigorosamente all'ombra, date le elevate temperature e una tribuna priva di tetto) e si torna in campo. Il secondo tempo è un tripudio Monza: tris da favola in venti minuti, spavento finale per il gol del Cagliari che accorcia le distanze ma quarti di finale conquistati con pieno merito.

Ignazio Abate a Monzello per Monza-Cagliari

SARÀ DERBY

Saranno dunque Monza e Milan a giocarsi l'accesso alle semifinali. La sfida d'andata, fissata per il prossimo weekend (da definire ancora data e orario), andrà in scena proprio a Monzello, con Abate che tornerà dunque nella tana dei biancorossi: questa volta niente pantalone corto, camicia estiva e occhiali da sole, bensì la divisa Milan per provare a centrare un traguardo importantissimo per tenere vivo il sogno Scudetto. Di fronte al Diavolo ci saranno i terribili classe 2006 di Alessandro Lupi, grande ex della partita nonché sul trono d'Italia con i rossoneri nel 2017. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400