Cerca

Under 16 A-B

A 15 anni fa gol in rovesciata e studia da fuoriclasse: Monza, hai in casa il nuovo Lautaro Martinez?

Simone Mascheroni sta incantando in maglia biancorossa e Alessandro Lupi se lo coccola

Simone Mascheroni a sinistra e Lautaro Martinez

Simone Mascheroni a sinistra e Lautaro Martinez a destra (foto: www.inter.it)

"Raga il numero 11 è devastante, sembra Lautaro Martinez per come gioca". A dirlo è uno che ha fatto del calcio la sua ragione di vita e, guardando da qui a qualche anno, probabilmente anche il suo futuro lavoro. Parliamo di un giovane talento della Primavera del Monza, presente sugli spalti per assistere al ritorno degli ottavi di finale tra Monza e Cagliari: in poche parole uno che mastica calcio, soprattutto giovanile. Il soggetto preso in esame è Simone Mascheroni, classe 2006 in forza all'Under 16 di Alessandro Lupi e protagonista di una prova maiuscola nel 3-1 casalingo contro il Cagliari, risultato che ha ribaltato la sconfitta dell'andata ed è valso la qualificazione ai quarti di finale. È successo tutto nel secondo tempo tra il 14' e il 26', quando si è preso la scena con un assist e un gol: il primo ha permesso a Capolupo di raddoppiare il vantaggio firmato da Lanzani, il secondo ha chiuso definitivamente i conti prima del gol della bandiera di Asproni.

ASSIST DA FAVOLA

Il tocco che ha mandato in porta Capolupo, seppur involontario, è stato a dir poco strepitoso. Il centravanti biancorosso ha preso palla sulla sinistra e con una sola giocata ha lasciato sul posto sia Cognoni che Asproni, infilandosi tra i due colossi sardi come una lama nel burro: l'ingresso in area è fenomenale ma il tocco è un po' troppo potente per permettergli di concludere a rete. Poco male per la formazione di Lupi, visto che il pallone è arrivato tra i piedi di Capolupo che ha ringraziato e infilato alle spalle di Astaldi il gol del raddoppio. L'essenza del fantasista in una sola giocata: estro, tecnica, rapidità di pensiero e intelligenza tattica. Come suol dirsi, manca solamente il gol.

CLICCA SUL VIDEO PER LA GIOCATA DI MASCHERONI

DRIBBLING BRUCIANTE E TECNICA SOPRAFFINA: COSÌ MASCHERONI HA MANDATO IN PORTA CAPOLUPO

GOL DA URLO

Per quest'ultimo c'è stato da aspettare giusto una decina di minuti, il tempo che Lupi optasse per l'ingresso di Mereghetti al posto di Lanzani. Il perché è racchiuso perfettamente nella giocata del neoentrato esterno biancorosso che permette a Mascheroni di prendersi la scena come solo i veri fenomeni sanno fare. È il 26' della ripresa, il parziale è sul 2-0 e al Monza cerca il tris per mettere in ghiaccio il passaggio del turno. Mereghetti raccoglie l'invito di Nenè - altro subentrato - e lascia partire un cross al bacio per Mascheroni, che entra nella storia con una rovesciata al volo pazzesca: un gol che è un mix di coordinazione, tecnica, senso della posizione, fiuto del gol e follia. Quest'ultima imprescindibile anche solo per pensare ad una giocata del genere, rivelatasi poi decisiva in ottica passaggio del turno.

CLICCA SUL VIDEO PER IL GOL DI MASCHERONI

IL GOL STREPITOSO DI SIMONE MASCHERONI: UNA GIOCATA PAZZESCA CHE LO HA RESO L'EROE INDISCUSSO DELL'OTTAVO DI FINALE DI RITORNO CONTRO IL CAGLIARI

PRESTAZIONE

Parlare dopo è sempre facile, ma questa volta dire che il gol di Mascheroni fosse nell'aria è tutt'altro che un'eresia. Difatti, quanto accaduto nel secondo tempo è solamente la conseguenza di un avvio di gara a dir poco spettacolare. La coppia Mascheroni-Zini funziona a meraviglia: il primo agisce da mezza punta e gira attorno al secondo, forte di un fisico statuario e bravo nel non tirar mai indietro la gamba. Ovviamente le chance per fare gol non mancano, anzi. Il fantasista ne crea due: una dopo 2 minuti, l'altra al 18'. Nella prima occasione raccoglie l'invito di Zini e impegna con un ottimo destro da fuori Astaldi, nella seconda - versione assistman - pennella per Bagnaschi che da ottima posizione non trova la porta. Il tutto viaggio a pari passo con quanto fatto in regular season, i cui numeri raccontano di un fantasista che sa il fatto suo anche in zona gol: sono infatti ben 7 i gol messi a segno in campionato (8 aggiungendo il sigillo al Cagliari), distribuiti in 16 presenze (808 minuti giocati) 10 delle quali dal primo minuto.

Uno scatto di Simone Mascheroni contro la Juventus durante un test match della passata stagione

I NUMERI DI SIMONE MASCHERONI

  • PRESENZE: 16
  • MINUTI GIOCATI: 808
  • MEDIA VOTO: 6.8
  • GOL: 8 (7 in campionato, 1 agli ottavi di finale)
  • RIGORI: 1
  • MINUTI/GOL: 115
  • SOSTITUZIONI IN: 6

STORIA

Quindicenne nativo di Gerenzano (compirà 16 anni il prossimo 25 maggio), provincia di Varese, inizia la sua scalata calcistica nella squadra del paese: la Gerenzanese. Tra i biancoblù ci resta solamente 2 anni, il tempo impiegato dalla Pro Patria per capire di avere di fronte un prospetto di assoluto valore e inserirlo nella propria rosa. Dopodiché è un crescendo continuo: da Busto Arsizio si trasferisce al Como, laddove ci resta 3 anni prima dell'approdo al Monza. Quella attuale è la quarta stagione in maglia biancorossa, probabilmente la migliore della sua ancora giovane carriera nonché quella della consacrazione. Chi se lo coccola è Alessandro Lupi, tecnico dell'Under 16 e uno degli artefici della crescita esponenziale del giovane varesotto. Se riuscirà a ripercorrere le orme di Lautaro Martinez non è dato saperlo, certo è che il suo compagno più grande della Primavera pare averci visto lungo. Non resta che aspettare, nel frattempo c'è un quarto di finale da giocare, e possibilmente vincere, contro il Milan di Ignazio Abate.

Scatto amarcord di Simone Mascheroni

LA CARRIERA DI SIMONE MASCHERONI

  • GERENZANESE
  • PRO PATRIA
  • COMO
  • MONZA
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400