Cerca

Città di Dalmine Under 16: le riflessioni tattiche e psicologiche del tecnico Michele Verzillo sui suoi gialloblù

Verzillo
Il Città di Dalmine Under 16, allenato dal tecnico Michele Verzillo, aveva esordito nell'ormai lontana prima di campionato di questa stagione, attualmente sospesa, con una vittoria in trasferta, imponendosi per 7-0 sul Giovanile Trealbe, un'avversaria in cui giocavano alcuni ragazzi più giovani, nati nel 2006. L'allenatore ricorda con molta soddisfazione e senso analitico la gara, raccontando: « La prestazione dei miei giocatori è stata proprio buona, l'hanno dominata dimostrando anche un buon possesso palla. Il loro comportamento in campo è stato corretto anche dal punto di vista tattico e cognitivo, perché hanno intuito e compreso lo sviluppo del match, avendo effettuato le scelte giuste durante l'impostazione delle azioni di gioco». Il capitano della formazione di Verzillo, formata in prevalenza dai 2005, è il carismatico e stimato difensore centrale Yuri Confortini, vigoroso sia in allenamento che in partita, che contribuisce molto anche alla gestione della squadra. Tra i pali dei gialloblù i validi Tommaso Milesi e Francesco Mugnano, classe 2006, entrambi preparati in allenamento da Armando Formenti. Il reparto difensivo è migliorato anche soprattutto dal punto di vista strategico, in cui il difensore centrale Edoardo Rossati, prestante fisicamente, legge bene il gioco, e i due terzini Mattia Vitale e Federico Testa sono molto rapidi. Precisa Verzillo: « E possono ancora migliorare ovviamente: ad esempio dovrebbero proporsi di più anche in fase conclusiva». I centrocampisti dialogano molto bene fra loro, e si intendono facilmente anche per merito del regista mediano Tommaso Ziliani, dal quale parte il gioco. La mezzala Riccardo Merati è bravo negli inserimenti. Loris Bonacina, efficace anche adattato da trequartista, lega il reparto alla fase realizzativa, e la mezza punta Nicolò Bombardieri ha un bel tiro da fuori area. Il mediano di difesa Matteo Amoroso è fisicamente prestante. Tra i protagonisti in attacco, l'alto e veloce mancino Mohamed Ibrahim Diallo, il rapidissimo Enrico Teoldi, dall'ottimo calcio da fuori area, il preciso Mattia Spada e il dotato Lorenzo Bonomi, decisivo nell'uno contro uno. Verzillo parla della sua avventura sulla panchina: « Alleno da sette anni, ed è il secondo che seguo questi ragazzi, con cui ebbi un buon impatto. In passato sono stato al timone dei Pulcini e degli Esordienti dell'Oratorio Osio Sotto, degli Esordienti e Allievi della Voluntas Osio, e anche dei Giovanissimi e Allievi del Dalmine. Rammento con molto piacere la vittoria del campionato provinciale CSI alla guida degli Esordienti della Voluntas Osio Sotto. In passato ho giocato a calcio da attaccante nei Pulcini ed Esordienti del Ciserano, in tutto il settore giovanile della Voluntas Osio, nella Juniores dell'Osio, di cui ricordo allegramente la rete decisiva che siglai nella gara contro la Romanese vinta per 1-0, e nella Prima Squadra dell'Osio, all'epoca militante in Promozione. Adesso lavoro in un'agenzia immobiliare nel bergamasco». Il tecnico spiega: « I ragazzi dovrebbero avere più fiducia nelle loro potenzialità, ed essere più costantemente concentrati. In fase conclusiva dovrebbero smarcarsi, i difensori intendersi maggiormente fra loro e collaborare con i centrocampisti. Abbiamo un buon gioco di squadra, che incide molto sui risultati a nostro favore. Credo che in partita i ragazzi dovrebbero comunicare anche con la gestualità, allo scopo di intendersi meglio. Adotto il 4-3-1-2 perché si adatta meglio alle caratteristiche dei giocatori, permette di coprire meglio il campo e facilita la fondamentale e da me molto richiesta tecnica del dribbling. Prima delle partite chiedo sempre ai ragazzi di applicare tutto ciò che svolgiamo in allenamento, di essere rispettosi, e di competere con lealtà e correttezza. Stimo molto l'allenatore, coraggioso e innovativo, Roberto De Zerbi del Sassuolo, perché sviluppa nei suoi giocatori l'autonomia nella ricerca della soluzione adatta dinnanzi alle diverse situazioni di gioco. Apprezzo molto anche il tecnico Carlo Ancelotti dell'Everton, per la buona gestione della sua squadra». Verzillo è supportato da quattro vice-allenatori: il neo-patentato Uefa C Marco Flora, Mattia Sizana, che cura l'aspetto amministrativo delle distinte, Sergio Sizana e Veniero Avogadri, che supportano moralmente i ragazzi, e consolidano le relazioni sociali fra loro. Il dirigente accompagnatore è un totem del calcio bergamasco come Vinicio Zanoli. Il collaboratore esterno Diego Bonetti osserva con attenzione le partite delle squadre avversarie. Il direttore tecnico è Luciano Bordogna. Il direttore generale è Danilo Bonetali, e il presidente della società è Paolo Guerinoni. L'allenatore conclude: « Il provvedimento di sospensione dei campionati era necessario per arginare i contagi, causati dalla pandemia globale, nonostante abbia costretto i ragazzi alla sedentarietà. Ho apprezzato molto il loro buon comportamento durante gli allenamenti individuali con il pallone a dovute distanze, in cui rispettavano le regole, nonostante mancava loro l'essenziale ritmo partita. Abbiamo consolidato esercizi di conduzione, passaggi e cambi di direzione. Tra i miei obiettivi, lo sviluppo dell'autonomia nei ragazzi nel riconoscere e applicare in gara le soluzioni di gioco più idonee, il loro miglioramento sul piano tecnico, e prepararne alcuni per poi farli giocare in Under 19». [caption id="attachment_276002" align="aligncenter" width="1024"] Città di Dalmine Under 16 Città di Dalmine Under 16[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400