Cerca

Vighenzi Under 16, "Bomber" Emanuele Amonti da un lido all’altro del Garda parla della sua nuova avventura biancazzurra: «Sono ambizioso»

Emanuele Amonti, Vighenzi U16

Emanuele Amonti, Vighenzi U16

Quest’anno la Vighenzi Under 16 si è affidata alle cure di Emanuele Amonti, un provetto allenatore venticinquenne di Lonato, cresciuto come giocatore e trainer nel settore giovanile del Desenzano. Col calcio giocato Amonti ha smesso presto, quanto bastasse però per guadagnarsi il soprannome di “Bomber” sul campo, date le sue spiccate doti offensive con le maglie di Pro Desenzano e Rovizza. Diversificate invece le collaborazioni con la società desenzanese dalla stagione 2010-2011: dai primi calci, passando per essere il vice di Manzini in Juniores Regionale, e contemporaneamente facendosi le ossa nelle categorie più giovani, ogni volta come vice. Poi, nel torneo 18-19, al suo debutto da mister degli Allievi Under 17 Provinciali l’incredibilmente approdo ai Regionali, tanto da convincere il club a riconfermarlo per la stagione successiva (mai terminata per Covid). In questa intervista il tecnico ci spiega cosa voglia dire #esserevighenzi. Salvo una parentesi di 6 mesi nel 2014, non dev’essere facile cambiare società dopo così tanti anni a Desenzano, o sbaglio? «Dopo tanti anni nella stessa società ormai conoscevo i ragazzi di ogni annata e quindi per me non era mai un gruppo nuovo. Cambiando, in questa stagione ho avuto la possibilità di lavorare con un gruppo quasi del tutto inedito. La squadra è completa in ogni ruolo, sono ragazzi che giungono da realtà diverse. Solo poco prima dello stop stavano iniziando a capire le mie richieste e il mio metodo di lavoro: pur essendo molto volenteroso, creare una squadra degna di questo nome ha bisogno di tempo».  C’è qualche giocatore che l’ha colpita? «Non voglio fare nomi, ma ho tanti bravi ragazzi». Il tecnico, dopo lo stop dei campionati, ha continuato a coinvolgere la squadra con lezioni di tattica sfruttando la piattaforma Zoom. E il suo staff da chi è composto? Come vi trovate? «Lo staff per me è sacro e lavorare con ragazzi che conosco e la pensano come me, sopportandomi anche, mi permette di lavorare con serenità ed un confronto continuo con loro. Il preparatore fisico, Alex Marcato, oltre che amico collabora con me praticamente da 8 stagioni: potrei dire di aver visto più lui che la mia morosa! Stefano Gelmini, mio socio in affari, è tornato a sopportarmi e supportarmi come vice dopo il campionato vinto due anni fa: per me loro sono fondamentali e sono stati una mia richiesta alla società». Sta facendo il corso allenatori o ha già conseguito la licenza? «Attualmente non sono ancora in possesso di patentino per tre motivi: quando facevo il vice e avevo tempo ero troppo giovane per i requisiti richiesti; il secondo motivo è che nelle graduatorie Uefa B, causa poco calcio giocato, non sarei rientrato. E, terzo motivo, in questa stagione la possibilità di farlo l’aveva solo chi è rimasto nella stessa società». Si ispira a qualche allenatore famoso? Ha una squadra del cuore? «Non potendo vedere come lavorano gli allenatori professionisti è difficile ispirarsi a qualcuno, diciamo che il mio idolo per eccellenza è Josè Mourinho per la sua gestione mediatica "a scudo" della squadra e per cosa trasmette ai suoi giocatori: farebbero di tutto per lui! In questo periodo poi vado contro tendenza e mi piace davvero tanto il carisma di Conte, che secondo me farà ricredere tanti. Simpatizzo per Roma e Inter, come idoli ho Totti e Zanetti, pur stravedendo per Ibra».  Sogni? «I sogni li tengo nel cassetto ma anche nel calcio sono ambizioso».  Che partita rigiocherebbe? «Rigiocherei mille volte il playoff di Breno con i 2002 vinto (0-1), che ci ha portato ai regionali».  Grazie, è stato un piacere! Vuole ringraziare qualcuno? «Il ringraziamento va a chi ha creduto in me e sono tanti, ma non hanno bisogno di essere citati, loro sanno che avranno sempre la mia riconoscenza nonostante tutto». [caption id="attachment_252726" align="aligncenter" width="900"] Stefano Gelmini, vice allenatore della Vighenzi Under 16, quest'anno nuovamente insieme a mister Amonti,  suo socio in affari[/caption] [caption id="attachment_252727" align="aligncenter" width="900"] Mister Amonti e i suoi collaboratori catechizzano con lezioni di video-tattica via Zoom i ragazzi nell'attesa di poter ritornare sul campo[/caption]

VIGHENZI UNDER 16 - 2020/2021

STAFF EMANUELE AMONTI, ALLENATORE STEFANO GELMINI, VICE ALLENATORE ALEX MARCATO, PREPARATORE ATLETICO PORTIERI 2005 STEFANO BETTONI 2005 MATTIA BENEDETTI 2005 VINCENZO BUONGIORNO DIFENSORI 2005 ANTONIO MARRAS 2005 NICOLÒ GALEAZZI 2005 NICOLÒ SONCINI 2005 MATTEO GOSETTI 2005 GIACOMO GHINELLI 2005 DAVIDE GATTA 2005 OMAR BIAZZI 2005 ANDREA GELMINI 2005 ANDREA FERRARI CENTROCAMPISTI 2005 NICOLÒ BETTINI 2005 JONATHAN ZENI 2005 FILIPPO FORLANO 2005 JACOPO ZANIBONI 2005 PIETRO GASPARINI 2005 PAOLO SANGIORGI 2005 ALESSANDRO TONOLI 2005 ANASS TOUZANI ATTACCANTI 2005 MOUBARAK BARA 2005 AMIN DRIDI [caption id="attachment_252724" align="aligncenter" width="900"] Alex Marcato, preparatore atletico della Vighenzi Under 16, collaboratore di lunga data di mister Amonti già dai tempi di Desenzano[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400