Cerca

Real Vanzaghese Under 16: 8 anni in neroverde, Cardillo alla guida dei 2005

Real Vanzaghese Under 16
Cardillo Leonardo, allenatore della Real Vanzaghese Mantegazza Under 16, è in società da otto anni complessivi; in passato il tecnico ha allenato in molte società, ma nessuna per così tanto tempo. Cardillo ha giocato a calcio da giovane, iniziando in una società che non esiste più, l'Equipo 84, fermandosi alla categoria degli Allievi per dedicarsi alla palestra, e decise di abbandonare il calcio per molti anni, fino alla nascita di suo figlio. La sua avventura da allenatore inizia al Sedriano, facendo da secondo a suo fratello e vincendo un torneo triangolare in sua assenza, il primo da allenatore. Dopo Sedriano, il tecnico si trasferisce all’Oratorio di Cornaredo per poi approdare alla Real Vanzaghese Mantegazza, dove rimane per sei stagioni, allenando gli Allievi A e la Juniores che militava nei Regionali B. Dopo di che il tecnico ha allenato nel girone primaverile, l’AC Mazzo dove perse il campionato per un punto e l’anno successivo l’Ardor Bollate, per poi però tornare alla Real Vanzaghese, sedendo sulla panchina della squadra che allena adesso. Il tecnico racconta: «Ho sempre allenato categorie come gli Allievi e la Juniores, sono le annate che preferisco e con la quale mi piace lavorare. Non ho mai avuto una squadra come questa, composta da 23 ragazzi; la rosa è talmente vasta che posso variare stili di gioco e adattare i ragazzi ai ruoli. Agli allenamenti siamo sempre numerosi, i ragazzi hanno voglia di giocare e me lo dimostrano sia con la presenza in settimana, sia in campo con la voglia che ci mettono per giocare a calcio. Il gruppo non manca di qualità e di bravi giocatori, dobbiamo alzare l’asticella perché l’anno prossimo questi ragazzi giocheranno nei Regionali. Quest’anno abbiamo giocato solo una partita, persa contro un grande avversario, una nuova società di Milano. Le aspettative erano quelle di fare un buon campionato in vista del panorama dei regionali del prossimo anno; purtroppo non abbiamo avuto modo di giocare, spero che in estate ci facciano fare qualche torneo, così da ritornare in campo a giocare. Ci siamo allenati prima dello stop, la presenza era notevole, ma la cosa che mi ha colpito è stata la presenza anche agli allenamenti online, ciò vuol dire che i ragazzi non hanno intenzione di mollare, ma di continuare a giocare a calcio, nell’attesa di un ritorno alla normalità il prima possibile. Il capitano della squadra è Pier Giorgio Passera, ho trovato nel gruppo un leader dentro e fuori dal campo, per il resto la rosa è molto valida, composta da giocatori di qualità e molto bravi, altri meno ma quello che conta è l’impegno. In ogni reparto siamo ben sistemati, i due portieri sono bravi fra i pali, si alternano ogni due partite così che giochino entrambi; la difesa è composta da giocatori fisici e tecnici, due in particolare sono molto forti; il centrocampo è composto da ragazzi bravi tecnicamente e tatticamente così come l’attacco». Infine, il tecnico presenta il suo staff: «Ho un secondo allenatore, Gianluca Giorno e anche un preparatore atletico Lorenzo Pirola, entrambi sempre presenti, aiutano molto in allenamento e il weekend. Il nostro dirigente accompagnatore è Fabrizio Uboldi, sempre disponibile il fine settimana».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400