Cerca

Club Milano Under 16: stagione finita e con la testa verso l'anno prossimo, Belli al Casorate

Federico Belli
Federico Belli è, o meglio era, l'allenatore dell'Under 16 del Milano Club, squadra con la quale decise di intraprendere il percorso nel 2020 che per ovvie motivazioni è durato molto poco. In passato, il tecnico non ha giocato molto a calcio, giocò solo per un paio di stagioni e poi decise di provare con il basket, esperienza che durò 10 anni. Successivamente ritornò sui campi da calcio, giocando a 5, arrivando a quella che allora era la massima categoria, la Serie C1. Finita la sua esperienza nello sport giocato, decise di iniziare l'avventura da allenatore, iniziando 20 anni fa e allenando tutte le categorie, dai Pulcini alla Seconda Categoria, passando anche per il calcio a 5. La sua avventura iniziò al Milano 3, grazie a Ludovico Pipini che allora era il responsabile della società e aveva bisogno di un sostituto e per puro caso fu proprio Belli questa persona; iniziata l'avventura sul campo il tecnico decise di non uscirne più. Da qui l'allenatore ha intrapreso un percorso molto importante, allenando molte società al fianco di collaboratori esperti e preparati: un passaggio molto importante fu quando allenò gli Allievi 2000 dell'Accademia Gaggiano, gruppo al quale è ancora molto legato. Successivamente allenò i 2004 e i 2005 del Rozzano, dove trascorse delle stagioni indimenticabili, vincendo un campionato provinciale e raggiungendo le fasi finali del campionato Regionale Primaverile. Il tecnico racconta: «Questi traguardi erano stati raggiunti grazie alla fiducia della società che mi affidò un gruppo importante di ragazzi di qualità e che mi permise di suscitare l'attenzione del Club Milano. Adesso sto aspettando di iniziare la stagione al Casorate, è stata una scelta ponderata in cui ho dovuto pesare molte cose, ma era arrivato un momento in cui avevo la necessità di riavvicinarmi a casa e di ritornare a lavorare con alcuni amici cui sono molto legato. Ritorno con grande entusiasmo da dove sono venuto, dalla provincia da cui sono partito e dove sono stato molto bene. Non posso ufficializzare la categoria con cui lavorerò ma sarà sicuramente nell'agonistica». L'allenatore racconta della stagione con il Club Milano: «Già la scorsa stagione questo virus ha interrotto un grande lavoro che stavamo facendo con i ragazzi, grazie al supporto di un grande Direttore Tecnico, Roberto Lorusso. Quest'anno eravamo partiti con grande ambizioni per riprendere e ultimare i miglioramenti che con fatica avevamo ottenuto nel periodo fra settembre e febbraio. La delusione più grande è stata non aver avuto tempo necessario per completare il lavoro. Dal punto di vista del risultato sportivo è chiaro che, avendo lottato per un posto playoff l'anno scorso, la società si aspettava di ottenere l'accesso ai Regionali, le premesse erano ottime ma non sapremo mai come sarebbe andata a finire.  Il mio era un gran gruppo, i ragazzi hanno molta voglia di lavorare, imparare e migliorare; sono giocatori che piacciono a ogni tipo di allenatore, che si allenano con grande serietà e impegno». Belli conclude l'intervista presentando il suo staff in vista della prossima stagione in quel di Casorate: «Per la prossima stagione mancherebbe solo un preparatore per completare il quadro dello staff; per me è davvero importante perché permette di lavorare con grande attenzione e precisione. Come vice allenatore tornerà con me Francesco Catone, con cui ho avuto la fortuna di lavorare in passato, c'è grande feeling e condivisione. Inoltre, si aggiunge Andrea Antista, ex giocatore che ho allenato in passato; il supporto e la collaborazione del direttore sportivo Donato Di Marco e Maurizio Foresti, con i quali abbiamo già avuto modo di scambiare idee, saranno di grande aiuto per imparare a entrare più facilmente nel nuovo ambiente e conoscere velocemente i ragazzi che avranno sicuramente una gran voglia di giocare».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400