Cerca

Under 16

Amor Sportiva-Airoldi: quattro volte Dushi, doppio Bono e Iannello regalano tre punti a Gordon

Dopo il momentaneo pareggio di Marzella la squadra ospite prende il largo, terminando la gara con 7 reti realizzate.

Airoldi U16

L'Airoldi Under 16 in campo per il secondo tempo

Partita ricca di gol al Campo Sportivo comunale di Saronno dove l’Amor Sportiva ha sfidato l’Airoldi nella prima giornata del campionato provinciale Under 16 di Legnano. Il primo tempo fa intendere che ci si trovi di fronte ad una gara equilibrata: occasioni da una parte e dall’altra, tante emozioni e diverse trame di gioco molto interessanti. Sono in realtà gli ospiti a far vedere un po’ più di tecnica e sicuramente talento nei singoli elementi. Dopo aver terminato la prima frazione in vantaggio, ma lasciando aperto il discorso, i ragazzi di Gordon dilagano e ne fanno addirittura cinque nella ripresa, archiviando i tre punti già a mezz’ora dalla fine. Soffrono e faticano a ripartire i ragazzi dell’Amor Sportiva di Borroni nella seconda fase della partita, ma l’Airoldi è semplicemente devastante.

Partono subito forti gli ospiti trasformando immediatamente la prima occasione creata; dopo quattro minuti Dushi controlla un pallone al limite dell’area, se lo aggiusta per calciare con il piede forte e piazza il pallone nell’angolo battendo Maggiore e facendo 1-0. Tre minuti più tardi c’è una doppia occasione ancora per l’Airoldi di andare sul 2-0: imbucata di Dushi per Bono che davanti al portiere prova lo scavetto, ma Maggiore è attento e respinge; sulla ribattuta prova Monza a calciare forte, ma alza la conclusione sopra la traversa. Appena 60 secondi più tardi altro filtrante di Bono che manda Dushi a tu per tu con Maggiore che lo ipnotizza e respinge la sua conclusione con una favolosa parata bassa con il piede. Rispondono i padroni di casa a questo assedio iniziale creando la prima vera occasione della loro partita al 10’: Di Natale lancia Volpato completamente solo davanti al portiere, ma calcia abbondantemente a lato da buona posizione. Al 18’ uno dei migliori in campo Vendramin apre per Marzella sul vertice sinistro dell’area, stop orientato del numero 7 a mandare a vuoto il difensore e tiro a giro sul secondo palo: un bacino al palo e la palla si insacca per l’1-1. Una manciata di minuti successivi, al 23’ c’è un disimpegno sbagliato da parte della squadra di casa, ne approfitta Bono per andar via sulla fascia, ma calcia altissimo arrivato dentro l’area, sciupando la chance del sorpasso. Alla mezz’ora è Bono a pressare con grande aggressività e a rubare una palla in una zona pericolosa del campo. Dal lato destro dell’area può mettere al centro un bel cross perfetto per il colpo di testa di Dushi che fa doppietta e riporta avanti i suoi; Maggiore tocca, ma non basta. Piccolo e ultimo squillo offensivo dell’Amor Sportiva: Tettamanzi prende palla sulla trequarti, si accentra e calcia a giro con il sinistro: Calendini si allunga e mette in calcio d’angolo con un intervento non bello, ma efficace. Nel finale sfiorano l’1-3 gli ospiti con una bella giocata di Iannello che va via a Torrigotti, trova Dushi centralmente che va dal solito Bono: destro preciso e palla che colpisce in pieno l’incrocio dei pali con Maggiore completamente immobile.

Nella seconda frazione cambia tutto, l’Airoldi prende completamente le redini della partita non lasciando più nessun tipo di spazio all’Amor e dilagando nel risultato. Allo stesso minuto del primo tempo segna ancora Dushi: è una splendida azione personale di Bono sulla destra a mettere una perfetta palla in area per il centravanti che deve solo spingerla in rete per il più facile dei gol. Poco dopo c’è l’eurogol di Bono da impazzire: recupera palla sulla trequarti, alza la testa e dai 35 metri calcia in porta; la palla prende una traiettoria perfetta scavalcando il portiere e insaccandosi sotto la traversa per l’1-4. I padroni di casa spariscono completamente dal campo e al 13’ arriva il quinto gol ancora grazie alla rapidità di Dushi che va via alla difesa, giunge in area e tocca al centro per il perfetto anticipo d’esterno di Bono che sigla il suo secondo gol della giornata. Nei minuti finali su una punizione battuta da Mazzucchelli sul secondo palo si avventa di testa Dushi calando il poker personale con una rete da centravanti vero. Negli ultimi due minuti spazio per altre due occasioni entrambe con Iannello protagonista. Nella prima il numero 7 calcia forte in porta appena un passo dentro l’area, ma Maggiore risponde con una fantastica doppia parata salvando anche sul successivo tentativo di tap-in di Dushi. Proprio allo scadere arriva il meritatissimo gol di uno dei migliori in campo, Iannello; l’esterno in un’azione fotocopia a quella precedente, riesce a calciare forte con il destro da dentro l’area e a mettere il pallone alle spalle di Maggiore per poi sentire il fischio finale subito dopo.

IL TABELLINO

Amor Sportiva-Airoldi 1-7
RETI (0-1, 1-1, 1-7): 4' Dushi (Ai), 18' Marzella (Am), 29' Dushi (Ai), 4' st Dushi (Ai), 8' st Bono (Ai), 13' st Bono (Ai), 38' st Dushi (Ai), 44' st Iannello (Ai).
AMOR SPORTIVA: Maggiore 6, Torrigiotti 6 (22' st Iozzi 6), Borghi 6, Vendramin 6.5, Caldart (10' st Barbarotto 6), Bossi 6, Marzella 7, Tettamanzi 6.5, Di Natale 6.5, Volpato 6 (10' st Vedani), Zaffaroni 6 (25' st Ghillino). A disp. Cozzi, Massaron, De Candia, Galli. All. Borroni.
AIROLDI: Calendini 6, Malotaj 6.5 (15' st Mazzucchelli), Pravettoni 6.5 (15' st Carletti), Tartari 6.5, Bienati 6.5, Airaghi 7.5, Iannello 7.5, Cogliati 6.5, Dushi 9, Monza 6.5 (15' st Policastro), Bono 8.5 (25' st Roveda). A disp. Pascarella, Ratti. All. Gordon.
ARBITRO: El Kassabi  6.
AMMONITI: Airaghi (Ai), Barbarotto (Am), Malotaj (Ai).

LE PAGELLE

AMOR SPORTIVA: 
Maggiore 6 Due splendidi interventi nel primo tempo negano agli avversarsi di andare sul doppio vantaggio, non ha colpe su quasi nessun gol.
Torrigiotti 6 Riesce a contenere bene Iannello nel primo tempo, ma nella ripresa il 7 gli va via troppe volte.
22' st Iozzi 6 Entra e ci prova, ma non è giornata per nessuno.
Borghi 6 Gara ordinata, Monza praticamente neutralizzato per gran parte della gara.
Vendramin 6.5 Sulla linea mediana è garanzia di qualità, cerca sempre di giocare la palla e non la butta mai via; cala quando la squadra sprofonda.
Caldart sv Gioca soltanto 10 minuti ed esce per un infortunio al polso; sfortunato.
10' st Barbarotto 6 Fa valere la sua fisicità quando va a contrasto, ma le punte lo infilano in velocità e lui va in difficoltà.
Bossi 6 Bono e Dushi sono clienti difficili e lui soffre le loro azioni a due tocchi, ma nel primo tempo si rende protagonista di qualche bella chiusura.
Marzella 7 Realizza un gol splendido e lo fa nel migliore momento dell’Airoldi, peccato per la piega che poi il match ha preso.
Tettamanzi 6.5 In partita nel primo tempo e sfiora anche il gol; uno degli ultimi a perdere lucidità.
Di Natale 6.5 Lotta con i difensori centrali per tutta la durata della partita, anche quando la squadra è sotto di quattro reti, lui combatte.
Volpato 6 Nel primo tempo si divora il gol del pareggio, poi si limita al compitino; non in giornata.
10' st Vedani 6 Entra e prova a dare una spinta in più, ma in pochi minuti gli ospiti ne fanno uno dietro l’altro.
Zaffaroni 6 Talentoso, si vede. Ottimo piede, batte benissimo i calci piazzati; si prende poche responsabilità.
25' st Ghillino 6 entra per provare a smuovere un po’ la situazione, ma nulla di fatto.
Borroni 6 Buon primo tempo: si difende in modo ordinato e riparte per fare male. Ripresa da rivedere: in balia del gioco avversario e non riesce più a calciare verso la porta.


AIROLDI:
Calendini 6 Non ha grandi minacce da respingere, ma il mancino di Tettamanzi lo devia con personalità.
Malotaj 6.5 Si mette davanti alla difesa e fa il mediano, nella ripresa è padrone del centrocampo.
15' st Mazzucchelli 6.5 Entra e segue la scia dei compagni, suo l’assist per il gol dell’1-6.
Pravettoni 6.5 Centro-sinistra nella difesa a 3, si comporta bene ed è bravo anche nei disimpegni a ragionare senza perdere palla.
15' st Carletti 6 Subentra e anche lui ci mette del suo; positivo come tutti i compagni.
Tartari 6.5 Con a fianco un Malotaj così in forma è facile giocare bene, ma lui fa tutto in modo perfetto.
Bienati 6.5 Contiene perfettamente le incursioni centrali di Volpato e si fa fare fallo da giocatore di esperienza.
Airaghi 7.5 Accetta la lotta aperta con Di Natale e non lo fa mai passare; vince tutti gli uno contro uno e anticipa la punta sempre con precisione.
Iannello 7.5 Cerca il gol per tutto il secondo tempo, lo trova meritatamente allo scadere.
Cogliati 6.5 gestisce molto bene il possesso quando l’obiettivo è far girare la palla velocemente; sbaglia pochissimo.
Dushi 9 Ogni volta che tocca palla è un pericolo per la squadra avversaria, va via alla difesa con una velocità e una facilità disarmanti. Quattro gol in 85 minuti; semplicemente incontenibile.
Monza 6.5 Nel primo tempo fatica a carburare, ma sfiora il gol; nel secondo non riesce ad incidere, ma gioca per la squadra.
15' st Policastro 6.5 Entra e fa valere il fisico a metà campo; sala anche l’uomo e quasi fa gol.
Bono 8.5 Assistman importantissimo per la squadra, gioca una partita straordinaria e la condisce anche con una doppietta; il gol dalla distanza che realizza è pura fantasia.
25' st Roveda 6 Entra e prova ad occupare il ruolo di Bono; non arriva mai al tiro, ma gioca spalle alla porta e si appoggia ordinatamente ai compagni.
Gordon 7 Giusto atteggiamento nel primo tempo: aggredisce alto rischiando qualcosa dietro. Subisce il pareggio dopo aver fallito più volte lo 0-2. Dopo essere tornato in vantaggio entra nella ripresa con le giuste idee e da lì in poi non c’è più partita.

LE INTERVISTE

Parla Gordon, tecnico dell’Airoldi, straordinariamente soddisfatto del risultato ottenuto: «Partita perfetta, siamo andati subito in vantaggio, abbiamo avuto un ottimo impatto con la gara. Nel miglior momento nostro dove abbiamo sfiorato più volte il raddoppio hanno pareggiato loro. Devo dire che questo non ci ha scosso più di tanto, anzi, siamo stati bravi a restare in partita e a tornare il vantaggio. Dopo l’1-3 di inizio secondo tempo non c’è più stato discorso. Il risultato poteva anche essere più pesante, questo perché nonostante tutti questi gol abbiamo anche sbagliato tanto sotto porta, ci manca un po’ di freddezza negli ultimi metri. Oltre al risultato, però, mi porto a casa la consapevolezza di avere una squadra forte e che gioca a calcio. Da parte nostra è stato un ottimo inizio, continuiamo per questa strada».

Di poche parole Borroni, visibilmente amareggiato: «C’è ancora molto da lavorare, ripartiamo da ciò che abbiamo fatto nel primo tempo, dove siamo riusciti a pareggiare, ma anche a creare occasioni che li hanno messi a tratti in difficoltà. Nel secondo tempo abbiamo sbagliato tutto e loro hanno stravinto; però è meritato, sono più forti di noi in questo momento».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400