Cerca

Under 16

Victor Rho - Canegrate: Il sogno e il grande incubo per la formazione di Gerardi, il gol di Harrari firma la pazza rimonta dei gialloverdi

Una giornata da dimenticare per gli ospiti, che dilapidato tutto il vantaggio ottenuto consegna a Bacio e i suoi la prima vittoria sul campo

Anas Harrari Victor Rho Under 16

Anas Harrari, autore del gol che ha consegnato al Victor Rho la vittoria

É una partita dalle mille emozioni quella che va in scena nel Girone F tra la Victor Rho e il Canegrate, conclusasi 4-3 per i padroni di casa al termine di una rimonta da brividi, realizzata in meno di trenta minuti e tutta nel secondo tempo, quando dal lancio lungo come piano principale della loro gioco sono passati alla compattezza e aguzzando l'ingegno sono riusciti a sfruttare gli errori avversari a proprio vantaggio. Una gara giocata cercando di costruire dal basso ma che ha prodotto quanto sperato solo in parte per Gerardi, che si è visto recuperato tutto il vantaggio accumulato e dovrà quindi capire se il motivo risiede nella sola mancanza di concentrazione, che sicuramente ha influito. 

Fiorenza brilla ma illude. Il Canegrate inizia la partita con più foga agonistica e rischia di passare in vantaggio dopo appena due minuti con Licata, il cui cross viene respinto da Alberi con più di qualche difficoltà. É però solo il preludio di quanto accade cinque minuti più tardi: Fiorenza arriva al limite e punta Ferraro, lo supera e col destro trafigge Alberi sul suo palo portando in vantaggio i suoi. I padroni di casa provano a reagire e vanno vicini al pari con Caputo, ma il suo diagonale viene prontamente deviato in angolo da Quaranta. Rimane però questo l'unico sussulto della Victor Rho nel corso del primo tempo, che si colora interamente di biancorosso: prima Fiorenza calcia di poco fuori dopo un'azione fotocopia dell'1-0 e poi è lo stesso numero 11 che al 32' sigla il gol del raddoppio a porta praticamente sguarnita dopo un assist e una grande cavalcata di Calati. Il primo tempo si chiude dunque sul parziale di 2-0 per gli ospiti, costantemente pericolosi e meritevoli di un punteggio più ampio.

Una rimonta da urlo. La ripresa non sembra mostrare grossi sconvolgimenti nella sua trama e, infatti, al 13' Lamperti batte un calcio di punizione la cui traiettoria sorprende Alberi e va ad insaccarsi in porta per il 3-0. Con un punteggio così marcato Gerardi opta per diversi cambi che di fatto rivoluzionano l'assetto tattico, ma la partita assume una piega inaspettata già al 14' quando Lamperti aggancia Polerà in area e Ciocci senza remore fischia il rigore: dagli undici metri si presenta Mella che spiazza Quaranta e accorcia le distanze. L'undici di Bacio sembra totalmente rivitalizzato e si riversa in avanti nel tentativo di sovvertire gli equilibri e i protagonisti della rete che rimette in carreggiata i suoi sono gli stessi coinvolti nella prima: al 26' Lamperti perde palla ingenuamente al limite dell'area e la consegna a Polerà, che si presenta davanti al portiere e la scaraventa in porta riaprendo i giochi. La rimonta è matura e lo si vede dai rapporti di forza in campo, notevolmente cambiati rispetto alle fasi iniziali e i biancorossi si vedono neutralizzati più volte da un Alberi sensazionale. Passa un solo minuto e Bozic ruba palla, entra in area e batte a rete trovando un tanto incredibile quanto meritato pareggio, destinato però a non durare perchè cinque minuti più tardi Quaranta respinge con difficoltà, il pallone giunge sul piede di Hassari che con la punta indirizza il pallone che colpisce il palo e va lentamente a insaccarsi per il 4-3 finale.

 

IL TABELLINO

Victor Rho-Canegrate 4-3
RETI:
7' Fiorenza (C), 25' Fiorenza (C), 13' st Lamperti (C), 14' st rig. Mella (V), 26' st Polerà (V), 27' st Bozic (V), 32' Harrari (V).
VICTOR RHO (4-4-2): Alberi 6.5, Ferraro 6, Fagnani 6, Polerà 7, Vimercati 6, Cotugno 6.5 (1'st Tarricone 6), Balestrieri Gabriele 6 (33' Bozic 6), Mella 6, Triacca 6.5 (28' Harrari 6), Paggiaro 6, Caputo 6.5 (19' Regonini 6). A disp. Balestrieri Gerardo, Gallo, Faraone. All. Bacio 7
CANEGRATE (4-1-2-3): Quaranta 6.5, Licata 6.5 (1'st Dalosio 6), Lamperti 6.5, Romeo 6, Valesano 6, Marchiori 6.5 (32' st Martino s.v.), Pennella 6 (1'st Murariu 6.5), Tenconi 6.5 (25' st Al Said s.v.), Colombo 6 (19' st Cepollaro s.v.), Calati 7, Fiorenza 7.5 (4' st Smach 6). A disp. Picco, Mattina. All. Gerardi 6.5
Ammoniti: Murariu (C), Dalosio (C).
Arbitro: Ciocci di Legnano.

 

LE PAGELLE

Victor Rho
Alberi 6.5 Lascia scoperto il primo palo in occasione del primo gol di Fiorenza e non puo' nulla sul secondo, compie comunque un paio di interventi degni di essere sottolineati e senza i quali il passivo sarebbe stato ben più ampio.
Ferraro 6 Prova a spingere sulla fascia ma non ci riesce quasi mai a causa della costante pressione di Licata e Valesano, che si spingono molto in avanti, più attento in fase di copertura.
Fagnani 6 il trio Fiorenza, Calati, Colombo lo mette spesso sull'attenti e non sempre risponde come dovrebbe, rimedia parzialmente col passare dei minuti.
Polerà 7 Non una gran giornata per la sua squadra ma lui è sempre pronto a prendersi le responsabilità, spingendosi spesso in avanti, è la sua caparbietà che gli permette di segnare la rete che accorcia le distanze.
Vimercati 6 Attento in fase di copertura nei minuti iniziali della gara, poi lascia troppa liberta a Romeo che entra in area sempre con troppa facilità.
Cotugno 6.5 Copre sia la difesa che il centrocampo e sempre con grande grinta e voglia di non mollare, quando non è pressato prova a impostare e il risultato non è male.
1' st Tarricone 6 Non appariscente ma va comunque ad agire con efficacia nel centro del campo, dando freschezza e una maggiore costanza nella prestazione della squadra.
Balestrieri Gabriele 6 La sua gara dura mezz'ora, tempo in cui non riesce a trovare un proprio equilibrio in campo e diventa così oggetto di sostituzione.
33' Bozic 7 Il suo ingresso in campo non sembra dare i risultati sperati, ma poi sale in cattedra e realizza il gol del pareggio.
Mella 6.5
Prova a dare respiro alla manovra venendo spesso a prendere il pallone come vertice basso ma perde qualche contrasto di troppo che un po' lo demoralizzano, nella ripresa mette in campo tanta grinta e forza di volontà, segnando il rigore che da il là alla rimonta.
Triacca 6.5 Spesso isolato e servito con lanci mal calibrati cerca di mettersi in proprio e ci riesce con discreti risultati, sostituito forzatamente per dare più copertura nella zona centrale del campo.
28' Harrari 7
Entra per dare qualcosa di diverso ma l'ottima fase di interdizione del Canegrate lo manda sempre sull'esterno, ma lui non demorde e si sacrifica, trovando la rete del sorpasso con un colpo da biliardo.
Paggiaro 6.5 Non riesce a trovare il proprio posto nella manovra e si limita per lo più alla fase di interdizione, con esiti non troppo felici, trasformato nel secondo tempo contribuisce attivamente alla vittoria.
Caputo 6.5 Vuole caricarsi i suoi sulle spalle e si dimostra tale in ogni pallone toccato, provando a mettere in difficoltà i due centrali, solo un infortunio determina la sua uscita dal campo.
19' st Regonini 6 Non viene servito spesso ma quando ha il pallone è difficile portarglielo via, usa spesso il fisico a suo vantaggio.
All. Bacio 7 L'approccio con cui scende in campo la sua squadra è talmente sbagliato che è portato a fare due cambi tattici dopo appena mezz'ora di gioco, rimedia nel secondo tempo quando i suoi ragazzi tornano in campo con più spirito e complice un rilassamento degli avversari, riprendono alla grande il risultato.

Canegrate
Quaranta 6.5 Compie una bella parata nel primo tempo che sembra dire no in maniera definitiva alla Victor Rho, nella ripresa si trova a dover fronteggiare una squadra totalmente trasformata sotto ogni punto di vista, l'unica cosa che gli si può recriminare è la corta respinta in occasione del 4-3.
Licata 6.5 È un potente e veloce motorino che funziona benissimo per tutto il primo tempo in cui mette sotto la difesa di casa.
Lamperti 6.5 Autore di un primo tempo più che positivo trova, con un po' di fortuna, il gol che arrotonda il risultato sul momentaneo 3-0, commette un'ingenuità colossale sulla rete che riapre i giochi.
1' st Dalosio 6 Vuole correre sulla fascia e molto spesso gli è concesso con risultati ottimi, poi il nervosismo e la rimonta della Rho gli tarpano le ali.
Romeo 6 
Un'attenzione maniacale in fase ci copertura in tutti i primi quaranta minuti, che però non da seguito alla concentrazione precaria riscontrata nel secondo tempo.
Valesano 6
Va a mille senza risparmiarsi per tutta la partita ma durante il crollo collettivo dei suo compagni lascia troppi spazi agli attaccanti avversari.
Marchiori 6.5
Offre spunti in maniera costante a centrocampo e attacco, provando spesso a prendere il pallone per farlo girare.
Pennella 6
Non è lucidissimo nelle giocate e nella grande sinfonia suonata dal Canegrate nel primo tempo risulta ininfluente.
1' st Murariu 6.5 Aggiunge frizzantezza e qualità alla manovra dando ordine e geometrie, peccato però che sia solo a primo impatto.
Tenconi 6.5 Una grande prestazione condita da grandi giocate finché calca il terreno di gioco, quando lascia il campo la mancanza di estro si fa sentire.
Colombo 6 Fa a sportellate e sponde mettendo sempre sull'attenti la retroguardia del tecnico Bacio, senza però mai calciare in porta.
Calati 7
Semina il panico per tutto il campo, imbuca palloni con precisione a dir poco chirurgica che per la maggior parte terminano in gol.
Fiorenza 7.5
In assoluto il migliore in campo dei suoi, segna due volte e entrambe le marcature fanno vedere quanta classe ha nei piedi, inspiegabile la sua prematura uscita dal campo.
4' st Smach 6 Tiene su qualche pallone ed è sempre difficile da prendere, cala col passare dei minuti.
All. Gerardi 6.5
Una prestazione perfetta ma solo in parte, poi i suoi giocatori abbassano guardia e concentrazione e l'effetto sta nel risultato.

Arbitro Ciocci di Legnano 6 Lascia forse correre un po' troppo il gioco e quando la situazione si innervosisce è timido nell'estrarre i cartellini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400