Cerca

Under 16

L'ha ripresa Nicola, pari e patta nel big match

La supersfida San Giorgio-Airoldi finisce in parità con un gol nel finale

Airaghi Airoldi

Airaghi, perno centrale della difesa dell'Airoldi

La sfida di punta della quindicesima giornata finisce con un 1-1 che non accontenta nessuna delle due squadre. Il San Giorgio riprende l'Airoldi nel finale con la magia di Nicola, che fissa il risultato sul pareggio e salva gli oranges dalla prima sconfitta stagionale. La squadra di Gordon va ad un passo dal colpaccio che sarebbe valso il sorpasso in classifica, ma il pareggio non smuove la situazione, con i ragazzi di Ferroni che riescono a mantenere il primato, nell'attesa del recupero di venerdì. Prestazione maiuscola di Airaghi, che stappa la gara con una zampata ed è insuperabile per tutta la gara, anche se non può nulla sull'invenzione del numero 11 avversario. 

Partenza di fuoco biancoazzurra L'inizio della gara è tutto di stampo biancoazzurro, con gli ospiti che aggrediscono alti i padroni di casa, impedendogli di ragionare e mettendoli in grande difficoltà. La prima occasione della partita arriva al 7', con una bella punizione di Culici che finisce fuori di pochissimo. A rispondere per i padroni di casa ci pensa Piro, che semina il panico sulla sinistra ma viene fermato da un miracolo di Calendini. Sempre dal mancino di Culici nasce il gol del vantaggio, con un bel calcio d'angolo che beffa Lodetti e viene trasformato in gol da Airaghi sul secondo palo al 18'. Il gol non scuote dal torpore gli oranges, che ci provano solo con alcuni calci piazzati che non impensieriscono la retroguardia avversaria. Sulla destra intanto fa il bello e il cattivo tempo Malgeri, che gioca un grande primo tempo tra sacrificio e incursioni offensive. L'ultima fiammata dei padroni di casa arriva al 27', con un tiro da fuori area Hassan che però finisce ampiamente a lato e fa terminare la prima frazione sullo 0-1.

La magia di Nicola La seconda frazione si apre con la rabbia dei padroni di casa, che si fanno sotto per trovare il gol del pari. La prima vera occasione arriva al 7', con De Privitellio che salta secco il suo avversario diretto ma calcia fuori. Gli ospiti non stanno a guardare e al 13' il classe 2007 Guidi crossa bene verso Cogliati, che però non riesce a coordinarsi per inquadrare lo specchio. Al 25' uno scatenato Guidi trova Bono, che però è anch'esso impreciso nel colpo di testa. La reazione oranges è più di singoli che corale, con i ragazzi di Ferroni che faticano a prendere le contromisure contro un Airoldi super organizzata. Il pareggio arriva infatti con un'iniziativa di un singolo targata Nicola: al 35' la palla arriva sulla sinistra e il numero 11 pesca un grande tiro a giro che si insacca all'incrocio dei pali. Il gol non taglia alle gambe agli ospiti, che hanno due grandi occasioni per riportarsi in vantaggio, ma prima Messineo e poi l'imprecisione di Pravettoni vanificano il tutto. La partita termina sul pareggio, con tanti rimpianti per i biancoazzurri che sono arrivati ad un passo dal sorpasso in classifica. 


IL TABELLINO

SAN GIORGIO LE-AIROLDI 1-1
RETI: 18' Airaghi (A), 35' st Nicola (S).
SAN GIORGIO LE: Lodetti 6, Macchi 6.5, Messineo 6.5, Gambale 6, Hassan 6.5, Gaglio 6, De Privitiellio 6.5, Quocchini 6, Piro 7, Zambolin 6 (17' st Romeo 6), Nicola 7. A disp. Cozzi, Fico, Morelli, Penati, Rossetti, Saiu, Severgnini, Magnabosco. All. Ferroni 6.5
AIROLDI: Calendini 7, Carletti 6, Pravettoni 6.5, Tartari 6, Bienati 6.5, Airaghi 7.5, Culici 7, Cogliati 6 (Monticelli sv), Mazzucchelli 6, Malgeri 7 (9' st Guidi 7), Bono 6.5 All. Gordon 7.
ARBITRO: Essali di Legnano 6.5
AMMONITI: De Privitiello, Piro.

LE PAGELLE

SAN GIORGIO
Lodetti 6 Viene chiamato in causa raramente, riesce a disimpegnarsi bene quando si tratta di giocare con i piedi. 
Macchi 6.5
Cresce nel secondo tempo, con diverse incursioni offensive che sono pericolose per la difesa avversaria.
Messineo 6.5
Il capitano non delude, con una prestazione solida impreziosita da un salvataggio magistrale nel finale di partita per evitare la beffa.
Gambale 6
Tocca tanti palloni in mezzo al campo e ha l'occasione per fare male su calcio piazzato, anche se oggi è piuttosto impreciso. 
Hassan 6.5
Guida la sua linea difensiva e dopo un primo tempo opaco cresce molto nella ripresa, con un paio di interventi di altissimo livello. 
Gaglio 6
Va in difficoltà contro la dinamicità degli attaccanti avversari, meglio quando si tratta di impostare o di cercare la profondità per i suoi attaccanti. 
De Previtiello 6.5
Va a sprazzi, ma quando si accende diventa difficile da prendere grazie a mezzi fisici e atletici molto importanti. 
Quocchini 6
Lotta nel centro del campo e riesce ad uscirne piuttosto bene, anche se soffre la presenza avversaria.
Piro 7
Fino al gol è il più propositivo dei suoi, con belle iniziative sulla fascia e un gol sfiorato nella prima frazione. 
Zambolin 6
Non riesce ad entrare alla grande in partita, anche se i mezzi tecnici sono sotto gli occhi di tutti.
17' st Romeo 6
Dà una mano per l'assalto finale, anche se non ha grandi occasioni per mettersi in mostra. 
Nicola 7
Nel primo tempo è praticamente invisibile, ma cresce nella ripresa e ha il merito di trovare un grande gol, che potrebbe rivelarsi molto pesante per le sorti del campionato. 
All. Ferroni 6.5
Inizialmente la squadra soffre il pressing avversario, ma imprime la grinta giusta e fa sì che i suoi riescano a trovare il pareggio. 

AIROLDI
Calendini 7 Sempre preciso nelle uscite alte, ha il merito di opporsi con un miracolo alla conclusione di Piro nel primo tempo. 
Carletti 6
Regge l'urto nel corso della ripresa e gioca una buona partita in fase difensiva.
Pravettoni 6.5 Macina chilometri sulla sinistra per 90 minuti, peccato per la leggera imprecisione nel finale, con un tiro che poteva valere il vantaggio dei suoi. 
Tartari 6
Ci mette corsa e temperamento in mezzo al campo, dove vince tanti duelli ma a volte è impreciso tecnicamente.
Bienati 6.5
Ha l'arduo compito di contenere Piro ma se la cava alla grande, con diversi interventi decisivi. 
Airaghi 7.5
MVP. Gioca una gara perfetta in fase difensiva, alla quale aggiunge la zampata in occasione del gol che stappa la partita dopo una ventina di minuti. 
Culici 7
Dal suo mancino nascono la maggior parte dei pericoli per la difesa dei padroni di casa, tra i quali il gol del momentaneo vantaggio. 
Cogliati 6
Da grande fisicità nel mezzo, con una prestazione solida e molto presente. Peccato per l'occasione mancata nel secondo tempo.
Mazzuchelli 6
Prova a dare ordine a centrocampo e ci riesce soprattutto nel primo tempo, quando lui e i suoi giocano una grandissima gara.
Malgeri 7
Grande cuore e tantissima corsa. Sulla destra è sempre propositivo e inoltre rincorre chiunque gli passo di fianco, con grande spirito di sacrificio.
9' st Guidi 7
Il classe 2007 entra alla grande, creando diverse occasioni non concretizzate dai suoi compagni e andando ad un passo dal gol nel finale. 
Bono 6.5 Deve reggere tutto il peso dell'attacco e ci riesce, con diverse iniziative che mettono in difficoltà la coppia di centrali avversaria. 
All. Gordon 7
Prepara alla grande la partita nonostante le assenze, con un pressing furioso nella prima frazione che non permette agli avversari di esprimere il loro calcio abituale. 

ARBITRO
Essali di Legnano 6.5 Dirige una partita corretta con personalità e seguendo sempre l'azione nonostante i tanti cambi di fronte e i numerosi contatti fisici. 

LE INTERVISTE

Per i padroni di casa ha commentato la sfida il responsabile tecnico del settore giovanile D'Intino«Sono soddisfatto perchè i ragazzi hanno trovato il pareggio nonostante gli avversari abbiano giocato una grande gara. Siamo ancora davanti a tutti e dopo il recupero di venerdì saremo in grado di iniziare a tirare le somme per i nostri obiettivi di quest'anno».

Il tecnico dell'Airoldi, Gordon, ha analizzato così la prestazione dei suoi: «Abbiamo giocato una grandissima partita e meritavamo la vittoria. Avevamo numerose assenze ma nonostante questo i ragazzi ci hanno messo tanto carattere, senza farsi intimorire. Nel finale ho provato a ripiegare sulla difesa a 5 dato che eravamo a corto di fiato, ma purtroppo hanno trovato comunque il pareggio»

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400