Cerca

Under 16

Un rigore cambia la situazione in testa e regala il Titolo Provinciale all'Atletico CVS

Vittoria sulla Baranzatese e aggancio in classifica, ma gli scontri diretti premiano la formazione di Cattaneo, che va ai Regionali

Atletico CVS Under 16

Solo larghi sorrisi per l'Atletico CVS, qui insieme alla presidentessa Monica Briguglio

L'Atletico CVS passa 1-0 sulla Baranzatese, grazie al rigore trasformato da Orofino e oltre ad aggiudicarsi l'accesso ai Regionali, la formazione di Cattaneo guadagna il primo posto del girone finale che vale anche il Titolo Provinciale di categoria. I ragazzi di San Giuliano, con i tre punti, agganciano proprio i gialloblù a quota 9 punti, ma per questa vittoria nello scontro diretto si portano a casa il primato. Tutte e due le società, inoltre, riscattano le delusioni delle altre categorie, con i gialloblù sconfitti in entrambi gli atti conclusivi con i 2005 e i 2008, mentre il CVS ha mancato l'accesso alla finalissima con le due annate di Giovanissimi. Le due compagini dei 2006, infine, volano a braccetto al piano di sopra, in una partita decisa dai rigori: quello segnato da Orofino che vale il successo 1-0 e quello fallito da Cortelazzo a metà ripresa.

GESTIONE DELLA PRESSIONE

Alla vigilia della gara l'Atletico CVS ha a disposizione due risultati per conquistare la promozione, mentre la Baranzatese ha staccato il pass in settimana grazie al successo ottenuto sull'Atletico Alcione. Proprio gli orange possono essere l'ago della bilancia nella sfida alla Lombardina, che può scippare l'obiettivo alla squadra di Cattaneo. I sangiulianesi schierano la formazione migliore possibile, con Roveroni largo a sinistra e Squarzon in mediana, spostando così Cantoni qualche metro più avanti. Viceversa il tecnico gialloblù Fratto può permettersi qualche cambio, ma l'undici schierato dall'inizio testimonia la volontà di conquistare podio del girone. È il CVS a prendere in mano l'incontro, come era lecito aspettarsi, giostrando un giro palla volto a minimizzare i rischi. La corsia destra sull'asse Castrovinci-Orofino pare soluzione da battere con estrema frequenza, prendendo il fondo oppure creando aprendo il campo grazie ai raddoppi portati dalla Baranzatese. A frapporsi sulla strada dei padroni di casa è la coppia centrale Palladino-Makhail, davvero solida e impenetrabile. Lo stesso Orofino conclude a lato un bello scambio tra Pagano e Bomba, con il lancio del centrale per la corsa dell'esterno di Cattaneo. I ritmi non sono mai esagerati, il CVS è tutto sommato abile a non farsi prendere dalla frenesia, pur forse volendo entrare in porta con il pallone. I gialloblù si difendono in maniera compatta e ordinata e si fanno vedere in avanti al termine della frazione. Cortelazzo ha una duplice chance, prima sul traversone di esterno destro da parte di Cappelletti (tocco debole di testa), poi non riesce a sfruttare l'indecisione tra Chiesa e Bomba su uno spiovente.

11 METRI DI FELICITÀ

Nella ripresa Fratto fa rifiatare Mirashi inserendo Montagnaro: così facendo Cortelazzo arretra in mediana. In una situazione fortemente bloccata, ma che comunque premierebbe l'Atletico, serve un episodio per rompere l'equilibrio. Cross dalla destra di Castrovinci, Cortelazzo interviene in maniera abbastanza scomposta con il braccio, obbligando il fischietto di Abbiategrasso a decretare il penalty. Dal dischetto si presenta Orofino che calcia al meglio dagli undici metri: rasoterra, forte e angolato, Scognamiglio si tuffa alla sua destra ma non tocca. L'ingresso di Carniti modifica nuovamente l'assetto in casa Baranzatese, con Cappelletti punta centrale. Proprio in questi minuti si decide la promozione del CVS ai Regionali. Chiesa compie un intervento prodigioso su un contropiede gestito da Cappelletti e finalizzato da Montagnaro, nel mentre la Lombardina si porta in vantaggio sul campo dell'Atletico Alcione. La gara si addormenta progressivamente, con i gialloblù che cercano di salvare l'imbattibilità strappando almeno un pari. L'opportunità arriva nuovamente con un calcio rigore, concesso sempre per fallo di mano di Calero. A differenza di prima, però, Cortelazzo chiude la mattina tutt'altro che indimenticabile tirando fuori con Chiesa battuto. L'ottimo lavoro in fase di contenimento della mediana sangiulianese trova il frutto al triplice fischio, quando esplode la festa rossoblù. Un epilogo incredibile se si pensa a come tutto era iniziato solo due settimane fa.

IL TABELLINO

ATLETICO CVS-BARANZATESE 1-0
RETE:
6' st rig. Orofino.
ATLETICO CVS (4-2-3-1):
Chiesa 7, Castrovinci 6, Morana 7, Ferrara 6.5, Calero 7, Bomba 7, Orofino 7 (32' st Bernardini sv), Cantoni 7, Roveroni 7 (40' st Pugliese sv), Squarzon 7, Pagano 7 (27' st Damiani 6.5). A disp. Oddo, Balzo, Delli Santi, Esposito, Losi, Martinelli. All. Cattaneo 7. Dir. Vallini.
BARANZATESE (4-2-3-1):
Scognamiglio 6, Funes Santos 7, Carvelli 6.5, Cimmino 6.5 (27' st Marzullo sv), Palladino 7, Makhail 7, Bici 6.5 (23' st Suraci sv), Mirashi 6.5 (1' st Montagnaro 6.5), Moustafa 6 (6' st Carniti sv), Cortelazzo 6.5 (40' st Carvelli), Cappelletti 6. A disp. Ali, Rossini, Pellegrino. All. Fratto 6.5. Dir. Marzullo.
ARBITRO:
Famà di Abbiategrasso 6.
ESPULSI:
Esposito (A), Carvelli (B) a fine partita.
AMMONITI:
Cantoni (A), Damiani (A).

La Baranzatese 2006 protagonista di una stagione eccezionale a livello di società

LE PAGELLE

ATLETICO CVS

Chiesa 7 Chiamato in causa un'unica volta, risponde presente in una stagione da protagonista.
Castrovinci 6 All'inizio trova campo per i suoi scatti, poi però cala. Prezioso in difesa nel finale.
Morana 7 Ha sempre l'idea giusta su quello che deve fare nelle triangolazioni. Chiude stremato.
Ferrara 6.5 Detta bene i ritmi offensivi della squadra, richiamando i compagni in copertura.
Calero 7 Aldilà del penalty, dove è sfortunato, segue sempre fedelmente le orme di Moustafa.
Bomba 7 Uomo di apertura della manovra, palla al piede è una garanzia. In difesa pochissimi rischi.
Orofino 7 Sulla promozione c'è soprattutto la sua firma, anche oggi glaciale. (32' st Bernardini sv).
Cantoni 7 Collega al meglio centrocampo e attacco, impedendo a Pagano di restare troppo isolato.
Roveroni 7 Bellissimo duello sulla fascia, mette in campo tutto l'ossigeno. (40' st Pugliese sv).
Squarzon 7 Emerge in maniera prepotente nella ripresa, dopo qualche difficoltà in costruzione.
Pagano 7 Se Orofino mette la firma visibile, lui sigla quella invisibile a inchiostro generoso.
27' st Damiani 6.5 Entra benissimo nel match facendo quello che gli viene chiesto. Prezioso.
All. Cattaneo 7 Il voto è alla gara, vissuta con la giusta pressione. Le motivazioni fanno la differenza.

BARANZATESE

Scognamiglio 6 Anche per lui una mattinata da spettatore, sul rigore intuisce ma è tanto angolato.
Funes Santos 7 Se le suona e se le canta con Roveroni, senza mollare anche quando viene superato.
Carvelli 6.5 Nei minuti d'apertura lascia troppo campo, pur poco aiutato. Chiude da esterno alto.
Cimmino 6.5 Si piazza in mediana e cerca di chiudere le linee di passaggio. (27' st Marzullo sv).
Palladino 7 Eccellente prestazione del centrale, che sbaglia pochissimo e combatte fino in fondo.
Makhail 7 A conti fatti è il migliore in campo, sicuro sui palloni aerei e una tranquillità invidiabile.
Bici 6.5 La gara abbastanza sotto ritmo ne limita le scorribande a qualche sprint. (23' st Suraci sv).
Mirashi 6.5 Una serie di errori in impostazione compensati da quantità tutt'altro che disprezzabile.
1' st Montagnaro 6.5 Esegue bene il ruolo di trequartista, sul suo destro la chance più ghiotta.
Moustafa 6 Pur cercando di svariare è abbastanza preciso in fase di controllo palla. (6' st Carniti sv).
Cortelazzo 6.5 Il più richiamato dalla panchina, protagonista di una mattina dura. (40' st Carvelli).
Cappelletti 6 Non una partita indimenticabile del capitano che non affonda mai la lama del coltello.
All. Fratto 6.5 Il più era fatto e la sconfitta non cancella un cammino nettamente positivo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400