Cerca

Under 16

Juvenilia-O.Trezzanese: i due acuti di Badalati e Leanza dal dischetto portano i primi tre punti ai padroni di casa

I ragazzi di Paglia riescono a gestire con scioltezza la gara con gli ospiti dell'Olimpic Trezzanese, sopratutto grazie ai due gol dell'esterno, che inizia nel migliore dei modi la sua stagione

Badalati Juvenilia Under 16

Il sorriso di Pablo Badalati, perfetto finalizzatore

Comincia bene l'avventura della Juvenilia di Paglia che al "Sada" riesce ad avere la meglio sulla resistenza dell'Olimpic Trezzanese per 3-1. Due squadre molto corte nella gara d'esordio, con alcune pedine chiave assenti che impediscono di dare un giudizio a tutto tondo. I monzesi proveranno a dare fastidio alla Leon, favorita del girone F, ma l'impressione è che la griglia di partenza sia già abbastanza delinata. Di contro, gli arancioneri dell'Adda tenteranno l'assalto alle prime posizioni, magari con uno spirito più combattivo di quello mostrato sul sintetico di Monza.

Rigore che indirizza. I primi giri di lancette mostrano le gambe arrugginite dei ventidue in campo, con gli ingranaggi che al momento viaggiano su frequenze basse. Arioli regala la prima fiammata ai viaggianti, calciando a rete dopo un ottimo scambio con Colombo: Dimmito interviene laddove i centrali avevano fallito e nega al bomber la prima gioia stagionale. Il 10 in maglia arancio è però troppo solo e i due esterni di Mandelli, Borgonovo e Orlando, non hanno il passo e il fisico per avere la meglio su Crintea e Hidalgo. Lo stesso Crintea traccia le prime crepe nella retroguardia dell'Olimpic saltando un leggero Cilfone, ma il suo traversone non trova deviazioni sotto rete. Segue a ruota il penalty contestato dall'ambiente trezzanese: Orlando ripiega difensivamente ma serve suo malgrado Leanza, il cui tentativo di dribbling verso la porta viene stoppato fallosamente da capitan Marzagalli. Proprio il numero 7 in maglia bianca trasforma ottimamente. L'episodio calamita le menti dei ragazzi arancioneri che subiscono lo svantaggio e rischiano il tracollo lasciando voragini agli avversari. Mariani inizia a salire di colpi e confeziona l'assist per il raddoppio di Badalati: taglio backdoor alle spalle di Zanzon e conclusione secca sul primo palo. In precedenza da segnalare una doppia chance sull'asse Mariani-Leanza, entrambe ipnotizzate dall'attento Cancello.

Ripresa al piccolo trotto. Nella ripresa il copione è identico a quello già ammirato ed è la formazione ospite a farsi vedere per prima. Punizione centrale di Arioli che impegna Dimmito, sul proseguimento dell'azione il sinistro di Colombo viene contratto in corner. Anziché prendere coraggio l'Olimpic si spegne sull'onda della stanchezza, non dando mai l'impressione di crederci veramente. La Juvenilia, tuttavia, non è sempre brillante nella gestione del giro palla, neo principale del match per i biancorossoblù. Senza troppa convinzione arriva anche il tris, ancora a firma Badalati, su cui è netta l'ingenuità di Zanzon: il terzino destro ospite lascia troppo campo all'esterno numero 9 che con una puntata in stile calcetto sigla la personale doppietta. I pochi cambi delle due panchine non possono generare grandi benefici e la gara si addormenta progressivamente. Nel finale arriva il gol della bandiera di Arioli, anche se il merito è quasi interamente di capitan Marzagalli, bravo a vincere il duello aereo da cui scaturisce il destro vincente del compagno. Prima del triplice fischio c'è spazio per l'ingenua espulsione di Crintea per somma di ammonizioni.

IL TABELLINO

Juvenilia-O.Trezzanese 3-1
RETI (3-0; 3-1): 13' rig. Leanza (J), 27' e 21' st Badalati (J), 38' st Arioli (O).
JUVENILIA (4-2-3-1): Dimmito 6, Crintea 5.5, Hidalgo 6.5, Sironi 6, Di Cintio 6.5, Romagnolo 6 (1' st Di Corso 6.5), Leanza 7 (28' st Torzillo sv), Manfredi 6.5, Badalati 7.5 (26' st Cicolella sv), Bonetto 6.5 (25' st Arrighetti sv) Mariani 7. All. Paglia.
O.TREZZANESE (4-3-3): Cancello 7, Zanzon 6, Cilfone 6, Borgonovo 6 (10' st Bucur 6), Minuto 6.5, Marzagalli 7, Orlando 6.5, Maffeis 6.5, Colombo 6.5 (24' st Fall 6.5), Arioli 7, Alvarez Arrieche 6.5. A disp. Cano. All. Mandelli.
ARBITRO: Stocco di Seregno 6.
AMMONITI: Torzillo (J), Zanzon (O), Minuto (O), Maffeis (O).
ESPULSO: 39' st Crintea (J).

LE PAGELLE

JUVENILIA
Dimmito 6 Qualche piccola sbavatura e una grande parata su Arioli nel tabellino.
Crintea 5.5 Si fa un po' pregare prima di affondare nel burro, deve far valere di più la falcata in progressione. Incredibile la sciocchezza che costa l'espulsione.
Hidalgo 6.5 Partita soprattutto difensiva per contenere Borgonovo, impreziosita da una veronica difensiva che strappa applausi convinti.
Sironi 6 Insieme a Manfredi è costantemente richiamato dal suo tecnico, poiché fatica a gestire in palloni in uscita. Più sicuro a risultato acquisito.
Di Cintio 6.5 Aiuta Romagnolo all'occorrenza ed è buona l'intesa anche con Di Corso. Perde il duello aereo con Marzagalli sul gol avversario ma è una sbavatura che non inficia il risultato alla fine.
Romagnolo 6 Si trova spesso a inseguire Arioli fuori dall'area uscendo dalla comfort-zone.
1' st Di Corso 6.5 Non ha grande lavoro da sbrigare ma fa praticamente tutto bene.
Leanza 7 Ottimo primo tempo dove viaggia praticamente incontrastato sulla destra. Ripresa che segue l'andamento compassato della squadra. (28' st Torzillo sv).
Manfredi 6.5 I venti minuti iniziali sono un mezzo incubo fatto di passaggi sbagliati, poi la seconda frazione lo vede molto più propositivo al tiro.
Badalati 7.5 Parte da punta ma vira rapidamente sull'esterno dove fa quello che vuole. Non deve quasi mai ripiegare e così risulta fresco e pimpante (26' st Cicolella sv).
Bonetto 6.5 Il suo massimo lo dà nei calci d'angolo, battuti bene ma senza finalizzazione. Meno presente nel vivo del gioco che si sviluppa in corsia (25' st Arrighetti sv).
Mariani 7 La cosa migliore la compie dal punto di vista tattico. Movimenti sempre puntuali ed efficaci per aprire il campo agli esterni, meritava la segnatura.
All. Paglia 6.5

O.TREZZANESE
Cancello 7 Partita molto incoraggiante per presenza mentale: stilisticamente top un paio di parate.
Zanzon 6 Come confessatoci dal suo allenatore il ragazzo ha bisogno di tempo per abituarsi, certo le sue distrazioni si rivelano fatali.
Cilfone 6 Da terzino sinistro non viaggia granché bene, facendosi saltare puntualmente. Da centrale a uomo su Mariani va meglio ed è più collaborativo.
Borgonovo 6 Gli manca la falcata per giocarsela su Hidalgo che lo doma senza problemi. Bene comunque l'essere propositivo verso i compagni.
10' st Bucur 6 Entra con una convinzione sotto i tacchetti e un'indolenza gratuita che fa irritare, poi inizia finalmente a puntare il suo uomo.
Minuto 6.5 Forzato a sinistra dopo i buchi di Cilfone non può fare molto: le sue qualità da difensore centrale non lo proiettano in avanti.
Marzagalli 7 Ci fossero stati undici Marzagalli avremmo visto un'altra partita: sul penalty è sfortunato ma l'assist da prima punta è pregevole.
Orlando 6.5 Lotta e si sbatte contro un avversario che ne ha di più sulla corsa. Qualche buono spunto c'è ma la giornata è davvero dura.
Maffeis 6.5 Il vero highlight del suo match è l'incredibile ammonizione nel finale. Per il resto una buona gara da frangiflutti e costruttore di gioco.
Colombo 6.5 Non sa mai se ascoltare l'allenatore o il padre dalla tribuna, dei tre mediani è quello che tira fuori dal cilindro qualcosa in più degli altri (24' st Fall 6.5).
Arioli 7 Gli manca come il pane un partner d'attacco che lo supporti (sarebbe Cano ma non è in condizione), altrimenti deve farcela con la tecnica individuale.
Alvarez Arrieche 6.5 Anche per lui una prova generosa dove dà il massimo compatibilmente con le possibilità.
All. Mandelli 6

LE INTERVISTE

Paglia, all. Juvenilia: "Buona partita con qualche errore commesso solo quando siamo scesi di condizione fisica. Sono contento in generale anche se non mi piace prendere gol soprattutto quando siamo noi a concederlo". "In mediana avevamo qualche assenza e i ragazzi hanno dovuto stringere i denti. Non siamo riusciti a rifiatare e anche i cambi devono entrare con più cattiveria".

Mandelli, all. O.Trezzanese: "Siamo venuti a Monza davvero ridotti all'osso. La gara è stata abbastanza equilibrata, l'episodio del rigore non mi ha convinto e anche sul raddoppio il giocatore era in posizione irregolare". "Speriamo di recuperare alcuni ragazzi per lavorare meglio come gruppo, però l'atteggiamento mentale non mi è piaciuto. In settimana faremo un amichevole con la Giana per avere nuove indicazioni".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400