Cerca

Under 16

Pierino Ghezzi-Sporting Valentino Mazzola: è Gjondrekaj a prendersi lo scettro e a consegnare il derby tra le mani degli ospiti

Si conclude 0-1 il derby di Cassano d'Adda con il gol del bomber granata e una super prestazione del capitano Artion Zefi, la squadra di Di Meo strappa altri tre punti

Artion Zefi Sporting Mazzola

Il capitano e migliore in campo nel derby, Artion Zefi, vero fulcro e uomo in più dello Sporting Valentino Mazzola

I derby sono sempre derby. In qualsiasi categoria, a qualsiasi livello. Sono tra le partite più sentite della stagione e anche nelle giovanili non c'è alcuna differenza. Gare emozionanti e cariche di adrenalina. Dev'essere quello che hanno provato i giocatori scesi in campo per Pierino Ghezzi-Sporting Valentino Mazzola, stracittadina di Cassano d'Adda terminata 0-1. Il matchwinner è stato Denis Gjondrekaj, che va ancora in gol e questa volta decide una partita pesantissima per la compagine di Di Meo.

La partita è stata combattuta e vissuta da entrambi i fronti, con le squadre che dopo una primissima fase di studio hanno iniziato un scontro senza esclusione di colpi per trovare il vantaggio. Il tutto sulla splendida cornice di un centro sportivo che ha accolto i tifosi delle due squadre, i quali hanno fatto di tutto per supportare i propri giovani beniamini in campo. Con i continui ribaltamenti di fronte, sono le difese ad essere le grandi protagoniste di giornata, ma quella del Pierino Ghezzi deve cedere quando Gjondrekaj riesce a trovare l'angolo giusto ed a gonfiare la rete, facendo 1-0 per i suoi. Questo sarà poi l'episodio decisivo, come decisiva è anche la prestazione del capitano Artion Zefi, che si carica tutta la squadra sulle spalle e con le sue geometrie e la sua visione di gioco riesce ad essere il fulcro di tutte le giocate dei suoi compagni.

A fine partita lo stesso Zefi, sulla squadra e sul risultato, ha detto: «Stiamo lavorando bene, in campo durante le partite ma soprattutto in settimana. Cerchiamo di impostare e di giocare in maniera ragionata, così da creare molte occasioni, proprio come abbiamo fatto oggi. Il merito è del gruppo, non dei singoli, e anche delle indicazioni che ci dà il mister, che ha capito alla perfezione come dobbiamo giocare per fare bene».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400